Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

silvershark

Gli errori nei libri

Post raccomandati

Sempre più frequentemente si trovano errori grammaticali e di stampa nei libri di nuova uscita. Ciò è evidente conseguenza del calo della qualità editoriale italiana.

Ormai i lettori non ci fanno più caso.

Ebbene, alla presentazione del mio libro il coordinatore e lettore nonché giudice nella selezione dei testi, ha sottolineato che trattasi di un libro scorrevole e senza errori!

Cioè, voglio dire, non si dice più: quel libro è pieno di errori!

ma si dice: quel libro NON ha errori!

allucinante! ;)

ps: evidenzio il fatto che l'editore non l'ha nemmeno letto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Il problema è che il diffondersi di libri pieni di errori va di pari passo col diffondersi delle pubblicazioni a pagamento.

A proposito, piccolo OT, il gruppo albatros ieri sera ha fatto pubblicità e richiesta di inviare i manoscritti, nientemeno che durante il serale di amici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non c'è da stupirsi...con tutta quella pubblicità, sai quanta gente è disposta ad investire i propri soldi per ottenere una pubblicazione con il gruppo Albatros?

Comunque, secondo me l'errore grammaticale e l'utilizzo di un linguaggio "pesante", è dvuto alla totale assenza di editing sul 90% dei testi che passano in libreria.

La classica truffa all'italiana....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una volta ho letto l'ultimo libro di una autrice italiana, era una saga, una trilogia. Ebbene arrivata agli ultimi capitoli, mi si sono rizzati i capelli in testa! Non erano errori di distrazione, grammaticali o altro ma errori con la E maiuscola.

Tipo apriva un discorso: "bla bla bla bla>> e lo chiudeva così. Oppure andava a capo e si trovava una cosa simile (non era un dialogo) : >>. E poi...

Cioè sono rimasta innoridita. Perchè questi sono errori che Word ti trova con niente, sono orribili da vedere. Non ve li metto tutti ma questi bastano XD Editing zero!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Una volta ho letto l'ultimo libro di una autrice italiana, era una saga, una trilogia. Ebbene arrivata agli ultimi capitoli, mi si sono rizzati i capelli in testa! Non erano errori di distrazione, grammaticali o altro ma errori con la E maiuscola.

Tipo apriva un discorso: "bla bla bla bla>> e lo chiudeva così. Oppure andava a capo e si trovava una cosa simile (non era un dialogo) : >>. E poi...

Cioè sono rimasta innoridita. Perchè questi sono errori che Word ti trova con niente, sono orribili da vedere. Non ve li metto tutti ma questi bastano XD Editing zero!

chi era la casa editrice di questo libro con errori?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Una volta ho letto l'ultimo libro di una autrice italiana, era una saga, una trilogia. Ebbene arrivata agli ultimi capitoli, mi si sono rizzati i capelli in testa! Non erano errori di distrazione, grammaticali o altro ma errori con la E maiuscola.

Tipo apriva un discorso: "bla bla bla bla>> e lo chiudeva così. Oppure andava a capo e si trovava una cosa simile (non era un dialogo) : >>. E poi...

Cioè sono rimasta innoridita. Perchè questi sono errori che Word ti trova con niente, sono orribili da vedere. Non ve li metto tutti ma questi bastano XD Editing zero!

chi era la casa editrice di questo libro con errori?

La Giunti Junior!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vabbeh la Newton almeno ha una distribuzione nelle librerie pari a quelle delle grandi. Trovo i loro libri al fianco di quelli Einaudi, Feltrinelli, Mondadori e co.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Casa mia è strapiena di pubblicazioni Newton :mrgreen:

Peccato che il mio manoscritto non se lo son cagato neppure di striscio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che la Newton sia da considerare una delle grandi ormai...c'è praticamente ovunque, nonostante i loro libri siano di qualità scadente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Sì, la qualità non è eccelsa, ma hanno anche prezzi decisamente concorrenziali. Vi ricordate le loro collane a 1000, 2000 , 3000 e 5000 lire?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concorrenziali? Dipende...io ho "rubato" a mio cognato il libro 2012 con un prezzo di copertina di 14 euro puliti pulti.

Copertina morbida, grafica penosa, ecc ecc...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Concorrenziali? Dipende...io ho "rubato" a mio cognato il libro 2012 con un prezzo di copertina di 14 euro puliti pulti.

Copertina morbida, grafica penosa, ecc ecc...

Be' io faccio un discorso in generale...

Per esempio a Rimini ho acquistato una loro pubblicazione che racchiude tutti questi titoli:

Vathek, di William Beckford;

Il Dr. Jekyll e Mr. Hyde, di Robert Louis Stevenson;

Dracula, di Bram Stoker;

La Casa sull'Abisso, di William H. Hodgson;

Il Golem, di Gustav Meyrink;

Stirpe di Lupo, di Harold W. Munn;

Le Montagne della Follia, di H.P. Lovecraft

Riuniti in un solo volume, pagandolo la bellezza di 5 (cinque) euri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giusto adesso sto leggendo un librore della Newton: prezzo, 14 euro, errori tipografici, infiniti. Vale quel prezzo? Ma io ne dubito fortemente, visto che senza dubbio non hanno fatto nemmeno una ripassata della bozza. per fortuna che il libro mi è stato prestato da mia sorella, altrimenti avrei smerdato l'editore per il resto della mia vita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono aggiunti anche gli errori di traduzione?

Perche' io non so se dall'inglese dove plebeo e regina si danno del "you" in italiano debba diventare tutto del "tu" e non del "voi"...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Giusto adesso sto leggendo un librore della Newton: prezzo, 14 euro, errori tipografici, infiniti. Vale quel prezzo? Ma io ne dubito fortemente, visto che senza dubbio non hanno fatto nemmeno una ripassata della bozza. per fortuna che il libro mi è stato prestato da mia sorella, altrimenti avrei smerdato l'editore per il resto della mia vita.

Io ho letto da poco "La città dei vampiri" della Newton e Compton. La trama ci può anche stare, non è malaccio, na ci sono molti errori grammaticali, punteggiatura poco scorrevole, Di sicuro non dipende dall'autore che l'ha scritto, poiché è inglese; ma dal traduttore e dall'editing in generale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Giusto adesso sto leggendo un librore della Newton: prezzo, 14 euro, errori tipografici, infiniti. Vale quel prezzo? Ma io ne dubito fortemente, visto che senza dubbio non hanno fatto nemmeno una ripassata della bozza. per fortuna che il libro mi è stato prestato da mia sorella, altrimenti avrei smerdato l'editore per il resto della mia vita.

Io ho letto da poco "La città dei vampiri" della Newton e Compton. La trama ci può anche stare, non è malaccio, na ci sono molti errori grammaticali, punteggiatura poco scorrevole, Di sicuro non dipende dall'autore che l'ha scritto, poiché è inglese; ma dal traduttore e dall'editing in generale.

Che sia una caratteristica dell'editore? Bei tempi quando faceva Il Fantastico Economico Classico e Cento Pagine Milleire...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Linda Rando

E che dire del quinto del Diario del vampiro, col punto di vista che si sposta da una riga all'altra in continuazione? :shock:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
E che dire del quinto del Diario del vampiro, col punto di vista che si sposta da una riga all'altra in continuazione? :shock:

Quello purtroppo non lo conosco. Rimedierò... sempre che ne valga la pena.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Sto leggendo Blaze, di Stephen King. Ho trovato, anziché "gli identikit", "i dentikit"! Oddio, è fantastico! Oggi sono andato davanti allo specchio con carta e matita, mi sono messo così :mrgreen: e ho tracciato il mio primo "dentikit"! :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Sto leggendo Blaze, di Stephen King. Ho trovato, anziché "gli identikit", "i dentikit"! Oddio, è fantastico! Oggi sono andato davanti allo specchio con carta e matita, mi sono messo così :mrgreen: e ho tracciato il mio primo "dentikit"! :)

A che pagina è? Devo vederlo! :mrgreen:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Sto leggendo Blaze, di Stephen King. Ho trovato, anziché "gli identikit", "i dentikit"! Oddio, è fantastico! Oggi sono andato davanti allo specchio con carta e matita, mi sono messo così :mrgreen: e ho tracciato il mio primo "dentikit"! :)

A che pagina è? Devo vederlo! :mrgreen:

Pag. 157 versione economica, ultima riga. Non chiedermi come ho fatto a trovarlo subito :shock:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In It ho trovato tre frasi orribilmente difettose. Il vero peccato è che non me le sono annotate...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A nessuno è venuto in mente che nelle pubblicazione dell'editoria italiana si trovano così tanto refusi perché il mercato è in crisi e le case editrici decidono di tagliare sul personale non strettamente necessario? ;-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
A nessuno è venuto in mente che nelle pubblicazione dell'editoria italiana si trovano così tanto refusi perché il mercato è in crisi e le case editrici decidono di tagliare sul personale non strettamente necessario? ;-)

Ho trovato refusi pure in libri del passato.

Però potrebbe essere, anche se... addio professionalità e qualità, allora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×