Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite

Cosa state leggendo?

Post raccomandati

4 ore fa, massimopud ha detto:

Operette morali - G. Leopardi

Le amo dal tempo delle scuole superiori (il che è abbastanza incredibile, dato che nessuno studente ama la letteratura "subita" a scuola :asd:). 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 24/10/2018 alle 12:34, Alessandro66 ha detto:

 

Gran bel libro, credo esista una specie di sequel

La serie tv è Sky o Netflix?

 

Sì, c'è un secondo libro, che però non ho ancora letto. Il protagonista è lo stesso, Marcus Goldman. Dovrebbe essere di Sky, credo. La seguo in streaming, quindi non ho idea.

 

Il 24/10/2018 alle 12:36, Alessandro66 ha detto:

 

Con Shining c'entra poco, a quello che ricordo (personaggio e location, anche io mi aspettavo l'impossibile), ma è una lettura valida :) 

 

Infatti non è male, anche se Shining sta a un livello superiore ;)

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto leggendo la saga Berlin di Geda e Magnone perché..., non lo so perché, ma trovo errori che non riesco a non vedere. Il pdv è un'opinione!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È tanto che non passo da qui. Durante l'estate mi sono letto tutto quello che avevo nella biblio di famiglia di Piero Chiara, ingiustamente dimenticato. Dopo "Il pretore di Cuvio" sono passato a "Il balordo" ( il migliore secondo me) "le corna del diavolo" - "La spartizione" - "La stanza del vescovo". Davvero un bravo autore, forse troppo fissato con il sesso, di cui parla però sempre con garbo e ironia. Peccato per l'ambientazione che alla fine è sempre sulle sponde del lago Maggiore. Mi è piaciuto molto.

Poi mi sono dedicato al buon Nucciarelli con "La pista portoghese" e "Siamo in ballo" con una dedica piacevolissima. Una garanzia!

Poi "Novelle criminali" di Salvatore Amato, un emergente.

Passato a "Un mese con Montalbano" di Camilleri che inseguivo da tempo. Gradevolissimo.

Ora mi aspettano "Norwegian Wood" di Murakami e "Non c'è più tempo" di Mercalli.

E probabilmente mi sono dimenticato qualcosa! :D

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena finito Pastorale Americana. Dopo un inizio claudicante - che mi stava quasi portando ad abbandonarlo - il romanzo mi ha preso tantissino, tanto che l'ho divorato in due giorni. Tra quelli che ho letto, indubbiamente è il più vicino ad essere "il grande romanzo americano". Adesso passo a Quel che resta del giorno di Ishiguro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

http://IMG.jpg

 

Una chicca, un romanzo storico  sino a "ieri" inedito e scritto nella seconda metà del diciannovesimo secolo dallo "storico" e nobile di Pennabilli Enrico Carboni. Il linguaggio è quello dell'epoca, una storia d'amore di sangue e... non è in vendita! Ahinoi!

Una perla per gli appassionati come @Alexmusic: un ingenuo, anacronistico e romantico walzer alla fine del tredicesimo secolo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, Fraudolente ha detto:

e... non è in vendita! Ahinoi!

La domanda sorge spontanea, @Fraudolente ... Se non è in vendita, come hai fatto a leggerlo? O_O
In ogni caso, dato che l'autore è passato a miglior vita da più di 70 anni, la nostra casa editrice potrebbe tranquillamente ripubblicarlo, se, come dici, davvero ne vale la pena.
Riusciresti a procurarmelo in qualche modo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, Alexmusic ha detto:

La domanda sorge spontanea, @Fraudolente ... Se non è in vendita, come hai fatto a leggerlo? O_O

In pratica è "già" edito dagli Studi Montefeltrani, una sorta di omaggio ai soci...

 

4 minuti fa, Alexmusic ha detto:

Riusciresti a procurarmelo in qualche modo?

Ne ho una copia sola... ma potrei trovarne un'altra per un amico!

 

6 minuti fa, Alexmusic ha detto:

la nostra casa editrice potrebbe tranquillamente ripubblicarlo, se, come dici, davvero ne vale la pena.

Temo si tratti di un prodotto molto (anzi troppo) di nicchia, solo per pochi appassionati di curiosità letterarie "Monteferetrane". Non sono un editore, ma sconsiglierei l'investimento...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Andrea28 ha detto:

Adesso passo a Quel che resta del giorno di Ishiguro.

 

Io l'ho adorato. Trovo che Ishiguro abbia trovato una voce perfetta per raccontare con garbo antico una storia ricca di non detto e, forse proprio per questo, particolarmente toccante. Buona lettura!

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Andrea28 ha detto:

Adesso passo a Quel che resta del giorno di Ishiguro.

 

Non riesco a cominciarlo perché ho visto troppe volte il film. Se pure tu l'hai visto, mi diresti (a fine libro) se il film si intromette troppo nella lettura?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito 'La Trilogia Steampunk' di Paul Di Filippo e l'ho trovata strepitosa, visionaria e inventiva. Ora ho iniziato 'Luna Nuova', un romanzo di fantascienza di Ian McDonald.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, Ippolita2018 ha detto:

 

Non riesco a cominciarlo perché ho visto troppe volte il film. Se pure tu l'hai visto, mi diresti (a fine libro) se il film si intromette troppo nella lettura?

Non ho mai visto il film, mi dispiace :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inizio Hell's Angels, di Hunter S. Thompson (in una fighissima edizione Bompiani).

Riporto la dedica che ha fatto accendere tante lampadine nella mia testa:

Agli amici che mi hanno prestato denaro e che con la loro misericordia hanno fatto sì che rimanessi disoccupato.

Nessuno scrittore può andare avanti senza di loro.

Grazie ancora.

H.S.T.

Modificato da Plata
  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi è stata consigliata (e regalata) tutta la collezione di Mary Higgins Clarke, invitandomi a leggerla perchè avrei avuto molto da imparare...

 

...uhm.... Cavolo! Avevano ragione!!!

;)

 

Gianni 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 29/10/2018 alle 16:36, Andrea28 ha detto:

Non ho mai visto il film, mi dispiace :(

 

Grazie lo stesso.

Se, letto il libro, ti capita di vedere il film, mi dirai.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Andrea28mai riuscita a leggerlo, sono troppo innamorata del film. Uno dei miei preferiti.

Ho faticosamente finito Warlock, inizio lento, poi parte e senti davvero di essere lì, nella polvere, nel niente. Trovo comunque che alcune parti funzionino più di altre. 

Ora per distrarmi mi butto su uno pseudo fantasy, una duologia di Alexandra bracken

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 29/10/2018 alle 12:22, Cerusico ha detto:

Io l'ho adorato. Trovo che Ishiguro abbia trovato una voce perfetta per raccontare con garbo antico una storia ricca di non detto e, forse proprio per questo, particolarmente toccante. Buona lettura!

Non posso che concordare, veramente un'ottima lettura.

Adesso passo - come mio solito completamente ad cacchium - a Requiem di Antonio Tabucchi (del quale ho già avuto modo di apprezzare Sostiene Pereira)

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 3/11/2018 alle 16:10, Andrea28 ha detto:

Requiem di Antonio Tabucchi

Piuttosto delirante, ma era già intuibile dalla quarta di copertina. Mi affascina comunque la sua scrittura.

 

Adesso, come sempre completamente a casaccio, sto alternando N.P. di Banana Yoshimoto (non mi sta garbando granché ma l'avevo iniziato tempo fa e voglio/devo finirlo - odio lasciare le cose a metà) con i racconti di Storie di Ordinaria Follia di Bukowski.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito 'Luna Nuova' di Ian McDonald e l'ho trovato davvero inventivo. Ora ho iniziato 'La Strada dei Sogni' di David Lynch e Kristine McKenna, un libro intervista dedicato al celebre regista americano. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appena finito "Neve su un campo di more" dell'esordiente Serena Lavezzi. Una bella storia, un romanzo storico - culturale che abbraccia un periodo che va dalla seconda guerra mondiale ai primi anni 90. Una storia di perdono e riscatto, un'incessante ricerca di una verità ormai sepolta. Mi è piaciuto molto, è la dimostrazione che molti emergenti/esordienti scrivono ottimi libri.

Ora passerò a "Norwegian Wood" di Murakami.

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questi giorni sono immersa nella quinta stagione di Downton Abbey (in questi giorni la toglieranno dal Netflix e sto cercando di recuperarla tutta) e ora ho iniziato la lettura della sceneggiatura della prima stagione (pubblicata dalla mia CE preferita Neri Pozza nel 2013). Ho gli occhi a forma di cuore dalla gioia! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito ieri sera Dimmi che credi al destino di Luca Bianchini, l'avevo cominciato e abbandonato, poi l'amica che me l'aveva prestato ha insistito perché lo leggessi. Non lo consiglio a nessuno, non è nemmeno una forma leggera di passarsi il tempo. Mi scuso per il giudizio lapidario, ma davvero non so se ho mai letto libro più insulso.

Oggi inizio Middlesex di Jeffrey Eugenides che è da tanto che rimando, ho grandi aspettative visti i commenti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La fine dell'Eternità - Isaac Asimov 

 

Acrobazie spazio-temporali fra tempo, eternità, infinito, secoli nascosti, realtà mutanti, con morale cosmica in fondo al corridoio. Malgrado questo, a me è sembrato quasi un capolavoro, uno dei migliori libri di fantascienza che abbia mai letto.

 

 

Modificato da massimopud
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Kikki pensa che ho quel libro di Bianchini autografato, me l’ha regalato un’amica, sua grande estimatrice. L’ho letto allora, ma a essere sincera non ricordo la trama, però ricordo che era leggero come tutti i suoi. Niente di pretenzioso come lettura, insomma.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Emy io non avevo mai letto Bianchini e mi sa che questa è stata la prima e l'ultima volta. Il suo problema è che vuole essere simpatico a tutti i costi! Racconta le storie di italiani che vivono a Londra e della Italian Bookshop che hanno aperto due di loro; un luogo comune dietro l'altro e non esiste il punto di vista di un personaggio, praticamente sono tutti protagonisti, ma tutti eh, chiunque passi per la pagina può dire la sua! Magari uno che lo sa gestire ne fa uscire qualcosa di molto interessante, ma il suo risultato è un minestrone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×