Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Signor Ford

L'erudita

Post raccomandati

Ma voi riuscite a parlarci?? Perché alle mail, ammeso che arrivino, non rispondono mai e non c'è un numero di telefono. Non capisco come riescano ad avere rapporti con gli autori e gli aspiranti tali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho pubblicato con loro a febbraio 2013 già con il marchio L'Erudita di Giulio Perrone Editore. In realtà la piccola CE aveva lo scopo di fare scouting per Perrone, e lo ha fatto bene direi. Solo che l'ambizione era davvero troppa. 10/12 titoli al mese non consentono di seguire gli autori, come è stato detto diversi topic fa, e la distribuzione e promozione è stata praticamente inesistente. Le ristampe un'utopia. Pare che a marzo 2014 (quindi a breve) ci saranno novità per l'Erudita. Vi farò sapere.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho pubblicato un romanzo con loro a novembre 2012 (sono stata fra i sei romanzi del loro esordio). Tanto entusiasmo all'inizio, poi mi sono sentita abbandonata. Io abito lontana da Roma, per cui non ho nemmeno potuto "godere" di un qualche evento organizzato da loro. Nella mia zona ho fatto da me, ma nessun appoggio da parte loro.

Peccato, perché l'edizione è molto curata, migliore rispetto al vecchio "PerroneLab" (con cui avevo pubblicato il mio primo romanzo).

Dopo aver firmato il contratto con loro avevo ricevuto un'altra proposta da Bianca&Volta, chissà se sarebbe stato meglio pubblicare con loro...

In ogni caso ora, per il mio terzo lavoro attualmente in preparazione, voglio guardarmi in giro e tentare altre strade (io sono capitata nel "clan" Perrone per caso, e non ho avuto la voglia né la pazienza di andare a cercare altrove)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo non ho buone notizie. Io ho pubblicato con loro ad aprile 2013. Il mese scorso però mi hanno comunicato che la casa editrice (nel frattempo divenuta in realtà un marchio della Giulio Perrone editore) chiude definitivamente. Hanno fatto fuori tutte le copie rimaste invendute, quindi ora è impossibile anche ordinarle su ibs.it. Resta ovviamente in piedi la casa madre.

 

P.S. Se tuttavia qualcuno spasima per avere il mio libro, sono in grado di fornirne diverse copie a prezzo stracciato ! :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tutti gli autori L'Erudita (me compresa) hanno riavuto indietro i diritti d'autore, quindi questa CE non è più operativa. Le copie invendute credo siano state ritirate da chi ne aveva ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Al Salone del libro di Torino ho avuto modo di parlare con Maria Franscesca Gagliardi, già editor per Mondadori e altre grandi CE, la quale mi ha parlato de L'erudita. E in effetti allo stand di Perrone c'era questa "sotto-casa editrice". Possibile che abbiano riaperto sotto una guida nuova?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me hanno riaperto con una nuova formazione. Domani avrò modo di sentire Francesca Gagliardi e vi farò sapere.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Mah... Ho visto che nel 2016 hanno già pubblicato oltre 30 libri... Non capisco il criterio di scelta... 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho parlato con uno dei redattori, in base a quanto mi ha detto riporto quanto segue.

 

L'erudita ha chiuso e riaperto, stavolta come casa editrice a sé. Pubblicano esordienti, seguono l'autore, editing e correzione di bozze a loro spese. Non hanno ufficio stampa, ma si impegnano a inviare i PDF a chi di dovere, a organizzare presentazioni in tutta Italia, etc. Non amano i concorsi letterari importanti, in quanto secondo loro sono pilotati (e non hanno tutti i torti).

Prima tiratura 150 copie (ovviamente aumentabili in seguito), diritto d'autore pari al 7%, rendicontazione a marzo per l'anno precedente, contratto di 1 anno. Su quest'ultimo punto, il ragazzo mi ha detto che lo fanno per far sì che, se vuole, l'autore può poi pubblicare con altri. Quasi inutile dire che è comodo anche per loro nel caso il prodotto non venda.

Ho letto il contratto, non ci sono clausole strane, diritti di opzione, costi nascosti. È tutto nero su bianco.

Pubblicano romanzi, raccolte di racconti e sillogi poetiche (con molte riserve). Un libro di 150-200 pagine costa dai 13 ai 16 euro. Secondo il redattore sono distribuiti in tutte le librerie indipendenti (non in quelle di catena) e sui classici store online (ma non so se i libri sono effettivamente presenti o vanno ordinati con le consuete problematiche dovute a librai pigri o scocciati). Di sicuro erano presenti al Salone di Torino, nello stesso stand di Perrone.

 

Ora, a vedere da quanto detto sembrano seri e, almeno a parole, fanno molto più della media delle piccole CE. La cosa che mi preoccupa è la stabilità: avendo (ri)aperto da poco stanno formando il catalogo, ma d'altronde la direzione di Francesca Gagliardi (già editor di Mondadori e fondatrice di LibroCiak) e la vicinanza con Perrone (la redazione è nello stesso appartamento) sono due fattori positivi. Non ho avuto modo di leggere niente di loro (problema che risolverò a breve, avendo ordinato un romanzo), ma i testi sembrano ben fatti.

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nessuno. Su Facebook vedo che organizzano presentazioni ma ho chiesto in diverse librerie e i loro libri sono raramente disponibili.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pare che abbiano cambiato sito, adesso è www.lerudita.it. Ho aggiornato il primo topic.

 

@AloneInTheDark T'invito a rispettare il regolamento. Non è consentito l'uso di più di un punto esclamativo consecutivo e di tre punti di sospensione consecutivi (l'hai fatto in un altro topic).

Ti consiglio caldamente anche di presentarti nell'apposita sezione. ;) 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 24/10/2016 at 17:48, Black dice:

Pare che abbiano cambiato sito, adesso è www.lerudita.it. Ho aggiornato il primo topic.

 

@AloneInTheDark T'invito a rispettare il regolamento. Non è consentito l'uso di più di un punto esclamativo consecutivo e di tre punti di sospensione consecutivi (l'hai fatto in un altro topic).

Ti consiglio caldamente anche di presentarti nell'apposita sezione. ;) 

 

Mi sono presentato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con L'Erudita ho pubblicato una poesia su un'antologia a tema "tempo" uscita qualche settimana fa. La richiesta di partecipare alla raccolta mi arrivò dalla Giulio Perrone, con la quale anni addietro pubblicai racconti e poesie in diverse antologie, sia a marchio Lab che a marchio Giulio Perrone Editore. Come da sito, e come da dicitura all'interno dell'antologia, è un marchio della Perrone a tutti gli effetti e suppongo che chi invia le proposte a quest'ultimo abbia buone probabilità di venire dirottato qui (un po' come succedeva con PerroneLab). A differenza di Lab mi sembra che vi sia comunque abbastanza autonomia per questa sigla (ha un sito e un catalogo tutto suo, cosa che Lab non aveva). La qualità della carta è buona e in generale i volumi sono curati meglio di quelli usciti per il vecchio marchio Lab ma, ovviamente, meno curati dei volumi editi per la casa madre. Nessuna richiesta di acquisto copie da L'Erudita come da Lab e Perrone. Ovviamente la mia esperienza con Perrone e le sue sigle si limita alle antologie. L'antologia in questione è stata presentata a Roma un po' in sordina, ma da fb e dal sito alcune presentazioni dei loro volumi sono visibili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualche esperienza recente con questa CE? Sono stato contattato per inviare la mia opera completa (dopo aver inviato sinossi, due capitoli e biografia). 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho recentemente ricevuto una proposta di contratto, dopo qualche scambio di mail e un incontro preliminare faccia a faccia in sede da loro a Roma, al quale mi avevano invitato dopo aver letto il mio testo. Persone serie e oneste, contratto chiaro e senza alcun tipo di inganno o richiesta di contributo. Ho rifiutato principalmente per la mancanza di un vero e proprio editing (ci sarebbe stata solo una correzione di bozze, o come mi hanno detto "editing formale") ma credo che li contatterò ancora in futuro, nel caso in cui avrò un nuovo testo da proporre, ma differenti aspettative ed esigenze da parte mia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@reeebs Grazie della risposta! Anche a me sembrano persone serie, e questo mi fa tanto piacere. Mi chiedevo se ti hanno detto qualcosa che riguardava la distribuzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

@Simon

Io ho rifiutato. Non mi sembra un comportamento corretto scrivere a una CE (la Giulio Perrone) e ricevere risposta da un'altra (l'Erudita). Evidentemente i primi hanno reputato di non voler pubblicare l'opera e l'hanno dirottata su quest'altra.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Com'è indicato in fondo alla pagina "Chi siamo", in basso a destra (e come riportato dagli aggiornamenti della scheda introduttiva qui sul forum):

 

Cita

L’Erudita è un marchio della Giulio Perrone Editore Srl.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Nuwanda Capisco il tuo punto di vista, ma mettiamo ipoteticamente caso che il tuo romanzo sia buono e abbia un discreto successo. Avere a che fare con una CE che è direttamente legata alla Giulio Perrone, mi sembra qualcosa di positivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho pubblicato il mio primo romanzo con loro, dopo aver vinto un loro concorso che metteva appunto in palio la pubblicazione. Posso dire che l'intera esperienza è stata positiva, che si tratta di persone serie e soprattutto di aver ricevuto da loro l'editing di cui sentivo di avere bisogno. La loro giovane editor - che però non credo lavori più lì - è stata davvero in gamba soprattutto nel suggerirmi dove "tagliare", che non è cosa facile. Mi hanno anche organizzato un paio di presentazioni e messo in contatto con alcune loro autrici che nel tempo sono diventate persone amiche. Le note dolenti riguardano soprattutto la distribuzione, nonché la mancanza di ebook. Il problema  principale (per quanto mi riguarda) è stato che il libro non era ordinabile nelle varie Feltrinelli, Mondadori etc. Ma trovate tutto nel post di Darvax2 più sopra. E' un ottimo riassunto delle loro condizioni contrattuali. 

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno, sono stato contattato anch'io. Mi chiedono un primo incontro in sede. Per me non è logisticamente facile. Volevo avere maggiori informazioni da chi ha già pubblicato recentemente con loro. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×