Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite

Cosa state leggendo?

Post raccomandati

Dopo la piacevole lettura di Baricco in City la curiosità mi ha portato su un testo meno fresco, Figurine di Giovanni Faldella, che ho scoperto essere un mio compaesano (quasi, ci separano 7 km... e un secolo e mezzo circa :)). La scrittura è d'antan, la lettura bisogna degli occhiali perché il volume è la riproduzione anastatica dell'originale del 1875 ma è resa piacevole dalla vena ironica verso la società campagnola dell'agro vercellese e i vip del tempo :asd:

 

ps (poscia scritto): eziandio, spettatevi ai quivi lidi, prossimi miei scritti impapafficati di arcaismi :D

  • Mi piace 1
  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho da poco terminato La morte a Venezia, Tristano Tonio Kröger di Thomas Mann, e devo dire che era un vero maestro della parola. Dunque ho deciso che leggerò I Buddenbrook.

Attualmente sto leggendo La nostra gang di Philip Roth.

  • Mi piace 2
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 3/7/2019 alle 18:52, Vincenzo Iennaco ha scritto:

prossimi miei scritti impapafficati di arcaism

Può succedere (anche a me è successo) che dopo la lettura di Faldella, ma anche degli altri "scapigliati", nei propri scritti venga fuori un pastiche stilistico influenzato da loro. Ed è un peccato che Faldella & Co. siano poco ricordati, oggi. Gadda ha attinto a piene mani da loro.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho iniziato La chimera, di Sebastiano Vassalli.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito 'Ramses' di Christian Jacq. Non è certo un grande esempio di letteratura, ma si fa leggere ed è coinvolgente, specialmente se si cerca un libro per distrarsi e non si hanno particolari pretese. Ora ho iniziato 'Paesi Tuoi' di Cesare Pavese. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Niente. Sono completamente in burnout.

 

Ho comprato il Salani di Harry Potter per il ventennale e uno al mese li prendo tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, simone volponi ha scritto:

Qualcuno ha mai letto Deen Koontz?

Sì, un paio di cose. Uno a dire il vero era un Urania, parecchi anni fa e mi par di ricordare che fosse orribile, ma mi è sorto il dubbio che fosse colpa del famigerato "Trattamento Urania" che consisteva nel tagliare a casaccio per far rientrare il romanzo nel numero massimo di pagine consentite.

Più di recente ho letto Il luogo delle ombre. Niente che rimanga impresso indelebilmente nella memoria, però abbastanza buono, una lettura piacevole.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Troppe cose contemporaneamente: "La metà oscura" di King, una biografia di Marty Feldman e "L'arte dell'inganno" di Kevin Mitnick.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, simone volponi ha scritto:

Qualcuno ha mai letto Deen Koontz?

Solo un romanzo, ma non ricordo il titolo. Si tratta di uno scrittore commerciale, nel senso, comunque, buono della definizione. Se cerchi solo una lettura di intrattenimento, può andare bene. 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente i miei scritti.

Che continuo a rileggere, trovandoci un'infinità di refusi, periodi astrusi, punteggiatura improbabile, fino a ora del tutto ignorati.

Un utile esercizio che mi consente di valutare la mia crescita umana e di scrittore amatoriale, scoprendo ogni giorno le mie grandi lacune del passato.

Poi se capita, miglioro qualche descrizione dei rudi amplessi descritti, o faccio cambaire di posizione ai personaggi.

Un lavoro impegnativo ma assai utile alla fine.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito 'Paesi Tuoi' di Cesare Pavese e l'ho trovato splendido, nonché molto inventivo dal punto di vista linguistico. Ora ho iniziato 'La Stella Nera' di Gary Lachmann, ex chitarrista dei Blondie. Si tratta di un saggio riguardante i rapporti esistenti tra l'occultismo di matrice crowleyana e la politica di Donald Trump. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io consiglio i noir surreali di Harry S. Keeler ("Il caso Marceau" e "Omicidio nella quarta dimensione"), il genio folle della letteratura americana. Questo scrittore ha avuto un'influenza fondamentale nella cultura underground/postmoderna  (Thomas Pynchon, William Gibson, Don DeLillo), e ha ispirato gli incantevoli deliri di David Lynch.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto La festa del caprone di Llosa, che mi è piaciuto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 11/7/2019 alle 23:24, simone volponi ha scritto:

Qualcuno ha mai letto Deen Koontz?

Una sola volta ma non ricordo il titolo (qualcosa con la notte o il buio, forse). Non ne fui particolarmente impressionato. Ma ti parlo di secoli fa. Ero ragazzo, leggevo poco e solo Stephen King. Quell'anno, ero in vacanza e a bordo piscina del residence c'era una famigliola tedesca e la madre e il figlio grande leggevano entrambi Koontz. Io stavo leggendo It e quando tornai a casa andai in biblioteca a prenderne uno di questo Koontz per curiosità. Ma probabilmente, dopo It, quella lettura fu segnata da molte pregiudiziali. E ripeto all'epoca per me esisteva solo SK. Però, conoscendomi all'epoca, averlo portato solo a termine è un punto che va a suo favore.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito "La foresta" di Lansdale, molto bello. Iniziato "The Getaway Man" di Andrew Vachss.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, dyskolos ha scritto:

Anche a te piacciono i libri di @Marcello? Great!

 

Ehm... per il momento dovrei dire che mi piace sulla fiducia (ne ho letto venti pagine), ma ho troppi debiti di riconoscenza con l'autore per fargli un torto simile. 

Poi ripasso. :si:

 

 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, mercy ha scritto:

Poi ripasso. :si:

 

Allora ti aspetto con ansia qui, fermo come un citrullo :bash::bash:

  • Divertente 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mercy ha scritto:

 Il killer dei camerieri di @Marcello Nucciarelli.

Ah, ti è arrivato! Temevo tu fossi stata trascurata dalle nostre poste...

:rosa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto Il racconto dell'ancella, che viene citato spesso quando si parla dell'odiatissimo (almeno in questo forum) Vox. Mi è piaciuto molto e lo consiglio.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Marcello ha scritto:

Temevo tu fossi stata trascurata dalle nostre poste...

Ehi, che hai contro le poste? :angry:

 

Io sto leggendo Sessanta racconti di Buzzati. Dopo un po' di romanzi (alcuni belli lunghi) avevo voglia di tornare in sintonia con il racconto breve e Buzzati lo considero un vero maestro del genere. Alcuni testi della raccolta sono dei piccoli capolavori (i sette messaggeri, settimo piano); alcuni già li conoscevo, altri no. Lo consiglio a chiunque non lo abbia mai letto.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Joyopi ha scritto:

Ehi, che hai contro le poste?

:D Ho qualche problemino nel capire come funzionano le consegne in "Piego di libri": alcune ci mettono tre o quattro giorni per arrivare, altre tre o quattro settimane...

Proprio ieri l'impiegato dell'ufficio vicino a casa, che di questi tempi mi vede quasi tutti i giorni, mi ha chiesto quanto ci impiegano per arrivare a destinazione. Gliel'ho spiegato e lui mi ha guardato fisso per qualche istante, poi ha scosso la testa e ha detto "Prego?" alla persona che era in fila dietro di me.

  • Divertente 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Marcello sei anche fortunato che arriva; anni fa c'erano dei postini che invece di consegnare la posta, la buttavano nei calanchi. Dei sacchi interi.

  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×