Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Signor Ford

L'erudita

Post raccomandati

2 ore fa, ElleryQ ha detto:

@LuckyLuccs , @Ivan Collura , considerando che ciascun utente è libero di compiere le proprie scelte (ponderate o azzardate che siano) su cui si può essere anche in disaccordo, vi invito a disquisire in altre sezioni circa l'opportunità o meno di una pubblicazione a pagamento e continuare qui con le sole esperienze personali. In quanto tali, esse possono benissimo essere opinabili, ma cerchiamo di esporre le nostre opinioni e/o rimostranze in merito nelle aree apposite. Grazie. :)

 

chiedo scusa, ho risposto in questo senso perché @Ivan Collura aveva espressamente chiesto un consiglio.

Continuiamo in privato.

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 17/1/2013 alle 13:41, Rossella ha detto:

Ho ricevuto proprio ora una proposta di pubblicazione per un manoscritto inviato a metà novembre. L'impressione è quella di avere a che fare con persone serie e competenti. Sono felice, anche se non sono ancora sicura della mia scelta perché ho un'altra proposta in ballo. Alla fine andrò da chi mi ispira più fiducia. :saltello:

Alla fine per chi ha optato?

 

Il 8/2/2013 alle 11:32, Gattina91 ha detto:

ragazzi ma in prima battuta bisogna mandargli solo la sinossi o anche il testo completo?

grazie della risposta... io ho problemi a scrivere la sinossi : Angle :

La sinossi merita la massima attenzione. E' il biglietto da visita... Solo una sinossi interessante può innescare la curiosità di sfogliare, e casomai leggere, il libro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/1/2019 alle 15:27, Starpas59 ha detto:

Buon pomeriggio a tutti, sono nuova qui e non ho ancora capito bene come funziona e cosa ci faccio, ma vorrei intervenire a proposito di "L'Erudita" e confermare che è tutto vero, non chiedono alcun contributo, nè ti obbligano ad acquistare copie del libro, ho pubblicato con loro il mio primo romanzo, *Editato dallo Staff*, senza spendere un centesimo, sono pieni di entusiasmo, disponibili e tanto carini, sono un piccolo gruppo, ma ti supportano come possono e alle spalle hanno comunque Giulio Perrone. 

La supervisione della GIULIO PERRONE è concreta? In quali librerie viene distribuito il libro?

  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Angelo C. I post di due degli utenti che hai citato risalgono al 2013; entrambi gli utenti non sono più attivi, quindi non potranno risponderti. Ti chiedo, inoltre, di non scrivere più post consecutivi, ma di accorpare tutti i tuoi messaggi in un unico post.

Ricordati anche che da regolamento non è permesso scrivere in maiuscolo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io ho ricevuto la "mail fotocopia". Alla mia proposta di conoscerci su Skype (evitando di fatto il viaggio a Roma) non hanno neppure risposto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo lungo tempo torna a scrivere sull'argomento, anche per rispondere a @Psyd che al tempo mi aveva risposto.

Aggiungo che ebbi altri colloqui con la scrittrice che aveva pubblicato con loro e rimasi senza parole quando, alla mia richiesta di informazioni sul numero di copie stampate ed eventuali ristampe, mi disse che le copie erano "poche ma giuste, anche perché se erano di più non avrei saputo come piazzarle" [testuale]. Naturalmente evitai anche di risponderle e la cosa si chiuse lì.

 

A mio avviso, questa non è una casa editrice. È una tipografia, in conto vendita.

Stampano il libro in 150 copie e poi l'autore le vende fino ad esaurimento del suddetto numero (se riesce). Fine.

 

All'epoca mi guardai bene dall'accettare anche grazie ai numerosi contributi su WD, oggi mi sono fatto una precisa idea su questo modo di operare di questa CE e altre piccole realtà che adottano gli stessi metodi. Mi accodo ad altri utenti di WD che hanno proposto di creare una terza categoria di CE per questo tipo di realtà. 

Tecnicamente sono CE free, ma altrettanto tecnicamente non sono CE perché non adempiono a nessuno dei compiti che spettano normalmente a questo tipo di aziende limitandosi ad assolvere funzioni di un altro tipo di realtà a tutti note come tipografie.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×