Vai al contenuto
  • Chi sta leggendo   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Velvetacid

Murakami, Haruki

Post raccomandati

Murakami è un autore - secondo me - sopravvalutato. Si tratta, ovviamente, di un parere personale. Tutto ciò che ho letto di Murakami è inconsistente, fine a se stesso, scontato.  Se amate la cultura giapponese, i veri romanzi costruiti a regola d'arte, allora leggete Mishima o Kawabata, Kenzaburo Oe. Tutta altra stoffa. Non me ne vogliate. Buone letture. 
konnichiwa :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da poco è uscito "Il mestiere di scrivere", sorta di autobiografia letteraria di Murakami. Per noi sognatori potrebbe essere molto interessante. Poi io sono di parte, dato adoro le sue opere :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me non si legge Murakami perché "piace il Giappone", ma perché piacciono le storie.

Dance dance dance, Kafka sulla spiaggia, e L'uccello che girava le viti del mondo sono i suoi libri migliori, secondo me. 

A me piace molto, ma ultimamente mi ha un po' stancato, non so perché. Comunque è diventato improvvisamente molto popolare, vedi gli elogi di Daria Bignardi che l'ha scoperto da poco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, e-allora-avanti ha detto:

vedi gli elogi di Daria Bignardi che l'ha scoperto da poco.

della serie, meglio tardi che mai.

 

1 ora fa, e-allora-avanti ha detto:

Dance dance dance, Kafka sulla spiaggia, e L'uccello che girava le viti del mondo

A parte Kafka, gli altri due li ho in coda di lettura.

 

Molto belli 1Q84, Norwegian Wood e L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio.

Modificato da M.T.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, M.T. ha detto:

della serie, meglio tardi che mai.

 

A parte Kafka, gli altri due li ho in coda di lettura.

 

Molto belli 1Q84, Norwegian Wood e L'incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio.

1Q84 non l'ho proprio finito, fa il verso a altri suoi lavori precedenti, non il massimo a mio avviso. L'incolore carino, ma poco altro. Norvegian wood invece diverso da tutti gli altri, però molto bello.

Tutti pareri di pancia, eh, non oro colato, sia chiaro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@e-allora-avanti 1Q84 è stato il primo libro di Murakami che ho letto, quindi non avevo pietre di paragone con altre sue opere, ma mi ha spinto a leggere gli altri suoi lavori. Di Murakami ci sono due tipologie di lavori: quelli reali, come Norwegian Wood, e quelli più fantastici, come Kafka sulla spiaggia. Bello anche Il mestiere dello scrittore.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, M.T. ha detto:

@e-allora-avanti 1Q84 è stato il primo libro di Murakami che ho letto, quindi non avevo pietre di paragone con altre sue opere, ma mi ha spinto a leggere gli altri suoi lavori. Di Murakami ci sono due tipologie di lavori: quelli reali, come Norwegian Wood, e quelli più fantastici, come Kafka sulla spiaggia. Bello anche Il mestiere dello scrittore.

Io preferisco quelli più strambi, perché i personaggi sono più interessanti. Quelli di Kafka per esempio secondo me gli sono venuri veramente bene, specialmente Nakata e Hoshino. Idem in Dance dance dance, Yuki e Gotanda sono scritti benissimo.

Faccio però fatica a definire fantasy i suoi libri, sebbene kafka abbia vinto il world fantasy award. La sua è letteratura e basta, a mio parere.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, e-allora-avanti ha detto:

Io preferisco quelli più strambi, perché i personaggi sono più interessanti.

Lo pensavo anch'io, poi mi sono letto uno dietro l'altro, L'incolore Tazaki...., Norwegian Wood e A sud del confine..., e non ho potuto fare a meno di apprezzare questo scrittore nelle sue varie sfaccettature. Certi suoi libri possono essere definiti appartenenti al genere fantastico; quello che più m'interessa è che sono buone letture, profonde e coinvolgenti.

Modificato da M.T.
  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente per inserire un commento.

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×