Blog

EFP e UR Editore: la rivincita delle fanfiction


Su EFP – il più grande sito italiano dedicato alle fanfiction, ovvero alle storie nate da storie altrui – campeggia una notizia che ha fatto gioire molti e alterare altrettante persone: una casa editrice si è interessata alle opere pubblicate dai “ragazzi di EFP” (anche se in realtà sono molto di più le ragazze, ma sulla maschilità della lingua italiana torneremo un’altra volta) e ha dato vita a un libro che verrà pubblicato a fine settembre. Non solo: sono previste altre quattro uscite nel corso del 2012. Ecco cosa dice UR Editore nel suo comunicato stampa:

Di tre cose siamo sicuramente certi, uno che siete dei ragazzi di talento, due che un giorno chissà quando l’editoria cambierà e terzo, ci siamo totalmente, incondizionatamente innamorati del vostro entusiasmo, del vostro scrivere e del vostro saper dire “grazie”. […]

Gli “adulti” vi guarderanno per capire se è vero che può esistere un’editoria nuova, giovane e brillante allora voi, aspiranti scrittori e lettori famelici meritate un ruolo in questo processo innovativo.
Ci avete chiesto più volte un nuovo concorso di qualità. Ebbene abbiamo deciso di fare insieme a Erika qualcosa di più, di creare una serialità di pubblicazioni di EFP.

EFP è online da oltre dieci anni, e non è il primo caso di editori che si interessano ad autori del sito: Lara Manni e Virginia de Winter, rispettivamente autrici di “Esbat” (di cui è uscito il seguito “Sopdet”) e “Black Friars”, sono state pescate da Feltrinelli e Fazi proprio lì. Lara, con il nick di rosencrantz, pubblicava una seguitissima fanfiction su Inu Yasha, mentre Virginia, che era conosciuta in tutta Italia con il nick di Savannah, era – ed è – una delle autrici più seguite e apprezzate nel fandom di Harry Potter.

Gli editori, finalmente, si sono accorti della vita nell’underground letterario, e stanno puntando a nuovi – e per una volta veri – talenti.

Related Posts
7 Comments
  • Reply

    I messaggi di ieri degli Spallanzani sono stati cancellati, e altri loro commenti faranno la stessa fine. Puoi leggere qui: https://www.writersdream.org/2012/06/lara-manni-loredana-lipperini-e-la-fondazione-elia-spallanzani/

  • Valerio Piras classe 1980 Alias William Knights
    Reply

    Non avevo messo il mio nome perché non credo serva a qualcosa, non ho insultato nessuno e non sono un famoso blogger/scrittore/stuntman che si nasconde dietro a un nickname. Ho scritto per vedere se il msg veniva cancellato, come qualcun’altro sostiene tu abbia fatto. Va contro di voi perché parli di qualcosa di lodevole, come il riuscire a farcela da soli, in questo caso nella scrittura, ma lasci il nome di una persona che si è scoperto non avercela fatta, o meglio di una persona che non esiste. Tutto qua. Nessun astio o invidia, solo verità e correttezza.

  • -
    Reply

    […] perché fai così? … William on EFP e UR Editore: la rivincita delle […]

  • Reply

    1) “Credo che il non voler ammettere la verità, sul fatto che Lara Manni sia in realtà Loredana Lipperini,vada solo contro di voi.”
    Ma anche no. Primo perché non sono fatti tuoi, miei o di chiunque altro, secondo perché non c’è nessuno che possa venirmi a dire “va contro di voi”. Ma va contro di noi COSA?
    2) Azuz, non so chi tu sia, ma in ogni caso non sei nessuno qualificato a chiedermi “Linda, perché fai così?”.
    3) Questa è casa mia, e a casa mia decido io chi parla e chi no, e sicuramente a parlare non saranno dei fake senza nome – andate tanto in giro a ciarlare di mancanza di trasparenza, e voi cosa state facendo? – che stanno facendo di tutto per infangare la reputazione di una persona.
    4) Non capisco come mai questa faccenda faccia ardere così tanto i vostri animi. Se è una questione di principio perché non vi occupate di casi dove veramente ci sono dei problemi, dove ci sono cose non trasparenti e non limpide? Perché passate ore e ore a girare siti web a lasciare commenti tutti uguali sulla faccenda? Le campagne diffamatorie qui non sono gradite.
    5) Addio.

  • Reply

    Ma scusate, il fatto che l’autrice menzionata possa o non possa essere uno pseudonimo di qualcun’altro, che attinenza ha con questo articolo?
    Lo è? Non lo è? Ma chi se ne frega o.o

  • azuz
    Reply

    Linda, perché fai così?

  • William
    Reply

    Credo che il non voler ammettere la verità, sul fatto che Lara Manni sia in realtà Loredana Lipperini,vada solo contro di voi.

Leave Your Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.