Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Writer's Dream Staff

Arduino Sacco

Post raccomandati

Ricapitoliamo: non fanno editing, non promuovono. Ho sentito la CE per quest'iniziativa e, aggiungo, mi dicono che, di fatto, i manoscritti che arrivano con la lettera di rifiuto vengono valutati subito ma c'è una selezione (al contrario di quanto scritto sul sito... Mi hanno specificato che intendevano dire che il testo "rifiutato" viene subito valutato, non che non viene valutato affatto).Non so che dire, vista soprattutto la mancanza di promozione non so se inviare il testo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Un editing ben fatto costa migliaia di euro. Ormai non lo fanno neanche ai grandi, li fanno riscrivere direttamente...

Ne sei certo? surprice.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah. Mi chiedo come mai non abbiano messo un elenco delle case editrici "big" da cui uno deve essere stato rifiutato. Mi sembra poco limpida la cosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Un editing ben fatto costa migliaia di euro. Ormai non lo fanno neanche ai grandi, li fanno riscrivere direttamente...

Ne sei certo? surprice.gif

Una persona di fiducia ha parlato con la ragazza che ha scritto l'ultimo libro di Fab. Vo. (così restate col dubbio su chi sia il simpatico giovanotto col pizzetto) icon_wink.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
non fanno editing e nè promozione, vendono solo su internet ai prezzi molto alti. :queen:

Ai prezzi del POD. Ma copertine e impaginazione le fanno loro, quindi è meglio degli altri POD...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me tutta sta' cosa mi sembra una... insomma, non voglio essere bannato! icon_smile.gif Comunque, non oso immaginare lo scopo di un'iniziativa del genere. A meno che non abbiano penuria di manoscritti (a pago), ma temo che, in tal caso, rischino una vera e propria invasione... :facepalm:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ricapitoliamo: non fanno editing, non promuovono.

La promozione base la fanno, ma chiedono agli autori di sbattersi un po', che c'è di male? Sono stato a una loro presentazione, sono testimone oculare icon_wink.gif e in ogni caso spingono i libri in cui credono (non tutti, quindi) ma non credo che la Mondadori spinga tutti i suoi autori...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
A me tutta sta' cosa mi sembra una... insomma, non voglio essere bannato! icon_smile.gif Comunque, non oso immaginare lo scopo di un'iniziativa del genere. A meno che non abbiano penuria di manoscritti (a pago), ma temo che, in tal caso, rischino una vera e propria invasione... :facepalm:

Lo scopo a mio avviso, l'ho detto sopra, è ricevere romanzi già in ottime condizioni (se invii a Mondadori stai inviando il meglio che puoi fare, a livello di editing eccetera). Ti assicuro che non si paga, ho firmato con loro ed esco a giugno icon_cheesygrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...

Ti assicuro che non si paga, ho firmato con loro ed esco a giugno icon_cheesygrin.gif

Avevo intuito qualcosa di simile! icon_cheesygrin.gif

(P.S. Congratulazioni!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...

Ti assicuro che non si paga, ho firmato con loro ed esco a giugno icon_cheesygrin.gif

Avevo intuito qualcosa di simile! icon_cheesygrin.gif

(P.S. Congratulazioni!)

Che avevo notizie di prima mano? icon_wink.gif

Grazie icon_cheesygrin.gif

Pensate che quando sono andato via dal colloquio con l'editore tra me e me dicevo "come sono pignoli!", proprio perchè non sono per niente accomodanti... mi hanno fatto una buona impressione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Un editing ben fatto costa migliaia di euro. Ormai non lo fanno neanche ai grandi, li fanno riscrivere direttamente...

Ne sei certo? surprice.gif

Una persona di fiducia ha parlato con la ragazza che ha scritto l'ultimo libro di Fab. Vo. (così restate col dubbio su chi sia il simpatico giovanotto col pizzetto) icon_wink.gif

Ghost writing? Ma scherzi? Non ci credo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...

Ti assicuro che non si paga, ho firmato con loro ed esco a giugno icon_cheesygrin.gif

Avevo intuito qualcosa di simile! icon_cheesygrin.gif

(P.S. Congratulazioni!)

Che avevo notizie di prima mano? icon_wink.gif

Grazie icon_cheesygrin.gif

Pensate che quando sono andato via dal colloquio con l'editore tra me e me dicevo "come sono pignoli!", proprio perchè non sono per niente accomodanti... mi hanno fatto una buona impressione.

per le notizie ... ma pure per questa calorosa affermazione:

Ai prezzi del POD. Ma copertine e impaginazione le fanno loro, quindi è meglio degli altri POD...

icon_cheesygrin.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alex, non so... secondo me questi sono segreti che non si dicono all'amico di passaggio :queen:

Nascono sempre miti e leggende intorno ai "big". Non so, magari le notizie di Alex sono sacrosanta verità, però in certi ambiti è meglio fidarsi solo dei propri occhi e delle proprie esperienze dirette.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Claudio Piras Moreno

Come Alex anch'io sto per pubblicare con la Arduino Sacco, io non ho ancora fatto il famoso colloquio, devo andare a maggio, ma finora l'impressione è buona, mi sembrano persone serie.

Comunque secondo me quella dei cento libri scartati dalle grandi vuole essere un pò una provocazione, anche se, credo che Arduino voglia anche dimostrare che le grandi spesso tendono a scartare troppo in fretta i manoscritti a loro giunti. Secondo me non ha poi tutti i torti a provarci perchè le sviste capitano a tutti. Io comunque, come credo anche Alex, quando ho inviato il romanzo alla ASE non ho presentato nessuna lettera di scarto da parte di una "grande".

Buona serata a tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah, mi sembra un'operazione senza criterio sinceramente!

O meglio, assomiglia molto ad una provocazione bella e buona. Cosa vogliono dimostrare? Che danno una chance a coloro che sono scartati dalle big?

Ma quella non dovrebbe essere una consuetudine per le case editrici medio-piccole? Loro invece la spacciano per grande conquista e grande opportunità ma non capisco il senso di pubblicare un centinaio (!) di libri senza selezione alcuna... unica caratteristica: che il libro in questione sia stato scartato da una Big. L'autore poi dovrebbe inviare la lettera con il responso.

Mah, non mi sembra un'idea geniale!A me come autore non interesserebbe pubblicare in questa maniera

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non per dire, ma così risparmiano parecchi soldi, dato che le persone che leggono e selezionano manoscritti si presume che vengano pagate. In pratica si basano sul lavoro delle altre case editrici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non frequento più la tipa, quindi non posso chiederle dettagli... ma era il libro con la boccia di vetro in copertina...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non frequento più la tipa, quindi non posso chiederle dettagli... ma era il libro con la boccia di vetro in copertina...

Il tempo che vorrei... quindi Volo non ha scritto niente e sta ragazza ha scritto al suo posto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ogni volta che leggevo Vol. mi dicevo: ma questo è un genio, riesce a scrivere cose così diverse e in modo diverso... e te credo! Ogni volta cambia "penna" (la tipa avrebbe scritto solo quello!)

Comunque non ne parlate in giro e correggete il nome come ho fatto io, sia mai che fosse vero ;-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mah, mi sembra un'operazione senza criterio sinceramente!

Eccome se ce l'ha!

A Mondadori di un libro da 600 copie non frega nulla, per un POD come ASE è un successone... se aggiungi che l'autore si impegna (giustamente, per me) a sbattersi, capace che la cosa è conveniente per entrambi... perchè poi se il romanzo funziona e si vende puoi dire a Mondadori "autore del romanzo X di cui ecco le recensioni eccetera"...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mah, mi sembra un'operazione senza criterio sinceramente!

Eccome se ce l'ha!

A Mondadori di un libro da 600 copie non frega nulla, per un POD come ASE è un successone... se aggiungi che l'autore si impegna (giustamente, per me) a sbattersi, capace che la cosa è conveniente per entrambi... perchè poi se il romanzo funziona e si vende puoi dire a Mondadori "autore del romanzo X di cui ecco le recensioni eccetera"...

Sì, ok, ma se io adesso inviassi a Mondadori un'accozzaglia di roba scritta a caso?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Io comunque non credo che pubblicheranno tutto quello che gli arriva, faranno sicuramente una selezione (anche perché per 100 posti penso che di manoscritti ne riceveranno almeno il quintuplo...)

Sul ghost writing... non mi dispiacerebbe affatto come lavoro :D sono una schiava dell'anonimato xD

Non ricordo chi disse che un'opera dovrebbe circolare anonima, perché non è tanto il nome dell'autore quello che conta ma il contenuto in sé (ovviamente non aveva fatto i conti col marketing XD)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

da un blog: "Fab. vol. non ha scritto una riga dei libri pubblicati a suo nome.

Almeno per i primi due il Ghostwriter è una femmina.

Per chi non ci crede contatti i fanciulli di Macchianera... Visto che la ragazza è/era una di loro... "

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa ha dell'incredibile:

dal loro sito, alla pagina "Pubblica con noi":

"Per una vera e propria editoria libera,

ogni autore non si dovrà più sottoporre alla farsa delle commissioni di lettura o, pseudo tali, le cui scelte più delle volte sono dettate da interessi personali e editoriali che altro, ma riteniamo che debbano essere giudicati solo ed esclusivamente dai lettori e dal mercato.

Per questo motivo si è deciso che tutte le opere che ci invierete potranno essere da noi pubblicate, senza alcun contributo da parte dell’autore, rispettando un ordine cronologico.

Per ottenere questo sarà sufficiente scaricare il contratto in duplice copia e inviarlo a

ARDUINO SACCO EDITORE – VIA L. BARZINI, 24 – 00157 ROMA

e successivamente chiamare allo 064510237, per fissate l’appuntamento

per l’impaginazione del libro e la realizzazione della copertina.

Il giorno stesso come specificato nel contratto

andrete via con le due copie in omaggio e la programmazione dell’uscita e del lancio del libro."

Cioè, io se voglio pubblicare con loro, non devo far altro che scaricarmi il contratto, compilarlo, firmarlo e quindi spedirglielo insieme al "capolavoro" che ho scritto? E avrò la certezza che mi pubblicheranno senza alcun contrubuto? Ma cos'è la succursale di lulu.com? :facepalm:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×