Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite

Cosa state leggendo?

Post raccomandati

Ho finito ieri di leggere Luce d'agosto di William Faulkner. Mamma mia che fatica! Bello, non c'é che dire, questo stile lieve, che ripete senza essere ridondante affascina molto. Però... Alla lunga si fatica a stargli dietro. Ci ho messo una settimana e mezzo a finirlo.

 

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Edmund Duke ha scritto:

@Ragno Ho le tue stesse librerie :asd: Ma io ne ho solo una ed è piena, quindi non compro più libri.

Ma figurati se è mia, così ordinata... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 16/3/2020 alle 14:49, AnnaL. ha scritto:

Ho finito ieri di leggere Luce d'agosto di William Faulkner. Mamma mia che fatica! Bello, non c'é che dire, questo stile lieve, che ripete senza essere ridondante affascina molto. Però... Alla lunga si fatica a stargli dietro. Ci ho messo una settimana e mezzo a finirlo.

 


Allora ti (s)consiglio "Mentre morivo" :P è il mio preferito di Faulkner

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ton mi sono presa, in realtà, L'urlo e il furore, per vedere com'é. Lo hai letto? :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito 'Le Porte dell'Oceano' di Arthur C. Clarke e l'ho trovato piacevole. Si tratta di un'opera semplice e accessibile, se paragonata ad altre di Clarke, e ha a che fare con i delfini. Lo stile e l'attitudine sono quasi hemingweyani, applicati a un contesto vagamente fantascientifico. Ora ho iniziato 'Musica Aliena', un romanzo di fantascienza di Alan Dean Foster, ma non mi sono ancora fatto un'idea al riguardo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho iniziato e finito Coraline di Neil Gaiman nel tempo necessario ad aprire e chiudere un occhio. Non sopporto quando i libri finiscono tanto in fretta!

  • Mi piace 1
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto rileggendo "Buonanotte signor Lenin", di Terzani. Sono passati davvero tanti anni dall'ultima volta. Riscopro il piacere delle descrizioni naturali, che non ricordavo affatto, e delle considerazioni storiche che trovo molto affascinanti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito 'Musica Aliena' di Alan Dean Foster e l'ho trovato pessimo. Si tratta di un libro noioso e ripetitivo che proprio non mi ha coinvolto. Ora ho iniziato 'Le Città Volanti', una quadrilogia fantascientifica di James Blish.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 21/1/2020 alle 17:44, Andrea28 ha scritto:

Ora passo a Una Banda di Idioti di John Kennedy Toole (morto suicida, Pulitzer postumo).

Dicono sia geniale, vediamo...

Libro che si lascia leggere con piacere e senza annoiarsi, nonostante la mole. Divertente e con un intreccio ben orchestrato. Non so se sia un capolavoro come tutti dicono ma sicuramente lo consiglio (y) . 

 

Dopo questo, ho letto Trilogia della Città di K.  Agota Kristof. Poco da dire: romanzo veramente stupendo.

 

Ora sono passato a Nulla, solo la notte, romanzo di esordio di John Williams, l'autore di Stoner. 

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Le città invisibili" di Calvino, che si sposa perfettamente con questo clima surreale della città deserta per l'epidemia.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Circe" di Madeline Miller

Uno di quelli che ti prende dalla prima riga e ti porta da un'altra parte: sono ancora all'inizio ma per ora è una piccola gemma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Ton, l’ho letto anch’io, e concordo pienamente con il tuo giudizio. Sono stata sempre un po’ allergica al mito ma devo ammettere che il libro della Miller mi ha aperto, in tale ambito, scenari nuovi e assai affascinanti. Vedrai che non ti deluderà fino all’ultima riga!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 14/3/2020 alle 08:22, Kikki ha scritto:

"Il tempo non si ferma per i topi" di Michael Hoeye, non ne sapevo niente, l'ho comprato perché attirata dal titolo. La storia ha davvero per protagonisti dei topi e un mondo fatto su misura per loro.

Da bambina ho letto "Topi della ribalta" dello stesso autore e me lo ricordo ancora con piacere :D

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena finito di leggere Sipario veneziano (le indagini di Marco Pisani avogadore a Venezia vol. 3), un bel giallo di Maria Luisa Minarelli. Devo dire che mi è piaciuto, soprattutto per le descrizioni della Venezia del '700. Credo leggerò anche gli altri. 

Adesso ho iniziato La misura dell'uomo di Marco Malvadi, tra i protagonisti Leonardo da Vinci a corto di quattrini e con una statua equestre, dalle misure spropositate, da consegnare. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 22/3/2020 alle 19:45, Andrea28 ha scritto:

Ora sono passato a Nulla, solo la notte, romanzo di esordio di John Williams, l'autore di Stoner. 

Alcuni spunti e passaggi interessanti ma niente di indimenticabile. Opera evidentemente ancora acerba, direi trascurabile.

 

Ora sono passato a L'Avversario di Emmanuel Carrere

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 24/3/2020 alle 15:24, Mafra ha scritto:

@Ton, l’ho letto anch’io, e concordo pienamente con il tuo giudizio. Sono stata sempre un po’ allergica al mito ma devo ammettere che il libro della Miller mi ha aperto, in tale ambito, scenari nuovi e assai affascinanti. Vedrai che non ti deluderà fino all’ultima riga!

 

Confermo, davvero un bel romanzo fino alla fine. Basi solidissime nella mitologia greca, ma al di lá quello, una storia ben intrecciata dalla quale si delinea uno slancio, addirittura un bisogno di umanità.

 

Due donne sopra tutte :)

 

Consigliato.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 24/3/2020 alle 13:17, Ton ha scritto:

"Circe" di Madeline Miller

ce l'ho in lista @Ton, buono a sapersi, è un po' che ho voglia di leggerlo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito "Demonio" di Graziano Diana, Einaudi Stile Libero. Secco, psicologico, avvincente. E ora, purtroppo un po' a fatica, ho ripreso Tempo di uccidere di Flaiano.

 

(Aggiornamento)

Finito Tempo di uccidere, ho letto Tiroide di un autore della defunta Gorilla Sapiens, e ora Cronache della Restanza, di Savino Monterisi (Riccardo Condò Editore). 

Ho provato un libro di Ballard ("L'allegra compagnia del sogno") ma l'ho abbandonato a pagina 70 per una chiara e totale incompatibilità con i miei gusti. Ora ho ripreso e terminerò un saggio di Mario Tozzi, "L'Italia intatta". 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho iniziato Brida di Coelho ieri sera. Non so bene se mi piaccia ancora. Sono forse vent'anni che non leggo niente di questo autore, ricordo che da ragazzina ero rimasta affascinata dall'Alchimista e, in seguito, delusa da quasi tutti gli altri romanzi. Ora riprovo, ma credo di non essermi liberata del tutto dai pregiudizi e dalle ormai arcaiche opinioni che mi ero fatta su questo tipo di narrativa. Vedremo, sicuro male non fa :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 28/3/2020 alle 21:31, butch ha scritto:

Ho finito "Demonio" di Graziano Diana, Einaudi Stile Libero. Secco, psicologico, avvincente.

Questo mi interesserebbe. Ma c'è del sovrannaturale?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Agorà ha scritto:

Questo mi interesserebbe. Ma c'è del sovrannaturale?

Decisamente si!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 16/3/2020 alle 16:42, Edmund Duke ha scritto:

@Ragno Ho le tue stesse librerie :asd: Ma io ne ho solo una ed è piena, quindi non compro più libri.

Quando i miei libri stavano iniziando la 3 fila sullo stesso scaffale, mi sono arresa e sono passata agli Ebook, anche lo ammetto senza vergogna, per questione di prezzo. 

 

Il 22/3/2020 alle 19:45, Andrea28 ha scritto:

Dopo questo, ho letto Trilogia della Città di K.  Agota Kristof. Poco da dire: romanzo veramente stupendo.

Meraviglioso, scoperto per caso e letto tutto d'un fiato.

 

Il 24/3/2020 alle 11:03, Agorà ha scritto:

"Le città invisibili" di Calvino, che si sposa perfettamente con questo clima surreale della città deserta per l'epidemia.

Tutti i romanzi del Maestro sono meravigliosi <3 

 

Tra i vari libri che sto leggendo, ( brutto difetto lo so, di leggere più libri contemporaneamente) finalmente inizio The Dome, di King,  con annesso confesso Re Watch della serie tv.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
56 minuti fa, EscoPocoParloMeno ha scritto:

Quando i miei libri stavano iniziando la 3 fila sullo stesso scaffale, mi sono arresa e sono passata agli Ebook, anche lo ammetto senza vergogna, per questione di prezzo. 

 

Non c'è niente di cui vergognarsi :)

L'e-book, oltre a costar meno (a parte qualche eccezione), e talvolta molto meno, è pure bello da possedere: è ecologico (lo è tutto il processo, non solo il risultato finale) e, se lo ordini online, non devi neppure aspettare il tempo della spedizione; inoltre te ne puoi portare appresso anche centinaia e nemmeno te ne accorgi, mentre col cartaceo… be', prova a prendere la metro con solo cinque libri appresso, poi ripassi da me e mi racconti la tua esperienza.

Però a volte faccio l'incubo notturno di qualcuno che vede la mia scrivania con solo due scaffali occupati da libri, corre da me e mi sveglia, anche con torture atroci; e mi rimprovera aspramente gridandomi in faccia: "Dove diamine sono i libri che leggi, disgraziato?". Da qualche giorno l'incubo è finito perché rispondo al tizio, intanto che mi tortura e grida come un'anima dell'inferno: "Aah, li vuoi vedere? Disgraziato sei tu, non io! Guarda nel mio computer e ne trovi una caterva, deficiente!".

E poi, concedimi la battutina, dall'e-book posso mettere i copia-incolla qui sul WD, col cartaceo non potrei ;) e le mie tesi strambe rimarrebbero indimostrate ;)

Ancora: a causa di problemi di vista ingravescenti, ho difficoltà quasi insormontabili a leggere libri stampati (che fatica e quanto tempo sprecato!), e invece quelli digitali li posso ingrandire quanto voglio.

 

1 ora fa, EscoPocoParloMeno ha scritto:

brutto difetto lo so, di leggere più libri contemporaneamente

 

Io sono arrivato a leggere fino a tre libri contemporaneamente mentre scrivevo il mio: sono un pazzo :asd:

 

Per partecipare alla discussione, sto leggendo La custode di mia sorella di Jodi Picoult.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, dyskolos ha scritto:

 

Non c'è niente di cui vergognarsi :)

L'e-book, oltre a costar meno (a parte qualche eccezione), e talvolta molto meno, è pure bello da possedere: è ecologico (lo è tutto il processo, non solo il risultato finale) e, se lo ordini online, non devi neppure aspettare il tempo della spedizione; inoltre te ne puoi portare appresso anche centinaia e nemmeno te ne accorgi, mentre col cartaceo… be', prova a prendere la metro con solo cinque libri appresso, poi ripassi da me e mi racconti la tua esperienza.

 

Lo facevo anni fa quanto gli Ebook, erano ancora rari, la borsetta pesava un poco :facepalm:

 

18 minuti fa, dyskolos ha scritto:

Però a volte faccio l'incubo notturno di qualcuno che vede la mia scrivania con solo due scaffali occupati da libri, corre da me e mi sveglia, anche con torture atroci; e mi rimprovera aspramente gridandomi in faccia: "Dove diamine sono i libri che leggi, disgraziato?". Da qualche giorno l'incubo è finito perché rispondo al tizio, intanto che mi tortura e grida come un'anima dell'inferno: "Aah, li vuoi vedere? Disgraziato sei tu, non io! Guarda nel mio computer e ne trovi una caterva, deficiente!".

 

Un giorno sognai che arrivava uno Tzunami, ma non potevo salvare tutti i libri cosi lo fermai facendolo diventare di Ghiaccio :ballo:

18 minuti fa, dyskolos ha scritto:

E poi, concedimi la battutina, dall'e-book posso mettere i copia-incolla qui sul WD, col cartaceo non potrei ;) e le mie tesi strambe rimarrebbero indimostrate ;)

Ancora: a causa di problemi di vista ingravescenti, ho difficoltà quasi insormontabili a leggere libri stampati (che fatica e quanto tempo sprecato!), e invece quelli digitali li posso ingrandire quanto voglio.

 

Vero, a volte sono costretta a fare la foto alla pagina per condividerla, decisamente non e comodo.

 

 

18 minuti fa, dyskolos ha scritto:

 

Per partecipare alla discussione, sto leggendo La custode di mia sorella di Jodi Picoult.

 

Letto tempo fa. Quando lo hai finito, sono curiosa di conoscere la tua opinione-

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, dyskolos ha scritto:

Per partecipare alla discussione, sto leggendo La custode di mia sorella di Jodi Picoult.

Non ho mai avuto il coraggio di prenderlo in mano, dato il tema, ma aspetto anche io le tue impressioni. Ero molto scettica anche su "la bambina di vetro" che poi ho letto spandendo fiumi di lacrime.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 31/3/2020 alle 11:46, EscoPocoParloMeno ha scritto:

Un giorno sognai che arrivava uno Tzunami, ma non potevo salvare tutti i libri cosi lo fermai facendolo diventare di Ghiaccio :ballo:

 

Allora sei messa anche peggio di me :asd:

 

Il 31/3/2020 alle 11:46, EscoPocoParloMeno ha scritto:

Letto tempo fa. Quando lo hai finito, sono curiosa di conoscere la tua opinione-

 

Il 31/3/2020 alle 11:52, AnnaL. ha scritto:

Non ho mai avuto il coraggio di prenderlo in mano, dato il tema, ma aspetto anche io le tue impressioni. Ero molto scettica anche su "la bambina di vetro" che poi ho letto spandendo fiumi di lacrime.

 

Vi farò sapere. La persona che me lo ha segnalato mi ha detto che ha pianto parecchio anche lei leggendo La bambola di vetro.

Finora non c'è riuscito nessuno con me. Vediamo se Jodi ci riesce; nel caso, mi alzerò e le farò un applauso :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Kikki hai provato Veronika decide di morire? A me era piaciuto un sacco...

 

Il 31/3/2020 alle 11:17, dyskolos ha scritto:

e invece quelli digitali li posso ingrandire quanto voglio.

Presente! ;(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Antares_ ha scritto:

@Kikki hai provato Veronika decide di morire? A me era piaciuto un sacco...

l'ho letto tanti anni fa, quando non me ne lasciavo scappare uno di Coelho, credo di essermi fermata a Lo Zahir che non sono mai riuscita a finire.

 

Ora sto terminando un libro che mi ha davvero delusa: La fabbrica della magia di Morgan Rice. In teoria è un libro per ragazzini, cioé, lo è, ma è scritto talmente male ed è talmente pieno di stereotipi e idee banali e recuperate da altri romanzi che mi sento di dire che non è un libro per nessuno. Volevo qualcosa di leggero e divertente, ma ci sono dei limiti persino nella lettura da svago!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho iniziato ieri sera a leggere "Artemis" il secondo libro di Andy weir. Avevo amato molto The Martian, questo però mi sta prendendo meno, gli manca, per ora, il mordente del precedente. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×