Musidora

Citazioni in exerga

14 risposte in questa discussione

"Prima venivi rispettato per come usavi la spada. Poi sono arrivati gli illuministi e ora devi avere il curriculum pieno di stronzate". cit. MUori Milano Muori!

Piccola curiosità riguardo le citazioni in exerga:

queste possono avere vari significati, tra cui attirare l'ettenzione del lettore con una frase ad effetto di uno scrittore noto, magari calandolo in un' atmosfera precisa. O magari un autore sceglie la citazione con cui iniziare il proprio romanzo ,o racconto, semplicemente perchè gli suona bene quella frase, gli ricorda un momento in particolare... Vuole stupire, provocare, dimostrarsi dotto, simpatico o stronzo... Non lo so, fatto sta che per me contano molto le citazioni poste all'inizio di un testo, le trovo una specie di dichiarazione d'intenti, e se un libro ne è sprovvisto, quasi ci rimango male!

Voi invece che rapporto avete con le citazioni in exerga? Vi piacciono? Le usate? Come!? book6.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Premesso che ho dovuto cercare su google il significato di "exerga", chiaro sintomo della mia inguaribile ignoranza...

Io non le uso e non le amo. Onestamente, per quanto non mi facciano impazzire, le uniche che non mi indispongono, sono quelle musicali.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alcune citazioni che mi piacciono e troverei azzeccate come exerga per le cose che scrivo:

Chi è danneggiato ama chi è danneggiato.

Palahniuk - Gang Bang

Quello da cui scappi non fa che rimanere con te più a lungo. Quando combatti qualcosa, non fai che renderla più forte. Non fare quello che vuoi, fai quello che non vuoi. Fai quello che sei allenata a non volere. Fai le cose che ti spaventano di più.

Palahniuk — Invisible Monsters

Ho voglia d’andarmene, d’andarmene in qualche posto dove sia veramente al mio posto,dove m’ingrani…Ma il mio posto non è in nessun luogo; io sono di troppo. — La Nausea; J. P. Sartre

Alla fine Pollon diventa la Dea della Speranza e io,per vent’anni,non ne ho saputo nulla. Ora posso crescere davvero.

- Anonimo

“Il giudice disse: “Figliolo cos’hai da dire a tua discolpa?”

“Cinquantasette canali, e niente da vedere”.” — Bruce Springsteen

“dove cammina il mio destino

c’è un filo di paura…

qual è la direzione

nessuno me lo imparò

qual è il mio vero nome

ancora non lo so.” — Fabrizio De Andrè

Non so niente, so solo che col tempo scoppiano anche le stelle. E le bambine diventano grandi e le ragazze grasse piangono sole nei bagni.

- Anonimo

"Il giorno del mio ventesimo compleanno mi sono comprata un'ascia"

Aimee Bender, Un segno invisibile e mio

We are vain and we are blind

I hate people when they're not polite

PSYCHO KILLER - Talking Heads

"Conosco le tue opere: tu non sei né freddo né caldo. Magari tu fossi freddo o caldo! Ma poichè sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, io ti vomiterò dalla mia bocca."

(Apocalisse di Giovanni 3, 15-16)

“ Un po’ di possibile, sennò soffoco."

(Gilles Deleuze)

"Ogni incontro di due esseri al mondo è uno sbranarsi"

Italo Calvino

"People fall so in love with their pain, they can’t leave it behind. "

Chuck Palahniuk

E se qualcosa di mio ti rimarrà fra i denti non piangere perchè poi lo digerirai.

[Tre Allegri Ragazzi Morti]

La tua vita è soltanto un insulto! La tua vita è soltanto un insulto! La tua vita è soltanto un insulto! La tua vita è un insulto! [???]

- Uochi Toki -

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

riprendo l'argomento delle citazioni perchè per la prima volta mi ritrovo a usarle nel romanzo che sto scrivendo.

Si tratta di una questione "complicata" e che mi sta costando tanto tanto studio, anche se non sono teologa, perciò faccio quello che posso.

Sto parlando dell'Apocalisse. Mi servono soltanto alcuni passaggi di questa scrittura così incasinata, che uso come citazione a inizio capitoli e nel mezzo.

La mia curiosità è: posso usare solo una parte di questo discorso grande e ingarbugliato?

perchè soltanto alcune frasi mi servono per il romanzo... altre cose no!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La mia curiosità è: posso usare solo una parte di questo discorso grande e ingarbugliato?

perchè soltanto alcune frasi mi servono per il romanzo... altre cose no!

E perché non dovresti potere? Tanto:

a) il copyright è scaduto da almeno 18 secoli;

:D l'autore non potrà certo venire a lamentarsi se avrai travisato o deformato il significato della sua opera;

c) tanto Dan Brown ha fatto di peggio...

--

Alain

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

premetto: citazione in exerga = citazione all'inizio del testo, questo perché io non lo sapevo e l'ho googleato e magari viene utile a qualcun altro

ciò detto, io le uso sempre e comunque, di solito per affinità ai temi affrontati nella storia

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oh be' se l'ha fatto brown icon_cheesygrin.gif

grazie Alain e anche a te ewan

vi potrà sembrare sciocco, però mi ero veramente creata dei problemi a riguardo wallbash.gifwallbash.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io le uso di solito da canzoni, però credo che abbiano molta importanza fondamentalmente per lo scrittore, a chi legge (almeno a me capita) non gliene frega tanto icon_cheesygrin.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

davvero?

io quando leggo invece mi ci soffermo sul significato... book6.gif

quindi tu citi testi di canzoni, giusto? interessante, complimenti thumbup.gif

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cito testi di canzoni perché la mia testa è piena di canzoni e spesso una canzone quando mi fisso e la ascolto ripetutamente mi crea un nucleo di storia che solo all'inizio ha una correlazione con il significato reale del testo. Spesso neppure lo capisco del tutto, a volte, senza leggere il testo mi traduco male delle cose, quindi l'attinenza è più di clima. Una canzone mi può dare un certo umore che è quello che tiene unita la storia che voglio scrivere e quindi torno a riascoltarla quando perdo fiducia nella storia, o mi perdo e basta.

E quindi la devo citare perché è l'inizio.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho capito nerina, ti sei spiegata benissimo ed è la prima volta che leggo una cosa del genere. E credo che sia molto bello, anche io amo la musica...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel mio romanzo le ho messe ad inizio di ogni capitolo. Ho spedito il mansocritto così e per l'editore non è stato un problema. Credo che si intonino bene con quanto poi narrato nelle pagine a seguire. Mi è piaciuto molto utilizzarle (e mi incuriosisce leggerle nei libri)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti