Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

5.33 7.00 6.67 9.67 5.33 8.33 6.33 5.67 7.00 9.33 6.33 6.33 9.33 6.33 9.33

 

Ecco i miei voti... mi accorgo che sono stato pazzamente di manica larga... però i 9 meritano tutti, non hanno imperfezioni... scritti benissimo, trama che sembra robusta, personaggi meglio dei film al cinema (parlo dei film seri!)...
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema è che se la grammatica non è da calci in faccia almeno 6 lo do... spesso 7. Tanto il turno non lo passano, ma si sentono meno feriti... tanto per essere pubblicati secondo me ci vuole una media molto superiore a 8, quindi non faccio male a nessuno... e pure per passare il turno ci vuole un 7 abbondante, e sono 6 su 15... forse ho messo troppi 9, ma vi assicuro che sono davvero molto buoni. Quello con 9.67 doveva essere 10, ma era troppo... però li valeva. Non potete capire che si è inventato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Kad Marten Io credo sia una questione di rispetto più che altro, partecipando al concorso ti sei preso un impegno e avresti dovuto dedicartici in un paio di mesi e non ricordarti all'ultimo secondo. Poi che c'entra, una schifezza si riconosce da subito ma siccome non sei un editor di professione ma un concorrente come tutti avresti dovuto usare il tempo e l'attenzione necessaria per valutare anche testi a prima vista bruttarelli. Ripeto, è una questione di onestà, modestissimo parere personale. (Spero di non esseri capitata perché se sapessi che hai dedicato al mio incipit 20 minuti verrei lì a picchiarti, detto con simpatia).

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao ragazzi, ho appena finito anche io le mie valutazioni, che vi vado a sottoporre.

Dopo alcuni incipit disastrosi ho trovato qualcosa di decente e anche qualcosa di buono.

Mi mancano quelli capolavoro di cui si parlava poc'anzi, ma di sicuro uno di quei 9,33 è il mio :D

Si scherza eh.

 

Ecco i miei voti:

4,67

8,00

5,00

5,00

4,00

4,67

6,33

2,00

5,00

6,33

7,67

5,67

8,33

8,00

5,33

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che generi vi hanno attribuito? 

Nonostante la preferenza segnalata di Fantasy e Storici, ho avuto in lettura solo due di questi generi, tutti gli altri erano Narrativa Generale (la maggior parte), Sentimenti e Mistery-Thriller. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
31 minuti fa, ForVane dice:

Che generi vi hanno attribuito? 

Nonostante la preferenza segnalata di Fantasy e Storici, ho avuto in lettura solo due di questi generi, tutti gli altri erano Narrativa Generale (la maggior parte), Sentimenti e Mistery-Thriller. 

 

 

A me molti fantasy e storici, ma avevo chiesto thriller (anche)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
2 ore fa, Isadora dice:

@Kad Marten Ah, ecco spiegato tutto, ma dillo che sei un troll! : Twisted :

 

non ho capito.... so cos'è un troll, nel mondo Web, ma in questo contesto che c'entra?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Alessandro Furlano
22 ore fa, Roger1969 dice:

 

secondo me è il mio : Chessygrin :: Razz :

 

Uno non esclude l'altro, anzi dice che ha trovato 3 capolavori. Ne manca uno all'appello.  :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
34 minuti fa, Pennywise dice:

 

Uno non esclude l'altro, anzi dice che ha trovato 3 capolavori. Ne manca uno all'appello.  :D

: Captain :

 

scherzi a parte, tra 300 e passa testi qualche eccellenza ci deve pur essere, è statistico. Il punto è che la GEMS deve decidere di puntare su queste eccellenze, a fine torneo, e queste sono le vere forche caudine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Pennywise dice:

 

Uno non esclude l'altro, anzi dice che ha trovato 3 capolavori. Ne manca uno all'appello.  :D

 

5.33 7.00 6.67 9.67 5.33 8.33 6.33 5.67 7.00 9.33 6.33 6.33 9.33 6.33 9.33

In effetti sono 4. Avevo dato solo un 9 in 4-5 partecipazioni...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 4/5/2016 at 11:53, Pennywise dice:

 

Uno non esclude l'altro, anzi dice che ha trovato 3 capolavori. Ne manca uno all'appello.  :D

 

5.33 7.00 6.67 9.67 5.33 8.33 6.33 5.67 7.00 9.33 6.33 6.33 9.33 6.33 9.33

In effetti sono 4. Avevo dato solo un 9 in 4-5 partecipazioni...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 1/5/2016 at 23:17, JMC dice:

Credo sia vero che leggendo anche poco si capisce se un'opera è valida o meno, ma secondo me ogni opera va valutata con attenzione e non si può saltarne nessuna parte. Bisogna ben ponderare il voto, magari anche chiedersi se l'incipit merita tre o quattro: forse l'autore l'anno prima ha preso tre, si è fatto un gran mazzo per migliorare e vuol vedere se quest'anno arriva a quattro. Il torneo è aperto anche ai sedicenni in fondo, l'autore dell'incipit può essere un ragazzino di terza superiore. Bisogna essere giusti e obiettivi, ma tutti meritano rispetto e impegno.

 

@Kad Marten Ti inviterei a scrivere nei tuoi giudizi "un po' feroci" quanto tempo hai passato a valutare e quali parti hai saltato. Poi, se vuoi, puoi spiegare il perché di tutta quella inusuale rapidità: il fatto che sei un lettore velocissimo perché molto concentrato, che hai letto Frankenstein in una notte, il fatto che fino a cinque giorni prima della fine del torneo non sapevi come visualizzare i tuoi incipit, il tempo rubato alla tua professione di medico, la cena saltata, la pesca a filicudi sulla tua barca... Non so perché, ma ho come l'impressione che se fossi uno dei "fortunati", troverei queste spiegazioni molto interessanti...

Hahaha dovresti mandare Tim Roth per interrogarmi... Purtroppo resteremmo delusi, soprattutto io... e non per le varie questioni accessorie, che sono reali, ma per l'eventuale mio essere tra i fortunati, che resterà una chimera. Spero di sbagliarmi! Comunque...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 3/5/2016 at 18:55, Roger1969 dice:

 

non ho capito.... so cos'è un troll, nel mondo Web, ma in questo contesto che c'entra?

Un troll è un provocatore. Nella vita reale, quando serve lo sono, nel web non provoco mai, se ritengo che sia utile dico quello che credo sia la verità. Poi potrei anche sbagliarmi! Sono calabrese, e tutti i difetti del mondo abbiamo, tranne quello di fare gli struzzi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Kad Marten ci ho messo un'ora per cercare di interpretare il tuo messaggio, poi ho capito che c'è stato un fraintendimento: intendevo dire che se io fossi tra i "fortunati" che ti sono stati assegnati e che hai definito "cagate pazzesche", troverei interessante sapere che hai saltato parti del mio incipit o che l'hai letto velocemente, tutto qui :-)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Di certo @Kad Marten è un "lettore particolare ", apprezzo la sua sincerità, però può risultare a tutti gli effetti un "provocatore" ("troll" per ambienti informatici) e ben comprendo il post di @JMC

Porto all'attenzione di tutti un articolo del blog Studio 83, un po' datato (viene menzionato anche il WD), si fa riferimento alle difficoltà che può incorrere un "lettore professionista" nel giudicare tutti gli incipit assegnati:

"un mese non è pochino per un lavoro del genere? Da lettrice professionista devo dire che sarebbe al limite delle mie capacità, sempre ammettendo di leggere tutto con cura, di argomentare i giudizi in modo decente seppur sintetico –  e magari, nel frattempo, di avere una vita".

Qui il link completo dell'articolo, magari possono essere sviluppati altri argomenti:

http://studio83.info/blog/2011/05/torneo-letterario-io-scrittore/

 

Vorrei precisare che quanto afferma @Kad Marten è plausibile.

Cita

Non è assolutamente vero, anche se sono storie pessime, ho cercato di leggerle con attenzione (ci sono stato più di sei ore) e ho espresso dei giudizi che comunque spero che siano delle critiche costruttive.

 

Ma il problema non sono le "storie pessime". La difficoltà è proprio trovare qualcuno che abbia la capacità/volontà di interazionarsi con gli altri scrittori.

Purtroppo l'Italia è al primo posto per quello che viene definito Analfabetismo funzionale, con una stima del 47% secondo uno studio dell’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), una fonte internazionale autorevole. Un popolo che segue soltanto una capacità di analisi elementare. Quindi, il vero problema non è il torneo, il regolamento e ecc. Esiste una crisi ben più profonda, adesso tutti sappiamo leggere e scrivere ma non capiamo fino in fondo quello che ci viene detto. Lo sforzo di andare "oltre le parole" deve essere fatto soprattutto da chi intende lasciare un messaggio con un proprio testo, magari, come in questa occasione, mettendosi al servizio di chi vorrebbe fare altrettanto, donandogli un po' della sua esperienza.

Vorrei soddisfare una mia curiosità, in rete non ho trovato nessuno che si lamentasse di essere stato eliminato nella selezione finale... Avete testimonianze sull'argomento? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Nuwanda Mi spiace ma mi hai confuso con un altro partecipante alla discussuione, io non ho chiamato "troll" nessuno, ho semplicemento detto a @Kad Marten che secondo me sarebbe giusto informare gli scrittori che riceveranno i suoi giudizi, da lui stesso definiti "un po' feroci", del fatto che ha letto velocemento e che ha saltato delle parti.

 

Chi ha parlato di troll è qualcun'altro :-)

 

In ogni caso, ormai è tardi, i giochi sono fatti. Vedremo presto che succede...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

@JMC comprendo il tuo post, ma io ho scritto questo:

"può risultare a tutti gli effetti un "provocatore" ("troll" per ambienti informatici) e ben comprendo il post di @JMC"

 

Le due cose a me sembrano separate: provocatore e post di JMC.  La tua è una riflessione diversa, ma conseguenziale a un comportamento che io ho definito "particolare" (riportando anche un articolo di una lettrice professionista) e che tu stesso trovi interessante ("sapere che hai saltato parti del mio incipit o che l'hai letto velocemente").

Sì, attendiamo i risultati e speriamo ci sia qualcuno del WD ;-)

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei, se me lo permettete, fare una riflessione finale, su questa semi-accesa discussione. È ovvio che il meccanismo, scelto dagli organizzatori per determinare una classifica, non può essere perfetto. Sono stati tirati in ballo tutti i partecipanti, presumo qualche migliaio di aspiranti scrittori, quindi troveremo innumerevoli autori che giudicano innumerevoli opere. Di conseguenza avremo a che fare con una varietà quasi infinita di metodi di valutazione. Ci saranno i buoni d'animo che con magnanimità valuteranno gli scritti; i colti che daranno giudizi autorevoli; gli ignoranti che visto che si sono cimentati, probabilmente sono anche presuntuosi; le personalità oscure, che daranno valutazioni contorte; i cattivi che giudicheranno male a prescindere; e infine i fuoriclasse che forse saranno gli unici che non sapranno come cazzo comportarsi. Alla fine comunque una classifica verrà fuori, e sarà frutto proprio del marchingegno messo a punto dagli organizzatori. La mia domanda è: a conclusione di questo ambaradan, quelle quattro opere che verranno fuori, saranno le migliori? Pirandello, Sciascia, Calvino, Shelley, Mcphee, Joyce, Zweig, Salinger, Alvaro, Rushidie (per citare alcuni tra i miei preferiti), sarebbero mai usciti alla ribalta da un tale girone dantesco?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Cita

Già si è discusso dei vincitori delle passate edizioni. Tu ne hai letto qualcuno? Ti è piaciuto?

Ti riporto un mio commento precedente:

Cita

Da quest'anno esiste per i vincitori un servizio editoriale in più, il print on demand. Mi sembra di capire che una delle opere finaliste dovrebbe essere pubblicata con marchio GEMS, a voi risulta che questo non sia mai accaduto?

Gli autori che hanno avuto "successo" con questo torneo sono (secondo quanto riferiscono): Valentina D’Urbano, Ignazio Tarantino, Giuseppe Marotta, Susanna Raule e ecc. A voi risulta che questi non vendono nulla? Io ricordo un certo Montemarano che vinse l'edizione del torneo 2012 e si aggiudico anche la prima edizione del torneo Neri Pozza. In generale questi autori non sono dei dilettanti allo sbaraglio, dispiace invece non poter trovare tutti i vincitori in libreria... Forse i loro romanzi, pur risultando "buoni", non lo sono abbastanza per una grande CE e questo fa pensare molto...

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
1 ora fa, Kad Marten dice:

 Di conseguenza avremo a che fare con una varietà quasi infinita di metodi di valutazione. 

E' questo il punto cruciale  Kad. L'affermazione che ha fatto JMC, e che condivido in pieno, è proprio in funzione di quello che  anche tu affermi.

 

Non siamo tutti uguali, ognuno ha un suo metodo di valutazione. 

Mettiamo che io ho letto il tuo incipit, e anche JMC. 

Ti arrivano le nostre schede di valutazione.

La mia ti dice : 8, 5  mi è piaciuto tantissimo, sono arrivata a leggere fino alla fine senza stancarmi.

Ti arriva quella di JMC e ti dice: 7,00 molto bella la storia, devi fare più attenzione quando parli del contesto storico(per esempio) perchè ho trovato alcune imprecisioni  infatti, nel periodo in cui hai ambientato il romanzo  la politica del parlamento londinese prevedeva che....

Inoltre dovresti rivedere la motivazione del personaggio secondario Pinco pallo perchè mi sembra un pò fragilina, magari se ci aggiungi che soffre di una grave patologia gastrica che ...( sei un medico prendo ispirazione) .

 

Allora tu, Kad Marten  da chi trai più beneficio?  Dal mio voto che è più alto ma non ti da nessuna spiegazione né critica né aria di miglioramento, o da quello di JMC?

 

Poi sei libero di rispondere: " A me di aiutare un'altro aspirante scrittore in erba me ne frega un :cazzo:

E questo è un'altro discorso!  

L' importante è che ognuno abbia il coraggio delle proprie idee fino in fondo, e non abbia timore di esprimerle; siamo in un paese ancora libero, per fortuna, e il mondo è bello perchè è vario.

 

Per rispondere alla tua ultima domanda:

1 ora fa, Kad Marten dice:

 La mia domanda è: a conclusione di questo ambaradan, quelle quattro opere che verranno fuori, saranno le migliori? Pirandello, Sciascia, Calvino, Shelley, Mcphee, Joyce, Zweig, Salinger, Alvaro, Rushidie (per citare alcuni tra i miei preferiti), sarebbero mai usciti alla ribalta da un tale girone dantesco?

Probabilmente NO.

Certo è che IoScrittore resta comunque un'iniziativa lodevole, perfettibile è vero, ma è comunque un concorso che sensibilizza alla lettura e all'approfondimento della scrittura. Mi piace pensare che l'obiettivo non sia solo quello di tirare fuori i 10 best seller dell'anno(se capita tanto meglio) ma svolgere un' azione di sensibilizzazione verso la narrativa letteraria  in genere.

Come CE sono certo interessate a propagandare il marchio e i libri in generale, ma anche promuovere una lettura più consapevole, fosse solo per l'obiettivo di scrivere un libro vincente, è sicuramente vantaggioso, considerando l'ambito in cui operano.

 Ce ne fossero altri di concorsi come questo.

Certo andrebbe un pò migliorato, e qui non ci piove, lo stiamo dicendo tutti  da un pò.

:occhiali:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

immagino questa mail sia arrivata a tutti

 

Gentile XXXX,
giovedì 5 maggio si è conclusa la prima fase del Torneo Letterario IoScrittore.
In questi giorni le pagine personali sono momentaneamente inaccessibili per consentirci di verificare le segnalazioni ricevute e i giudizi espressi.

Intanto ti ricordiamo l'appuntamento di sabato 14 maggio presso lo stand Libraio al Salone Internazionale del Libro di Torino. Nel corso dell'evento IoScrittore saranno proclamate le 300 opere che passano alla prossima fase del Torneo: se non potrai essere presente all'evento non preoccuparti, pubblicheremo sul sito IoScrittore i titoli delle 300 opere finaliste e invieremo una comunicazione via mail a tutti.

Alla fine dell'evento, collegandoti alla tua pagina personale potrai leggere i giudizi ricevuti al tuo incipit nel corso della prima fase; ti ricordiamo che i giudizi sono disponibili solo se si è completata la lettura e la compilazione dei giudizi per gli incipit ricevuti in lettura.

A presto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un concorso, qualsiasi concorso, è un metodo di selezione.

Un altro è l'estrazione di un numero a caso.

Voi, ad esempio, come selezionereste dieci soldati tra tremila?

Una bella lotta a eliminazione non sarebbe una cattiva soluzione. Certo, ci sarà chi metterà le dita negli occhi, chi morderà il polpaccio, chi getterà la sabbia in faccia. Ma su numeri così elevati sono piuttosto certo che arriveranno alla fine i migliori, o tra i migliori.

IoScrittore alla fine è questo: una dura selezione (per certi versi autoselezione), che in mancanza di metodi migliori, ci restituirà comunque dieci autori validi. Con questi numeri è inevitabile.

 

6 ore fa, Kad Marten dice:

Pirandello, Sciascia, Calvino, Shelley, Mcphee, Joyce, Zweig, Salinger, Alvaro, Rushidie (per citare alcuni tra i miei preferiti), sarebbero mai usciti alla ribalta da un tale girone dantesco?

  

Non lo sapremo mai. Io penso di no, ma semplicemente perché oggi la produzione di testi è così elevata che distinguere con la dovuta attenzione quelli realmente epocali è pressoché impossibile. Il caso aiuta ogni tanto la scoperta di vere perle, ma è un evento raro. Se scrivessi The Catcher in the Rye e lo inviassi alle CE, sono certo che me lo tirerebbero in testa dal lato della costa.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, Montezuma dice:

Un concorso, qualsiasi concorso, è un metodo di selezione.

Un altro è l'estrazione di un numero a caso.

Voi, ad esempio, come selezionereste dieci soldati tra tremila?

Una bella lotta a eliminazione non sarebbe una cattiva soluzione. Certo, ci sarà chi metterà le dita negli occhi, chi morderà il polpaccio, chi getterà la sabbia in faccia. Ma su numeri così elevati sono piuttosto certo che arriveranno alla fine i migliori, o tra i migliori.

IoScrittore alla fine è questo: una dura selezione (per certi versi autoselezione), che in mancanza di metodi migliori, ci restituirà comunque dieci autori validi. Con questi numeri è inevitabile.

 

  

Non lo sapremo mai. Io penso di no, ma semplicemente perché oggi la produzione di testi è così elevata che distinguere con la dovuta attenzione quelli realmente epocali è pressoché impossibile. Il caso aiuta ogni tanto la scoperta di vere perle, ma è un evento raro. Se scrivessi The Catcher in the Rye e lo inviassi alle CE, sono certo che me lo tirerebbero in testa dal lato della costa.

Comunque, lo saprai, al tempo molti lo seppellirono...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×