Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   1 utente

Aurocastro

Silvia Meucci

Post raccomandati

E io che ogni mezz'ora controllo la posta dal cellulare? Ne vogliamo parlare? :saltello:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E pensare che la prima volta che inviai un romanzo alla Meucci il form era attivo sempre...

:perchè:

 

Sì! Me lo ricordo il form sempre aperto... Bei tempi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi piccolissimo off topic. Quindi funziona davvero così? Dividendo il numero di caratteri (spazi inclusi immagino) per 2000, si ottiene il numero effettivo di pagine di un libro stampato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non proprio. Premesso che lo standard per la cartella editoriale è 1.800 caratteri credo che dipenda soprattutto dalle regole di impaginazione dell'editore, nonché ovviamente dal formato del libro. Diciamo che se vuoi puoi provare a dividere per 1.400 e per 2.000. Riprendendo l'esempio dei 500.000 caratteri, quel testo se pubblicato consterà dalle 250 (500.000/2.000) alle 357 pagine circa (500.000/1.400). Poi ci sono le pagine antecedenti (note di stampa, titolo, eventuali dediche e prefazioni) e quelle successive (ringraziamenti, indice, ecc.) e magari una decina di pagine in più le devi mettere in conto. Ma se ti vuoi fare un'idea molto sommaria il calcolo che ti ho detto dovrebbe accontentarti. Cambia da editore a editore, ma anche da collana a collana e perfino per lo stesso libro: la prima tiratura del mio romanzo contava un certo numero di pagine, nella seconda tiratura l'editore ha cambiato leggermente il formato (un po' più grande) e le pagine credo - non le ho contate - sono un po' di meno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In realtà la cartella standard può essere sia di 1800 sia di 2000 caratteri.

Può capitare che richiedano una o l'altra lunghezza e allora ci si adegua, ma entrambe sono corrette in mancanza di indicazioni precise. Io preferisco ragionare sui 2000, che si avvicinano di più alla reale lunghezza della pagina di un libro pubblicato.

Considerando che per sinossi e biografia l'agenzia di Silvia Meucci chiede un massimo di 2000 caratteri, direi che stanno chiedendo al massimo una paginetta e quindi che anche loro trovino normale tale lunghezza anche per il testo che si sottopone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chiedendo informazioni sulla mancata ricezione di conferma, ho saputo che accettano 10 proposte al mese.

 

Al di là della situazione editoriale fiacca (e quindi sarebbe inutile avere tanti manoscritti validi da proporre alle CE)  non vi sembrano poche anche se si garantiscono risposte in tempi brevi?

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sono dell'idea che ognuno può imporre le condizioni che ritiene più opportune, ammesso che riesca a rispettarle (cosa che SM svolge in modo impeccabile). Dopo tre mesi sono stati gli unici a rispondermi (e tutte le agenzie che ho contattato garantivano risposta!). 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chiedendo informazioni sulla mancata ricezione di conferma, ho saputo che accettano 10 proposte al mese.

 

Al di là della situazione editoriale fiacca (e quindi sarebbe inutile avere tanti manoscritti validi da proporre alle CE)  non vi sembrano poche anche se si garantiscono risposte in tempi brevi?

 

Questo è un dato molto interessante. Secondo me, in ogni caso, non è poco per un semplice motivo: intanto perché l'attività di scouting - quella che a noi, autori in cerca di un agente, ci piace tanto tanto - non solo non è l'unica attività ma non è neanche la principale secondo me, dato che ci sono degli autori già in portafoglio che devono essere seguiti, senza contare - a titolo di esempio - le aste organizzate dall'agente per vendere un libro italiano all'estero o viceversa. Insomma credo che in un mese alle letture non richieste la Meucci dedichi appunto la famosa settimana citata nelle mail di avvenuta ricezione delle proposte; fra quelle dieci, se ce n'è una o più di una che merita di essere letta integralmente, beh, avrà un paio di romanzi da leggere integralmente, altrimenti al 7-8 del mese il capitolo esordienti è, purtroppo, già chiuso.

L'alternativa è lasciare i cancelli sempre aperti e vagliare, piano piano, tutte le proposte. Ma questo comporterebbe probabilmente letture più sbrigative nei momenti di maggior afflusso (e anche questo non ci piace) o, ancora peggio, sottrarre tempo agli autori già rappresentati. Io non mi farei rappresentare da una che legge tutto il mese: non troverebbe mai il tempo per me.

 

p.s. le mie sono tutte ipotesi, se avete letto una difesa a spada tratta verso la Meucci è perché sto sperando con tutte le forze che sarà la mia agente! :watta:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite watanabe

Ieri ce l'ho fatta. Spero di non aver fatto casino, ho preferito la rapidità del copia incolla alla lettura del form.

 

A.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chiedendo informazioni sulla mancata ricezione di conferma, ho saputo che accettano 10 proposte al mese.

 

Al di là della situazione editoriale fiacca (e quindi sarebbe inutile avere tanti manoscritti validi da proporre alle CE)  non vi sembrano poche anche se si garantiscono risposte in tempi brevi?

 

Tenendo conto che leggono solo l'incipit direi di si, ( anche se hanno molto da fare e poco lo stesso).

Teniamo conto che non legge da sola, ha vari collaboratori.

Sinceramente credo siano poco interessati agli esordienti in quanto hanno molto da fare nei paesi in lingua spagnola.

Come mercato la lingua spagnola è secondo solo a quello in lingua inglese e Silvia meucci ha molti contatti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Direi di si.

Probabilmente significa pubblicare il tuo libro anche all'estero,

con molti agganci importanti.

Se noti, nel suo sito, troverai una pagina con tutte le agenzie con cui collabora.

E sono abbastanza.

Modificato da Pippowood

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E anche: quando ti hanno risposto? Stanotte? Ieri sera? Certo che una risposta in un giorno...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ti abbattere però, forse semplicemente il genere che hai inviato non è fra quelli che trattano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ci abbattiamo! Per fortuna c'è anche il forum ad addolcire le delusioni :)

Direi avanti il prossimo ;D (finché ce ne sono... ahahah)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ci abbattiamo! Per fortuna c'è anche il forum ad addolcire le delusioni :)

Direi avanti il prossimo ;D (finché ce ne sono... ahahah)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ci abbattiamo! Per fortuna c'è anche il forum ad addolcire le delusioni :)

Direi avanti il prossimo ;D (finché ce ne sono... ahahah)

 

Infatti! A questo proposito: ma chi è di noi che ha mandato la proposta questo mese? Dai che se le dieci proposte erano tutte di utenti WD possiamo andare compatti sotto la sede dell'agenzia con uno striscione tipo Almeno uno di noi lo devi prendere :Bossah:

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' un distopico. Mi rendo conto che come genere in Italia proprio non va, col tutto che è comunque tanto letto. O forse c'è solo un bel po' di resistenza, boh, non me lo spiego con precisione. Fatto sta che se le idee mi vanno in questa direzione... di certo non posso cambiarle per accontentare le agenzie...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ilaria, ho i miei dubbi su quanto conti il genere... il mio è un romanzo main stream ed è stato rifiutato da SM in brevissimo tempo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci mancherebbe, scrivere un genere che non appartiene affinché risulti commerciale non ha senso. Allora forse la spiegazione e' proprio questa, non trattano il tuo genere e si sono accontentati di leggere la sinossi per risponderti.

Anche io ho inserito il mio testo, e molto serenamente attendo il rifiuto da un momento all'altro. ????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarei davvero curiosa di sapere con quali criteri scelgono un testo, cosa deve avere per essere considerato valido, o almeno degno di una lettura completa? Almeno uno saprebbe pure come migliorarlo. Certo, chiedo troppo, ma vorrei proprio saperlo. Non voglio fare nomi ma è uscito un distopico italiano (uno dei tanti) che vale davvero poco, è banale e sa di sentito, eppure ha un agente importante e pubblicazione con Mondadori, allora ti viene da chiedere... un raccomandato? O forse è più facile puntare su roba letta e riletta? O tutte e due le cose?

Per carità, uno fa anche autocritica, poi però ti ritrovi questi casi (innumerevoli casi), e ti crolla il mondo (= ti girano le balls).

Sì, lo so, anche queste sono cose dette e ridette, ma non si può che restare infastiditi e continuare a rifletterci ogni volta che si riceve un rifiuto, o ogni volta che si gira per una libreria e ci si ritrova proprio quei libracci davanti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×