Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

Ho scoperto un paio di cose su IoScrittore che hanno un po' ridimensionato il mio entusiasmo iniziale nel parteciparvi. Magari è solo una delle normali fasi di umore transitorie e alterne di quando si inizia qualcosa di nuovo. Nonostante questo vorrei condividere con voi i miei pensieri (uso WD come una specie di diario, spero mi perdoniate... ;)).

Facendo una ricerca tra i vincitori delle passate edizioni ho trovato un romanzo che sembrava avere diversi punti in comune con il manoscritto con cui vorrei partecipare. Questo romanzo è rientrato tra i primi 10 alcuni anni fa ed è stato pubblicato come e-book (casa editrice "IoScrittore"! Mica una del gruppo GeMS...). Incuriosito l'ho acquistato e l'ho letto: è stata una rivelazione! Il romanzo racconta una storia molto ben congegnata ed è scritto benissimo (talmente bene da farmi capire che la mia opera ha bisogno di una buona revisione... :facepalm:

La prima riflessione è stata proprio questa: com'è possibile che un romanzo così originale e ben scritto, che certamente avrebbe potuto (e forse meritato di) riscuotere un certo successo, è rimasto praticamente sconosciuto? Essere pubblicato in questo modo non lo avrà per caso condannato ad una sorte "minore"? Questa idea è stata rafforzata dalla constatazione che la copertina dell'e-book non è affatto appropriata, non è minimamente attraente e non rende affatto l'idea del contenuto (anzi, risulta quasi forviante), e che leggendo il testo ho trovato addirittura qualche errore di battitura, come se non fosse mai stato revisionato da nessuno ma pubblicato così com'era stato inviato al concorso! :o

Se questo non bastasse, oggi ho scoperto anche (qualcuno può confermarlo?) che se si supera la prima fase (ossia se l'incipit risulta uno dei migliori 300), per proseguire bisogna firmare un accordo con GeMS con il quale si cedono i diritti dell'opera per 20 anni se si finisce tra i 10 vincitori del concorso, indipendentemente dal fatto che l'opera venga pubblicata cartacea, e-book, o non venga pubblicata affatto! Ma così più che una vittoria è una specie di condanna! :lol:

Ho letto diversi commenti (e critiche) su questo thread sul metodo di giudizio e selezione, ma queste considerazioni mi sembrano addirittura più dirimenti per decidere se partecipare o meno al concorso, no? Che ne pensate?
Io alla fine parteciperò ugualmente, per curiosità, per provare questa esperienza e per avere qualche feedback. Spero però vivamente di non vincere! :rolleyes:

  • Mi piace 2
  • Grazie 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quando l'autore non viene supportato, è facile che un'opera finisca subito nel dimenticatorio. Sui feedback di Io Scrittore: nel 2016 recensii dieci incipit, il mio, invece, fu recensito da soli cinque concorrenti. Per non parlare dei cecchini, dei rancorosi e di chi non ha gli strumenti per valutare il lavoro altrui. È un torneo che fa acqua da tutte le parti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io lo trovo il più divertente. Essendo un torneo e non un concorso si partecipa attivamente. Inoltre si impara tanto sulla scrittura e ci si confronta direttamente con altri "scrittori" o aspiranti tali.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/1/2019 alle 15:25, Ants ha detto:

Io lo trovo il più divertente. Essendo un torneo e non un concorso si partecipa attivamente. Inoltre si impara tanto sulla scrittura e ci si confronta direttamente con altri "scrittori" o aspiranti tali.

Condivido. Avevo già partecipato a una precedente edizione, nel 2016, e quest'anno ero in dubbio se farlo o meno. la precedente è, comunque, stata molto divertente, e da alcuni autori ho ricevuto suggerimenti interessanti e da prendere in considerazione, anche se non sono arrivata tra i 300. Purtroppo gli incipit letti erano, tranne un paio decorosi, tra lo scarsino e l'imbarazzante. Non ne ho trovato nessuno che mi "parlasse" davvero. Ho deciso, per correttezza, di dare sempre giudizi articolati e non affossatori e, dove possibile, qualche suggerimento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi si passa il turno esclusivamente tramite il verdetto degli altri partecipanti, nessun giudizio all'incipit da parte degli organizzatori a sovvertire o confermare il risultato?

(scusate la domanda banale, non ho mai partecipato)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, naty ha detto:

Quindi si passa il turno esclusivamente tramite il verdetto degli altri partecipanti, nessun giudizio all'incipit da parte degli organizzatori a sovvertire o confermare il risultato?

(scusate la domanda banale, non ho mai partecipato)

Sì, è proprio così: si è giudicati esclusivamente dagli altri partecipanti. Questo ovviamente rende tutto estremamente aleatorio (sia i giudizi sia i feedback), e pone IoScrittore in una categoria a parte rispetto a concorsi letterari più blasonati. Gli organizzatori ovviamente "sbirciano" tra le opere partecipanti e se ne notano qualcuna particolarmente interessante la potrebbero pubblicare anche al di fuori del concorso (non mi risulta che sia mai successo, ma è ovvio che l'iniziativa ha una funzione "nascosta" di scouting, quest'anno lo hanno anche detto esplicitamente).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Stevenson ha detto:

 Gli organizzatori ovviamente "sbirciano" tra le opere partecipanti e se ne notano qualcuna particolarmente interessante la potrebbero pubblicare anche al di fuori del concorso (non mi risulta che sia mai successo, ma è ovvio che l'iniziativa ha una funzione "nascosta" di scouting, quest'anno lo hanno anche detto esplicitamente).

 

è successo a me, il romanzo con cui ho partecipato a Ioscrittore sarà pubblicato a maggio da una CE del gruppo GeMS e non sono tra i 10 finalisti.

 

  • Mi piace 3
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, NayaN ha detto:

 

è successo a me, il romanzo con cui ho partecipato a Ioscrittore sarà pubblicato a maggio da una CE del gruppo GeMS e non sono tra i 10 finalisti.

 

Grande NayaN, che soddisfazione. Il fatto che leggano è confortante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto che non si può partecipare se il proprio romanzo è stato già pubblicato. Secondo voi, essendo il mio un self-publishing, se lo rimuovessi dalla piattaforma andrebbe bene? O è troppo tardi? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Busca ha detto:

Quindi non è possibile, nel caso, rifiutare la pubblicazione in ebook?

sì, è possibile. Alcuni dei vincitori hanno rifiutato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve amici scrittori. 

Io scrivo in self per pura passione. Con un romanzo auto-pubblicato ho partecipato e raggiunto la finale due anni fa. Ora ho visto sul sito Ioscrittore che sono aperte le iscrizioni per il torneo 2019 (che si chiuderanno nel mese di aprile); avevo pensato di partecipare, naturalmente non con il romanzo di cui sopra, ma con un altro che ho in fase di scrittura (Ma l'incipit della storia è già tutto scritto, quindi potrei anche partecipare). Ho visto le modalità di partecipazione, e mi sembra abbastanza chiaro. Voi cosa ne pensate? Se invio l'incipit, comunque poi in futuro potrò pubblicare in self? 

Grazie per gli eventuali consigli. Buona scrittura a tutti :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Adesso, Daniel10 ha detto:

Con un romanzo auto-pubblicato ho partecipato e raggiunto la finale due anni fa

Preciso: il concorso in cui sono risultato finalista non era "Ioscrittore" :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Daniel10 Se carichi l'incipit e passi la selezione incipit poi sei vincolato fino a fine torneo, perché potresti vincere e finché non sai se hai vinto, quindi dopo qualche mese, il tuo romanzo deve rimanere inedito, comprendendo anche ebook e internet (per es. wattpad).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, SeeEmilyPlay ha detto:

@Daniel10 Se carichi l'incipit e passi la selezione incipit poi sei vincolato fino a fine torneo, perché potresti vincere e finché non sai se hai vinto, quindi dopo qualche mese, il tuo romanzo deve rimanere inedito, comprendendo anche ebook e internet (per es. wattpad).

Ah ok, ma se poi nel caso non dovessi vincere dopo l'incipit, potrei pubblicarlo in self quindi. ?!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti. Sto pensando di partecipare ma ho un dubbio sull’incipit. Può essere lungo dalle 25.000 alle 50.000 battute. Voi come vi regolate? Nel senso: meglio tirare fino alle 50.000 il più possibile o meglio molto prima puntando su scene d’effetto che lasciano la curiosità?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Amy secondo me per capire se un romanzo è buono non servono 50.000 battute, basta molto meno. Se carichi 50.000 battute e il romanzo non è buono il lettore fa in tempo ad annoiarsi veramente tanto e a essere molto indisposto nei tuoi confronti quando valuta il tuo incipit. Io non partecipo, perciò il mio consiglio è disinteressato: carica solo lo stretto indispensabile e fai una sinossi breve, chiara e avvincente.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo che se il lettore si annoia andando avanti è un grosso problema, indipendentemente dalla lunghezza. Ah ma quindi si vedrà la sinossi? Quello non l’avevo capito!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Amy il lettore ha la tua sinossi, il genere e il tuo incipit per dare il suo giudizio. Ovvio che se hai un punto in cui il taglio lascia il lettore in sospeso, io taglierei lì.

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si ho visto che devi mettere il genere. Il mio è 50% un genere e 50% un altro. Spero di non rimanere delusa da questo concorso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 19/2/2019 alle 21:42, SeeEmilyPlay ha detto:

Vero, anche io ho saputo che alcuni hanno rifiutato di uscire solo in ebook.

Scusate ma in questo caso cosa succede?

Mi sembra di aver capito che i diritti rimangono comunque bloccati per 20 anni?

Oppure il libro si svincola con il rifiuto dell'autore?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Xal bisognerebbe sentire qualcuno che l'ha fatto, credo che su WD ce ne siano almeno un paio, ma credo che se rinunci il contratto si sciolga.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo voi quanto deve essere articolata la sinossi che affianca l'incipit?

Riflettevo sul fatto che da un lato i "giudici" sono degli autori e come tali somigliano più a lettori. Quindi forse la sinossi dovrebbe essere breve ma partecipata e conservare un po' di mistero.

Però per gli editor delle case editrici che organizzano il concorso sarebbe forse più utile una sinossi più esplicativa, quindi più lunga, ma anche impersonale. Il classico riassunto freddo, a zero gradi kelvin, con tanto di finale.

Non so, voi che dite?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×