sefora

Sostenitore
  • Numero contenuti

    4.623
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    12

sefora ha vinto il 12 giugno 2015

sefora ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

1.071 Più unico che raro

Su sefora

  • Rank
    NonnaH
  • Compleanno 21 giugno

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Lazio
  • Interessi
    filosofia, vela, politica, gialli.
    Il mio primo libro è qui: http://www.autodafe-edizioni.com/catalogo/104-mal-di-mare, trascuro un po' di antologie, il secondo - Devi orzare, Baal"- è stato appena pubblicato da Lettere animate https://www.amazon.it/dp/B06XWZXGDL

Visite recenti

11.312 visite nel profilo
  1. Refuso , lo ricordavo persino!
  2. Sì! Facciamo riferimento allo stand F45 di Spartakus -Tempesta editore (leggere sopra)
  3. Un pensiero condiviso da chiunque - appena appena fornito di capacità critica- metta mano alla tastiera! Di solito mi auto impartisco questa lezioncina di modestia: finché non li abbiamo squadernati davanti, i nostri pensieri ci appaiono più profondi e originali del dovuto.
  4. Dopo tante consultazioni preliminari, faccio conto che tutti siano d'accordo sui particolari e apro il gruppo "mattone" Thomas Mann: La montagna incantata Genere: mainstream "La montagna incantata' è un fedele, complesso, esauriente ritratto della civiltà occidentale dei primi decenni del Novecento e, nella sua incantata fusione di prosa e poesia, di vastità scientifica e di arte raffinata, è il libro, forse, più grandioso che sia stato scritto nella prima metà del secolo." Con queste parole, un entusiasta Ervino Pocar concludeva l'introduzione all'edizione della "Montagna incantata" da lui tradotta nel 1965 che da allora ha fatto conoscere e apprezzare ai lettori italiani questo Bildungsroman straordinariamente complesso ambientato in un sanatorio svizzero, il celebre Berghof di Davos. Quando il protagonista, il giovane Hans Castorp, vi arriva, è il tipico tedesco settentrionale, un solido e rispettabile borghese. A contatto con il microcosmo del sanatorio il suo carattere subisce un'evoluzione e un incremento: passa attraverso la malattia l'amore, il razionalismo e la gioia di vivere, il pessimismo irrazionale, senza che nessuna di queste posizioni lo converta. Ma in mezzo a tante forze contrastanti, Castorp trova il proprio equilibrio. In questo mondo dove il tempo si dissolve e il ritmo narrativo si snoda in sequenze di ore, giorni, mesi e anni resi tutti indistinti dalla routine quotidiana, egli può liberamente crescere. Paradossalmente (l'umorismo di Mann),dopo essere stato convertito alla vita Castorp tornerà alla pianura per perdersi nell'inutile strage della "grande" guerra. Animatore: Emy Data di inizio lettura: 1° dicembre Data di apertura discussione: 26 febbraio 2018 Perché può essere interessante leggerlo insieme: Romanzo "imponente" -capolavoro per molti, faticosissimo per altri- offre diversi e sostanziosi spunti di discussione, dalla malattia e la morte all'insensatezza della guerra. I lettori che hanno aderito finora sono di età diversa, alcuni conoscono il libro, altri no: il confronto generazionale e l'approccio (novità o rilettura) dovrebbero vivacizzare l'esperienza. Partecipanti che hanno già aderito : Emy, swetty, Niko, unacasanellospazio, sefora. Mi consento di confermare @Nanni, era in dubbio @Joyopi
  5. Ciao skorpio, augurissimi! Resisti e, se ti va, spiegami perché sia necessario quel che affermi. Per tanti anni pensavo e non scrivevo, ora che scrivo penso comunque...
  6. Benissimo! A presto.
  7. @Spartaco per Tempesta Ed. Mi chiedevo (sei l'unico editore in questo topic) se i visitatori iscritti al forum potrebbero "fare capo" al tuo stand. Sarebbe simpatico e magari almeno alcuni avrebbero modo di conoscersi. Al caso, anche proponendo un appuntamento di massima in un giorno/orario per te comodo. Ringraziamenti anticipati
  8. @Black Non avevo notato questa tua inziativa: bravo! Vado a leggere per rendermi conto, ma sono convinta a priori della sua utilità
  9. Allora @Niko@swetty@unacasanellospazio (gli iscritti sicuri), siete d'accordo per aprire la discussione il 1° febbraio con Emy quale animatrice?
  10. Ma sì, niente di preoccupante ( prima pagina di questo topic). Titolo, autore, data di inizio della discussione ecc. Quando avremo concordato sui tempi e l'animatore scriverò il post "ufficiale". Non ce ne sono, i partecipanti "chiacchierano" in tutta libertà Per me va bene. Ti va di fare l'animatrice?
  11. @Nanni @Joyopi Bravi, ci daremo tempi lunghi. Bastano un paio di mesi o meglio tre? Chi si offre come animatore? I cinque (+2) ci sono e possiamo indicarli nella richiesta: vado a rileggere la procedura. Come rammentavo bisogna indicare nella proposta anche la data di apertura della discussione e l'animatore. Decidiamo dunque su questi punti.
  12. Con me siamo appunto cinque. Tra oggi e domani aprirò il topic. @Nanni@Kuno ci siete?
  13. Non ci siamo, temo. Gli esami tossicologici sono ormai molto accurati. Quanto al ventilatore o simili, in una piscina pubblica non ci sono prese di corrente prossime all'acqua (nella mia si trovano in uno sportello chiuso a chiave; se ne occupa un addetto agli impianti quando per es. fanno aquagym), inoltre è sempre presente almeno un assistente e/o istruttore: Qualora la tua sia privata, il discorso cambia. In un giallo Mondadori d'antan l'assassino usava una siringa di nicotina, provocando l'infarto (vittima fumatore, ovviamente), però non ho idea dei tempi (senz'altro rapidi). Potrebbe fargliela negli spogliatoi con il suo consenso, ma dovresti inventarti una trama adatta (amico allenatore, necessità di un antidolorifico... Boh!)
  14. @Niko Senz'altro  @Renato Dai, i tempi saranno comodi, e la tua competenza assai utile!