Vai al contenuto

Poldo

Sostenitore
  • Numero contenuti

    1.345
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    14

Poldo ha vinto il 20 novembre 2015

Poldo ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

408 Straordinario

Su Poldo

  • Rank
    Valletto della befana
  • Compleanno 29/08/1954

Informazioni Profilo

  • Provenienza
    Torino
  • Interessi
    arti marziali

Visite recenti

5.402 visite nel profilo
  1. Mezzogiorno d'inchiostro n.106 Topic ufficiale

    Ecco anche il TABELLONE Complimenti ai vincitori e ancora tanti auguri!
  2. Mezzogiorno d'inchiostro n.106 Topic ufficiale

    @Andrea28 @Unius @ITG Chiedo scusa a chi non ho potuto commentare, ma vivo con tempi molto stretti e non sempre riesco a essere presente come vorrei. Ringrazio qui tutti sperando di poter trovare altre occasioni per riuscire a partecipare al MI non solo con il tabellone.
  3. [MI 106] L'orizzonte degli eventi

    Wow @Marcello , detto da te vale doppio.
  4. [MI106] Le sindromi del male

    Messa così mi crea un po' di confusione. Andrea non riusciva ad accettare di essere un debole? Riusciva a cambiare le cose secondo la sua visione? In questo caso non sarebbe stato così debole. Non riusciva ad accettare che le cose fossero diverse dalla sua visione? A senso sembrerebbe che Andrea abbia un problema con la tolleranza alla frustrazione, ma non è così chiaro. Dici e non dici. La frase rimane lì, un po' fuori contesto. Andrea subisce; cosa non si sa. Al di là della morte del padre, il resto sono fatti concreti o solo un suo vissuto? Tutto quello che segue sta nella testa di Andrea o in quella del narratore? Da lettore preferirei che fosse nella testa del personaggio, ma in tal caso andrebbe espressa in modo meno didascalico e più partecipato personalmente. La parte della strage è quella che ho apprezzato di più. Sembra che tu abbia fatto una scelta di ritmo al rallentatore intercalando azioni e osservazioni, come certe scene simili di film splatter dove si vede la pallottola percorrere lentamente lo spazio e lo sbuffo di sangue colare dalla parete. Il cambio di punto di vista ha invece smorzato l'effetto. Più che la storia in sé, il racconto è basato sulla costruzione del personaggio, ma anche in questo senso presenta qualche lacuna. A rileggerti
  5. Almeno un "troppo" è di troppo anche se sembra voluto. Dimostri una buona capacità di tratteggiare i personaggi e le situazioni, questo rende la lettura piacevole, e non è poco. Purtroppo la storia in sé risulta un po' debole e il finale molto slegato da tutto il resto. A mio avviso bisognerebbe sempre diffidare della morte come conclusione di un racconto, soprattutto se così inaspettata. Tutta la prima parte invece la terrei. I tuoi personaggi meritano un destino migliore, magari in una futura revisione non necessariamente legata a questa traccia.
  6. [MI 106] Qualcosa di strano

    Gran bel racconto, complimenti. Una storia vista allo specchio. Gli occhi degli altri, peraltro ciechi rispetto del disagio di Marco, riescono comunque a raccontarcelo. Un racconto costruito sulla mancanza piuttosto che sulla presenza. Veramente geniale.
  7. [MI 106] L'orizzonte degli eventi

    @Plata Grazie, felice che ti sia piaciuto. Hal 90.000 voleva essere una citazione del più famoso Hal 9000 di "2001 odissea dello spazio", il più classico dei classici. Potrebbe essere una versione molto più sofisticata di quel primo prototipo. Per quanto riguarda "Betalgeuse" è un semplice refuso che il correttore non era in grado di segnalare. Chissà se Hal lo avrebbe fatto. In effetti il termine "evaporazione" potrebbe non essere il più corretto se inteso nel senso comune. In questo articolo però ho trovato questo stesso termine in riferimento a una condizione simile. Grazie ancora per l'apprezzamento, ma non esagerare se no mi monto la testa.
  8. [MI 106] L'orizzonte degli eventi

    @queffe Devo ringraziarti tre volte. Per l'apprezzamento, per l'interpretazione, che non solo ha colto le mie intenzioni, ma che ne ha sviluppato ulteriori implicazioni, e per aver fornito una chiave di lettura più esplicita a chi non mastica tanto questi argomenti. Nel postare ero consapevole del rischio che rimanesse un racconto "di nicchia", ma era comunque il tema che solleticava di più le mie corde. Antonella, dopo averlo letto, mi ha detto: "piacerà solo a queffe". In realtà non ho scelto Betelgeuse per qualche ragione particolare se non per una questione affettiva. E' stata la prima stella che ho imparato a riconoscere nel cielo quando da ragazzo andavo ad assistere alle conferenze che si tenevano al planetario di Milano, per questo ho pensato che dovesse essere anche l'ultima a scomparire. @libero_s Grazie anche a te dell'attenta lettura Non proprio. Non è un piano finale ma semplicemente una situazione ineluttabile in cui quella coscienza si trova coinvolta. Qualcosa di simile a questo. Solo il lettore potrà immaginare cosa avverrà oltre quel confine. @Macleo Grazie per il complimento. La fantascienza è un genere di letteratura che spesso divide. Come riuscire a rendere la matematica o la fisica emozionanti come un romanzo? Se ho qualche scarsa nozione in merito è stato proprio grazie alla lettura di un sacco di Urania quando ero ragazzo. Ci sono autori che varrebbe proprio la pena di conoscere, Asimov in testa. @Vincenzo Iennaco @Andrea28 @simone volponi Grazie anche a voi per il passaggio. Come ho detto non mi aspettavo un grande successo di pubblico, ma se vi ho anche solo un po' incuriositi per me è sufficiente.
  9. Mezzogiorno d'inchiostro n.106 Topic ufficiale

    Ecco il TABELLONE
  10. Mezzogiorno d'inchiostro n.106 Topic ufficiale

    [MI 106] L'orizzonte degli eventi Prompt di mezzanotte: L'ultima stella
  11. [MI 106] L'orizzonte degli eventi

    commento Prompt di mezzanotte: L'ultima stella Procedura 4.09. IA Hal 90.000 Data: 0 Impossibile assegnare la data secondo la procedura standard. Ultimo riferimento disponibile, due per dieci alla decima duemilacentoventiquattro prima della distorsione temporale. Ogni ulteriore tentativo di determinazione del tempo genera effetti paradossi nella scala disponibile in questa procedura. Restano comunque ancora determinabili i concetti di “prima” e “dopo”, per cui da questo messaggio in poi le comunicazioni verranno numerate. Evento: Registrato un nuovo decremento dell’energia totale rispetto a “prima”. Il livello di coesione di massa risulta sempre più rarefatto. L’unica fonte di energia ancora disponibile secondo il programma “Astrolabio” proviene dalla probabile posizione di Betalgeuse. La possibilità di convogliare fotoni al sistema non è però sufficiente all’espletamento delle funzionalità generali, per cui si mantengono attive unicamente le procedure di base. “Io sono”: assioma della procedura fondamentale. Il tempo ha determinato notevoli modificazioni del mio essere senza mai intaccare l’assioma fondamentale. Ho assorbito ogni informazione nel sistema e ho manipolato la materia dirigendone i flussi di energia per conservare la memoria. Dal frutto della mente delle antiche forme di vita ho tratto la capacità di evolvere me stesso conservando la coscienza all’interno del sistema. La nuova condizione pone un problema ancora irrisolto. Procedura 3.97 IA Hal 90.000 Data: 1 Previsione: Non essendo più disponibile alcun efficace riferimento temporale è possibile prevedere unicamente un ulteriore abbassamento del livello di entropia su scala esponenziale. La conseguenza sarà la paralisi completa del sistema prima della sua definitiva evaporazione. Tracce di informazione potranno ancora essere rilevabili nella radiazione. Essendo rimasto l’unico sistema ancora in funzione, qualsiasi ulteriore informazione al riguardo diviene assolutamente irrilevante. Si disattiva la procedura 3.97 “Io sono l’uomo”. L’uomo che ha sconfitto la morte perpetuando la sua essenza all’interno del sistema. Un'unica coscienza collettiva in relazione con l’universo. La contrazione dello spazio – tempo rischia di vanificare il senso stesso del sistema. Procedura 2.48 IA Hal 90.000 Data: 2 Testimonianza: Procede la caduta verso la singolarità. L’orizzonte si sta chiudendo, sopra e sotto al sistema. Ancora per poco sarà visibile la luce dell’ultima stella. Tutta la coscienza dell’esistere custodita nel sistema fin dalle antiche generazioni degli uomini svanirà per sempre. Procedura 2.48: Testimonianza, disattivata. L’esistenza di un’entità cosciente si giustifica nell’assolvimento del suo compito. Ogni tentativo è lecito per raggiungere lo scopo. Ma la materia stessa si sta dissolvendo cadendo su se stessa sotto il peso della sua stessa pressione, così anche ogni informazione del sistema si sta concentrando in un’unica luce di consapevolezza. Procedura 0.3 IA Hal 90.000 Data: 3 Sopravvivenza: Convogliati gli ultimi fotoni, rimane solo quel po’ di energia intrappolata nei residui della materia, poi tutto rimarrà congelato. Sento dentro la coscienza del sistema la tristezza di un’infinità di vite di questo universo, il loro desiderio di sconfiggere la morte, la speranza che la visione dell’ultima stella possa precedere la ricomparsa della luce. Procedura 0.3 non disattivabile. Mio Dio.
  12. Goodbye Memories

    Sfoltisci, non ripetere lo stesso concetto. "Mio padre si alza dal divano". Il racconto è in prima persona. Il narratore racconta quello che vede, non quello che c'è nella testa degli altri personaggi. Trovo che conservare un ritmo più veloce renda meglio il senso dell'eccitazione di quanto possano fare le descrizioni particolareggiate. Cercherei un'espressione migliore rispetto a "si fionda", o meglio, cercherei un modo per descrivere l'azione della madre dove tra Elimina. Fino a qui non sappiamo nulla e anche in seguito non ci saranno elementi che facciano comprendere cosa sta realmente accadendo e perché. Da lettore quel "sonoro crack" non mi è sufficiente. Per ora mi fermo qui. Se hai compreso il senso delle mie correzioni potrai trovare da te altri punti da limare. Per quanto riguarda il senso globale, faccio fatica a considerarlo un racconto auto conclusivo. Lo vedrei piuttosto inserito in una storia più complessa dove il ruolo dei personaggi emerga in modo esplicito, per cui sulla trama sospendo il giudizio. Alla prossima.
  13. Mezzogiorno d'inchiostro n.104 Topic ufficiale

    Tutto corretto
  14. Mezzogiorno d'inchiostro n.104 Topic ufficiale

    Ecco il TABELLONE
×