Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite

Cosa state leggendo?

Post raccomandati

Io sto leggendo Survivor di quel pazzo di Palahniuk :)

Ok, devo assolutamente comprare un libro di questo autore: fuori un titolo che ne vale la pena (ai tempi mi consigliarono "cavie")

Survivor non è male (sono più o meno a metà); certo è un po' ''strano'', se così vogliamo definirlo, come autore...ha uno stile suo che può benissimo non piacere =)

Poi vabé Fight Club è il romanzo che l'ha reso famoso, e un po' tutti mi dicono che se non è il migliore poco ci manca. Una mia amica mi ha parlato benissimissimo anche di Soffocare.

Appena posso faccio un salto in libreria.

Eviterei fight club però, perché sarei troppo condizionato dal film...

Io li ho letti tutti i suoi, compreso "Pigmeo", l'ultimo.

Survivor e Cavie sono entrambi allucinanti, ma Cavie è più truculento.

Consiglio vivamente Invisible monster, uno dei primi, Diary [trascendente] e Gang Bang se uno vuole ridere e vuole togliersi tutti i tabù riguardo la pornografia e il turpiloquio.

Di Mr P. ci sono un sacco di titoli, ma rischia di scadere nel monotono in alcuni pezzi [ cito Rabbia ].

***

Di altri autori sto leggendo "L'universo elegante: superstringhe, dimensioni nascoste e la ricerca della teoria ultima" di B. Greene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Di Mr P. ci sono un sacco di titoli, ma rischia di scadere nel monotono in alcuni pezzi [ cito Rabbia ].

Io di Palhaniuk ho letto solo Survivor e Rabbia (e tra breve, credo, leggerò Fight Club) e dei due ho preferito Rabbia °_° in compenso ho finito Baltimore qualche giorno fa, leggetelo .ora. *gli manca la faccina che indica incazzosa* ho letto Il Mondo Nuovo, carino ma mi da un che di sopravvalutato e in questi giorni mi son buttato su King con Mucchio d'Ossa che dopo un inizio lento si sta rivelando piacevole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sto leggendo "united Stories Of America" una collana di 21 racconti fatti da 21 scrittori perloppiù sconosciuti (minimum fax). esordienti che hanno una buona penna (chi più chi meno) e ottime storie che toccano la nostra modernità e molti nervi scoperti.

stanotte ho ripreso in mano il racconto "Piccoli animali senza espressione", il primo racconto della raccolta di racconti de "la ragazza dai capelli strani" di David Foster Wallace (che io personalmente adoro). questo racconto per me è uno di quei racconti assolutamente perfetti. è sempre stato un modello per me. e lo rileggo ogni tanto perchè la sua bellezza mi consola.

parere piuttosto negativo per "miagola jane birkin" di fernando acitelli. storie di una roma degli anni '60, storie comuni ben scritte ma senza brio, senza quel più che le renda veramente toccanti o emozionanti. sembrano delle cronache e questo poi è facile collegarlo al fatto che è un giornalista del messaggero. volevo provare un libro della coniglio editore e il primo passo non è stato un granchè. vedremo con i prossimi.

Segnalazione di merito per "Una buona scuola" di Richard Yates (l'autore di "revolutionary road" su cui hanno fatto un film hollywoodiano qualche mese fa). un ottimo romanzo, con ambientazioni che fanno ritornare adolescenti e una scrittura pulita e rifinita come poche.

piccolo parere negativo su "Vuoi Star zitta per favore?", raccolta di racconti di raymond carver. per quanto abbia amato "la cattedrale" (dai suoi racconti è stato ispirato l'ottimo film del compianto robert altman "america oggi") questa prima raccolta di racconti di carver è apprezzabile ma non così incisiva né così forte.

Elogio superbo per uno dei romanzi più belli che abbia mai letto che ho scoperto per caso ormai due anni fa e che ho regalato un po' a chiunque: "laversione di barney" di mordecai richler. per chi ama i protagonisti forti e cinici, un umorismo assolutamente fantastico e un finale da film di seria a, beh si accomodi. è assolutamente meraviglioso. (ne stanno facendo un film che penso uscirà entro l'anno)

p.s.: fra le letture degli scorsi mesi segnalo il semi-giallo o thriller "la collezionista di sogni infranti" di Barbara Baraldi (perdisa) molto intrigante e ben scritto e "piccolo manuale sull'odio" di andrea della corte, pungente al punto giusto (edizioni creativa).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite DostoDurden

io sto leggendo "il mondo come volontà e rappresentazione" di Schopenhauer. Il primo testo di filosofia con il quale mi confronto. Per quanto riguarda Palahniuk io ho letto tutti suoi romanzi e, secondo me, i migliori sono Soffocare, Cavie, Invisible Monsters.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite The Great Hush

Appena finito Poe, ogni tanto mi mangio qualche avventura di Sherlock Holmes, anche se attualmente ho iniziato più seriamente "La fine dell'eternità" di Asimov, dopo mi attende "Il terminale uomo" di Crichton.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto finendo di leggere La fabbrica di cioccolato di Dahl, per buttarmi sul giovane Holden di Salinger (questa ezzere lettura scolastica =.=)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sto finendo di leggere La fabbrica di cioccolato di Dahl, per buttarmi sul giovane Holden di Salinger (questa ezzere lettura scolastica =.=)

"Franny e Zooey" del grandissimo Salinger, almeno si radica nella testa. lascia perdere il giovane holden che è solo generazionale (a mio avviso) e pure sopravvalutatissimo (sempre a mio avviso).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Artico" di James Rollins... l'ho cominciato l'altro ieri e lo sto leggendo in ogni momento libero. è veramente avvincente, il degno erede di Cussler!!! Ho letto la trama e subito ho capito che quel libro, presto o tardi, l'avrei letto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sto finendo di leggere La fabbrica di cioccolato di Dahl, per buttarmi sul giovane Holden di Salinger (questa ezzere lettura scolastica =.=)

"Franny e Zooey" del grandissimo Salinger, almeno si radica nella testa. lascia perdere il giovane holden che è solo generazionale (a mio avviso) e pure sopravvalutatissimo (sempre a mio avviso).

L'ho quasi finito ormai alem6x, inutile dire che non mi sta piacendo affatto, però lo devo leggere per forza quindi... grazie del consiglio :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il Giorno prima della felicità, di Erri De Luca.

Il commento è: uffffff...

E' almeno il terzo libro suo che leggo, e devo dire che comincio a non poterne più di questo stile semplice semplice semplice e di queste storie di saggezza popolare. Ho capito il messaggio: lentezza e tranquillità, attenzione ai dettagli, le vite comuni hanno grandi storie alle spalle... ma un minomo (minimo) di trama o quantomeno di direzione a questo libro la vogliamo dare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Claudio Piras Moreno

Ho appena finito Paese d'ombre di Giuseppe Dessì, gran bel libro, molto descrittivo, grande sensibilità per la natura e per i drammi umani... ora mi appresto ad iniziare tutto Grazia Deledda. Ho rimandato questa lettura per troppi anni, ma ora devo farlo. E' stata la prima donna a ricevere il premio Nobel per la letteratura. Non si può non leggerla! :oops: Mea culpa!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho iniziato da poco a leggere "La spada di Shannara" di Terry Brooks. Lo trovo già molto interessante e me lo ha prestato il mio ragazzo e secondo lui è molto bello!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho iniziato da poco a leggere "La spada di Shannara" di Terry Brooks. Lo trovo già molto interessante e me lo ha prestato il mio ragazzo e secondo lui è molto bello!

Ti ha detto bene, Terry Brooks è uno scrittore geniale, ma secondo me la spada è uno dei suoi libri usciti peggio, sembra un pò una caricatura del Signore degli Anelli (è bello comunque, ma non al livello di tutti i successivi). Possiedo tutti i suoi libri, di tutte le sue saghe :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho iniziato da poco a leggere "La spada di Shannara" di Terry Brooks. Lo trovo già molto interessante e me lo ha prestato il mio ragazzo e secondo lui è molto bello!

Ahhh, maledetta me. Ho comprato per sbaglio il secondo romanzo della saga e ora non lo posso leggere perché mi manca il primo ç________________ç

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto i primi capitoli e devo ammetere che davvero ricorda molto il Signore degli Anelli. Ma siccome di quest'ultimo non ho mai letto nulla (anche se i libri ce li ho... però non ho ancora mai iniziato a leggerli :P ) e ho visto solo i film a me non da nessun problema :D e poi già sembra interessante e se dite che è bello mi fido ;)

E comunque anche il mio ragazzo ha tutta la serie e se il primo mi piace mi farò prestare tutto il resto :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appena finito di leggere un libro di Peppe Lanzetta, "Un Messico Napoletano", un libro che risveglia tante di quelle sensazioni da avvolgerti in ogni sua pagina. Davvero un bel lavoro. Per il futuro penso prenderò il libro di Francesco Consiglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dorian Gray non mi sta dicendo assolutamente niente --> a dir poco noioso.

Wilde mi hai deluso ç_ç

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dorian Gray non mi sta dicendo assolutamente niente --> a dir poco noioso.

Wilde mi hai deluso ç_ç

O.O

capisco che il gusto è soggettivo (meno male, altrimenti il mondo sarebbe molto noioso) ma come si fa a dire che non trasmette niente?

non è assolutamente un inizio di polemica, non fraintendermi, ma volevo sapere come mai non ti sta piacendo. a che punto sei?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Dorian Gray non mi sta dicendo assolutamente niente --> a dir poco noioso.

Wilde mi hai deluso ç_ç

Strano...

Io lo lessi una ventina di anni fa in un'edizione del '50 che mio padre trovò in una vecchia soffitta.

Ai tempi mi piacque molto. Magari se lo rileggo adesso che sono più esigente, lo potrei trovare diverso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ormai l'ho finito, dorian gray.

Beh, nessuno toglie le capacità stilistiche e narrative a Wilde, però tutti ne parlano come un romanzo pieno di meravigliosa poesia. Mah, a me le uniche parti che son piaciute sono come Dorian tratta Sybil, perché sarei andata lì a dare due schiaffi alla ragazza, ma dico io se è modo questo di comportarsi per un uomo, poi quando uccide Basil, e li le pizze le avrei date a Dorian, perché non si fa, però la scena splatter mi è piaciuta molto. E infine quando uccide il quadro. Ma il resto sono 150 pagine di aria fritta per me.

Però c'è da dire che 1) io odio chi si piange addosso e non cerca di andare avanti - Beh, dorian praticamente non ci prova quasi per niente perché un attimo che ha voglia di essere buono, poi si rende conto di essere ancora più falso perché di bontà non ne ha nemmeno un millesimo. 2) io sono moooolto esigente ultimamente di mio 3) da come se ne parla tra i giovani della mia età, sembra il romanzo assolutamente perfetto da venerare, tanto da farmi sperare in qualcosa di eccezionale, che io non ho trovato.

Poi ognuno ha le proprie idee :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per la decima volta sto rileggendo l'antologia completa dei racconti di Lovecraft. Fra breve comincerò a leggere, per la seconda volta, Elric di Melninboné, di Michael Moorcoch, visto che qualche amico mi prende in giro accusandomi di essere un suo clone ;) .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ormai l'ho finito, dorian gray.

a me le uniche parti che son piaciute sono come Dorian tratta Sybil, perché sarei andata lì a dare due schiaffi alla ragazza, ma dico io se è modo questo di comportarsi per un uomo, poi quando uccide Basil, e li le pizze le avrei date a Dorian, perché non si fa, però la scena splatter mi è piaciuta molto. E infine quando uccide il quadro. Ma il resto sono 150 pagine di aria fritta per me.

Poi ognuno ha le proprie idee :)

effettivamente anche a me quelle scene sono paiciute molto ma il resto... per me lo stile di Wilde è magnifico ed è proprio questo (sicuramente unito a una bella storia e alla magnifica psicologia del personaggio) che mi ha fatto amare il libro

ma per fortuna, come dici tu, ognuno ha le proprie idee ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto leggendo "Educazione Siberiana" di Nicolai Lilin, storia autobiografica di iniziazione criminale, molto intenso e affascinante. Mi crea pure qualche imbarazzo morale la saggezza e il modo di vedere la vita di questi criminali siberiani.

Curiosità: nel gergo criminale siberiano, lo "scrittore" è uno particolarmente abile col coltello, e la scrittura è una coltellata. Metafora perfetta per questo libro ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×