Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Writer's Dream Staff

Lettere Animate Editore

Post raccomandati

Scusate l'intromissione, anche io ho ricevuto la risposta positiva per la pubblicazione e mi sono spulciato l'intera discussione. Mi sembra nel tempo che la casa editrice si sia decisamente spostata sulla pubblicazione digitale. Per carità, visti i tempi grandissima cosa, ma vedere così tanti autori con in mano il loro contratto di pubblicazione non mi ha fatto un grandissimo effetto. Cioè, non sto qui a contestare la loro linea editoriale ed è ovvio che la casa editrice dei miei sogni chissà mai se esisterà ma non vorrei che invece di promuovere un'elite letteraria, si vada a comporre un grosso minestrone di idee che non credo avvantaggi sia l'editore che l'autore. Dico questo perché mi sembra una statistica molto alta quella presente qui sul forum :) ed i miei dubbi infatti sono sulla promozione del libro, se io ho dei mezzi per promuovere 100 autori non credo sia la stessa cosa se ne voglio promuovere 1000. Anche sfruttando il digitale che a livello di diffusione ha un costo pari a zero, per promuovere un autore i soldi ci vogliono. Detto questo, arrivo alla fatidica domanda. Qualcuno che abbia già pubblicato con loro saprebbe dirmi cosa è stato fatto nello specifico nella fase di post produzione? Intendo dire, eventuali book trailer, recensioni, interviste, pubblicità nei social etc etc... Non vorrei che essendo poco il rischio d'impresa con la pubblicazione digitale ci sia poca esposizione mediatica, come per dire "vabbeh tanto non ci costa un euro buttiamolo lì sto libro e via". Se ho offeso qualcuno me ne scuso in partenza :D

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io ho pensato la stessa cosa di Julien, prima di firmare il contratto.
Poi però, spulciando all'inizio della discussione, ho notato come certi autori abbiano anche ricevuto risposte negative ai loro manoscritti.
Non so onestamente se ai tempi dei "rifiuti", la CE fosse ancora più sul cartaceo che sul digitale, a dire il vero, ma io vedo questa "ondata" di nuovi autori più come un volersi affermare: mi spiego, penso che stiano cercando di consolidare le varie categorie che hanno (fantasy, thriller etc.) con un gruppo di emergenti che possa portare qualità e quindi più "fama" per la CE stessa.

Aspetto anche io però il parere di chi ha già pubblicato da tempo e quindi sa qualcosa sul post-produzione :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lettere Animate è molto attiva su facebook (e sul loro blog). Spiegano spesso le loro scelte di politica editoriale. Se pubblicate per loro o avete intenzione di farlo, consiglio di seguirli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate l'intromissione, anche io ho ricevuto la risposta positiva per la pubblicazione e mi sono spulciato l'intera discussione. Mi sembra nel tempo che la casa editrice si sia decisamente spostata sulla pubblicazione digitale. Per carità, visti i tempi grandissima cosa, ma vedere così tanti autori con in mano il loro contratto di pubblicazione non mi ha fatto un grandissimo effetto. Cioè, non sto qui a contestare la loro linea editoriale ed è ovvio che la casa editrice dei miei sogni chissà mai se esisterà ma non vorrei che invece di promuovere un'elite letteraria, si vada a comporre un grosso minestrone di idee che non credo avvantaggi sia l'editore che l'autore. Dico questo perché mi sembra una statistica molto alta quella presente qui sul forum :) ed i miei dubbi infatti sono sulla promozione del libro, se io ho dei mezzi per promuovere 100 autori non credo sia la stessa cosa se ne voglio promuovere 1000. Anche sfruttando il digitale che a livello di diffusione ha un costo pari a zero, per promuovere un autore i soldi ci vogliono. Detto questo, arrivo alla fatidica domanda. Qualcuno che abbia già pubblicato con loro saprebbe dirmi cosa è stato fatto nello specifico nella fase di post produzione? Intendo dire, eventuali book trailer, recensioni, interviste, pubblicità nei social etc etc... Non vorrei che essendo poco il rischio d'impresa con la pubblicazione digitale ci sia poca esposizione mediatica, come per dire "vabbeh tanto non ci costa un euro buttiamolo lì sto libro e via". Se ho offeso qualcuno me ne scuso in partenza :D

 

Era da tempo che non intervenivo in questa discussione, talmente tanto che ho ancora il logo vecchio sull'immagine :-).

Detto questo ti rispondo io:

Forse siamo l'unica piccola CE che ha un business plan e un modello di marketing. (non lo dico per superbia)

Non scegliamo gli ebook a casaccio e non è vero che ci costano 0.

Basta vedere le copertine e il marketing che facciamo e non per ogni singolo libro ma proprio per il marchio di Lettere Animate che si porta dietro tutto il catalogo.

Senza fare discorsi troppo lunghi stiamo pubblicando di più perché ci stiamo ingrandendo, siamo cresciuti. Tutto qui.

Vi scrivo qualche numero. Nell'ultima sessione di manoscritti abbiamo rifiutato 250 testi. Negli ultimi 3 mesi abbiamo pubblicato circa 60 testi. Riceviamo ogni giorno circa 10 manoscritti. Attualmente investiamo sulla nostra comunicazione 30 euro al giorno per un totale di 900 euro al mese. Negli ultimi 2 mesi (da quando abbiamo virato sul digitale) abbiamo venduto 2360 ebook in Italia, 550 ebook all'estero.

Questa non è la nostra attività principale perché noi facciamo anche comunicazione. Non sappiamo le altre CE che numeri facciano. Ma dubito migliori.

Spero di averti chiarito il nostro modo professionale di lavorare.

Ah, abbiamo una newsletter settimanale con gli autori digitali dove consigliamo come, e dove fare promozione, in che modo e misura. 

Buona Giornata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Scusate l'intromissione, anche io ho ricevuto la risposta positiva per la pubblicazione e mi sono spulciato l'intera discussione. Mi sembra nel tempo che la casa editrice si sia decisamente spostata sulla pubblicazione digitale. Per carità, visti i tempi grandissima cosa, ma vedere così tanti autori con in mano il loro contratto di pubblicazione non mi ha fatto un grandissimo effetto. Cioè, non sto qui a contestare la loro linea editoriale ed è ovvio che la casa editrice dei miei sogni chissà mai se esisterà ma non vorrei che invece di promuovere un'elite letteraria, si vada a comporre un grosso minestrone di idee che non credo avvantaggi sia l'editore che l'autore. Dico questo perché mi sembra una statistica molto alta quella presente qui sul forum :) ed i miei dubbi infatti sono sulla promozione del libro, se io ho dei mezzi per promuovere 100 autori non credo sia la stessa cosa se ne voglio promuovere 1000. Anche sfruttando il digitale che a livello di diffusione ha un costo pari a zero, per promuovere un autore i soldi ci vogliono. Detto questo, arrivo alla fatidica domanda. Qualcuno che abbia già pubblicato con loro saprebbe dirmi cosa è stato fatto nello specifico nella fase di post produzione? Intendo dire, eventuali book trailer, recensioni, interviste, pubblicità nei social etc etc... Non vorrei che essendo poco il rischio d'impresa con la pubblicazione digitale ci sia poca esposizione mediatica, come per dire "vabbeh tanto non ci costa un euro buttiamolo lì sto libro e via". Se ho offeso qualcuno me ne scuso in partenza :D

 

Era da tempo che non intervenivo in questa discussione, talmente tanto che ho ancora il logo vecchio sull'immagine :-).

Detto questo ti rispondo io:

Forse siamo l'unica piccola CE che ha un business plan e un modello di marketing. (non lo dico per superbia)

Non scegliamo gli ebook a casaccio e non è vero che ci costano 0.

Basta vedere le copertine e il marketing che facciamo e non per ogni singolo libro ma proprio per il marchio di Lettere Animate che si porta dietro tutto il catalogo.

Senza fare discorsi troppo lunghi stiamo pubblicando di più perché ci stiamo ingrandendo, siamo cresciuti. Tutto qui.

Vi scrivo qualche numero. Nell'ultima sessione di manoscritti abbiamo rifiutato 250 testi. Negli ultimi 3 mesi abbiamo pubblicato circa 60 testi. Riceviamo ogni giorno circa 10 manoscritti. Attualmente investiamo sulla nostra comunicazione 30 euro al giorno per un totale di 900 euro al mese. Negli ultimi 2 mesi (da quando abbiamo virato sul digitale) abbiamo venduto 2360 ebook in Italia, 550 ebook all'estero.

Questa non è la nostra attività principale perché noi facciamo anche comunicazione. Non sappiamo le altre CE che numeri facciano. Ma dubito migliori.

Spero di averti chiarito il nostro modo professionale di lavorare.

Ah, abbiamo una newsletter settimanale con gli autori digitali dove consigliamo come, e dove fare promozione, in che modo e misura. 

Buona Giornata.

 

 

Grazie per le informazioni, sei stato decisamente chiaro e professionale. Mi dispaice di averti fatto sguinzagliare i dati di quanto vendete :) però il tempo ed i vari trascorsi con altre CE hanno inspessito una corteccia di diffidenza che stento ad abbandonare. In base comunque alla tua risposta valuterò in maniera molto più cristallina. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ehi ragazzi, io personalmente alla fine ho deciso di rescindere dal contratto e ho preso un'altra strada... sarò stata io il problema, non lo so, ma non mi ci trovavo proprio con loro. E sinceramente non condivido nemmeno la loro nuova politica aziendale, quindi ho preferito tirarmene fuori... spero voi altri abbiate più fortuna e che vi vada meglio  :OO:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao daydream,

cosa è successo a te?

Io anche sto avendo non pochi problemi con loro (ho già spiegato sopra), tra l'altro quando firmai il contratto la pubblicazione non era solo in ebook....

Che altre strade hai intrapreso? Perchè anche io sto vagliando altre alternative arrivata a questo punto (puoi anche scrivermi in pv)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ehi ragazzi, io personalmente alla fine ho deciso di rescindere dal contratto e ho preso un'altra strada... sarò stata io il problema, non lo so, ma non mi ci trovavo proprio con loro. E sinceramente non condivido nemmeno la loro nuova politica aziendale, quindi ho preferito tirarmene fuori... spero voi altri abbiate più fortuna e che vi vada meglio  :OO:

Anche io sono curioso, raccontaci :-)

In che modo non abbiamo soddisfatto i tuoi bisogni e in cosa non ti soddisfa la nostra politica aziendale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo, almeno dire un grazie comunque a questa CE perché non solo mi avevano comunque accettato il lavoro, ma mi hanno permesso di recedere dal contratto stesso poco prima della pubblicazione senza fare una piega e ringraziandomi pure. Un pochino di educazione ogni tanto.

Accettiamo tutto, tutto, però devo dire la verità, dopodiché giuro, stavolta è vero, tenderò a non intervenire più, ormai su questo forum si attacca tutto anche chi lavora tanto e bene, e non parlo solo di noi, ricordate che siamo aziende e non si può per ogni "capriccio" essere sempre negativi e dire cose avventate.

I ritardi per alcuni ci sono ma sono fisiologici. Se pubblichiamo troppo velocemente non va bene, troppo lentamente non va bene (le grosse CE ci mettono 2 anni per pubblicare un libro) però datevi una calmata tutti quanti, Dal nostro contratto si può recedere quando si vuole, chi non è contento va via a cercare nuovi lidi...

Però un pochino di equilibrio pure da parte degli scrittori ci vuole eh? 

Frasi del tipo "me ne sono tirata fuori" sono brutte, per come la vedo io. Sembra che sia una location di torture.

Ho capito chi sei e la tua storia è andata così:

 

Invia il manoscritto

Accettato

Ti giriamo il testo pulito Prima fase (per alcuni testi facciamo più fasi di pulitura per la loro complessità)

Ci dici che non ti convince la pulitura

Ti diciamo che è la prima fase

Ci rispondi: ok scusate non avevo capito però vorrei farlo vedere a una mia amica editor.

Ok

...

...

...

passa 1 mese e ci scrivi non voglio pubblicare più.

Ti rispondiamo ok, come vuoi in bocca al lupo per tutto.

 E' andata così.

 

Ci vuole rispetto. Per come sei stata trattata bene.  

Per chi invece ha dei ritardi, mi dispiace, ma sono fisiologici.

Un saluto a tutti.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Volevo invitare LA a rimanere sintonizzati su questo forum. Non è facile per una CE, lo so. Questo è un posto frequentato da aspiranti scrittori, con le loro insicurezze, il loro carattere, le loro frustrazioni, il loro carico di esperienze negative con altre CE. Il mondo editoriale è popolato da squali, ci sta pertanto che qualcuno si innervosisca più del dovuto quando vede qualcosa muoversi nell'acqua. Siamo tutti qui per acquisire gli strumenti giusti, per sapere distinguere gli squali dai delfini e prima ancora per imparare a nuotare.

 

Seguo LA da diverso tempo su fb. Sono una CE seria. Una delle poche che spiega attraverso blog e social network la sua politica editoriale. Che può trovarmi più o meno d'accordo, ma sicuramente sono una CE trasparente che sta cercando di adattarsi a un mercato che sta cambiando (o che è già cambiato).

Lo dico senza interesse o piaggeria perché il mio manoscritto è stato da loro rifiutato e ora ho firmato per altre due CE (per altri testi, per la verità).

 

Questo forum ha bisogno del contributo di CE per crescere e quello di LA è importante, per cui invito Roberto a fare uno sforzo in più.

Pubblicate dei buoni prodotti, fate delle copertine stupende, comunicate in modo efficace sui social media. Lasciate un po' del vostro lavoro anche qui sul forum. Fatevi conoscere meglio. Usate la sezione Book Street per promuovere e far conoscere i vostri ebook e far capire come lavorate.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite *Lili*

Come dice Michael, il contributo che le CE danno al forum è enorme, perché permette agli utenti di confrontarsi con quella che è la realtà editoriale nel nostro paese.

 

Invito quindi gli utenti a seguire (ovviamente se interessati) Lettere Animate anche sui social e sul blog, per avere un quadro completo della loro politica e chiedo alla CE di rimanere sul forum: come ho già detto, avere un riscontro con chi lavora "sul campo" è di enorme aiuto per tutti coloro che desiderano pubblicare.

Se poi volete, potete pubblicizzare i vostri libri (cartecei o ebook che siano) nell'area "Book street" del nostro forum, come proponeva Michael :)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah sinceramente non mi sembra di essere stata irrispettosa né niente e non vedo perché dovrei dire grazie perché tanto bene come è stato detto non sono stata trattata. 

Volevo evitare discussioni spiacevoli, ma a questo punto visto che mi è stato chiesto, dico la mia.
Dopo aver firmato il contratto avevate detto che avreste revisionato il testo (da contratto era previsto editing e correzione bozze) me lo rimandate dopo un mese e senza specificare che era la prima pulitura né niente (magari essere più chiari con una persona alle prime armi? No? ). Va beh, riguardo il testo come mi avevate suggerito... non è che la pulitura non mi convincesse, non era stato fatto NIENTE. Era stato corretto a malapena un refuso e in modo anche errato (quindi l'attenzione di chi stava leggendo doveva essere proprio alta) al posto di "mia padre" era stato corretto con "mia madre" e non con "mio padre" peccato la madre non c'azzeccasse niente e che era evidente si stesse parlando del padre.
Per il resto non era stato fatto niente, ripeto. Nemmeno una correzione di virgole. Niente. Un bel lavoro no? 

Io che sono una blogger e ho avuto sotto mano molto libri auto pubblicati o di piccole case editrici, lo so benissimo quanto sia importante l'editing e quindi non accettavo che il mio testo non fosse stato trattato. 
Mettiamoci anche che ogni volta che facevo una domanda mi veniva risposto in modo che più criptico non si poteva. Ho chiesto poi più volte quanto ci sarebbe voluto prima di pubblicare... mai avuto risposta! Ho chiesto se la versione della copertina che avevo presentato l'avreste tenuta con le scritte (avevo mandato una versione pulita e una con le scritte) e nessuna risposta. Un trattamento fantastico.
Quando poi con tutto il tatto del mondo vi ho detto che c'ero rimasta male perché non era stato fatto editing né niente, voi solo allora avete avuto l'accortezza di spiegare che il testo dopo sarebbe stato inviato a un correttore di bozze. Ma non prima di avermi risposto con un simpatico "non sappiamo che farcene se ci sei rimasta male". 
A quel punto mi fidavo più del lavoro della mia amica che del vostro se non vi dispiace. Sbaglio? Non è una reazione normalissima?

Comunque un paio di settimane fa - mentre ancora la mia amica stava lavorando sul testo - esce fuori la nuova politica aziendale sul sito con aggiornamenti vari eccetera. 
Non ero assolutamente d'accordo e allora ho deciso - e prima di farlo mi sono consultata anche con persone competenti - di rescindere da contratto e non ho fatto niente di male. Era un mio diritto. Il contratto prevede la rescissione dell'aurore in qualsiasi momento. Quindi devo dire grazie per avermi permesso di farlo? Era un mio diritto e l'ho esercitato. Punto. 

In più, eravate così interessati alla causa perché, come detto da voi letteralmente "lavoriamo notte e giorni per i nostri autori", che manco mi avete chiesto perché. Non ve n'è fregato proprio niente. Mi avete risposto "Buon proseguimento". Ancora una volta, trattamento fantastico. Menefreghismo totale.

Ora, perché non sono d'accordo con la nuova politica? Perché ormai ho l'impressione che puntiate solo alla quantità e non alla qualità. Spendere il minimo per pubblicare il massimo. Volevate la mia opinione, è questa qui. E potrete anche smentirmi, ma la mole di contratti che state mandando a destra e a manca parla da sola secondo me. Non mi andava di farmi rappresentare da persone così. Non ho altro da aggiungere.

Questa poi ripeto, è la mia opinione. Ognuno è libero di pensarla come vuole e non voglio creare polemiche perché sinceramente sono felice di essermene tirata fuori - e sì, la scelta di parole che ho utilizzato è corretta e mi aggrada - e non mi importa neanche più di cosa fa o non fa questa non-casa editrice (come vi definite sul vostro sito voi stessi).

 

Poi ogni autore faccia quello che vuole. Questa è la mia esperienza e questa è solo la mia opinione. Io ho solo reagito normalmente a un comportamento poco serio e poco professionale. Fine del discorso. 

 

Per voi che mi avete chiesto invece che strada ho deciso di intraprendere, se volete contattarmi in privato vi risponderò, ancora non ho reso pubblica la notizia (non che sia niente di eclatante) e quindi preferisco non scriverlo qui.

 

 

 

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah sinceramente non mi sembra di essere stata irrispettosa né niente e non vedo perché dovrei dire grazie perché tanto bene come è stato detto non sono stata trattata. 

Volevo evitare discussioni spiacevoli, ma a questo punto visto che mi è stato chiesto, dico la mia.

Dopo aver firmato il contratto avevate detto che avreste revisionato il testo (da contratto era previsto editing e correzione bozze) me lo rimandate dopo un mese e senza specificare che era la prima pulitura né niente (magari essere più chiari con una persona alle prime armi? No? ). Va beh, riguardo il testo come mi avevate suggerito... non è che la pulitura non mi convincesse, non era stato fatto NIENTE. Era stato corretto a malapena un refuso e in modo anche errato (quindi l'attenzione di chi stava leggendo doveva essere proprio alta) al posto di "mia padre" era stato corretto con "mia madre" e non con "mio padre" peccato la madre non c'azzeccasse niente e che era evidente si stesse parlando del padre.

Per il resto non era stato fatto niente, ripeto. Nemmeno una correzione di virgole. Niente. Un bel lavoro no? 

Io che sono una blogger e ho avuto sotto mano molto libri auto pubblicati o di piccole case editrici, lo so benissimo quanto sia importante l'editing e quindi non accettavo che il mio testo non fosse stato trattato. 

Mettiamoci anche che ogni volta che facevo una domanda mi veniva risposto in modo che più criptico non si poteva. Ho chiesto poi più volte quanto ci sarebbe voluto prima di pubblicare... mai avuto risposta! Ho chiesto se la versione della copertina che avevo presentato l'avreste tenuta con le scritte (avevo mandato una versione pulita e una con le scritte) e nessuna risposta. Un trattamento fantastico.

Quando poi con tutto il tatto del mondo vi ho detto che c'ero rimasta male perché non era stato fatto editing né niente, voi solo allora avete avuto l'accortezza di spiegare che il testo dopo sarebbe stato inviato a un correttore di bozze. Ma non prima di avermi risposto con un simpatico "non sappiamo che farcene se ci sei rimasta male". 

A quel punto mi fidavo più del lavoro della mia amica che del vostro se non vi dispiace. Sbaglio? Non è una reazione normalissima?

Comunque un paio di settimane fa - mentre ancora la mia amica stava lavorando sul testo - esce fuori la nuova politica aziendale sul sito con aggiornamenti vari eccetera. 

Non ero assolutamente d'accordo e allora ho deciso - e prima di farlo mi sono consultata anche con persone competenti - di rescindere da contratto e non ho fatto niente di male. Era un mio diritto. Il contratto prevede la rescissione dell'aurore in qualsiasi momento. Quindi devo dire grazie per avermi permesso di farlo? Era un mio diritto e l'ho esercitato. Punto. 

In più, eravate così interessati alla causa perché, come detto da voi letteralmente "lavoriamo notte e giorni per i nostri autori", che manco mi avete chiesto perché. Non ve n'è fregato proprio niente. Mi avete risposto "Buon proseguimento". Ancora una volta, trattamento fantastico. Menefreghismo totale.

Ora, perché non sono d'accordo con la nuova politica? Perché ormai ho l'impressione che puntiate solo alla quantità e non alla qualità. Spendere il minimo per pubblicare il massimo. Volevate la mia opinione, è questa qui. E potrete anche smentirmi, ma la mole di contratti che state mandando a destra e a manca parla da sola secondo me. Non mi andava di farmi rappresentare da persone così. Non ho altro da aggiungere.

Questa poi ripeto, è la mia opinione. Ognuno è libero di pensarla come vuole e non voglio creare polemiche perché sinceramente sono felice di essermene tirata fuori - e sì, la scelta di parole che ho utilizzato è corretta e mi aggrada - e non mi importa neanche più di cosa fa o non fa questa non-casa editrice (come vi definite sul vostro sito voi stessi).

 

Poi ogni autore faccia quello che vuole. Questa è la mia esperienza e questa è solo la mia opinione. Io ho solo reagito normalmente a un comportamento poco serio e poco professionale. Fine del discorso. 

 

Per voi che mi avete chiesto invece che strada ho deciso di intraprendere, se volete contattarmi in privato vi risponderò, ancora non ho reso pubblica la notizia (non che sia niente di eclatante) e quindi preferisco non scriverlo qui.

 

 

Va bene, 

che ti devo rispondere? 

Hai la tua opinione sulla nostra scarsa professionalità e menefreghismo questo è tutto.

Ci mancava solo che ci contestavi anche il furto ed eravamo in galera...

Ripeto, buon proseguimento.

E buon proseguimento a tutti gli altri del forum.

Un saluto

  • Non mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi unisco a quanti hanno invitato Lettere Animate a rimanere sul forum. Sto per pubblicare con loro e personalmente, dopo le prime esitazioni, nutro fiducia nella loro idea editoriale. Il digitale non è la panacea di tutti i mali dell'editoria, ma è senz'altro il suo futuro. Può sembrare di essere "buttati nella mischia" senza le paratie tradizionali, ma oramai è comunque una strada obbligata. E va percorsa con veicoli  nuovi. Col tempo vedremo se questa strada che ha intrapreso era la migliore - io ovviamente lo spero, essendo un loro autore!

Ma a parte il mio interesse personale nella faccenda, sono curiosa di sapere come va a finire.

PS: nell'imminenza dell'uscita gradirei una pacca sulla spalla, non so gli altri autori, io sono semplicemente terrorizzata dal mio esordio digitale.   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Signor Ford

Vi ricordo che i commenti sono espressione esclusiva dell'opinione di chi li pronuncia, e che la discussione dovrebbe svolgersi nel modo più sereno e pacato possibile. Sta di fatto che le esperienze, in quanto tali, non hanno mai valore di universalità, ma permangono, più che altro, esperienze personali di un proprio percorso individuale. Io sono più per il dialogo, anche in sede privato, che per la chiusura e/o il confronto accusatorio reciproco. Non si arriva da nessuna parte, così.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma guarda Fra io con calma e senza fare discorsi avevo solo scritto qui che avevo deciso di rescindere da contratto. Non volevo fare nessuna polemica. Poi sono stata attaccata - e ingiustamente - e mi sono solo difesa e visto che mi era stato chiesto di dire la mia l'ho fatto.

Poi l'ho ben sottolineato che questa è stata la mia esperienza e questa è solo la mia opinione. Per il resto non credo ci sia niente da chiarire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi unisco a quanti hanno invitato Lettere Animate a rimanere sul forum. Sto per pubblicare con loro e personalmente, dopo le prime esitazioni, nutro fiducia nella loro idea editoriale. Il digitale non è la panacea di tutti i mali dell'editoria, ma è senz'altro il suo futuro. Può sembrare di essere "buttati nella mischia" senza le paratie tradizionali, ma oramai è comunque una strada obbligata. E va percorsa con veicoli  nuovi. Col tempo vedremo se questa strada che ha intrapreso era la migliore - io ovviamente lo spero, essendo un loro autore!

Ma a parte il mio interesse personale nella faccenda, sono curiosa di sapere come va a finire.

PS: nell'imminenza dell'uscita gradirei una pacca sulla spalla, non so gli altri autori, io sono semplicemente terrorizzata dal mio esordio digitale.   

Ecco la mia pacca, ti faccio un grosso in bocca al lupo! ;)

ps. anch'io ho inviato un romanzo spero di seguire la tua sorte :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno ragazzi,

 

ho ricevuto da questa casa editrice una proposta di pubblicazione della mia storia in ebook e volevo chiedervi un parere. Essendo fissata con la pubblicazione cartacea, secondo voi il digitale può pregiudicare in futuro la possibilità di vedere il mio racconto stampato su pagine "reali"? Voi cosa mi consigliate di fare?

 

Sono stati molto gentili e disponibili, il contratto è di una trasparenza e chiarezza disarmante.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se pubblichi in digitale difficilmente troverai un editore che ti pubblica in cartaceo (a meno che vendi miglia di copie...).

Allo stesso tempo se il tuo è un racconto (o una novella) e non un romanzo, difficilmente troverai un editore cartaceo. per quel formato molto più adatto l'ebook.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se vuoi pubblicare in cartaceo consiglierei di evitare di firmare un contratto per il digitale, perché gli editori preferiscono opere inedite al 100%. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ieri ho ricevuto una proposta di pubblicazione digitale da parte di questa casa editrice.Il Contratto per la mia poca esperienza mi sembra buono e chiaro.

Ho declinato l'offerta perchè spero di trovare un editore cartaceo, avendo di mio avviato lo scorso febbraio  l'autopubblicazione del mio libro sul portale lulu sia in e-book che cartaceo. Ringrazio pubblicamente Lettere Animate per l'interesse e l'attenzione che ha avuto nei miei riguardi e gli auguro ogni fortuna.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×