Il Blog

App & Tecnologia

Promuovere la lettura in ambiente digitale: l’Italia che fa scuola


betwyll

Viviamo in una società in cui la lettura sta diventando una competenza fondamentale per partecipare e svolgere il proprio ruolo nella società. La lettura profonda aiuta le persone a connettersi pienamente con la realtà che le circonda, ciò significa che ha un ruolo nel benessere degli individui e delle società stesse. Un “lettore profondo” dovrebbe essere in grado di decodificare e processare i testi all’interno di uno specifico contesto, cioè non solo comprenderne il significato di base, ma anche l’intenzione, la funzione e lo stile, ed eventualmente applicarne il messaggio, pratico o simbolico. Ecco perché la promozione della lettura non può ridursi a mere manifestazioni in favore di autori o libri, ma è un insieme più complesso di azioni e tattiche, soprattutto quando la fruizione dei testi avviene in ambiente digitale.

continue reading
Editoria - Self publishing

Il romanzo rosa domina il mercato del self-publishing


guadagni vendita ebook

Non sono certa sia una buona notizia (per qualcuno, o meglio qualcuna, di certo lo sarà): stando agli ultimi dati rilevati da Autorearning.com, l’unico modo che ha uno scrittore di guadagnare con il self-publishing è pubblicando romanzi rosa.

Negli Stati Uniti ben l’89% di tutte le vendite di romanzi appartenenti al genere avvengono in digitale e più del 50% sono prodotti da autori autopubblicati; il 75% delle vendite avviene, poi, tramite Amazon.com

Self-publishing store

Tenendo conto delle dovute differenze tra il mercato Usa e quello italiano, vale comunque la pena di approfondire l’analisi del report presentato alla conferenza RWA di San Diego, poiché emergono aspetti ancora inediti dell’autopublicazione.

continue reading
Editoria - News

“Mondazzoli” ultimo atto: Bompiani passa a Giunti per 16,5 milioni di euro


Il logo di  Bompiani-Giunti. Mondadori ha raggiunto un accordo per la cessione del ramo d'azienda relativo alla casa editrice Bompiani a Giunti Editore.    ANSA-ARCHIVIO

Dopo aver ceduto Marsilio, la Mondadori ha dovuto rinunciare anche alla Bompiani per finalizzare l’acquisizione di Rcs Libri. E ora la casa editrice entra a far parte del Gruppo Giunti, che per averla ha sborsato 16,5 milioni di euro.

“Bompiani va dunque ad aggiungersi agli altri marchi di proprietà di Giunti: Dami, De Vecchi, Demetra, Giunti Junior, Giunti Kids, Motta Junior; a quelli in licenza: Disney, Lucas, Marvel; ai controllati Edizioni del Borgo, Editoriale Scienza, Edizioni Pon Pon, Fatatrac, oltre che ai partecipati Giorgio Nada editore e Slow Food editore. Il perfezionamento dell’operazione è soggetto all’approvazione preventiva da parte dell’autorità garante della concorrenza e del mercato. Già leader nel settore ragazzi, nella manualistica, nella scolastica e in segmenti diversificati e di importanza strategica, Giunti vanta ora l’acquisizione di un marchio storico e di un catalogo d’eccellenza che, da sempre, dalle origini, ha la vocazione a portare autori, cultura, idee al grande pubblico. Nel prossimo periodo andranno a delinearsi la strategia di business e l’impronta editoriale che faranno seguito all’acquisizione”.

continue reading
Editoria - Senza categoria

30mila euro alle start-up editoriali, Borè lancia l’incubatore Bookfarm


Screenshot 2016-04-20 11.18.09

Il gruppo editoriale Borè srl, che raccoglie vari marchi, tra cui Youcanprint e Writer’s Dream, lancia la “fabbrica del libro”, Bookfarm.org, un incubatore per le start-up editoriali.

Ogni anno, grazie a questo programma, verrà finanziata un’idea imprenditoriale che ha tutto il potenziale per cambiare le regole dell’editoria e costruire nuovi modelli di business intorno al libro, che sia cartaceo, digitale o audio.

continue reading
Editoria - Self publishing

L’inarrestabile crescita del self-publishing


Screenshot 2016-09-20 09.40.27

I numeri sono impressionanti. Secondo i dati di Bowker, società che si occupa dell’assegnazione dei codici ISBN negli Usa, negli ultimi cinque anni il self-publishing ha continuato a mostrare un tasso di crescita costante, e sempre più autori optano per l’editoria indipendente o tradizionale in base alle esigenze specifiche del loro lavoro, senza impegnarsi esclusivamente in un metodo o nell’altro.

Dal 2010 al 2015 le registrazioni di ISBN effettuate da auto-editori sono cresciute più del 375 per cento, salendo da 152.978 a 727.125.

continue reading
Editoria

Il misuratore di bestseller


best__int

Immaginate un giorno di poter accedere a tutti i dati che Internet o dispositivi elettronici di lettura possono fornire sulle abitudini dei lettori per creare il libro ideale e farlo arrivare direttamente nelle mani del vostro pubblico. E’ il modello che le case cinematografiche e televisive stanno già seguendo, con l’aiuto di Netflix e Amazon, quindi perché l’editoria non dovrebbe usufruire di queste informazioni?

Anche se i Big data sono un argomento tabù quando si tratta di pubblicazione, ci sono vantaggi innegabili nell’utilizzare piattaforme che danno a editori e scrittori informazioni precise su come investire il loro tempo e denaro.

Non c’è nessun intento di distruggere l’editoria, soltanto di diffondere conoscenza sulla base dei dati, assicurano Jodie Archer e Matthew L. Jockers, autori del libro “The Bestseller Code: Anatomy of the Blockbuster Novel”, che raccoglie le ricerche fatte presso la Stanford University per sviluppare un algoritmo in grado di prevedere il successo di vendite di un libro, con almeno l’80% di accuratezza.

continue reading
Recensioni - Vita da WD

I consigli di lettura per l’estate della community di Writer’s Dream


Lo sapete, dietro questo blog brulica una community fatta di aspiranti scrittori, super critici, agitatori, moderatori e soprattutto lettori. Chi meglio di loro poteva, allora, darci delle buone dritte su cosa leggere sotto l’ombrellone?

Questi sono i libri consigliati dalla Writer’s Dream Community per l’estate. Vi invito a condividere i vostri tra i commenti. Buona lettura!

continue reading
Editoria

Il business dei libri, tra la prima e la seconda rivoluzione digitale


Global ebook report

Tra il 2010 e il 2012, la maggior parte degli osservatori si sono concentrati su quanto velocemente la quota di mercato degli ebook sarebbe cresciuta, rispetto al calo delle vendite della stampa, e su come un numero sempre crescente di lettori avrebbe via via preferito alle librerie fisiche quelle virtuali di Amazon Kindle. Secondo il quadro delineato dall’ultimo report “The Business of Books 2016”, questo punto di vista si è dimostrato un po’ troppo semplicistico, poiché ha sottovalutato le differenze culturali, ignorato le complessità economiche e trascurato mercati come Brasile, Russia, India e Cina, che oggi presentano scenari completamente diversi.

Negli ultimi 12 mesi, molti rapporti sul settore internazionale del libro hanno evidenziato la generale stabilizzazione del settore, ovvero un fievole ritorno alla carta stampata e una crescita del digitale praticamente in stallo. Nessun grande stravolgimento, insomma, rispetto a ciò che ci si aspettava. I più grandi gruppi editoriali si sforzano di diventare veramente globali, o per lo meno i principali attori nel proprio campo di azione – per l’Italia Global-ebook.com segnala l’acquisizione di RCS da parte di Mondadori – ma nessuno di questi cambiamenti ha influito sostanzialmente sull’andamento generale dell’editoria.

Questa relativa calma contrasta fortemente con gli sviluppi osservati in altri ambiti della comunicazione e dell’industria digitale, che sono di grande rilevanza per gli editori.

continue reading
App & Tecnologia

Litsy, la app per la lettura che punta agli influencer


new-book-tech-show-tell-litsy-tech-forum-2016-todd-lawton-jeff-leblanc-3-638

Bibliofili lo erano già, Todd Lawton e Jeff LeBlanc, visto che prima di creare Litsy, avevano già lanciato Out of Print, una linea di abbigliamento ispirata ai libri antichi. E, infatti, l’idea per una nuova app di social reading è arrivata durante la loro partecipazione a festival e convegni letterari.

“Ci siamo resi conto che le conversazioni più appassionate tra i lettori avvengono faccia a faccia, perciò quello che volevamo fare era prendere gli aspetti più divertenti dei social per creare una piattaforma che rispecchiasse la spontaneità di quei momenti”.

continue reading
Editoria

La “fatica digitale” segna il declino degli ebook


41037-1

Il mercato del libro ha preso una strada differente rispetto a quello della musica o degli home video, che registrano ricavi da record con il digitale (70% del totale per il 2015, secondo le associazioni di settore).

Le vendite di ebook, invece, rappresentano solo 20% del fatturato complessivo del commercio del libro, in calo del 23% rispetto al 2014. Un sondaggio del Gruppo Codex, svolto lo scorso aprile su un campione di 4.992 acquirenti di libri, ha rilevato che la percentuale di ebook acquistati, sul totale dei libri, è passata dal 35,9% dell’aprile 2015 al 32,4% di aprile 2016. L’indagine Codex comprende ebook venduti in tutti i canali e in tutte le categorie, pubblicati sia da editori tradizionale che self-publisher.

continue reading
1 2 3 4 44