Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Ospite

Cosa state leggendo?

Post raccomandati

@Kuno  <3 Ne sono davvero felice, grazie infinite!

17 minuti fa, Kuno ha detto:

Stasera inizio Norwegian Wood di Murakami.

Fortuna che non hai letto prima lui, se no mi sarei sentito piccolo piccolo!

Dei non tanti libri di Murakami che ho letto, di certo il migliore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Il solitario

Dopo parecchi anni mi è venuta voglia di rileggere Il Conte di Montecristo. Devo dire che forse oggi lo apprezzo ancora di più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Finito "Isole nella corrente" di Hemingway che sinceramente non mi è piaciuto molto.

Passato ora a "Un uomo" della Fallaci, che erano anni che soggiornava in libreria. Era il momento. Scritto in modo impeccabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito "Tre uomini in barca" e ora sono passato a "London Underground", da leggere in fretta perché tra meno di un mese non avrò più molto tempo per leggere, dato che diventerò papà per la seconda volta! :-) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, butch ha detto:

dato che diventerò papà per la seconda volta!

Congratulazioni!

Be', dopo passerai ai libri sui nomi, i manuali di puericultura, poi le fiabe... ce n'è di roba da leggere :hihi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, Marcello ha detto:

Congratulazioni!

Be', dopo passerai ai libri sui nomi, i manuali di puericultura, poi le fiabe... ce n'è di roba da leggere :hihi:

Il libro dei nomi l'ho già imparato a memoria e ora é pronto per il mercatino dell'usato perché... Sì, c'è due senza tre, é ufficiale! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, nemesis74 ha detto:

@butch Però potresti approfittare per scrivere fiabe da leggere poi a lui(lei) ;) e rinfacciarlo quando chiede la play o il motorino :D

Solo fiabe noir per le mie bimbe, le prepareranno alla vita! :-) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho iniziato ieri "Il principe dei fulmini" di Mark Lawrence, ma le prime 20 pagine mi lasciano alquanto perplessa. Spero che migliori nel seguito, per ora sembra tanta violenza gratuita e vanagloria a pacchi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alle 5/2/2018 at 12:20, Luca Trifilio ha detto:

Ho letto La Distrazione Di Dio, di Alessio Cuffaro (Autori Riuniti). Romanzo formalmente impeccabile e, almeno per la prima metà, anche molto interessante. Poi la meccanica perde di mordente nella sua ripetitività, nonostante il tentativo di ravvivarlo.

 

Stamattina in treno ho iniziato Ti Guarderò Morire, del nostro @Beppecoraggio.

Wow, spero ti piaccia!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito 'Il Principe della Nebbia' di Zafòn che ho trovato interessante ma meno complesso dei precedenti libri dell'autore e ho iniziato 'Red', un romanzo di fantascienza di Linda Nagata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La ferrovia sotterranea di Colson Whitehead, premio Pulitzer 2017.

Vediamo se manterrà le aspettative. Per il momento, l'inizio mi ha preso non poco.

Modificato da Andrea28

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sto leggendo "L'Ordalia" di Italo Alighiero Chiusano. Un romanzo del 1979 che ha riacceso la miccia del genere storico in Italia ben un anno prima de "Il nome della rosa" di Eco. A me piace immaginare che scoprire il libro di Chiusano ambientato nel Medioevo abbia fatto rabbia a un medievalista come Eco il quale, forse sentendosi anticipato ("fregato" sul tempo) da Chiusano, abbia subito risposto l'anno dopo dando alle stampe il suo primo romanzo "Il nome della rosa" (che all'inizio aveva pensato di intitolare "L'abbazia del delitto.") 

"L'Ordalia" è ambientato nell'anno Mille. Il protagonista, un giovane scrivano alla corte papale di Roma, scopre che la famosa "Donazione" di Costantino, sulla quale si basa il potere temporale del Papa, è un clamoroso falso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Lemmy Caution ha detto:

Il pendolo di Focault, mi sembra abbastanza in salita. L'inizio, tipico di Eco, è parecchio ripido.

 

Non fermarti, anche io avevo trovato ripido l’inizio, poi ne sono stato catturato! L’ho preferito al Nome della rosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, DoubleD ha detto:

Non fermarti, anche io avevo trovato ripido l’inizio, poi ne sono stato catturato! L’ho preferito al Nome della rosa.

Per me invece è stata una delle delusioni più tremende di tutti i tempi, con la sola eccezione del capitoletto sulla Manuzio e Adeodato Lampustri...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto il pendolo di foucault circa vent'anni fa, subito dopo il nome della rosa, che avevo amato molto. Forse ero troppo giovane non so, ma lo trovai ostico e pesante. A tutt'oggi non ricordo niente. Mi é capitato di rileggere da adulta cose che da ragazza non avevo apprezzato, ma in questo caso non ce l'ho mai fatta  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto Ecstasy, di Welsh, e mi ci sono divertito.

Sto rileggendo Cormac McCarthy. Ho riletto Il buio fuori, un capolavoro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, DoubleD ha detto:

Non fermarti, anche io avevo trovato ripido l’inizio, poi ne sono stato catturato! L’ho preferito al Nome della rosa.

Adesso lo sto trovando interessante per quello che riguarda gli editori a pagamento. Mi sembra un po' macchinoso, però...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appena terminato “L’ordine del tempo” (Adelphi ed.) che mi ha fatto scoprire Carlo Rovelli, fisico e filosofo. Appena iniziato “La strada” di Cormac McCarthy, anche grazie ai suggerimenti di questo forum:grazie:.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito "London Underground" di Don Winslow, e sto rileggendo "Nove Racconti" di Salinger. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Adesso sono passato a "Narciso e Boccadoro" di Hermann Hesse, dopo che me ne avevano parlato un paio di amici in termini entusiastici... e devo ammettere che l'inizio è molto intrigante. 

Tradotto anche molto bene in italiano. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho finito di leggere il saggio di Iannone che ho trovato molto acuto e ho iniziato 'Il Palpito dell'Uno', un saggio, scritto però in forma romanzata, sull'ipnosi regressiva che sto trovando intrigante e inquietante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×