Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Aurocastro

Meucci Agency

Post raccomandati

@matrai è una questione di numeri e di impegni mensili. Sappiamo che la Meucci accetta dieci o quindici "prime parti" ogni mese, ma ovviamente dipende da cosa le arriva. Magari richiede il manoscritto ai 15, quindi ci vuole tempo per leggere tutti. Magari invece soltanto due, e in quel caso le occorrono dieci giorni per sbrigare la pratica.

Inoltre siamo a febbraio, ed è possibile che nei mesi delle grandi fiere abbia bisogno di più tempo. Da uno a tre mesi è una formula standard. Da quello che ho capito lei lavora da sola, oltre al suo informatico spagnolo. Di sicuro meglio il suo sistema che quello di altre agenzie come la Ceccacci, che ti fanno aspettare dodici mesi per una risposta negativa.

Se poi mi dici che con la Meucci non ha mai esordito nessun italiano, e che il form fino a questo punto è stato inutile (da quanto è emerso dal topic), allora è un altro discorso.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io dico solo che non mi convince. Mi sembra quasi uno specchietto per le allodole, considerando che sul suo sito vende anche i libri. Però oh, starò diventando malfidato anch'io. Forse semplicemente facciamo tutti schifo come scrittori. Il che non è da escludere. :gokulol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 25/2/2017 at 22:54, Gianfry dice:

Risposta arrivata, purtroppo negativa, con motivazioni asciutte ma pertinenti, e tono molto cortese (non mi addentro in dettagli per ovvi motivi di privacy). La signora Meucci mI ha anche chiesto di inviarle altro, la qual cosa mi ha fatto molto piacere. Nel complesso confermo il mio giudizio molto positivo. Ora resta in ballo solo Marlene, le faccio i miei auguri :)

@Gianfry mi dispiace molto. Se posso, di che genere era il romanzo che le hai inviato? Io le avevo proposto anche un fantasy che però ha subito rifiutato ^_^

Aspetto, vi farò sapere.

In groppa al lupo per i tuoi lavori futuri, Gianfry :-) 

(quindi a grandi linee ti ha spiegato cosa c'era che non andava? se è così, bene, o no? almeno uno sa dove rimediare...) 

ps. hai già qualcosa d'altro di pronto da mandarle? io per ora ho solo la cartuccia che le ho già mandato, ahah! :-D 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 25/2/2017 at 22:54, Gianfry dice:

Risposta arrivata, purtroppo negativa, con motivazioni asciutte ma pertinenti, e tono molto cortese (non mi addentro in dettagli per ovvi motivi di privacy). La signora Meucci mI ha anche chiesto di inviarle altro, la qual cosa mi ha fatto molto piacere. Nel complesso confermo il mio giudizio molto positivo. Ora resta in ballo solo Marlene, le faccio i miei auguri :)

@Gianfry mi dispiace, in bocca al lupo per i tuoi lavori futuri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti per le parole di conforto :)

 

@matrai: concordo al 100% con quanto detto da @Draka. Aggiungo solo che magari i tempi comunicati sono sovrastimati per evitare che l'autore vada in ansia e cominci a scrivere email su email per conoscer lo stato della "pratica" ;)

 

@Marlene: si tratta di una commedia corale ambientata in una cittadina del Sud Italia ai giorni nostri. E sì, a grandi linee mi è stato spiegato cosa non andava. Giudizio sul quale concordo in buona parte. Continuerò a lavorare al mio testo tenendone conto, prima magari di proporlo a un altro agente. Non ho nulla di pronto, solo un romanzo già edito, ma mi è stato chiesto eventualmente un inedito assoluto. Il mio terzo romanzo è in cantiere, ma ci vorrà un bel po' prima che riesca a metterci mano e ad avere una versione soddisfacente da sottoporle.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao! Ho appena mandato la mia proposta nel form che si è aperto solo per alcuni minuti dopo lo scatto della mezzanotte. Mi ero preparata in tutto, i copia e incolla della sinossi ecc. Ora, nell'ansia e nella fretta, quando sono andata a cercare nella tag il genere a cui appartiene il mio romanzo, penso di aver scelto quello sbagliato, nella paura di non riuscire a mandare tutto in tempo:scapiangere:Immagino lo intuirà una volta letta la sinossi e le prime pagine :P

In bocca al lupo a chi ci ha provato come me!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao ragazzi.

Volevo informarvi che anch'io sono passato attraverso tutto il percorso: allenamento allo speed-writing ( o meglio al copia incolla lampo), invio a cavallo della mezzanotte, ansia da prestazione e da attesa, e, come nelle migliori tradizioni, ho appena ricevuto la compitissima email di rifiuto standard.

Bene, mi sarebbe spiaciuto essere proprio io a rompere la continua serie di "rimbalzi" ormai consolidata :-) 

In ogni caso è valsa la pena tentare!

In bocca al lupo a tutti

Olmo Dalcò

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao!

Io tenterò l'impresa impossibile (?) il primo di aprile. Ora, considerando che la sfortuna è mia compagna di vita da molti anni, molto probabilmente rientrerò nel 99,9% dei rifiutati ahaha essendo però piuttosto determinata, tentar non nuoce :3 vi farò sapere e intanto mi alleno con esercizi di velocità ahaha

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 27/2/2017 at 12:45, matrai dice:

Io dico solo che non mi convince.

Non convince neppure me. Non mi convincono le agenzie in generale. Immaginate un'agenzia che capisce che un romanzo o, soprattutto, un'idea possa avere successo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera a tutti. Vorrei provare a compilare il form della Meucci, e chiedo a chi l'ha già fatto due delucidazioni:

- il form si apre nella pagina "Proposte"? (Ovvero: la pagina che intorno alla mezzanotte bisogna continuare ad aggiornare è "Proposte"?)

- Nella riga "Tag che caratterizza meglio il libro", quali opzioni si aprono nella tendina?

 

Vi ringrazio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì, @paolindo , il form si apre nella pagina "Proposte" a mezzanotte del 31. Nella riga "tag" si aprono moltissime voci, e tu, se non vuoi confonderti, devi aver bene in mente a quale genere appartiene il tuo libro, se sia mainstream o altro. Se non sbaglio, la voce mainstream è circa a metà del menù a tendina. Non dovrebbe impegnarti molto. Ciò che importa è che tu abbia già selezionato i file delle prime pagine, della sinossi e della biografia, in modo da copiarli e incollarli negli appositi spazi del form. Dopodiché devi scrivere il resto. In un paio di minuti al massimo dovresti farcela. In bocca al lupo.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao anche io mi sto preparando per il grande invio! 

Che ansia! 

Mi chiedevo per il tag, quindi sostanzialmente è un menù a tendina e riguarda il genere, tipo fantasy o cose di questo tipo? 

@boyle22 in che senso mainstream? 

Per quanto riguarda la sinossi, il mio è un libro che però non si chiude e si chiuderà nel secondo libro. Dovrei scrivere la sinossi anche del secondo libro? 

Grazie mille

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, Claudia30 dice:

 

Per quanto riguarda la sinossi, il mio è un libro che però non si chiude e si chiuderà nel secondo libro. Dovrei scrivere la sinossi anche del secondo libro? 

Grazie mille

 


Credo di no, ma fossi in te lo accennerei nella sinossi del primo.

In bocca al lupo! 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Claudia30  Se fossi in te seguirei il consiglio di Matrai, ossia accennerei nella prima sinossi che il tuo romanzo si concluderà col secondo. Riguardo a "Mainstream" vuol dire narrativa non di genere. Siccome il mio era un romanzo non di genere, avevo indicato "mainstream". MI sembra invece di capire che il tuo sia un romanzo di genere (fantasy?). In questo caso, nel menù a tendina, dove ci sono un'infinità di voci, fai scorrere le varie voci finché non individui il tuo genere. Ma non perderti nella ricerca. In bocca al lupo!

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho inviato per la prima volta, più veloce della luce, la candidatura nel form. Purtroppo mi è giunta come risposta "browser non supportato".

Io ho un laptop Mac ultima generazione, con browser Safari. Qualcuno ha avuto un'esperienza simile?

 

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho mandato anche io e speriamo bene. Ho dovuto mandarle una mail al suo contatto perché la trama non ci stava tutta nello spazio e spero che la legga prima di rifiutarmi ahahah ero troppo in ansia pensando di non riuscire a farcela e non potevo perdere tempo a correggerla! Tanto più che all'inizio si era bloccato tutto ahahah

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cari colleghi sognatori e non, trovo il coraggio e vi racconto la mia. 

 

Tre anni fa, mando all'Agenzia Meucci quanto richiesto via forum al cardiopalma e aspetto trepidante.

Dopo pochi giorni, una settimana circa, mi arriva risposta affermativa: interessati a leggere l'intero. Prendo armi e bagagli e corro a spedire. Nella mail mi si chiede inoltre di segnalare la storia del manoscritto, vale a dire quanti l'hanno visto e in che modo sono stati contatti.

Opto per la sincerità: all'epoca ero in attesa del responso del Calvino (mancavano due mesi) e, come molti esordienti ai loro primi approcci con il mondo dell'editoria, avevo mandato il manoscritto un po' a tutti i grandi, invio cartaceo e/o via posta elettronica. Mai ricevuto risposte. Scrivo resoconto dettagliato, allego al manoscritto e spedisco.

Tempo che il pacco arrivi a destinazione, ricevo mail dalla signora Meucci in persona, cordiale e diretta: non leggerà il manoscritto. Motivazioni: 1) si dovrà aspettare comunque esito del Premio Cavino; 2) l'ho mandato a troppi; 3) che io ne sia stato informato o meno, quando un editore rifiuta, non rilegge. Ergo, lei preferisce rappresentare e lavorare con autori e manoscritti di cui solo lei, o pochissimi altri, è a conoscenza. 

Entro nel panico. Rileggo la mail mille volte. Non è arrogante, bensì sinceramente dispiaciuta per il disguido. Prendo coraggio e la chiamo al suo numero privato, come lei, in maniera inaspettata, mi invita a fare al termine della lettera.

Ci parliamo per quasi una mezz'ora. Ovviamente non la convinco. E' una donna determinata e davvero disponibile: lei lavora così. Me lo ripete. Dopo la mail di accettazione, avrei dovuto rispondere per raccontarle le vicende pseudo-editoriali del romanzo e solo dopo sua finale autorizzazione spedirle il tutto. Mi sento un imbecille. Glielo dico. Lei cerca di tranquillizzarmi. Così funziona per lei e così devo accettare se voglio essere rappresentato in un certo modo. Mi invita a farmi vivo dopo l'esito del Calvino e ci salutiamo.

 

Cosa trarne da questa sventura? Quando vi chiedono in quanti hanno letto il manoscritto... mentite. Ma forse è una lezione che voi avete già imparato e mancavo solo io a scuola quel giorno.

Detto ciò, ottima impressione nonostante tutto. Ammiro chi ha regole ferree e le segue. Vuol dire che sa il fatto suo. E' da un agente così che vorrei essere rappresentato. 

 

Postilla: 

Il romanzo è stato segnalato al Calvino e le ho scritto. Non ho ricevuto risposta.

E' decisamente come diceva lei. Dopo un rifiuto, che lo si abbia letto o no, non si torna indietro.

Next!  

 

In bocca al lupo per tutti.

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ottimo consiglio. comprendo bene però l'agente, è difficile ripresentare un testo ad un editore che l'ha già rifiutato. rischi anche la brutta figura. non credo che tu abbia agito male. la sincerità è meglio, magari poi ti sgamava lo stesso.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Però qualcosa non mi quadra. Se un agente di primo piano conoscesse realmente il mondo dell'editoria saprebbe con certezza che le grandi CE (quelle che contano) non leggono esordienti e gli invii elettronici e cartacei finiscono senza essere degnati di uno sguardo nel cestino della spazzatura. Non dimentichiamo quelle case editrici importanti che indicano espressamente di non inviare o di scegliere di pubblicare solo esclusivamente gli autori preselezionati dalle agenzie letterarie con cui collaborano. Noi profani conosciamo tutti i nomi a cui faccio riferimento. Quindi l'agenzia sopracitata si farebbe scrupoli perché pincopallo editore ha già distrattamente letto il manoscritto? Mah, sarebbe bastato cambiare il titolo...

  • Mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per la serie "Il primo rifiuto non si scorda mai":

Compilato form sabato notte a velocità da iperspazio, poc'anzi mi è giunta la risposta: la mia proposta "non rientra profilo di opera che vediamo capaci di rappresentare."

Peccato, ma almeno sono stati celeri e diretti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Degli87 Ingoiare il rospo è senz'altro doloroso, ma io credo che il metodo Meucci, da tanti criticatissimo, sia ancora il migliore, quello che dà risposte in tempi brevissimi. Ciò che conta, soprattutto, è che il testo venga letto da lei direttamente, e non affidato, come è costretta a fare Lorem Ipsum, a lettori esterni.  .

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On ‎01‎.‎04‎.‎2017 at 17:10, heightbox dice:

Però qualcosa non mi quadra. Se un agente di primo piano conoscesse realmente il mondo dell'editoria saprebbe con certezza che le grandi CE (quelle che contano) non leggono esordienti e gli invii elettronici e cartacei finiscono senza essere degnati di uno sguardo nel cestino della spazzatura. Non dimentichiamo quelle case editrici importanti che indicano espressamente di non inviare o di scegliere di pubblicare solo esclusivamente gli autori preselezionati dalle agenzie letterarie con cui collaborano. Noi profani conosciamo tutti i nomi a cui faccio riferimento. Quindi l'agenzia sopracitata si farebbe scrupoli perché pincopallo editore ha già distrattamente letto il manoscritto? Mah, sarebbe bastato cambiare il titolo...

Osservazione sacrosanta! Non è nemmeno necessario cambiare il titolo. Per esperienza diretta, posso confermare che gli invii elettronici e cartacei alle grandi CE finiscono nella spazzatura. Anche per i romanzi che poi finiscono per pubblicare :o.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 3/4/2017 at 15:26, Boyle22 dice:

@Degli87 Ingoiare il rospo è senz'altro doloroso, ma io credo che il metodo Meucci, da tanti criticatissimo, sia ancora il migliore, quello che dà risposte in tempi brevissimi. Ciò che conta, soprattutto, è che il testo venga letto da lei direttamente, e non affidato, come è costretta a fare Lorem Ipsum, a lettori esterni.  .

Su Meucci abbiamo espresso opinioni che trascendono i tempi, ma non vorrei ritornare sul punto, per non essere ridondante, ho espresso prima il mio punto di vista. Fai un paragone diretto con con un'altra agenzia, non voglio finire OT, ma sicuro che sia  così per tutte e due? Non voglio dilungarmi su Lorem Ipsum perchè c'è un post dedicato, ma hai dati precisi per affermare quello che hai scritto? Sarebbero utili.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...E soprattutto non si può dire che la Meucci (che sia lei stessa o collaboratori) legga il Testo, poiché ventimila battute, per quanto indicative possano essere, rappresentano nella migliore delle ipotesi il 10% di un romanzo, nella peggiore l'uno. Come si possa valutare la portata editoriale di un testo sulla base di ventimila battute resta un mistero per me, che lo faccia Silvia Meucci o Mondadori. 

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, matrai dice:

...E soprattutto non si può dire che la Meucci (che sia lei stessa o collaboratori) legga il Testo, poiché ventimila battute, per quanto indicative possano essere, rappresentano nella migliore delle ipotesi il 10% di un romanzo, nella peggiore l'uno. Come si possa valutare la portata editoriale di un testo sulla base di ventimila battute resta un mistero per me, che lo faccia Silvia Meucci o Mondadori. 

 

Penso che gli agenti sappiano già molto bene quali tipi di storie risultano "spendibili" presso gli editori. A questo punto basta una scorsa veloce del testo. Dispiace dirlo, ma bisogna abbandonare l'aspetto romantico che muove tanti di noi, perché ci sono "canoni" stilistici e di contenuto da rispettare. Basta sfogliare quello che c'è nelle librerie e adeguarsi.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se fosse così @lidiadel , lo stesso testo verrebbe rifiutato da tutti. Invece spesso così non è. Ventimila battute non bastano a giudicare un testo, punto. Sarà pure il metodo più veloce, ma non è quello più sicuro. Il rischio è quello di "perdere" qualcosa di bello e spendibile, per usare le tue parole. Spendibile e brutto, nonostante tutto, non sono necessariamente sinonimi. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 3/4/2017 at 15:26, Boyle22 dice:

@Degli87 Ingoiare il rospo è senz'altro doloroso, ma io credo che il metodo Meucci, da tanti criticatissimo, sia ancora il migliore, quello che dà risposte in tempi brevissimi. Ciò che conta, soprattutto, è che il testo venga letto da lei direttamente, e non affidato, come è costretta a fare Lorem Ipsum, a lettori esterni. 

Intanto da quel che ho capito la Lorem affida a lettori esterni le letture solo dopo che in redazione pensano che ci sia bisogno di un parere esterno. Quindi dopo aver già letto il testo.

Potrei sbagliarmi e per correttezza cito @JaV, che invito tuttavia a rispondere nella discussione dedicata alla sua agenzia e non qui, citando Boyle, qualora lo ritenga necessario.

@Boyle22 ti consiglio, in ogni caso, di assicurarti prima delle affermazioni che fai o potresti portare confusione ad altri utenti.

Meglio infine evitare paragoni tra agenzie, nei topic ufficiali riservati alle singole realtà. Se volete farli (e ne avete tutto il diritto) aprite discussioni apposite nelle sezioni adatte (consigli sulle agenzie, per esempio).

 

Torniamo in topic, scusate l'intromissione, ma era doveroso :) 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×