Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Writer's Dream Staff

Lettere Animate Editore

Post raccomandati

Sono un autore di Lettere Animate e vorrei dire la mia:

per quanto riguarda le copertine, ok, alcuni sono artwork, ma anche sugli artwork si pagano i diritti, nel mio caso la copertina è stata realizzata in modo professionale da zero, e l'impatto grafico è notevole.

L'investimento per pubblicizzare il libro è enorme se si vogliono risultati importanti (io stesso ho speso ore a telefono con la Leone, che ha accettato il mio ultimo romanzo con l'intento di approntare un investimento di cinquantamila euro). Il fatto è che la pubblicità per ogni singolo autore costa, e una realtà ancora emergente non può permettersi tanto. Investire sul marchio, invece significa investire su un'unica cosa (riducendo l'investimento cumulativo) ma promuovendo un catalogo in cui sono presenti anche gli autori. Poi è naturale che un libro può essere pubblicizzato quanto vuoi ma se non ti ispira un minimo non lo compri. Altre forme di pubblicità (che non siano il semplice post sulla pagina, che tira davvero poco in termini puramente fattuali) sono i booktrailer, le interviste, la promozione gratuita per far salire il libro su Amazon, le antologie degli autori gratuite con il link ad ogni romanzo (come per dire "ti è piaciuto questo racconto che hai appena letto? ok allora compra il libro").

Tutto sta nel fatto che la pubblicità serve a farti conoscere, ma il motore più importante è il passaparola. Se un libro è bello prima o poi venderà, E dico questo perché prima di essere un autore sono prima di tutto un lettore, e ho scoperto tanti romanzi validi da un passaparola.

La mia personalissima morale è che se un libro non vende tanto non è sempre colpa dell'editore, forse (e dico forse) è anche un po' colpa del libro.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I punti principali a mio avviso sono:

 

1-La solita presunzione degli scrittori;

Tutti pensano di aver scritto un'opera buona, anzi, più che buona. In realtà molte volte non è così. Sono d'accordo con Rag.

Se non si vende non può essere solo colpa d'altri. Questo almeno per l'80% dei casi. Gli incompresi rappresentano la minoranza. Direi che su questo siamo tutti d'accordo.

 

2-L'editing;

Io, quando termino un romanzo, passo mesi e mesi a ripulire e a editare il testo, prima da solo e poi con il "supporto tecnico" di persone in gamba (sono vittima di una sorta di perfezionismo acuto). Successivamente chiedo un giudizio complessivo ai primi lettori (amici, parenti e talvolta addetti ai lavori).

Proporre il manoscritto alla CE è solo l'ultimo dei passi. In sostanza, presento un lavoro finito e pronto, il risultato di mesi, magari anni di devozione, entusiasmo e frustrazione. Certo, tutto è sempre migliorabile, ma io sento il dovere morale e professionale di proporre un LIBRO (notare il maiuscolo).

Ho visto in giro montagne di refusi grammaticali, errori di sintassi, cambi improvvisi di tempo, soggetti inesistenti, virgole messe a caso, trame oggettivamente poco convincenti e testi, ad essere generosi, acerbi e sconclusionati. Lì, a mio avviso, manca la lettura di base, quella che arricchisce il bagaglio tecnico di uno scrittore. Non ci si può salvare, raccontando che i romanzi di King o chissà chi altro non sarebbero buoni senza l'intervento chirurgico di un grande editor. E non ci si può nascondere dietro una discreta trama. Servono onestà, studio e competenza. Serve autocritica. Qui ci si può ricollegare al primo punto: tutti si ritengono grandi scrittori.

A prescindere da gusti o da eventuali vendite, ogni romanzo deve superare una certa soglia.

Ecco, una CE (in generale e non in particolare), che si occupi o no di editing, non dovrebbe pubblicare opere di dubbio valore. A rimetterci sarebbero l'azienda stessa e gli scrittori sotto contratto (soprattutto quelli davvero bravi). Tutti perderebbero credibilità e di conseguenza visibilità. Se nel mio ristorante 9 piatti su 10 fanno schifo, nessuno è interessato a provare l'unico piatto buono.

Morale: quello è un pessimo ristorante, che serve solo pessimi piatti. Un piatto è buono? Sarà, ma non mi fido comunque.

 

3-Promozione;

 

Tutti vorrebbero annunci televisivi, manifesti e prime pagine. Purtoppo la cosa non è possibile.

Bisogna accontentarsi e non smettere di lavorare duro. Tuttavia la casa editrice, anche la più piccola deve impegnarsi a dare il massimo stabilito dalle proprie possibilità politiche ed economiche.

 

Chiudo il post, rilanciando la mia precedente provocazione. Non per polemizzare, ma per analizzare un dato di fatto...

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posso parlare della mia esperienza personale con LA. Ho pubblicato con loro a fine febbraio e alla fine di giugno ho venduto quasi 800 copie, risultato impensabile per un autore esordiente come me.

Fin dall'inizio c'è sempre stato un rapporto chiaro con loro, che rispondono sempre immediatamente ad ogni domanda. Inoltre, sono sempre disponibili a collaborare e a pensare INSIEME ad ogni forma di promozione di un prodotto che bisogna ricordare non è cartaceo bensì digitale, e che quindi va pubblicizzato in maniere differente.

Ho letto che qualcuno ha criticato perfino le copertine e la cosa mi ha davvero stupito. Prima della pubblicazione ricordo una decina di scambi di email (con altrettante diverse versioni) per riuscire a tramutare in maniera efficace la MIA idea in una copertina impattante, il tutto con professionalità e infinita pazienza (risultato: http://ecx.images-amazon.com/images/I/51TqICS8WJL._AA258_PIkin4,BottomRight,-36,22_AA280_SH20_OU29_.jpg).

Per quanto mi riguarda io posso solo parlare bene di Lettere Animate, perché ogni settimana mi tiene informato di tutte le iniziative con una newsletter, informandomi di tutte le loro promozioni. Ultimamente ha fornito agli autori anche le chiavi di accesso per una piattaforma con la quale è possibile intereagire direttamente con loro e proporre forme di promozione.

Infine, il fatto che pubblicizzi molto il suo marchio sulla propria pagina facebook può essere considerata solo una cosa positiva, in quanto non dà visibilità solo alla CE ma anche a tutti gli autori e conseguentemente alle loro oper

Ciao, mi puoi spiegare come fai a sapere di aver venduto 800 copie? Grazie:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me si sta trascurando una cosa. É vero che il mercato esercita la sua selezione, scartando autonomamente testi troppo mal fatti per incontrare il favore del pubblico. Però il mercato stesso esercita la sua selezione solo su ciò che gli viene proposto.
Anche le case editrici esercitano la loro selezione, ed è giusto che sia così. Però poi dovrebbero mettere i loro prodotti nella condizione di poter competere per la successiva selezione del mercato. Non possono dire "Adesso promuovetevi da soli".
Altrimenti succede una cosa: chi ha le capacità e le possibilità di promuoversi autonomamente va avanti, chi non ce l'ha si ferma. E questo a prescindere dalle qualità del testo.
Cosa che a me non sembra giusta

Modificato da Nanni
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Posso parlare della mia esperienza personale con LA. Ho pubblicato con loro a fine febbraio e alla fine di giugno ho venduto quasi 800 copie, risultato impensabile per un autore esordiente come me.

Fin dall'inizio c'è sempre stato un rapporto chiaro con loro, che rispondono sempre immediatamente ad ogni domanda. Inoltre, sono sempre disponibili a collaborare e a pensare INSIEME ad ogni forma di promozione di un prodotto che bisogna ricordare non è cartaceo bensì digitale, e che quindi va pubblicizzato in maniere differente.

Ho letto che qualcuno ha criticato perfino le copertine e la cosa mi ha davvero stupito. Prima della pubblicazione ricordo una decina di scambi di email (con altrettante diverse versioni) per riuscire a tramutare in maniera efficace la MIA idea in una copertina impattante, il tutto con professionalità e infinita pazienza (risultato: http://ecx.images-amazon.com/images/I/51TqICS8WJL._AA258_PIkin4,BottomRight,-36,22_AA280_SH20_OU29_.jpg).

Per quanto mi riguarda io posso solo parlare bene di Lettere Animate, perché ogni settimana mi tiene informato di tutte le iniziative con una newsletter, informandomi di tutte le loro promozioni. Ultimamente ha fornito agli autori anche le chiavi di accesso per una piattaforma con la quale è possibile intereagire direttamente con loro e proporre forme di promozione.

Infine, il fatto che pubblicizzi molto il suo marchio sulla propria pagina facebook può essere considerata solo una cosa positiva, in quanto non dà visibilità solo alla CE ma anche a tutti gli autori e conseguentemente alle loro oper

Ciao, mi puoi spiegare come fai a sapere di aver venduto 800 copie? Grazie:)

 

Te lo spiego io, lo ha visto da infopoint l'area riservata dei nostri autori, che ancora non è completa perché è un lavoraccio, ma per alcuni sì. Dove è possibile vedere i dati relativi alle vendite.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me si sta trascurando una cosa. É vero che il mercato esercita la sua selezione, scartando autonomamente testi troppo mal fatti per incontrare il favore del pubblico. Però il mercato stesso esercita la sua selezione solo su ciò che gli viene proposto.

Anche le case editrici esercitano la loro selezione, ed è giusto che sia così. Però poi dovrebbero mettere i loro prodotti nella competizione di poter competere per la successiva selezione del mercato. Non possono dire "Adesso promuovetevi da soli".

Altrimenti succede una cosa: chi ha le capacità e le possibilità di promuoversi autonomamente va avanti, chi non ce l'ha si ferma. E questo a prescindere dalle qualità del testo.

Cosa che a me non sembra giusta.

E' tutto giusto quello che dici, ma nessuno Di Lettere Animate ha mai detto : adesso promuovetevi da soli...abbiamo appena assunto una persona che dal 5 settembre si occuperà della promozione proprio per ampliare la promozione (oltre ad occuparsi dei prodotti multimediali) e quando dico assunta, dico assunta. 

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che chi sa promuoversi va avanti è fuori discussione, e già succede. I romanzi in testa nelle classifiche Amazon - oltre ad essere in maggioranza  romance- sono spesso i più commentati e non solo positivamente, anzi,  sono criticati  anche in maniera pesante.   Quindi la qualità è spesso secondaria, è   importante far parlare del libro, creare rumore attorno. 

quindi consiglio  a Lettere Animate di non lasciare il sito. Pure io ho conosciuto la casa editrice tramite  queste discussioni non proprio benevole. La polemica aiuta.  :asd:

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Che chi sa promuoversi va avanti è fuori discussione, e già succede. I romanzi in testa nelle classifiche Amazon - oltre ad essere in maggioranza  romance- sono spesso i più commentati e non solo positivamente, anzi,  sono criticati  anche in maniera pesante.   Quindi la qualità è spesso secondaria, è   importante far parlare del libro, creare rumore attorno. 

quindi consiglio  a Lettere Animate di non lasciare il sito. Pure io ho conosciuto la casa editrice tramite  queste discussioni non proprio benevole. La polemica aiuta.  :asd:

esatto.

Non è che un libro vende solo perchè è bello. "Che se ne parli, bene o male, ma che se ne parli", trovo sia molto calzante anche nell'editoria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il mio era un discorso generale. Chiedo scusa a Lettere Animate, non intendevo giudicarla, anche perché non la conosco a sufficienza. Non mi ero reso conto che questa era una discussione dedicata a loro.

É chiaro che, andando poi a guardare nel dettaglio, ogni CE ha i suoi metodi e le sue strategie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Signor Ford

da persona coinvolta, dovendo proprio il mio esordio a Lettere Animate quando anche questo editore era agli albori, penso che non sia il caso di ri-descrivere la mia esperienza. L'ho già fatto tante pagine fa. Il bello del confronto è proprio discutere e arrivare a una sintesi, quando ci sono i margini per farlo. Siamo tanti autori adesso e trovo anche fisiologico che il livello di soddisfazione possa essere diversificato. Per cui, ricordiamoci comunque il rispetto reciproco: degli utenti a esprimersi coi dovuti modi e a far salvo il diritto di critica e degli editori che lavorano e il cui lavoro va rispettato.

Volevo però rispondere a Elena (con cui tra l'altro ci siamo sentiti l'anno passato), per una cosa che a mio avviso è piuttosto pericolosa da scrivere:

 

 

 

Poi volevo dire due parole proprio alla mia CE. Per qualche critica togliete la vostra azienda da un forum così importante? Io non vi avrei trovato. Accettate le critiche e continuate come state facendo adesso. Chi vuole l'editing può pagarselo, costa sempre meno di una pubblicazione a pagamento, altrimenti c'è sempre l'autopubblicazione ;-) 

 

Scusate la franchezza, ma è d'obbligo!!

 

No. Qui discutiamo di editori non a pagamento. L'editore, nel suo DNA, se vuole fare un buon lavoro effettua un editing puntuale al testo, ce n'è sempre bisogno. Vero, può non farlo, ma poi va incontro alle valutazioni di qualità del proprio prodotto se viene mandato in pubblicazione un testo non editato a dovere. E trovo pericoloso, scusa se mi permetto, consigliare a un autore di pagarsi a parte un editing. Ci sono diversi editori che fanno pagare l'editing all'azienda o tramite enti consorziati, e sono editori a pagamento, etichettati come tali.

L'autore se vuole, può anche scegliere se affidarsi a un editore che non effettua editing, è una sua facoltà. Ma non aggiriamo l'ostacolo, l'autore che si paga l'editing e poi pubblica free su richiesta presunta o implicita dell'editore, non è molto diversa dall'EAP. E dato che Lettere Animate, da che io sappia e abbia sperimentato, non chiede in alcun modo di pagarsi l'editing né in proprio né come contributo, trovo un po' pericoloso invitare gli autori a pagarselo. Oltre che lesivo dell'immagine di noi autori. 

Ritenevo opportuno fare questo inciso per non generare fraintendimenti in chi ci legge e in chi magari valuta anche gli editori non solo come autori ma anche come potenziali lettori.

 

Edit delle 18,15: Editing da intendersi il lavoro sul testo insieme all'autore: correzione bozze, pulizia testo, editing professionale e qualsiasi cosa necessaria rispetto al testo in questione. Da contrapporre all'esatto contrario, ovvero il non lavoro in alcun modo sul prodotto. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Direi che sarebbe il caso di accettare le critiche portate da esperienze personali. In alcuni casi portati qui la promozione non è stata fatta ( se non inserendo l'ebook nei vari store ). Poi so che ci sono casi di autori che son presenti in classifica ( mi viene in mente Elena Cecconi che è sicuramente  un' autrice che ha avuto un discreto successo - non so se sia presente qui sul forum - ), e questa cosa mi ha fatto sicuramente riflettere.

O in alcuni casi la promozione si fa ( vedendo che un libro ha potenziale maggiore rispetto ad altri o se tramite passarola si vede che comincia a vendere ) o in quei casi l'autrice ha fatto tanto di suo. Delle due l'una, perchè si, pensare che si scalino le classifiche a fortuna nessuno lo pensa ( anche se a volte, può anche capitare ).

Ma mi spiace veder una risposta così piccata rispetto a una critica ( portata da dati oggettivi, a me è proprio stato detto che la promozione classica non la fate e che puntate sul mettere il libro gratis per farlo salire in classifica ).

Poi la promozione sul marchio Lettere Animate, quella la fate bene e giornalmente. Ma solo sul marchio.

Sono Elena Cecconi. Non ero presente sul forum, anche se l'ho consultato l'anno scorso, per avere qualche informazione, avendo un romanzo nel cassetto da pubblicare.

 

Invece il successo è arrivato e di conseguenza anche le critiche. Essendo una novellina, totalmente inesperta nel mestiere, sono andata nel panico. Ho riletto il romanzo, era pieno di refusi ed errori. 

Quello che ho fatto io, a differenza di molti, è stato parlarne con la mia CE in privato. Insieme abbiamo risolto le nostre divergenze e i limiti di entrambi.

 

Personalmente ritengo che non fare editing sia una grave mancanza.

In che senso hai parlato di errori e refusi (di un libro già pubblicato, da quanto ho capito) con la CE e avete risolto le vostre divergenze?

Ho letto le recensioni su Amazon (numerose, devo dire) e alcuni lamentano proprio l'evidente mancanza di una correzione bozze. Ecco, questo lo ritengo grave già per chi si autopubblica che, sempre secondo il mio parere, dovrebbe prima avvalersi di un servizio esterno di correzione - editing, e quindi ancor più grave per un libro pubblicato da una casa editrice. Capisco i costi di una pubblicazione, ma la correzione bozze è la base.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti, intervengo solo per dare una mia testimonianza. Sono stata pubblicata da Lettere Animate nel marzo di quest'anno e personalmente mi sono trovata bene. Lo staff è sempre stato disponibile, hanno risposto puntualmente a tutte le mie email e alle mie domande e richieste (e gliene ho fatte parecchie, che sono una dalle mille idee). La copertina l'abbiamo decisa insieme o meglio, io gli ho solo detto come me la immaginavo e loro hanno interpretato alla perfezione il mio pensiero. Penso che quando si sceglie un editore si deve entrare in connessione con lui, si deve essere sulla sua stessa lunghezza d'onda o non si va da nessuna parte. Per me è stato così, ho imparato moltissime cose anche sulla promozione e ultimamente, da poche settimane, è uscito, sempre per loro, un altro mio titolo per il quale hanno appoggiato una mia proposta un pochino "folle e fuori dalle righe" :) 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto con molto ritardo i topic sulla CE Lettere Animate e mi associo a quanto Elys ha scritto.

Ho pubblicato anch'io un ebook a marzo 2014 con Lettere Animate. Per me è stata una gioia insperata, alla quale si è aggiunta dopo una settimana circa, un'altra piccola soddisfazione: essere pubblicato in cartaceo con un altro romanzo da un'altra CE.

Ho ringraziatato e ringrazio WD per aver conosciuto qui la realtà di Lettere Animate, sono contento di aver avuto la possibilità di pubblicare con loro, per me la fiducia che hanno riposto nel mio lavoro va ben oltre a un mero conteggio di copie vendute. Non arricchirò mai per questo.E' già molto aver avuto l'opportunità di aver riportato una storia ( con molti riferimenti veri e realmente accaduti) di un tema molto scottante trattato da pochi. Qualcuno mi avrà letto, forse qualcuno mi leggerà, ho già avuto in anticipo la mia gratificazione. Aggiungo che le idee e l'impegno che questa CE porta avanti possano solo essere prese ad esempio da altre CE, non ultimo avere una persona dello staff che si occupi a trempo pieno del marketing pubblicitario, a mio avviso una ciliegina sulla torta. Amen!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Folks, mi han proposto contratto di edizione con LA Digital e sono orientato ad accettare. I refusi non mi spaventano, ho remore di altra natura.

Anyways, bisogna pur cominciare questo percorso autoriale, altrimenti si rischia di fare la fine di Fabrizio Del Dongo. Così la penso.

Mi piacerebbe sentire la vostra opinione, di tutti, nessuno escluso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Pemulis, che tipo di remore hai?

a mio parere se non ti spaventa non aver alcuna correzione bozze e non avere alcuna promozione ( quindi devi sbatterti unicamente tu ) potresti pure accettare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sulla correzione bozze non posso dire niente (prendo atto di quello che si dice), ma sulla promozione non è vero. Non si può pretendere che una piccola CE ti mandi da Fazio, sul web LA si muove bene. Hanno tanti autori e non li possono seguire ad uno ad uno (ma chi lo fa?) Oggettivamente se guardi la classifica amazon hanno parecchi titoli posizionati bene. Diamo a Cesare quello che è di Cesare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pemulis, che tipo di remore hai?

a mio parere se non ti spaventa non aver alcuna correzione bozze e non avere alcuna promozione ( quindi devi sbatterti unicamente tu ) potresti pure accettare.

 

Continui a dire che non facciamo promozione. 

Mi spieghi perché non disdici il contratto?

Il tuo libro è da tre giorni nel freebookshot in bella mostra sulla nostra pagina facebook e su tutti i nostri canali. Ha ricevuto molti apprezzamenti e download. Abbiamo inviato più 40 email dedicate al tuo libro.

Facciamo 100mila cose ogni giorno per tutti.

Questo ovviamente non conta?

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

 

Pemulis, che tipo di remore hai?

a mio parere se non ti spaventa non aver alcuna correzione bozze e non avere alcuna promozione ( quindi devi sbatterti unicamente tu ) potresti pure accettare.

 

Continui a dire che non facciamo promozione. 

Mi spieghi perché non disdici il contratto?

Il tuo libro è da tre giorni nel freebookshot in bella mostra sulla nostra pagina facebook e su tutti i nostri canali. Ha ricevuto molti apprezzamenti e download. Abbiamo inviato più 40 email dedicate al tuo libro.

Facciamo 100mila cose ogni giorno per tutti.

Questo ovviamente non conta?

 

non penso di aver detto nulla di male, il freebook l'ho richiesto io ( più volte, ed è un mezzo che è attuabile anche con l'autopubblicazione, e mi ha permesso di apparire sulla vostra pagina facebook dopo tre mesi in cui chiedevo almeno di apparirci ) e che non ci sia promozione INDIVIDUALE è una cosa che si vede e che anche molti autori pensano ( ne ho sentiti almeno una decina - ma non tutti forse vogliono passare qui a far polemica, cosa che in effetti finisce con l'essere un pò avvilente - ).

L'avete detto pure voi che fate promozione principalmente al marchio ed al catalogo ( e non ai singoli autori - avendo un parco autori che è grandissimo ).

Non vedo cosa ci sia di male a farlo presente a coloro che chiedono opinioni e consigli.

 

ps. poi non capisco sta cosa di dover rescindere il contratto. Non ne vedo il motivo, il mio prossimo libro ovviamente preferirò autopubblicarmelo ma nulla più di questo.

Se una persona chiede opinioni sulla casa editrice dico come la penso, che c'è di male? parecchi autori come me non si sono trovati benissimo dal lato della promozione ma non vi hanno rescisso il contratto, forse pensando che comunque è esperienza accumulata.

E' anche il mio pensiero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

e comunque davvero d'ora in poi eviterò di commentare, tanto quel che penso si sa.

In bocca al lupo ( senza ironia ) ai futuri autori con questa casa editrice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Pemulis, che tipo di remore hai?

a mio parere se non ti spaventa non aver alcuna correzione bozze e non avere alcuna promozione ( quindi devi sbatterti unicamente tu ) potresti pure accettare.

 

Continui a dire che non facciamo promozione. 

Mi spieghi perché non disdici il contratto?

Il tuo libro è da tre giorni nel freebookshot in bella mostra sulla nostra pagina facebook e su tutti i nostri canali. Ha ricevuto molti apprezzamenti e download. Abbiamo inviato più 40 email dedicate al tuo libro.

Facciamo 100mila cose ogni giorno per tutti.

Questo ovviamente non conta?

 

non penso di aver detto nulla di male, il freebook l'ho richiesto io ( più volte, ed è un mezzo che è attuabile anche con l'autopubblicazione, e mi ha permesso di apparire sulla vostra pagina facebook dopo tre mesi in cui chiedevo almeno di apparirci ) e che non ci sia promozione INDIVIDUALE è una cosa che si vede e che anche molti autori pensano ( ne ho sentiti almeno una decina - ma non tutti forse vogliono passare qui a far polemica, cosa che in effetti finisce con l'essere un pò avvilente - ).

L'avete detto pure voi che fate promozione principalmente al marchio ed al catalogo ( e non ai singoli autori - avendo un parco autori che è grandissimo ).

Non vedo cosa ci sia di male a farlo presente a coloro che chiedono opinioni e consigli.

 

ps. poi non capisco sta cosa di dover rescindere il contratto. Non ne vedo il motivo, il mio prossimo libro ovviamente preferirò autopubblicarmelo ma nulla più di questo.

Se una persona chiede opinioni sulla casa editrice dico come la penso, che c'è di male? parecchi autori come me non si sono trovati benissimo dal lato della promozione ma non vi hanno rescisso il contratto, forse pensando che comunque è esperienza accumulata.

E' anche il mio pensiero.

 

Ok.

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo quattro mesi dall'invio del romanzo, mi hanno proposto un contratto di pubblicazione esclusivamente in formato digitale. La proposta l'ho declinata, comunque confermo che il contratto non prevedeva un obbligo di acquisto copie o altri contributi da parte dell'autore.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è appena arrivata una proposta editoriale!

Credo sia tutto molto chiaro e soprattutto trasparente e sono strafelice. A questo punto, visti anche i vs commenti, credo proprio che accetterò con loro (abbandonando la richiesta di akea).

:saltello:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti! ricevuto oggi proposta di pubblicazione, totalmente free, in ebook. sono stra felice, però vorrei delle delucidazioni: ma non fanno editing? cioè se mi è sfuggito un refuso me lo ritrovo pubblicato?  :buhu:  :buhu:  :buhu:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti! ricevuto oggi proposta di pubblicazione, totalmente free, in ebook. sono stra felice, però vorrei delle delucidazioni: ma non fanno editing? cioè se mi è sfuggito un refuso me lo ritrovo pubblicato?  :buhu:  :buhu:  :buhu:

Ciao, ti rispondo io direttamente:

Noi, come da contratti nuovi, facciamo una pulitura del testo, nel senso che facciamo 2 letture e cerchiamo di correggere i refusi/errori che troviamo, se ti aspetti editing approfondito del testo (cambiamenti di parti ecc ecc...) non lo facciamo perché accettiamo manoscritti già molto buoni. 

Ovviamente passiamo tutto all'autore prima di pubblicare per approvazione.

Considera che riceviamo circa 20 manoscritti al giorno, per cui possiamo scegliere.

Spero ti abbiamo chiarito la nostra politica.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sul contratto è riportato questo

 

11.l’Editore effettuerà una pulitura del testo, e informerà l’Autore di tutte le modifiche apportate al testo originale e richiederà la sua approvazione, collaborando direttamente con lui alla forma finale dell’Opera.
12. L’Autore si impegna a leggere la bozza di pubblicazione integralmente, e a restituirla all’Editore con approvazione, prima della pubblicazione.

 

Pertanto c'è l'impegno da parte loro a sistemare il testo. Per quanto mi riguarda, l'avevo fatto già revisionare per conto mio, quindi presumo (spero) ci sia veramente ben poco da sistemare a livello grammaticale, però se lo fanno o meno, ancora non posso dirlo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche a me hanno proposto una pubblicazione esclusivamente digitale e completamente free.

Avevo inviato il manoscritto il 12 maggio e mi hanno risposto ieri, 6 ottobre.

Li tengo d'occhio, credo che acquisterò qualche loro libro, dato che alcuni sembrano molto molto molto interessanti!

Buona fortuna a tutti :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti! ricevuto oggi proposta di pubblicazione, totalmente free, in ebook. sono stra felice, però vorrei delle delucidazioni: ma non fanno editing? cioè se mi è sfuggito un refuso me lo ritrovo pubblicato? :buhu::buhu::buhu:

Ciao, ti rispondo io direttamente:

Noi, come da contratti nuovi, facciamo una pulitura del testo, nel senso che facciamo 2 letture e cerchiamo di correggere i refusi/errori che troviamo, se ti aspetti editing approfondito del testo (cambiamenti di parti ecc ecc...) non lo facciamo perché accettiamo manoscritti già molto buoni.

Ovviamente passiamo tutto all'autore prima di pubblicare per approvazione.

Considera che riceviamo circa 20 manoscritti al giorno, per cui possiamo scegliere.

Spero ti abbiamo chiarito la nostra politica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti! ricevuto oggi proposta di pubblicazione, totalmente free, in ebook. sono stra felice, però vorrei delle delucidazioni: ma non fanno editing? cioè se mi è sfuggito un refuso me lo ritrovo pubblicato? :buhu::buhu::buhu:

Ciao, ti rispondo io direttamente:

Noi, come da contratti nuovi, facciamo una pulitura del testo, nel senso che facciamo 2 letture e cerchiamo di correggere i refusi/errori che troviamo, se ti aspetti editing approfondito del testo (cambiamenti di parti ecc ecc...) non lo facciamo perché accettiamo manoscritti già molto buoni.

Ovviamente passiamo tutto all'autore prima di pubblicare per approvazione.

Considera che riceviamo circa 20 manoscritti al giorno, per cui possiamo scegliere.

Spero ti abbiamo chiarito la nostra politica.

Chiarissimo! La mia paura era per qualche refuso che può essere sfuggito, non intendo cambiare parti del testo già revisionato 'milioni' di volte. :-) grazie per la celere risposta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×