Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

maximod

Brindisi, ordigno esplode davanti a scuola: una ragazza muore, 8 feriti

Post raccomandati

adesso i morti sono saliti a due! è un fatto gravissimo, a 20 anni dall'attentato in cui morirono Falcone e sua moglie, alla quale era dedicato l'istituto. Agghiacciante come le cose siano in correlazione, solo perchè quella scuola era stata segnalata positivamente per la legalità, questi delinquenti pensano bene di distruggere delle famiglie e terrorizzare la popolazione. Che schifo di Paese

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La cosa che più mi rattrista è che dal processo non verrà fuori un solo colpevole. Come per la strage di Bologna, anche questa volta risulterà che quelle due ragazze sono morte da sole, per cause naturali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia terra, che in un certo senso, da qualche anno, sembrava potesse essere immacolata... Farnetico dolore e basta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite *Lili*

Io non ho davvero, davvero parole.

Il mio pensiero va alle famiglie di quelle ragazze, vittime di quei vigliacchi.

E sfortunatamente Sporangio ha ragione: i colpevoli (90 su 100) non verranno mai puniti.

Non ho parole. Davvero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Ragazzi, due cose:

- prima di postare aggiornamenti controllate che siano certi. Le vittime sono ancora a una (Melissa, l'altra ragazza è ancora viva per fortuna), ma i giornalisti si stanno dando allo sciacallaggio;

- non azzardatevi a pubblicare foto delle vittime o simili, perché ho un voltastomaco atroce nell'entrare in Facebook e trovarlo pieno delle foto di Melissa rubate dai giornalisti dal suo account Facebook.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ayame tranquilla, penso che tutti qua dentro rispettiamo e siamo tristi per la morte della ragazza e non abbiamo bisogno di foto o altro per dimostrarlo come certe persone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Ne sono sicura, ma dato che arriva sempre qualche furbo meglio mettere le cose in chiaro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite *Lili*

Più che altro chi mette le foto delle vittime è un essere senza rispetto secondo me.

Voglio dire: è una cosa grave. E' morta una ragazza e altri sono feriti (anche gravi)... non è uno spettacolo televisivo. Mettere foto credo sia un po' come mancare di rispetto ai parenti delle vittime.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai fatto bene a precisarlo. Non entro nel merito della questione-foto perché non voglio iniziare una discussione su questa cosa (su cui comunque concordo).

Io voglio sapere. Voglio sapere chi diavolo è stato (le cose sono poco chiare e non so ancora di quale teoria fidarmi), e vorrei sapere dello Stato che si muove CONCRETAMENTE per fare qualcosa. Trovare i responsabili, punire i responsabili, rimanere nella zona per colpire preventivamente (cioè, in realtà in ritardo di decenni, parlando della questione mafia). A questo ci credo poco, però.

Il dolore autentico lo lascio a chi era davvero vicino alla ragazza. Non accenderò la TV se possibile, perché i servizietti strappalacrime irrispettosa sulla ragazza e sugli altri studenti rimangono per me mancanza di rispetto e spettacolarizzazione di un fatto grave. Un attacco. Non voglio usare la parola guerra, non voglio proprio. Ma mi chiedo quale sarà la reazione.

Modificato da Ray

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite outsider

Purtroppo, ultimamente, stiamo assistendo a un ritorno di attentati che coinvolgono tutta l'Italia.

Ho paura che questo non sia che l'inizio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io penso che mettere una bomba davanti a una scuola e uccidere dei ragazzi è come uccidere dei figli di noi tutti. Non ho altre parole.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Signor Ford

Nemmeno io riesco a dire nulla, solo cordoglio e un fastidioso senso di impotenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qui in Puglia non si era mai visto un attentato di una tale gravità, ma credo di poter dire che questo è uno degli atti più vili ai quali abbia mai assistito in vita mia.

Il senso di impotenza di fronte a tragedie di questo tipo è forte, ma non dobbiamo arrenderci, non dobbiamo disperare, mai, soprattutto in memoria delle vittime.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un immenso e doloroso BAH.

Confido, senza troppe speranze, che rispettosamente non ne faranno un impietoso caso mediatico strappalacrime.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena finito di vedere un servizio in tv, primi piani grandi quanto una casa e servizio fotografico estratto da FB e per finire pure la registrazione di una sfilata "dove le studentesse diventavano per un giorno indossatrici". Sono odiosi. odiosi odiosi odiosi. Ecco, l'ho detto.

Ormai è un po' che ogni volta che apro il profilo FB penso che da lì estrarranno le mie foto nel caso dovessi morire di morte violenta o sparire senza un perché.

Appena ho un minimo di tempo vado e tolgo tutte le foto, cazzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È un fatto orribile, non ci sono parole per descriverlo.

Vorrei solo spezzare una lancia a favore delle forze dell'ordine. Troppo spesso sento parlarne male senza sapere la reale situazione. In primo luogo ricordatevi che la realtà non è uno sceneggiato televisivo, non bastano 1 o 2 ore per risolvere un caso, in tv si parlerà per svariato tempo di questo crudele attentato, poi se ne sentirà parlare sempre meno, questo non vuol certo dire che la polizia smetterà d'indagare.

Secondo punto: le forze dell'ordine sono sottorganico e con pochi fondi(talvolta manca persino la benzina per le volanti). Loro cercano di fare del loro meglio, ma non possono fare miracoli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Bradipi

Non sono intervenuto finora perché non avevo nulla da dire, ma

forze dell'ordine sono sottorganico

a queste affermazioni non posso tacere: in quante delle tanti stragi in Italia i colpevoli sono statai assicurati alla giustizia? Piazza Fontana: liberi tutti, Piazza della Loggia: liberi tutti, Italicus: liberi tutti, strage di Bologna: qualche condanna.

Le forze dell'ordine in Italia sono ipertrofiche rispetto a quasi tutti i pasi occidentali, ma divise in troppi corpi con scarsa o nulla collaborazione interforze.

Certo hanno pochi fondi e quelli che hanno sono usati male assicurando scorte inutili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo il mio cordoglio e il mio doloroso, attonito stupore per l'attentato di Brindisi.

In quanto alla ricerca dei colpevoli... non voglio entrare in polemica dicendo che in altri tempi e in altre latitudini non avrebbero tardato a trovarli, bloccando tutte le attività della zona, lecite e illecite, facendo tabula rasa di rastrellamenti e posti di blocco totali nel raggio di cento chilometri subito dopo l'attentato, fino a rendere la vita impossibile a tutti, fino a rendere la vita impossibile ai mandanti e agli attentatori, fino a fare in modo che fossero i loro stessi simili a gettarli in pasto alla giustizia per allentare la tenaglia, in cambio di assolutamente niente.

Ma per fare questo non basta la Polizia, non bastano i Carabinieri. Occorre l'Esercito per una questione numerica e tattica: perchè hanno in dotazione e sanno usare armi da guerra. Non bisogna avere remore a prendere a cannonate ville bunker e consimili.

Ma non si userà mai l'Esercito in Italia, se non per pattuglie pro forma in alcune città e raccolta rifiuti. E' considerato anticamera di golpe, dittatura sud americana e altre ridicolaggini offensive e mirate. Mirate da chi ci sguazza dentro in questa situazione da sessantasette anni per fare i suoi comodi, mascherando le sue affermazioni di non voler militarizzare il bel paese per coprire i suoi interessi, le sue collusioni.

Perciò: indagini su indagini, tavole rotonde, dibatititi tv, qualche gola profonda di dubbia credibilità, altri dibattiti con giornalisti e giornaliste da reality e primi piani della loro faccia indignata, fra una pubblicità e l'altra.

Creazione di comitati di 'mai più' e altre cose perfettmente inutili.

Spero vivamente di sbagliarmi e che si giunga presto a una conclusione.

Auspico di sentire notizie solo dai giornali e telegiornali e di non vedere l'osceno spettacolo televisivo che già è iniziato.

Peccato, non sarà così. Non voglio crederci, ma non sarà così.

Peccato: viviamo nel paese più bello del mondo, siamo sessanta milioni di abitanti e siamo gestiti da circa mezzo milione di personaggi ricchissimi e indegni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Ice*

E guardacaso stamattina mi arriva la fantastica promozione dell'ebook di Repubblica sull'antimafia superscontato! Sono schifata. -_-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Occorre l'Esercito per una questione numerica e tattica: perchè hanno in dotazione e sanno usare armi da guerra. Non bisogna avere remore a prendere a cannonate ville bunker e consimili.

E' un aspetto a cui ho pensato subito anch'io..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma perché stiamo processando le forze dell'ordine senza neanche dare il tempo di iniziare le indagini?

E soprattutto, nessuno si rende conto che l'ipotesi della mafia (tra l'altro nominata come se fosse una società unica a direzione centrale) è tutta creata da giornalisti per fare un po' di sensazionalismo? Non c'é alcun elemento a favore di quell'ipotesi. Non è come le mafie agiscono, non è a loro vantaggio, non ha alcun senso.

Intanto, la TV e i politicanti coglioni da quattro soldi stanno già processando le cosche. Bah.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×