Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Writer's Dream Staff

Arduino Sacco

Post raccomandati

Nome: Arduino Sacco Editore
Genere: Tutto
Invio Manoscritti: http://www.arduinosaccoeditore.eu/iniziative/contratto-editoriale-2016/

Distribuzione: http://www.arduinosaccoeditore.eu/chi-siamo/

Sito: http://www.arduinosaccoeditore.eu/

Facebook: https://www.facebook.com/arduino.sacco

Modificato da ElleryQ
Aggiornamento
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è giunto un loro contratto. Dicono di non chiedere contributi. Tra le informazioni molto dettagliate che esponi sopra leggo che questo editore distribuisce online; nel contratto che mi è giunto c'è scritto che ho diritto a due copie omaggio. Ora mi chiedo: come avrò le due copie se la casa editrice in questione, stando a quanto scrivi, non stampa, ma vende online?

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Distribuzione on line non significa distribuzine in ebook ^^

Vuol dire solo che i libri si acquistano appunto on line e non in libreria, ma poi sono cartacei e vengono spediti all'indirizzo dell'acquirente come normali libri

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie per la delucidazione. Se si acquistano online perchè viene richiesto un contributo all'autore per la distribuzione, non avvenendo questa fisicamente nelle librerie?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

scusa se ho visto solo ora la domanda, da quanto detto nel primo post mi pare di capire che la distribuzione si paga appunto se il libro viene distribuito in libreria o.o

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho ricevuto una loro proposta di pubblicazione, nella quale non si parla di soldi...inoltre dicono di non richiedere contributi e di autofinanziarsi con le vendite dei libri...volevo sapere se qualcuno di voi ha un'esperienza di pubblicazione con questa casa editrice...nel contratto si parla del fatto che l'autore puo' scegliere le librerie nelle quali pubblicare ma non ho visto specificato ne che questo è un servizio a pagamento, ne eventualmente il costo...

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho pubblicato con Arduino. Il problema sono i costi piuttosto alti per singola copia. Ne ho discusso con l'editore, ma purtroppo è così. Un altro neo è la mancata distribuzione presso le librerie. Per il resto c'è da rimboccarsi le maniche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ok

Arduino non chiede contributi di alcun tipo

ma si fa una certa difficoltà a definirlo editore.

non esiste promozione nè distribuzione

e da quanto ho capito non stampa nemmeno tutte le copie, ne stampa poche e si tiene pronto per evadere eventuali ordini stampando rapidamente le copie che servono

c'è davvero da rimboccarsi le maniche

  • Mi piace 1
  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo contratto dovevo inviare il file word del mio libro alla casa editrice, dopo aver spedito il contratto firmato e ricevuto una copia dello stesso controfirmata. Ho eseguito tutto alla lettera, poi dopo un periodo lungo di silenzio mi son deciso a contattare la casa editrice per chiedere se ci fosse qualche intoppo, non avendo più ricevuto notizie da loro. Mi hanno risposto dicendomi di telefonare al Dottor C (non scrivo il cognome intero per correttezza). Telefono e mi viene chiesto di andare a Roma e portare il tutto in un cd rom.

Mi è stato detto che è necessario proseguire così nonostante la casa editrice abbia già il file e tutto il resto. Si deve parlare della distribuzione. Mezza giornata e il libro è impaginato e in rete. Ora nasce la mia perplessità: se ci vuole mezza giornata per concludere il tutto e se la vendita del libro avviene solo tramite internet, perchè è necessario che io vada fino a Roma?

So che Max (moderatore) ha avuto un'esperienza con loro. Mi piacerebbe sapere cosa potrebbero chiedermi una volta giunto lì.

  • Non mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi dispiace di non poterti essere utile.

Ma purtroppo io non li ho mai incontrati di persona, quindi non ti so dire.

Loro non ti hanno anticipato nulla?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mi dispiace di non poterti essere utile.

Ma purtroppo io non li ho mai incontrati di persona, quindi non ti so dire.

Loro non ti hanno anticipato nulla?

Hanno detto che devo andare a Roma per portare il cd rom con il file del mio libro (che hanno già, inviatogli quando ho ricevuto il contratto controfirmato). Nel contratto non si parlava di vedersi di persona; bastava firmarlo e accettare il tutto, inviarlo alla casa editrice e basta. Hanno detto anche che bisogna vedersi per l'impaginazione (che durerà mezza giornata).

Spero che non mi facciano andare lì inutilmente per poi chiedermi del denaro.

p.s. per l'impaginazione era necessaria la mia presenza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Uhm boh.

Purtroppo non ti posso aiutare.

A me fecero tutto loro, senza che fosse necessaria la mia presenza(anche se ci furono alcuni problemi circa la ricezione del file definitivo).

Secondo me, è meglio se richiami e chiedi.

Non so tu di dove sia, ma sicuramente non sei di Roma, quindi uno spostamento non è da prendere alla leggera, ti invito a informarti meglio, facendo più domande(sempre cortesemente).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono di Napoli. Ho chiesto spiegazioni cortesemente, ma la risposta è stata quella di dover andare lì di persona. Spero che la politica della casa editrice non sia cambiata in peggio e mi facciano andar lì per chiedermi del denaro. Ho già fatto un viaggio fino a Firenze; mi è costato 160 euro per mezza giornata, oltre allo stress. Alla fine mi hanno fatto perdere solo tempo e denaro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ok

Arduino non chiede contributi di alcun tipo

ma si fa una certa difficoltà a definirlo editore.

non esiste promozione nè distribuzione

e da quanto ho capito non stampa nemmeno tutte le copie, ne stampa poche e si tiene pronto per evadere eventuali ordini stampando rapidamente le copie che servono

c'è davvero da rimboccarsi le maniche

Cioè i suoi libri non si trovano in libreria? Ma come è possibile che un editore, per giunta non a pagamento, non abbia una rete distributiva valida, come fanno a sopravvivere? Ma come si può definirsi editori se poi i libri non sono in libreria? Voglio dire, capisco che non tutte le librerie abbiano spazi per tutti, ma almeno nelle più grandi si dovrebbero trovare i loro libri? Sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ok

Arduino non chiede contributi di alcun tipo

ma si fa una certa difficoltà a definirlo editore.

non esiste promozione nè distribuzione

e da quanto ho capito non stampa nemmeno tutte le copie, ne stampa poche e si tiene pronto per evadere eventuali ordini stampando rapidamente le copie che servono

c'è davvero da rimboccarsi le maniche

Cioè i suoi libri non si trovano in libreria? Ma come è possibile che un editore, per giunta non a pagamento, non abbia una rete distributiva valida, come fanno a sopravvivere? Ma come si può definirsi editori se poi i libri non sono in libreria? Voglio dire, capisco che non tutte le librerie abbiano spazi per tutti, ma almeno nelle più grandi si dovrebbero trovare i loro libri? Sbaglio?

Oggi i piccoli editori hanno solo internet per sopravvivere. E molti stanno aspettando (e sperando) nella diffusione dell'ebook anche in Italia; distributori e librerie fanno una politica scoraggiante (per usare un eufemismo) nei loro confronti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi sperare di vedere il proprio libro distribuito nelle librerie - non parlo di me, ma di tutti gli esordienti- è utopia icon_cry.gif che tristezza...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Quindi sperare di vedere il proprio libro distribuito nelle librerie - non parlo di me, ma di tutti gli esordienti- è utopia icon_cry.gif che tristezza...

Se non ti chiami Faletti o Camilleri, se non sei una ex velina o un "fenomeno" del momento, si. In libreria arrivano di certo i grossi editori. I piccoli vi approdano solo se c'è una certa richiesta locale o attraverso le presentzioni, ma sempre tramite una distribuzione molto limitata. Però non scoraggiarti. Il web è il futuro... icon_wink.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

Ma non è vero. E' difficile arrivare in libreria, ma non è impossibile, proprio per niente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tempo fa ho inviato loro un manoscritto. Essendo impegnati con altro materiale, dopo alcuni mesi mi scrissero chiedendomi se fossi ancora interessata a una loro valutazione. Ovviamente risposi di sì. Trascorsi altri tre mesi circa, ho ricevuto la loro proposta di pubblicazione. Felicissima, non ho badato molto alle postille inserite in fondo al contratto standard. Mentre provvedevo a rileggere l'intero manoscritto (poiché mi invitavano a occuparmi dell'editing da me, loro non lo avrebbero fatto se non per i refusi), ho avuto tempo di riflettere. Una cosa, che non avevo notato prima, mi ha sconvolto: tra le postille c'era scritto che l'autore non deve pensare che l'editore abbia avuto il tempo di leggere tutto il suo manoscritto, può anche darsi che il testo sia stato ritenuto interessante perchè l'editore ha necessità di fare catalogo oppure perchè ha gradito il titolo! Sono rimasta senza parole. Via web ho conosciuto un ragazzo che ha pubblicato con lui (io dopo questi fatti mi sono ritirata,pur abitando a Roma) e sul suo contratto quelle postille non c'erano! Mi ha confermato però che le copie alla fine te le compri per disperazione: ti servono per le varie promozioni e presentazioni che devi fare! Per le librerie, poi, mi ha confermato che se un cliente va in libreria per il tuo libro e non lo trova, può ordinarlo e solo allora l'editore provvederà a fornire quella libreria. Ora mi chiedo: se io non trovo un testo, aspetto o è più facile che io mi rivolga a un'altra libreria? E poi a un'altra, magari a un'altra ancora...Alla fine desisto o ordino comunque il libro di un esordiente che non trovo da nessuna parte? L'impressione che ho ricevuto è che, come diverse case editrici di piccole dimensioni, non è tutto oro, anzi, altro che rimboccarsi le maniche!! Personalmente ho deciso di depennare la Arduino Sacco tra quelle cui rivolgermi in futuro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho firmato il contratto con loro poche settimane fa, dopo aver parlato con l'editore questa estate. Il discorso che mi ha fatto, che poi è quello contenuto nell'appendice al contratto, è sensatissimo. E' un discorso che capisce soprattutto chi ha smesso di sognare, ovvero chi ha già pubblicato con un piccolo editore.

Nel contratto non si parla in alcun modo di soldi. Neanche per la distribuzione (anche io avevo capito che quest'ultima si pagava, evidentemente qualcuno ha scritto una frase poco chiara in un forum e altri hanno passato parola).

Su un altro thread qui su WD ho letto qualcosa circa 3.000 copie, ma non è la tiratura: sono le copie per ogni codice ISBN (se le superi, e devi brindare a champagne se succede, le nuove copie avranno un ISBN diverso).

Concludendo, se avete in mano un romanzo già editato bene, Arduino Sacco è uguale se non meglio di un piccolo editore (ho provato entrambi).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve, ho letto con attenzione quello che avete scritto su Arduino sacco. Io ho pubblicato con loro a Dicembre. Non hanno chiesto un soldo, sono andato a Roma e in mezza giornata abbiamo fatto tutto. Il grosso problema è che i libri costano troppo e sono invendibi a quelle cifre. Non hanno distribuzione e questa è un'altra grossa pecca. In pratica il libro è fermo. Se volete guardare il prezzo il mio si chiama IL FABBRICANTE DI GIOCATTOLI, costa 22,90€ in brossura e in un formato che è come quello dei tascabili. Sono molto deluso perché facendo il distributore editoriale di professione e avendo alle spalle già 4 altri romanzi editi... non pensavo che proprio su questo avrei avuto problemi. Non posso parlare male di loro perché sono stati cordiali sempre. le due copie omaggio me le hanno date, ma sulla distribuzione e sul prezzo di copertina appunto, ci sarebbe tanto da discutere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me il problema è che i POD vanno usati per racconti lunghi o romanzi brevi... avendo un costo per pagina alto (ma il vantaggio di poter stampare anche una copia alla volta), la lunghezza massima deve essere un centinaio di pagine... non puoi pretendere di pubblicare con loro (e con altri mille piccoli editori) roba da duecento pagine in su e avere un prezzo di dieci euro...

Con loro pubblicherò tre romanzi brevi che in origine erano una sola storia molto complicata. In questo modo ogni volume costa da 5 a 10 euro e il lettore può leggerne anche uno solo... ovviamente dopo l'assaggio vorrà vedere il resto e li prenderà tutti. Però se fosse uscito come pezzo singolo a 20 euro forse non lo avrebbero fatto ;-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma non esiste il tasto Modifica???

Aggiungo allora che non è una trilogia "verticale", quindi non si devono leggere in fila, ma una trilogia "orizzontale", ovvero fatti che si svolgono nello stesso momento e si intrecciano, ma possono essere letti separatamente :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiace ma non sono d'accordo. Io distribuisco 10 editori piccoli e loro prezzi sono abbordabilissimi anche se il romanzo arriva a 600 pagine. Il problema è che la stampa digitale non è vero che costa meno. Almeno non quella che si usa in Arduino. Il discorso è lungo, io velovo solo fare una riflessione sui loro costi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io so che la stampa digitale ha il pregio della tiratura on demand... come fanno gli editori piccoli a tirare meno di mille copie e farle pagare poco???

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Linee infinite. Il mio romanzo costa 15€ ne hanno fatte 250 copie. Gds - mio racconto. 100 copie. Costa 11€. I prezzi sono abbordabilissimi. Li Fabbricante di giocattoli con Arduino costa 22,90€ chi vuoi che lo compri a quella cifra. Inoltre il formato è quello di un tascabile. Ci sarebbe ancora tanto da dire. Io continuo a sostenere che se si vuole vendere bisogna avere la distribuzone e bisogna tenere i prezzi bassi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Claudio Piras Moreno

Ho ricevuto una proposta da loro pochi giorni fa, per il mio romanzo fantasy, il contratto mi è sembrato molto onesto e interessante, non mi fanno nessuna richiesta di soldi. In questi giorni cercherò di sentirli per capire meglio alcuni punti. Comunque ho anche spulciato il loro catalogo e non mi sembra per niente male e confermo per l'ottima grafica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me il grosso problema con loro è il prezzo per pagina... se il romanzo è lungo, il prezzo è troppo. Ma non è un problema solo loro, tutti quelli che usano il POD lo hanno (Traccediverse mi fece tagliare un terzo del romanzo!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×