Vai al contenuto
Ospite

Cosa state leggendo?

Post raccomandati

Fammi sapere come l'hai trovato, mi raccomando (lo so, sono un rompi...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Lo scudo di Talos", di Valerio Massimo Manfredi. Bello, uno dei suoi migliori romanzi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a me Lo scudo di Talos non piacque per niente, ogni rigo mi sembrava telefonatissimo... avevo letto altra roba di Manfredi e non mi era dispiaciuta, in rete avevo letto che quello fosse il migliore e invece l'ho finito a forza..

adesso sto leggendo qualche saggio vario...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto leggendo Sabato di McEwan dopo avere finito (si fa per dire, visto che non finisce) 1Q84 di Murakami. Il giapponese mi ha un po' deluso, non l'ho trovato all'altezza di Norwegian Wood e Kafka Sulla Spiaggia. McEwan all'inizio mi irritava - per descrivere il protagonista che si gratta un orecchio ci mette tre pagine di pensieri e riflessioni - ma poi mi ha preso. Sono a tre quarti e non è successo quasi nulla, ma sa scavare nell'anima come pochi. E descrive un pezzo di blues come solo un musico-scrittore sa fare. :rockeggiare:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualche giorno fa ho finito di leggere L'amuleto di Samarcanda. Mentre adesso sto iniziando il secondo libro de "La trilogia di Bartimeus" che si chiama L'occhio del golem, dove il protagonista è sempre lui, il demone cinico e sarcastico (anche bastardo) Bartimeus.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho iniziato a leggere la saga "I figli della terra" (saga iniziata nel 1980 e composta ad oggi di 6 libri). L'ambientazione è molto particolare: la preistoria. La protagonista è Ayla una cro-magnon che verra adottata dai Neanderthal. Il primo Ayla, figlia della terra l'ho letto in meno di due giorni, rapito dalla storia e mi è sembrato ottimo (salvo alcuni piccoli difetti di stile che potrebbero non piacere ad alcuni). Il secondo è bello quanto il primo anche se di genere diverso (o almeno così mi sembra. Il primo lo faccio rientrare nel genere fantasy, il secondo e il terzo non saprei anche se conservano elementi sovrannaturali).

Al momento sono a metà del terzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ufficialmente sto finendo di rileggere per la millionesima volta "Notre Dame de Paris" e "I miserabili", semrpe di Hugo, ma nel frattempo ho anche iniziato "Un anno terribile" di John Fante e sono circa a metà di "Gli amori difficili" di I. Calvino. Sì, lo so, sono immersa in più libri di generi e autori diversi. Tranquilli che non impazisco, solo li porto in giro ovunque e in base alla grandezza della borsa/umore/durata del viaggio, scelgo quello più adatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena finito 'L'Angelo', il primo volume di Shadowhunters-Le origini di Cassandra Clare. Troppe citazioni, lento fino ai 2/3 del libro e poi colpo di scena che ravviva un po' la storia fino all'ultima pagina ma dopo... Dov'è il finale? Odio i libri che finiscono con una conversazione e, soprattutto, terminano con una domanda senza risposta!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rinascimento privato di Maria Bellonci. Consigliatissimo a chi ama i romanzi storici, la prosa raffinata e le grandi figure femminili

Modificato da Sygrid

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite *Lili*

"Titanic" di Claudio Bossi. Un libro che analizza nel dettaglio tutta la storia del grande transatlantico (compresi i dati tecnici :sss.). Molto interessante :la:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Kate M. Malone

Io sto leggendo "Il cacciatore di aquiloni". Non mi entusiasma più di tanto. Sarà perché è un compito di scuola, perché sono costretta, perché non è il mio genere e perché di drammi ne ho già per conto mio, ma proprio questo libro non mi va giù! A volte leggo dieci righe, mi fermo, e non saprei ripetere quelle stesse dieci righe che ho letto pochi secondi prima. Spero di finirlo in fretta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, dunque le 65 pagine erano di quel libro?

Io non l'ho mai letto, e per fortuna mai ci sono stato costretto. Mi piacciono i toni drammatici, ma è da un bel po' che non sono in vena di storie fatte appositamente per strappare lacrime :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Iniziato ieri Il trono delle ombre di Giovanni Pagogna...

Uhm, mi interessa un parere. L'ho addocchiato in libreria, ma leggendo la quarta non sono rimasto molto convinto. Mi pare un po' la solita solfa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Iniziato ieri Il trono delle ombre di Giovanni Pagogna...

Uhm, mi interessa un parere. L'ho addocchiato in libreria, ma leggendo la quarta non sono rimasto molto convinto. Mi pare un po' la solita solfa.

Per ora ho letto solo una sessantina di pagine... Devo dire però che mi sta prendendo molto, è molto coinvolgente. Ti dirò una volta terminato;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Prisca

Lentamente, sto leggendo "Il Signore degli Anelli". :fuma:Molto lentamente.

Quel libro non riesce a prendermi, ma non lo abbandono... di nuovo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena iniziato Survivor di Chuck Palahniuk. Come anche altri testi dello stesso autore lo stile è particolare, fatto da insistenti ripetizioni e dettagli tecnici. Mi ha colpito molto il fatto che capitoli e pagine siano numerati al contrario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Kate M. Malone

Oggi ho comprato "la città delle bestie" di Isabel Allende e "Guida galattica per autostoppisti" di Douglas Adams. Non so da quale iniziare *-*

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, se volevi qualcosa di allegro dopo il Cacciatore di aquiloni, direi il secondo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Iniziato ieri Il trono delle ombre di Giovanni Pagogna...

Uhm, mi interessa un parere. L'ho addocchiato in libreria, ma leggendo la quarta non sono rimasto molto convinto. Mi pare un po' la solita solfa.

Finito oggi, l'ho praticamente divorato...XD Mi ha preso molto, sia come personaggi e storia, pur non essendo un grande esperto di fantasy. ;)

E ora sotto con Salvate il soldato Ryan, di Max A. Collins...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Iniziato ieri Il trono delle ombre di Giovanni Pagogna...

Uhm, mi interessa un parere. L'ho addocchiato in libreria, ma leggendo la quarta non sono rimasto molto convinto. Mi pare un po' la solita solfa.

Finito oggi, l'ho praticamente divorato...XD Mi ha preso molto, sia come personaggi e storia, pur non essendo un grande esperto di fantasy. ;)

E ora sotto con Salvate il soldato Ryan, di Max A. Collins...

Uhm, interessante. Mi interessa chiederti una cosa: a livello di trama, come siamo messi? Nel senso, vengono trattate tematiche importanti o siamo alla stregua del "c'è il cattivo, uccidiamolo"?

Modificato da Salazer

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×