Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite Lem Mac Lem

Premio Neri Pozza

Post raccomandati

“Il sistema di analisi, selezione e valutazione delle opere presentate sarà insindacabilmente stabilito da Neri Pozza editore”

Aspetta però, questa frase appare in tutti i concorsi letterari... la giuria decide e nessuno può appellarsi contro quella decisione, è anche normale se ci pensi bene e ripeto è comune a tutti i concorsi.

... e poi la frase è riferita alla selezione delle prime 12 opere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Beh ma scusate, se pensate che dietro ci siano tutte 'ste macchinazioni non partecipate e fine.

Per una volta che un editore mette in palio gran bei soldoni state tutti facendo le pulci al concorso, ma che è :sss:

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh ma scusate, se pensate che dietro ci siano tutte 'ste macchinazioni non partecipate e fine.

Per una volta che un editore mette in palio gran bei soldoni state tutti facendo le pulci al concorso, ma che è :sss:

si beh, i gran bei soldoni se vogliamo fare le pulci fino in fondo li mette il main sponsor Pal Zileri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Boh, non capisco bene i vostri sospetti. Neri Pozza avrebbe messo su un concorso farlocco per far vincere 25mila euro a un autore che la c.e. già conosce (magari pure un autore già famoso); e contestualmente vorrebbe fregare 4 finalisti pubblicandone gratis le opere immortali nonchè sicuri best-seller internazionali, arricchendosi alle loro spalle. :emh:

Le mie domande sono:

1) perchè fare un concorso per pubblicare uno che conosci già, dandogli anche più soldi di quelli che potrebbe mai guadagnare con i semplici diritti d'autore? Dal punto di vista economico è un delirio.

2) perchè farsi pubblicità dicendo che si vogliono trovare nuovi autori e poi far vincere un autore già famoso? Dal punto di vista dell'immagine è un boomerang.

3) perchè ingannare i 4 finalisti fregando loro i diritti d'autore e costringendoli a pubblicare gratis? Se i romanzi dei finalisti saranno così fantastici e venderanno così tanto, la c.e. comunque ci guadagnerà, anche facendo dei normali contratti. Se le opere invece venderanno poco (come, ahimè, è altamente probabile), non è che non pagare i diritti coprirà l'investimento (sbagliato) dell'editore. In entrambi i casi, sarebbe darsi una zappa sui piedi, per Neri Pozza.

Io mi farei meno problemi. Se vogliono fregarci, lo faranno; ma almeno in modo più redditizio per loro. :XD:

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Boh, non capisco bene i vostri sospetti. Neri Pozza avrebbe messo su un concorso farlocco per far vincere 25mila euro a un autore che la c.e. già conosce (magari pure un autore già famoso); e contestualmente vorrebbe fregare 4 finalisti pubblicandone gratis le opere immortali nonchè sicuri best-seller internazionali, arricchendosi alle loro spalle. :emh:

Le mie domande sono:

1) perchè fare un concorso per pubblicare uno che conosci già, dandogli anche più soldi di quelli che potrebbe mai guadagnare con i semplici diritti d'autore? Dal punto di vista economico è un delirio.

2) perchè farsi pubblicità dicendo che si vogliono trovare nuovi autori e poi far vincere un autore già famoso? Dal punto di vista dell'immagine è un boomerang.

3) perchè ingannare i 4 finalisti fregando loro i diritti d'autore e costringendoli a pubblicare gratis? Se i romanzi dei finalisti saranno così fantastici e venderanno così tanto, la c.e. comunque ci guadagnerà, anche facendo dei normali contratti. Se le opere invece venderanno poco (come, ahimè, è altamente probabile), non è che non pagare i diritti coprirà l'investimento (sbagliato) dell'editore. In entrambi i casi, sarebbe darsi una zappa sui piedi, per Neri Pozza.

Io mi farei meno problemi. Se vogliono fregarci, lo faranno; ma almeno in modo più redditizio per loro. :XD:

Risposte:

1- Vai sul sicuro quando esci in libreria e nelle presentazioni

2- La pubbliclità maggiore è incentrata sui termini manoscritti inediti, non su autori inediti

3- Non ho ancora capito la questione dei finalisti, ma quello che capisco è che con uno sponsor prestigioso come Pal Zileri le spalle sono coperte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Per cortesia, ora basta. Va bene essere diffidenti, ma questo è complottismo. Se mai apriremo una sezione sulla Fantaeditoria potrete divertirvi tantissimo, ma ora basta con le speculazioni complottistiche da bar.

Grazie.

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho mai detto la mia su questa questione, ma ho letto tutto quello che avete scritto. Ora però voglio dire anch'io la mia.

Il fatto che si parli di Neri Pozza non vuol dire assolutamente nulla. Dove sta scritto che una casa editrice piccola è più propensa ad aggirare i giovani autori rispetto a una casa editrice medio grande? Ho provato a contattarli anch'io e, guarda caso, hanno risposto solo a quello che volevano rispondere loro. Sulla questione della pubblicazione dei 4 finalisti non hanno detto nulla. Sarò un malpensante, ma sapete come si dice "a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si prende". Volete sapere come la penso io? Il vincitore sarà un autore già conosciuto nell'ambiente, mentre le quattro opere finaliste saranno realmente degli esordienti, solo che non riceveranno un centesimo per le vendite del loro libro. Altrimenti non si spiegherebbe il perché della non risposta al famoso quesito. Rispondono a tutto tranne che quella domanda. Siccome io credo nel mio romanzo, preferisco non partecipare a questo concorso. Mi piangerebbe il cuore nel vedere la mia opera in mano a dei presunti sciacalli che ci guadagnano alle mie spalle, non lasciandomi neanche le briciole.

In bocca al lupo a coloro che parteciperanno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma perché bisogna calunniare così tanto su un concorso del genere? E anche se fosse? Voglio dire, se i quattro finalisti verranno veramente pubblicati da Neri Pozza è vero che non riceveranno i venticinquemila euro, ma comunque 1) Saranno pubblicati da una CE di tutto rispetto; 2) Avranno comunque un contratto con Neri Pozza, che non penso dirà "Vi pubblichiamo il libro ma non riceverete manco un centesimo dalle vendite". Quelli che non verranno scelti si metteranno l'anima in pace, pazienza non essere presi da Neri Pozza, ho comunque un manoscritto in cui credo tra le mani, lo invierò ad altre CE.

Non capisco per quale motivo bisogna farsi tutti questi problemi...

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma perché bisogna calunniare così tanto su un concorso del genere? E anche se fosse? Voglio dire, se i quattro finalisti verranno veramente pubblicati da Neri Pozza è vero che non riceveranno i venticinquemila euro, ma comunque 1) Saranno pubblicati da una CE di tutto rispetto; 2) Avranno comunque un contratto con Neri Pozza, che non penso dirà "Vi pubblichiamo il libro ma non riceverete manco un centesimo dalle vendite". Quelli che non verranno scelti si metteranno l'anima in pace, pazienza non essere presi da Neri Pozza, ho comunque un manoscritto in cui credo tra le mani, lo invierò ad altre CE.

Non capisco per quale motivo bisogna farsi tutti questi problemi...

La domanda è:

1. pubblicheresti gratuitamente? Non tutti lo farebbero.

2. Non possiamo vivere per ipotesi, ma dal momento che questi non rispondono alle mail...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso che avranno parecchio da fare se non rispondono alle mail, chiedere informazioni è lecito, non lo metto in dubbio, ma perché dannarsi l'anima pensando alle ipotesi più assurde? Tra un po' diventerà una associazione a delinquere. Andiamo è un concorso da favola che da una grande opportunità a tutti, dal grande entusiasmo si è passati alla teoria del complotto.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso che avranno parecchio da fare se non rispondono alle mail, chiedere informazioni è lecito, non lo metto in dubbio, ma perché dannarsi l'anima pensando alle ipotesi più assurde? Tra un po' diventerà una associazione a delinquere. Andiamo è un concorso da favola che da una grande opportunità a tutti, dal grande entusiasmo si è passati alla teoria del complotto.

Nshan, non rispondono solo a questa domanda, per il resto rispondono a qualsiasi email... comunque ognuno farà le sue scelte, noi stiamo solo cercando di ragionare su una situazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso che avranno parecchio da fare se non rispondono alle mail, chiedere informazioni è lecito, non lo metto in dubbio, ma perché dannarsi l'anima pensando alle ipotesi più assurde? Tra un po' diventerà una associazione a delinquere. Andiamo è un concorso da favola che da una grande opportunità a tutti, dal grande entusiasmo si è passati alla teoria del complotto.

Nshan, non rispondono solo a questa domanda, per il resto rispondono a qualsiasi email... comunque ognuno farà le sue scelte, noi stiamo solo cercando di ragionare su una situazione.

Sì, ma fare il punto della situazione significa anche non pensare cose assurde. Ovvio che ognuno fa come vuole, ma pensateci: Perché mai Neri Pozza dovrebbe fare una "magagna" di questo calibro rischiando di mandare un lavoro che dura da decenni nell'immondizia? Non è controproducente?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma non avete ancora capito?

Tutte queste polemiche sono solo un metodo per far abbassare il numero di iscrizioni!

Che diabolici che siamo! Vincerò ioooooooooo! Uahahaahahah! :fu:: Twisted :

Mi sembra già di nuotare come zio Paperone nei 25 mila in gettoni d'oro... :bava:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Signor Ford

Potrebbero decidere di non rispondere perché potrebbero o meno riservarsi la discrezione di non pubblicare gli altri finalisti. Potrebbero decidere di non rispondere perché non leggono tra le righe. Potrebbero decidere di non rispondere perché magari non hanno certezza nemmeno loro di quel che faranno: magari riceveranno un solo testo valido, 4 brutti ma meno peggio (per tanti motivi, dall'argomento al genere al ben scritto ma noioso o fuori dalle nostre politiche) e quindi potrebbero non sentirsela di impegnarsi su quel versante. Potrebbero decidere di non rispondere perché magari si sono indisposti delle continue domande su quel preciso punto e ne fanno una questione di principio. Ho davanti un editore serio che fa lavori di qualità ed è noto a tutti. Ho davanti un editore che comunque è un'impresa e fa il suo preciso interesse economico per rimanere a galla. Ho davanti un editore che ha fatto un concorso aperto a tutti.

Allora, potremo anche scoprire che Neri Pozza non pubblicherà nessun altro a parte il vincitore, potremo avere tutte le riserve di questo mondo ma la verità fino agli esiti e anche oltre non lo sapremo mai.

Non siamo convinti? Non partecipiamo.

Questo avanzare ipotesi sibilline e vedere il marcio su tutto inizia a essere svilente anche a chi come me passa a leggere e basta.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tra le ipotesi più varie, io intanto mi sto chiedendo se gettarmi per due mesi sul mio (unico) romanzo che da anni alberga tra i files di word e che chiaramente non ho mai finito...ce la potrei fare???

Noooooo!!

25.000

25.000

25.000

Forse in effetti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me si sta veramente perdendo il contatto con la realtà, a furia di vedere complotti dietro ogni angolo...perchè un conto sono le sacrosante preoccupazioni di ordine contrattuale, finanziario, un sano pragmatismo, altro a dirsi il complottismo o il relativismo più spinto.

Perchè se è vero che una casa editrice affermata o con tradizione alle spalle non è necessariamente una garanzia assoluta di affidabilità, è proprio considerando la prospettiva in termini pragmatici che si vede che gran parte di queste preoccupazioni lasciano il tempo che trovano.

Una casa editrice come la Neri Pozza, comparando costi e benefici che discenderebbero da mosse contrattualmente discutibili, avrebbe più da perdere che da guadagnare. E' una casa editrice i cui autori vengono recensiti, partecipano a presentazioni, rilasciano interviste, ha una sua oggettiva fama qualitativa, figuriamoci un autore pubblicato con un metodo discutibile che cosa potrebbe mai dire...in termini di immagine sarebbe una mossa ridicola e per loro controproducente

E proprio per questo potrebbero tranquillamente non rispondere, trovando la domanda abbastanza offensiva. Fermo rimanendo che un autore potrebbe, stante la differente qualificazione giuridica intercorrente tra pubblicazione e divulgazione, aver a pretendere nelle giuste sedi

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite *Lili*

...ce la potrei fare???

Noooooo!!

Attenzione alla punteggiatura. Un solo punto esclamativo, un solo punto di domanda, tre puntini di sospensione... e niente ripetizioni di lettere (es: Noooooooo).

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hanno risposto:

Gentile Manuela,

la ringrazio per la sua email.

Nel caso la sua opera dovesse essere selezionata tra le 5 opere finaliste, i diritti rimarranno di sua esclusiva proprietà e la sua opera non verrà da noi pubblicata.

Tuttavia, nel caso si decidesse di promuovere alcune delle opere finaliste sulla stampa italiana, ci riserviamo il diritto di concedere ai giornali la divulgazione di brevi estratti dell’opera a fini promozionali. Si tratterà in ogni caso solo di brevi estratti.

Modificato da Manuela82

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Signor Ford

Hanno risposto:

Gentile Manuela,

la ringrazio per la sua email.

Nel caso la sua opera dovesse essere selezionata tra le 5 opere finaliste, i diritti rimarranno di sua esclusiva proprietà e la sua opera non verrà da noi pubblicata.

Tuttavia, nel caso si decidesse di promuovere alcune delle opere finaliste sulla stampa italiana, ci riserviamo il diritto di concedere ai giornali la divulgazione di brevi estratti dell’opera a fini promozionali. Si tratterà in ogni caso solo di brevi estratti.

ora è chiaro. Figura come opera finalista, ma non la pubblicano. Oddio, arrivare in finale, è comunque un buon riconoscimento ai fini della soddisfazione personale, certo... i soldini sarebbero meglio :eheh:
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Piaccia o non piaccia il linguaggio giuridico opera una differenza netta tra divulgazione e pubblicazione, come avevo scritto anche sopra. Non si sarebbero mai esposti ad una condotta ambigua, perchè avrebbero corso il rischio di impegolarsi in una bega legale dagli ovvi nefasti ritorni pubblicitari.

Il discorso dei finalisti è importante. C'è una buona possibilità che anche qualcuno tra loro finisca pubblicato, stando alle parole del direttore della Neri Pozza (intervista che avevo pubblicato qualche tempo addietro in questo stesso thread); ad ogni modo sarà una vetrina di indubbia rilevanza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Io mi auguro che gli scettici complottisti si asterranno dal partecipare. Dopotutto è solo una mail, nemmeno in posta certificata, non ha alcun valore. Chi ve lo fa fare di fidarvi?

(Sì, sono acida. Sì, mi sono stufata delle ipotesi di complotto. Sono sempre stata una fan di Paolo Attivissimo.)

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho pubblicato la risposta perché era giusto che tutti sapessero cosa ha da dire la casa editrice, poi ognuno ha la propria testa per ragionare :) Io a prescindere non partecipo arrivati a questo punto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho pubblicato la risposta perché era giusto che tutti sapessero cosa ha da dire la casa editrice, poi ognuno ha la propria testa per ragionare :) Io a prescindere non partecipo arrivati a questo punto

perchè non partecipi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perché il romanzo l'ho mandato in giro e temo che se una ce me l'accetta e finisce per puro caso (sedere sisi) in finale al NeriPozza, il fatto che pubblichino magari alcuni pezzetti come da accordi mi precluda il fatto che la CE con cui sono in trattative me lo consideri ancora inedito... boh non so come vanno questi meccanismi e quando non ho le certezze matematiche delle cose non le faccio :)

Ad averlo saputo prima (per tempo) non avrei mandato in giro il romanzo.

Modificato da Manuela82

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ehm, scusa, hai pensato alla pubblicità e alla visibilità che ti darebbe arrivare in finale in un concorso indetto da un editore famoso per la durezza della selezione? Che magari una ce piccola, pubblicando uno dei finalisti, può pubblicizzarlo appunto come tale? ("finalista del premio Neri Pozza" in fascetta, che vanno tanto di moda - le fascette).

Mah.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma poi scusate, i tempi che Neri Pozza si è data per il concorso sono assolutamente celeri, molto più celeri del normale processo di lettura di una casa editrice media. Inviarlo al Premio non preclude nulla.

Tra l'altro la eventuale divulgazione di singole parti, lungi dal precludere l'interesse da parte di altre case editrici non farebbe altro che confortarne la lettura; una casa editrice non cassa un libro se quelle parti sono state divulgate in quanto finaliste di un premio prestigioso, non confondiamo l'essere inedito richiesto per i concorsi (si tratta di una clausola di salvaguardia della casa editrice per eventuali beghe legali). Qui la cosa è molto più semplice; una casa editrice si vede arrivare sul tavolo un romanzo che è stato finalista al Premio Neri Pozza, evidentemente lo leggerà con ancora maggiore cura ed attenzione...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perché il romanzo l'ho mandato in giro e temo che se una ce me l'accetta e finisce per puro caso (sedere sisi) in finale al NeriPozza, il fatto che pubblichino magari alcuni pezzetti come da accordi mi precluda il fatto che la CE con cui sono in trattative me lo consideri ancora inedito... boh non so come vanno questi meccanismi e quando non ho le certezze matematiche delle cose non le faccio :)

Ad averlo saputo prima (per tempo) non avrei mandato in giro il romanzo.

Io lo mando, dopo il sogno che ho fatto stanotte… Il mio nome pronunciato dal palco del Teatro Olimpico di Vicenza, io che salgo le scalette a braccia alzate in segno di vittoria, bacio e abbraccio la fascinosa presentatrice della tv locale che presenta la serata, ritiro l'assegno gigante, leggo un passo del mio libro e faccio il mio commosso e divertente discorso davanti alla platea entusiasta e agli occhi invidiosi degli altri finalisti e poi… e poi… No, la sveglia no! È domenica oggi!

Nessun regolamento contorto mi può togliere la possibilità di sognare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×