Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Aurocastro

Silvia Meucci

Post raccomandati

31 minuti fa, Mister Frank ha detto:

Neanche le case editrici amano il rischio,

Certo, ma il "rischio" della CE è molto più grande di quello di un'agenzia (dunque comprensibile). La CE (big) potrebbe perdere migliaia di euro in caso di flop; l'agente un po' del suo tempo. Non fraintendermi, il tempo è prezioso come l'oro, sono e sarò sempre il primo a dirlo. Però un'agenzia dovrebbe puntare su un autore se ritenuto valido e promettente, senza stare lì a pensarci 1000 volte come la CE. A me pare strano che nessuno abbia convinto la signora Meucci. Probabilmente le sue attenzioni sono rivolte altrove come suggerito da @Bambola.  Perdonate il piccolo OT iniziale.

 

43 minuti fa, Mister Frank ha detto:

l'agenzia cerca autori, non libri

 

Questo è un forum di appassionati lettori e scrittori (aspiranti e non). Davvero fatico ad immaginare che nessuno sia stato ritenuto degno di una possibilità. Almeno un'occasione non garanzie di pubblicazione. Sono diversi anni che si protrae questa "battaglia" di mezzanotte xD:facepalm:

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cercare autori e non libri è un concetto affascinante che trova la sua credibilità nel proliferare di autori pre confezionati con molti follower e un certo credito nei social, tuttavia né la Meucci né altri (alla fine un'agenzia l'ho trovata) mi hanno mai chiesto se stessi scrivendo altro, se avessi un'altra storia in mente, voglio dire se Silvia Meucci mi disse "lei scrive molto bene" poteva anche tentare con un "ci risentiamo con un'altra proposta" invece lei chiude totalmente al secondo inoltro, preferisce far battagliare a mezzanotte invii spontanei che vengono puntualmente rifiutati piuttosto che tenere d'occhio chi l'ha parzialmente convinta e creare un percorso. In definitiva non vedo mai progettualità con una visione più ampia.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non condivido il tuo punto di vista perché a me la Meucci chiese se stessi scrivendo altro, e glielo dissi, naturalmente.

Poi, quando le raccontai l'eventuale nuovo progetto, lei mi disse di contattarla appena avessi scritto qualcosa, fosse stata anche una prima stesura.

A me, personalmente, sembra un vero interessamento. 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Mister Frank ha detto:

Non condivido il tuo punto di vista perché a me la Meucci chiese se stessi scrivendo altro, e glielo dissi, naturalmente.

Poi, quando le raccontai l'eventuale nuovo progetto, lei mi disse di contattarla appena avessi scritto qualcosa, fosse stata anche una prima stesura.

A me, personalmente, sembra un vero interessamento. 

 

 

Certo che lo è. Ma a me non è capitato.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me la situazione è invece quello descritta da @Luciano91. Anche io ho ricevuto apprezzamenti per tre volte, due manoscritti completi invitati, scambi di mail.

 

Se questo forum serve a fare chiarezza qui sembra che la Signora legga i manoscritti fedele al suo ruolo, forse solo per questo (mi parlò di come funziona oggi l'editoria e quanto non condivida certe dinamiche), ma senza mai scommettere.

 

Certo non è obbligata a perdere il suo tempo, ma in definitiva sembra lo faccia più per coscienza e abitudine che per sbocchi reali.

 

A meno che, @Edelweiss a parte, gli autori pubblicati poi si ritirino dal forum raggiunto l'obiettivo. In questo caso non avremmo il quadro completo. Attendiamo smentite, in caso contrario sembrerebbe così: lettura dei manoscritti, incoraggiamento per i più validi, nessua possibilità di rappresentanza.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A questo punto mi sembra di aver capito che la Meucci lavora come altre agenzie ugualmente note, per esempio ALI, la quale chiede molti soldi per la lettura senza alcuna concreta possibilità di rappresentanza.

Una domanda mi sorge spontanea: perchè tenere aperta la ricezione dei manoscritti, in numero limitato, senza chiedere soldi per la lettura?

Non sarebbe più logico chiudere le valutazioni, come fatto da alte agenzie letterarie, per esempio Zecchin?

Mi sembra così irreale leggere, cestinare, inviare email di rifiuto. Oppure incoraggiare qualcuno senza motivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente legge, nessuno lo mette in dubbio. Poiché alcuni hanno ricevuto risposte di vario tipo, anche telefonate.

La domanda è: perché si tira sempre indietro prima della rappresentanza? cosa la frena? difficile da stabilire o ipotizzare. Non è una CE che si impegna a stampare 3000 copie ed organizzare presentazioni per un perfetto sconosciuto, in quel caso capirei. Strano non abbia mai provato con nessuno degli invii di mezzanotte, eppure alcuni sono stati di suo gradimento a quanto sembra. Per questo ho condiviso le mie perplessità, non è mia intenzione criticare il suo operato, non mi permetterei mai.

Forse cerca l'esordiente "perfetto" con una vita interessante oltre che un testo promettente, con tutte le carte in regola per sfondare in grande stile. L'uomo/donna giusto/a al momento giusto. Altrimenti come dice @Mister Frank non si spiega l'esistenza della lettura gratuita.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Luciano91 non cerca l’esordiente perfetto ma quel libro che lei può proporre tra i suoi canali ed il suo ragionamento non fa una piega.

Che senso ha mettere sotto contratto una persona che sai a priori di non poter aiutare?

La dottoressa Meucci ha una scala di criteri che il testo deve rispettare. Es (solo un esempio) preferisce la scrittura evocativa alla tecnica dello show don’t tell, oppure la prima persona alla terza ect... proprio per questo ribadisce sempre che il ‘no’ è dettato in primis dal gusto personale. Lei è la prima a sostenere di non essere infallibile. 

Vi prendo ad esempio @MatRai che è stato scartato dalla Meucci e poi ha pubblicato con Mondadori.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Luciano91 ha detto:

Sicuramente legge, nessuno lo mette in dubbio. Poiché alcuni hanno ricevuto risposte di vario tipo, anche telefonate.

La domanda è: perché si tira sempre indietro prima della rappresentanza? cosa la frena? difficile da stabilire o ipotizzare. Non è una CE che si impegna a stampare 3000 copie ed organizzare presentazioni per un perfetto sconosciuto, in quel caso capirei. Strano non abbia mai provato con nessuno degli invii di mezzanotte, eppure alcuni sono stati di suo gradimento a quanto sembra. Per questo ho condiviso le mie perplessità, non è mia intenzione criticare il suo operato, non mi permetterei mai.

Forse cerca l'esordiente "perfetto" con una vita interessante oltre che un testo promettente, con tutte le carte in regola per sfondare in grande stile. L'uomo/donna giusto/a al momento giusto. Altrimenti come dice @Mister Frank non si spiega l'esistenza della lettura gratuita.

 

Confermo, infatti mi disse che non bastava la qualità del testo, ma serviva il profilo giusto al momento giusto col testo che gli editori cercavano in quel momento preciso. Però mi è parso di capire che già solo essere un personaggio di qualche tipo, insomma essere qualcosa oltre che solo uno scrittore sconosciuto, avrebbe aiutato molto. Insomma niente a cui non assistiamo tutti i giorni. Resta la domanda: a che serve un agente, se si è già qualcuno?

  • Mi piace 3
  • Triste 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I profili giusti per i grossi editori sono quelli dei giornalisti, dei personaggi famosi, degli scrittori già famosi, dei professori universitari... E la Meucci è una professionista e lo sa bene. Noi però possiamo fare i ghost writer, anche a nostra insaputa. Ma questo non c'entra nulla con la Meucci. 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Claudio Piras Moreno ha detto:

Noi però possiamo fare i ghost writer, anche a nostra insaputa.

Che cosa vuol dire? O_O

  • Mi piace 1
  • Confuso 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avevo provato a chiedere altrove, ma non ho avuto risposta: se un autore sta già inviando a case editrici, può comunque provare a inviare all'agenzia Meucci o si tratta di una specie di "conflitto d'interessi? Spero non sia una domanda troppo scema. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ophelia03 la dottoressa Meucci non prende in carico lavori che sono andati troppo in giro motivando la sua decisione in questo modo ‘ Un editore non legge un romanzo due volte’ ( se scorri le pagine trovi le testimonianze), quanto sopra affermato è valido solo nel caso la dottoressa dovesse chiederti l’intero manoscritto. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
53 minuti fa, Mirtillasmile ha detto:

@ophelia03 la dottoressa Meucci non prende in carico lavori che sono andati troppo in giro motivando la sua decisione in questo modo ‘ Un editore non legge un romanzo due volte’ ( se scorri le pagine trovi le testimonianze), quanto sopra affermato è valido solo nel caso la dottoressa dovesse chiederti l’intero manoscritto. 

Grazie mille! Sì, lo immaginavo ed è comprensibile, ma, dato che l'invio è possibile solo una volta al mese ed è probabile di non rientrare tra i valutati, l'alternativa è rischiare di aspettare molti mesi. Naturalmente ognuno si regolerà come crede. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno ragazzi,

io ho tentato il 31 gennaio. Vi copio la risposta ricevuta:

"Abbiamo letto con attenzione la sua proposta e siamo spiacenti di comunicarle che non rientra nel profilo di opera che ci vediamo capaci di rappresentare. Poiché questa decisione risponde a un criterio di analisi e gusto del tutto personali e soggettivi, la invitiamo a contattare altre agenzie. 

Ringraziandola per la fiducia accordataci,  

un cordiale saluto."

 

Pazienza. Incrociamo le dita con altri agenti. Buona giornata e tutti 

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×