Banner_Sondaggio.jpg

  • Banner_Officina.jpg

  • Inside the single image


    Giuseppe Wochicevick

     

    1967

    Da un po' di tempo

    in giro

    non si fa che parlare d'altro

    Tutti credono alla voce

    che tra qualche anno

    l'uomo sia davvero in grado

    di passeggiare sulla luna

    Non ricordo nulla

    Mi è stato raccontato

     

    1973

    Imparo a leggere e scrivere

    Inizio a contare

    All'epoca

    i ladroni

    erano in quaranta

    Poi c'erano tre porcellini

    un lupo

    una fatina buona

    qualche strega cattiva

    Le bugie

    le raccontava

    un burattino di legno

    Il re

    era buono

    come castelli di marzapane

    I suoi sudditi

    gli auguravano lunga vita

    Tutti vivevano

    felici e contenti

     

    1983

    Esco di casa

    inizio a capire

    sulla mia pelle

    Vedo confini e barriere

    conosco

    chi afferma convinto

    urlando ai quattro venti

    "di essere disposto a tutto"

    "e non avere paura di niente"

     

    1990

    I maiali sono moltiplicati

    e cresciuti

    a dismisura

    Ladri ovunque

    Il lupo si è fatto pecora

    cane

    Amico fedele

    bela

    e scodinzola al suo padrone

    abbaia ringhia

    e morde il più debole

    Orde di bugiardi vestiti bene

    bande di lestofanti

    in carne e ossa

    camminano tranquillamente

    tra la gente

    e continuano a rubare

    al povero

     

    2011

    E' passato tanto tempo

    Scrivo sulla sabbia

    scaglio una pietra

    Urlo

    Nessuno mi ascolta

     

    2012

    Mezzogiorno

    buio totale

    eclissi di sole

    crisi mondiale

    Mi guardo attorno

    il tempo si è fermato

    nessuno ride

    sembra tutto finito

    non c'è più nulla

    da spartire

    In cima allo scoglio

    separato dal mare

    ascolto l'infrangersi delle onde

    urla lontane

    Aggrappato a una speranza

    il mio cuore

    batte ancora

     

    2014

    Oggi

    sono tornato

    a parlare

    a me stesso

    Ho parlato per ore

    senza dirmi nulla

    Un giorno

    forse

    sarò in grado

    di rispondermi

     

    Inside the single image

    Giuseppe Wochicevick

    (Da "Ali colorate)


    Libro Collegato: Ali colorate Capitolo Precedente: Capitolo Successivo:
    0




    Feedback utente


    Non ci sono commenti da visualizzare.



    Crea un account o accedi per lasciare un commento

    Devi essere un membro per inserire un commento.

    Crea un account

    Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunitày. È facile!


    Registra un nuovo account

    Accedi

    Sei già registrato? Accedi qui.


    Accedi Ora