Banner_Sondaggio.jpg

Quisit

Utente
  • Numero contenuti

    14
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

2 Seguaci

Su Quisit

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 10/11/1981

Contatti & Social

  • Sito personale
    http://squisit.deviantart.com/

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Chioggia
  • Interessi
    Disegno, pittura ad acquerello, acrilici, digitale a volte
    Storie di fate, favole

    Io su fb: https://www.facebook.com/CiccinaCuoricinaa
    La mia pagina:https://www.facebook.com/Squisit
  1. Per chi è negato in cucina fai le dimostrazioni a domicilio?
  2. Ti ringrazio della risposta, a posteriori l'ho risistemata ma non credo che la terrò perchè ho cominciato a farne altre con le rime alternate, questa è stata proprio la prima prova, già il fatto che non sia orribile mi fa piacere e ti ringrazio!
  3. "Riesci a percepire tutta la vita che c'è in questo mondo? Ne è colmo! Riesci a vedere le tracce del vento che trasporta la vita? Riesci a sentire il suono della vita che riempie il mondo?" La prima (e ultima) che mi è venuta in mente
  4. Ciao il titolo e il finale non mi piacciono, il primo più che altro perchè non lo capisco il secondo perchè mi sembra un pò stonato con tutto il resto. Ma resta sempre favolosa nel suo insieme!
  5. Questa settimana ho dato fuoco ai miei risparmi comprandomi 2 libri di Mauro Biglino, Amabili resti, Il Grande libro di Sarah Key, CSS. Non spenderò altro per almeno 2 mesi <.<
  6. Ciao a me rispetto la cervice non piace il titolo, e l'ultima frase, la cervice la vedo anche come metafora, essendo negli organi genitali lo vedo anche sinonimo di creazione, del tipo "Forza il blocco della mia creazione e fammi creare di nuovo" la vedo un pò così, e la trovo stupenda. In più io adoro tutto ciò che acqua e una poesia sulla pioggia quasi sempre tocca profondamente le mie emozioni, come questa. Essendo poi che tutti i suoni dell'acqua influiscono sul cuore vedo ancora più appropriato il tema della poesia che parla comunque di amore e divino. Mi piace lo stile melodico come una cantilena che sembra quasi una canzone(e che potrebbe sicuramente essere), la vedo positiva e non angosciante o ansiosa ma piena di luce e speranza. Mi dispiace solo sia così corta e finisca con quella frase che non ci sta secondo me, la vedo come una chiusura forzata. Questo è il mio pensiero comunque ancora complimenti!
  7. Secondo me lascia un pò l'amaro in bocca, parla si d'amore ma come sequesto fosse una sofferenza, è molto intensa ma come se questo amore fosse tormentato, credo anche che il lettore infatti cerchi nelle righe il lato positivo che alla fine arriva, complimenti!
  8. La poesia è molto bella quanto angosciante secondo me, riflette molto quello che non vogliamo vedere. In poche righe hai saputo sintetizzare a volte l'essenza di una vita intera. Solo che la preferirei al positivo.
  9. Mi piace molto la prima parte, sa proprio di fantasia, come le vecchie favole che ti davano quell'aria di paesi e mondi lontani.
  10. E' bellissima mi sa molto da avventura e selvaggio.
  11. Ho scritto un paio di cose da mettere in mezzo al mio libro che parla di una fata. (Sono le prima prove ) Questa è la storia di una dolce fata Che dal suo regno era tanto amata Anche se ella non lo sapeva Vesti di stelle tesseva per lei la sera Ma un giorno ella volle crescere E dal suo villaggio partì per rinascere Il grande bosco fatato Da una luna di cristallo era illuminato La sua grande avventura era iniziata E un’altra fata era ormai diventata Il biancospino aveva di nuovo incontrato Ma ella se l’era dimenticato Ma a chi le mancava Il cielo notturno scrutava “Chissà dov’è la mia dolce sorella! Quando tornerà la città sarà più bella! Da Ariadolce se n’era andata Perché mai non mi ha aspettata! Un viaggio assurdo l’ha costretta speriamo torni domani in tutta fretta. La Rugiada nei fiori del mattino, graziosi cristalli nei petali di segno divino Un giorno la vedrò da me tornare Ma per ora posso solo sognare, che la mia sorella adorata torni nella sua casa dov’è nata, credo non sia la frase corretta ma al momento di spiegare non c’è fretta Con la notte o col sole alto lo scoprirà di certo un giorno o l’altro
  12. Grazie a tutti!
  13. Ciao a tutti mi chiamo Cinzia e ho 32 anni, risiedo in provincia di Venezia, sono cameriera di professione e nel tempo libero arrotondo con ritratti e illustrazioni, il mio sogno è sempre stato scrivere libri illustrati per dare una storia ai miei personaggi, ed eccomi qua! Mi sto mettendo d'impegno per realizzare tutto questo ma sono ancora all'inizio! Spero di realizzare un giorno qualcosa di positivo, nel frattempo cercherò di impegnarmi!