Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Post raccomandati

@queffe¬†Sempre i paladini della democrazia in diretta ūüėāūüėāūüėā

Fatevi qualche domande e datevi le risposte.

I bavagli metteteli a casa vostra, non in un forum che si proclama pubblico e democratico.

Baci.

 

  • Non mi piace 7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dal paladino della democrazia, news in diretta.

Per evitare di fare gran figuracce, il nostro ghigliottinaro @queffe non ha voluto inserire qui l'intervento di moderazione, come invece si fa di norma e che ha fatto qualche ora fa esprimendo molta soddisfazione per il ban di @afe

Ha preferito assegnare le penalità in maniera silente.

Mi chiedo se magari abbia paura delle reazioni degli utenti...

Voi che dite?

 

Comunque, per chi segue questa lezione sulla democrazia (iniziata alcuni giorni fa con il ban di @Isadora), tutti gli ultimi autori si sono beccati un punto di penalità.

Nella mia foto profilo e in quella di copertina, testimonianza di ciò che sto scrivendo qui.

 

E che ci volete fa'... sono un villano perché ho osato esprimere la mia opinione.

E se l'etichetta di villano è quella che serve per poter dire quello che penso, allora sono fiero di esserlo.

 

Ci risentiamo prossimamente sul canale di IoScrittore per altre succulente notizie sulle attività dello staff.

 

:super::pirata3::metal:¬† :asdges√Ļ:

 

  • Non mi piace 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un giorno un famoso vecchio politico disse "la democrazia è cordialità verso l'altro".

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io intanto chiedo solo scusa a tutti i partecipanti per lo squallido spettacolino che sta facendo @Lucg , alias @Farah , alias @Keyp , alias @sakim (perché sì: trattasi di unico utente con multiaccount che tenta di far passare come sommossa poplare il suo scarso rispetto per chi, qui, vorrebbe solo discutere di IoScrittore).

 

  • Mi piace 8
  • Confuso 1
  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Annabel ha scritto:

Un giorno un famoso vecchio politico disse "la democrazia è cordialità verso l'altro".

 

Non mi sono definito io paladino della democrazia. Il titolo mi è stato elargito molto simpaticamente da @queffe 

 

Wikipedia: Struttura ideale di governo di una società che si fonda sul principio della sovranità popolare, sulla garanzia delle libertà e su di una concezione egualitaria dei diritti civili, politici e sociali dei cittadini

  • Non mi piace 9

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intervento di moderazione

 

Non saranno tollerati ulteriori commenti che esulino dall'argomento affrontato in questo topic. Se avete voglia di azzuffarvi fra di voi incontratevi di persona, oggi si può anche viaggiare da regione a regione.

Non sono ammesse repliche.

Buon proseguimento a tutti!

  • Mi piace 3
  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti i concorrenti.

A voi appaiono i giudizi sulla pagina del torneo? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Il solitario
1 minuto fa, Giro ha scritto:

Ciao a tutti i concorrenti.

A voi appaiono i giudizi sulla pagina del torneo? 

Buonasera, @Giro. :)

Di solito prima di interagire nelle varie discussioni del forum, ci si presenta nella sezione d'ingresso.

Se ti va di scrivere due righe su di te... 

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Giro ha scritto:

A voi appaiono i giudizi sulla pagina del torneo? 

Anch'io partecipo per la prima volta, ma ho sentito che compariranno entro giorno 18. Prima l'elenco dei 300 e poi i giudizi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti,

 

Vorrei condividere con voi la mia esperienza per capire se sono pazzo io oppure se il mondo sta perdendo la ragione.

 

Ho partecipato (per la prima volta) all'edizione 2020 del torneo. Ho fatto tutto come richiesto e ho giudicato (seriamente) i 10 incipit assegnatomi.

Questa mattina ho ricevuto una mail in cui mi si annunciava che il mio incipit era stato squalificato. Ho dovuto rileggerla 8 volte per crederci. Sette incipit tra i 10 che ho giudicato non rispettavano le pur basilari norme di impaginazione richieste, eppure io non mi sono sognato di segnalarli (come avrei potuto), ma anzi me li sono pappati tutti nonostante il livello infimo di alcuni di loro. 

 

Ho scritto per chiedere spiegazioni e la risposta mi ha lasciato ancora pi√Ļ basito. L'incipit √® stato squalificato "in quanto riporta in alcuni tratti un linguaggio offensivo".

 

Davanti a questo ho deciso di rispondere così (spero di non violare nessuna regola, ma copiando solo la mia riposta - e non la loro - non credo ci siano problemi):

 

Se la decisione è questa, l'accetto.

 

Tuttavia, consentitemi un brevissimo ragionamento: uno dei miei libri cult √® "Il lercio" di Irvine Welsh, pubblicato per di pi√Ļ da uno dei vostri marchi (Guanda). Il protagonista √® sboccato, sessista, xenofobo e razzista. Ovviamente non √® solo questo, √® molto pi√Ļ profondo, ma il testo √® farcito di espressioni violente e volgari (in una prosa meravigliosa).

 

Ho finito di leggere pochi giorni fa Piattaforma di Michel Houellebecq. Un grande romanzo (come tutti i suoi), pieno zeppo di scene di sesso con prostitute tailandesi e altrettante pagine con "linguaggio offensivo", come dite voi.

 

Ovviamente loro sono grandi scrittori e io una nullità, ma mi fa comunque tristezza prendere atto che né Welsh né Houllebecq non avrebbero probabilmente passato la prima fase del vostro torneo. La cosa dovrebbe preoccuparvi in quanto editori.

 

Nel mio incipit, il personaggio principale ha riflessioni sessiste (fa parte della sua psicologia) e nella scena iniziale racconta alla sua terapeuta una storiella al cui interno avviene una fellatio. Questo è quanto. 

 

Sono basito, soprattutto visto il livello della maggioranza degli incipit che ho giudicato. Il politicamente corretto è davvero uno dei grandi cancri della nostra società moderna.

 

Vi saluto e vi auguro buon lavoro

 

Cordialità,

 

Per favore, potreste quindi dirmi se il pazzo sia il sottoscritto o se forse qualcosina non va? La mia è una domanda seria, ve lo giuro.

 

Grazie

 

NB: Personalmente avevo gi√† deciso di non proseguire nel torneo in quanto non voglio legarmi a nessuna eventuale pubblicazione¬†e-book, quindi tutto il mio discorso √® pi√Ļ filosofico che pratico. Certo, mi brucia il fatto di non poter leggere i giudizi sul mio testo! Chiudo semplicemento sottolineando che almeno ho apprezzato che mi abbiano risposto in tempi brevi.

 

  • Mi piace 8
  • Triste 1
  • Grazie 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, giozze ha scritto:

qualcosina non va?

Bisognerebbe leggere il pezzo incriminato per dare un parere obiettivo, ma quando dici:

 

30 minuti fa, giozze ha scritto:

Il politicamente corretto è davvero uno dei grandi cancri della nostra società moderna.

Ecco, qui sono con te al 100%. Se non lo avessi letto, ti consiglio l'ultimo saggio di Bret Easton Ellis, Bianco.

Il saggio verte sul come, in virt√Ļ di un politicamente corretto esasperato, stiamo perdendo la strada per tornare a casa, come si dice dalle mie parti.

Non te la prendere, farsi strada nell'editoria porta a delusioni di ogni genere, devi farci il callo se vuoi andare avanti.

  • Mi piace 4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@giozze

 

27 minuti fa, giozze ha scritto:

Per favore, potreste quindi dirmi se il pazzo sia il sottoscritto o se forse qualcosina non va? La mia è una domanda seria, ve lo giuro.

 

MOTIVI DI ESPULSIONE DURANTE IL TORNEO

Linguaggio diffamatorio e osceno: un linguaggio che offende la reputazione altrui e un uso compiaciuto e gratuito di espressioni scurrili e blasfeme, di stereotipi sessisti o razzisti.

 

Semplicemente, il testo che hai presentato non rispetta il regolamento. Se può consolarti, ebbene, anche Irvine Welsh poteva, per le stesse ragioni, essere espulso. 

Nessun accanimento personale, solamente, non vogliono pubblicare questi testi per il torneo. 

 

34 minuti fa, giozze ha scritto:

Il politicamente corretto è davvero uno dei grandi cancri della nostra società moderna.

 

S√¨, √® uno dei tanti. Dovresti trovare editori e soprattutto lettori pi√Ļ affini alle tue scelte. Dato che altri atri autori sono riusciti nel loro intento, credo sia possibile sperare in qualcosa di diverso.

 

  • Mi piace 5
  • Non mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @giozze,

√® opinione personale che uno o pi√Ļ dei tuoi lettori (ma ne basterebbe uno) si sia risentito nel leggere le tue righe e abbia segnalato la cosa.

L'unico punto in questione è se anche il comitato organizzatore abbia veramente verificato e soppesato le tue parole per giungere alla squalifica e io non so se l'abbiano fatto.                            Alla prossima.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           Edison   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, giozze ha scritto:

Ovviamente loro sono grandi scrittori e io una nullità,

non sei per niente una nullità, qui hai giustificato i motivi del linguaggio che hai usato e credo siano condivisibili e in questi termini secondo me non violano il regolamento. Probabilmente non sono stati capiti da chi ti ha giudicato. E' purtroppo sempre un'arma a doppio taglio un personaggio come il tuo, perché dipende dal lettore che ti trovi. Non prenderla troppo male però, certo sicuramente spiace essere squalificato per un motivo simile e dopo aver portato a termine la tua parte di lavoro, ma ecco non prenderla come giudizio sul libro. Di sicuro prima o poi avrai modo di farlo leggere a qualcuno che magari apprezza quello stile (o che semplicemente lo capisce). Come hai già scritto ci sono diversi casi in letteratura, quindi in bocca al lupo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, Ace ha scritto:

Se non lo avessi letto, ti consiglio l'ultimo saggio di Bret Easton Ellis, Bianco.

 

Lo leggero', grazie per il consiglio.

 

21 ore fa, TuSìCheVale ha scritto:

@giozze

 

MOTIVI DI ESPULSIONE DURANTE IL TORNEO

Linguaggio diffamatorio e osceno: un linguaggio che offende la reputazione altrui e un uso compiaciuto e gratuito di espressioni scurrili e blasfeme, di stereotipi sessisti o razzisti.

 

Semplicemente, il testo che hai presentato non rispetta il regolamento. Se può consolarti, ebbene, anche Irvine Welsh poteva, per le stesse ragioni, essere espulso. 

Nessun accanimento personale, solamente, non vogliono pubblicare questi testi per il torneo. 

 

 

Certo, avevo letto attentamente il regolamento, ma è estremamente difficile capire a cosa si riferisca esattamene una tale regola. In ogni opera, di qualunque genere, ci possono essere espressioni scurrili o stereotipi; questo non ha niente a che vedere con il valore della stessa opera, che puo' essere infimo o notevole. Forse ho sbagliato io a non aver dato il giusto peso a questa regola prima di partecipare, ma onestamente mai avrei pensato che riguardasse un testo come il mio.

 

Qual √® il futuro della letteratura, del cinema, del teatro , della musica e dell'arte in generale si si usano paletti di questo genere? Credo che serva una seria riflessione su questo. E' uno dei dibattiti pi√Ļ attuali e pi√Ļ importanti del nostro tempo.

 

Ad ogni modo, niente di grave per il mio testo, su cui sto ancora lavorando e che spero trovi una collocazione in futuro.

 

Grazie per le vostre risposte.

 

 

 

  • Mi piace 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, giozze ha scritto:

¬†Ho scritto per chiedere spiegazioni e la risposta mi ha lasciato ancora pi√Ļ basito. L'incipit √® stato squalificato "in quanto riporta in alcuni tratti un linguaggio offensivo".

Sono dispiaciuto per te. Forse non avresti dovuto nemmeno prendere in considerazione l'idea di partecipare¬†a un torneo cos√¨ variegato, ma piuttosto rivolgerti a C.E. alternative. Questo torneo ha due punti deboli, come in tanti hanno pi√Ļ volte rilevato: l'incipit e l'affastellamento di generi tanto diversi tra loro. Se il lettore del tuo incipit avesse avuto l'opportunit√† di andare oltre nella lettura, forse avrebbe visto la funzionalit√† di quanto avevi scritto. Poi costringere qualcuno, che per formazione culturale √® puritano, a leggere un linguaggio scurrile, non √® un buona idea. Questo vale anche per la lettura di generi tanto diversi dai nostri gusti e che mai e poi mai andremmo ad acquistare in una libreria. Io confesso di avere fatto molta fatica a leggere alcuni incipit, ma mi sono sforzato di¬†usare parametri oggettivi, seppure con il rischio di essere troppo indulgente per la mia mancanza di competenze. Chiss√†, magari con il tuo mi sarei sentito pi√Ļ a mio agio che con certe compiaciuti incipit sentimentali autoreferenziali.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, fra l'altro scusate, ma vorrei anche sottolineare che tra le 10 sinossi che ho letto (come sapete ogni incipit è corredato dalla sinossi), nove non erano sinossi, bensì la brutta copia di una quarta di copertina scritta male (in alcuni casi con degli auto-elogi che mi hanno fatto molto ridere).

 

E' impressionante come la stragrande maggioranza dei sedicenti aspiranti autori non sappia nemmeno come scrivere una sinossi.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, giozze ha scritto:

Ah, fra l'altro scusate, ma vorrei anche sottolineare che tra le 10 sinossi che ho letto (come sapete ogni incipit è corredato dalla sinossi), nove non erano sinossi, bensì la brutta copia di una quarta di copertina scritta male (in alcuni casi con degli auto-elogi che mi hanno fatto molto ridere).

 

E' impressionante come la stragrande maggioranza dei sedicenti aspiranti autori non sappia nemmeno come scrivere una sinossi.

 

 

Su questa cosa ci siamo già confrontati qui. Nelle indicazioni degli organizzatori si richiedeva proprio quello, un incipit che fosse strutturato come una quarta di copertina, forse temendo lungaggini inutili. Per questo è stato anche richiesto di non tenerne conto nel giudizio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
58 minuti fa, Sir Joe ha scritto:

Su questa cosa ci siamo già confrontati qui. Nelle indicazioni degli organizzatori si richiedeva proprio quello, un incipit che fosse strutturato come una quarta di copertina, forse temendo lungaggini inutili. Per questo è stato anche richiesto di non tenerne conto nel giudizio.

 

Ah ok, questo mi era sfuggito.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/6/2020 alle 16:42, giozze ha scritto:

NelÔĽŅ mio incipit, il personaggio principale ha riflessioniÔĽŅ sessiste (fa parte della sua psicologia) e nella scena iniziale racconta alla sua terapeuta una storiella al cui interno avviene una fellatio. Questo √® quanto.¬†ÔĽŅÔĽŅÔĽŅ

 

Mi spiace davvero tanto per te. Capisco che nel regolamento c'è un avviso su determinati argomenti tuttavia io avrei scambiato almeno quattro degl'incipit che avevo con il tuo :D

Non solo per le tematiche ma anche per il modo di esprimerti nel commento. 

 

Purtroppo (non qui sul WD) ho letto di gente che si iscrive al concorso e poi si lagna perché l'80 % dei generi letterari non gli piace; per qualche parolaccia o scene di sesso si lamentano sempre; per me sono una maggioranza che abbassa la varietà della cultura.

 

Pensanso a Ioscrittore, per quanto mi riguarda vedo la possibilità di leggere gratis, opere che mi piaceranno o no ma che comunque posso spulciare.

 

E odio il pensiero di ritrovarmi con personaggi arrabbiati che urlano frasi tipo: "Oh accidenti, sei un po' scemino a farmi questo!" :asd:

Hai tutta la mia stima.

  • Mi piace 1
  • Grazie 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, giozze ha scritto:

MOTIVI DI ESPULSIONE DURANTE IL TORNEO

Linguaggio diffamatorio e osceno: un linguaggio che offende la reputazione altrui e un uso compiaciuto e gratuito di espressioni scurrili e blasfeme, di stereotipi sessisti o razzisti.

Questa cosa mi lascia veramente perplessa. Non riesco a dargli un senso. @giozze, mi dispiace veramente tanto. Quindi, secondo ioscrittore, nessuno pu√≤ creare un personaggio che rappresenti l'essere pi√Ļ indegno della terra,¬† che poi, magari, qualche evento tragico far√† redimere. Si pu√≤ per√≤ creare un killer seriale che squarta le sue vittime dopo averle violentate. Sono senza parole. Spero vivamente (anche se questo farebbe decadere la validit√† del torneo) che si siano affidati solo della segnalazione, senza approfondire. Comunque non ti arrendere. Magari questa eliminazione ti aprir√† strade migliori

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/6/2020 alle 16:42, giozze ha scritto:

Buongiorno a tutti,

 

Vorrei condividere con voi la mia esperienza per capire se sono pazzo io oppure se il mondo sta perdendo la ragione.

 

Ho partecipato (per la prima volta) all'edizione 2020 del torneo. Ho fatto tutto come richiesto e ho giudicato (seriamente) i 10 incipit assegnatomi.

Questa mattina ho ricevuto una mail in cui mi si annunciava che il mio incipit era stato squalificato. Ho dovuto rileggerla 8 volte per crederci. Sette incipit tra i 10 che ho giudicato non rispettavano le pur basilari norme di impaginazione richieste, eppure io non mi sono sognato di segnalarli (come avrei potuto), ma anzi me li sono pappati tutti nonostante il livello infimo di alcuni di loro. 

 

Ho scritto per chiedere spiegazioni e la risposta mi ha lasciato ancora pi√Ļ basito. L'incipit √® stato squalificato "in quanto riporta in alcuni tratti un linguaggio offensivo".

 

Davanti a questo ho deciso di rispondere così (spero di non violare nessuna regola, ma copiando solo la mia riposta - e non la loro - non credo ci siano problemi):

 

Se la decisione è questa, l'accetto.

 

Tuttavia, consentitemi un brevissimo ragionamento: uno dei miei libri cult √® "Il lercio" di Irvine Welsh, pubblicato per di pi√Ļ da uno dei vostri marchi (Guanda). Il protagonista √® sboccato, sessista, xenofobo e razzista. Ovviamente non √® solo questo, √® molto pi√Ļ profondo, ma il testo √® farcito di espressioni violente e volgari (in una prosa meravigliosa).

 

Ho finito di leggere pochi giorni fa Piattaforma di Michel Houellebecq. Un grande romanzo (come tutti i suoi), pieno zeppo di scene di sesso con prostitute tailandesi e altrettante pagine con "linguaggio offensivo", come dite voi.

 

Ovviamente loro sono grandi scrittori e io una nullità, ma mi fa comunque tristezza prendere atto che né Welsh né Houllebecq non avrebbero probabilmente passato la prima fase del vostro torneo. La cosa dovrebbe preoccuparvi in quanto editori.

 

Nel mio incipit, il personaggio principale ha riflessioni sessiste (fa parte della sua psicologia) e nella scena iniziale racconta alla sua terapeuta una storiella al cui interno avviene una fellatio. Questo è quanto. 

 

Sono basito, soprattutto visto il livello della maggioranza degli incipit che ho giudicato. Il politicamente corretto è davvero uno dei grandi cancri della nostra società moderna.

 

Vi saluto e vi auguro buon lavoro

 

Cordialità,

 

Per favore, potreste quindi dirmi se il pazzo sia il sottoscritto o se forse qualcosina non va? La mia è una domanda seria, ve lo giuro.

 

Grazie

 

NB: Personalmente avevo gi√† deciso di non proseguire nel torneo in quanto non voglio legarmi a nessuna eventuale pubblicazione¬†e-book, quindi tutto il mio discorso √® pi√Ļ filosofico che pratico. Certo, mi brucia il fatto di non poter leggere i giudizi sul mio testo! Chiudo semplicemento sottolineando che almeno ho apprezzato che mi abbiano risposto in tempi brevi.

 

irricevibile. se il tuo testo non offende persone realmente esistenti (perché qui si va sulla diffamazione, ingiuria, eccetera), non c'è motivo per squalificarlo. 
se le ce dietro ios decidono che non pubblicheranno mai un testo con argomenti e linguaggio di un certo tipo, è un loro diritto. ma "squalificare" perché i personaggi utilizzano "in alcuni tratti un linguaggio offensivo" è sconfortante e la dice lunga sul baratro in cui è sporfondata l'editoria.
di offensivo, a mio umile parere, c'è solo la risposta data a questo autore.
 

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@giozze Mi dispiace veramente. Chiunque riesce a scrivere in maniera credibile di personaggi come il tuo ha tutta la mia stima.
Quanto successo mi ha squalificato questo concorso definitivamente.

  • Triste 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti, sono nuovo. Ho partecipato con l'incipit del mio secondo romanzo a Io Scrittore. (volevo vedere come andava) Il 16 saprò se sono passato, ma preferirei chiedere dei consigli preventivamente per essere, nel caso, preparato.

Se dovessi passare il turno dei migliori 300, dovrò tener fermo il romanzo fino a dicembre! Inoltre solo il primo classificato riceverà una pubblicazione degna di nota con il marchio di una casa editrice e la distribuzione del romanzo.

La domanda è... conviene?

O √® meglio pensare di mandare il romanzo a pi√Ļ case editrici (che solitamente fanno aspettare almeno sei mesi per una risposta)

Ora mi vengono in mentre tre scenari. (nel caso passassi la prima selezione)

1) Non arrivo tra i 10 finalisti. Il mio romanzo ha perso numerosi mesi in cui poteva essere spedito a molte case editrici.

2) arriva tra i 10 finalisti MA non primo, in quel caso è prevista solo la pubblicazione E - book e stampa on demand... (ha senso? Qualcuno potrebbe volerlo leggere? Ho letto di una persona che dopo sei mesi non ha ancora idea di quando sarà pubblicato il suo.)

3) incredibilmente arrivo primo. In quel caso (situazione molto remota che necessiterebbe anche di una grossa dose di fortuna) il libro verrebbe pubblicato in maniera seria. (o almeno così ho capito, non ho letto chiaramente cosa faranno a livello distributivo, cioè quanto lo spingeranno)

Voi cosa ne pensate?

Grazie in anticipo a tutti per gli eventuali consigli.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che nulla ti impedisce di mandare il romanzo in lettura a delle case editrici, nei mesi di attesa per i risultati del concorso. L'unico consiglio che ti do è di mandare il testo in valutazione solo a case editrici con cui ti piacerebbe davvero pubblicare, perché, nel caso dovesse arrivarti una risposta positiva prima dei risultati di IoS, dovresti rinunciare al concorso e alla (seppur remotissima) possibilità di arrivare primo e vincere la pubblicazione con una grossa casa editrice. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

però... teoricamente ho accettato nelle note dell'iscrizione l'impegno a non mandare a nessun altro il manoscritto. lo chiedono esplicitamente.

;(

  • Divertente 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. √ą facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×