FabCol

Utente
  • Numero contenuti

    35
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1 Neutrale

Su FabCol

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Non lo dice

Visite recenti

1.044 visite nel profilo
  1. Edelweiss

    Ciao Melvin, come è andata poi?
  2. Edelweiss

    Pardon-moi. Comunque non è vero. Si legge sul sito che la tariffa standard è di 75 euro (è aumentata rispetto a quando l'ho inviato io, ossia a gennaio 2014), più 50 cent per ogni cartella se il manoscritto supera le 150 cartelle.
  3. Edelweiss

    Ma di cosa ti dovrei convincere scusa? Io dico che è una buona agenzia, punto. Mica cerco di convincerti che lo è solo perché lo dico io. Provala, se vuoi, sennò non so che dirti. E Stella Alpina cosa o chi è?
  4. Edelweiss

    ci faccia? a chi oltre te Pemulis, a tutti noi del forum, a chi sennò: un po' troppo paranoico, non trovi?
  5. Edelweiss

    Comunque chi sia io poco importa (e poi è off-topic), però se qualcun altro ha chiesto la loro scheda di lettura, ci faccia sapere!
  6. Edelweiss

    Pemulis: sticazzi. Sì, è facile per un agente di cui si conosce già il nome. Se tu fossi una persona che ha venduto mezzo milione di copie, ti affideresti ad un'agenzia nata da poco o al migliore agente sulla piazza (perché, proprio per la tua grande propensione alla vendita, tutti ti vorrebbero). Quindi, per un'agenzia sconosciuta, accaparrarsi un autore simile è il valore aggiunto. Un mio collega di editore, ha firmato con la Meucci e tra poco sarà pubblicato da Longanesi: ecco che gli agenti anche famosi prendono autori non ancora conosciuti. Ma lei è un agente piazzatissimo. Loro, ancora no, ma si piazzeranno. Nel frattempo, io attendo il contratto di edizione (con loro sì, ho già firmato) sicuro che arriverà. Magari non sarà Mondadori (che già hanno risposto di no, per questo testo, ma è già tanto che abbiano risposto con addirittura una scheda di lettura) ma non ci lasceremo andare nemmeno ai piccoli editori, visto che ho già pubblicato con il migliore di loro. No, mi spiace ma se ti dico quanto ho pubblicato, è troppo facile risalire a me, preferisco che lavoriate sodo per scovare la mia identità, se proprio ci tenete :-)
  7. Edelweiss

    Ciao Pemulis. No, tranquillo, non sono un "fake", sono un autore rappresentato e, se provi a mettere insieme tutti gli indizi che ho lasciato via via in questo forum (non necessariamente in questo post) non dovrebbe essere difficile risalire alla mia identità. Ti basti sapere che nel mondo editoriale non sono entrato ieri :-) Grazie per talento del marketing, ma sappi che ho studiato tutt'altro. Ad ogni modo sì, pubblicizzo Edelweiss perché con loro da quando ho firmato non c'è giorno in cui mi sia pentito e tanto meno abbia avuto dei dubbi: si sta instaurando un bellissimo rapporto d'amicizia che però non tralascia mai l'aspetto professionale. Ci tento a mettere in mostra, in un mondo così ostile e chiuso, qualche piccolo gioiello ancora capace di vivere di luce propria. Ora riguardo gli ascendenti, ti dirò di sì: il mio manoscritto è stato "richiesto" e non "inviato" a una grossa c.e. e ad altre medie-buone. Due nomi? Frassinelli (Sperling and Kup.) e Hacca. E, ripeto, richiesto perché, loro, la mia agenzia, ne ha parlato bene. Non hanno dovuto supplicare alcunché. Inoltre hanno da poco "acquisito" nella loro squadra autori una donna che ha venduto mezzo milione di copie in tutto il mondo (il nome è nella loro lista, non sarà difficile trovarlo). Per essere nati da pochissimo, si stanno muovendo bene e crescendo in fretta. Teneteli d'occhio. Io parlo non per fargli pubblicità, sono sommersi di lavoro, non vivono con le valutazioni facendo anche editing per c.e., lo dico per voi perché un domani, quando diventeranno più grossi, la scrematura, che già è ardua, lo diverrà ancora di più. Ve lo dico per esperienza ;-) Quindi, sì, sei paranoico, ma è giustificata non preoccuparti :-)
  8. Edelweiss

    Probabilmente perché sommersi da manoscritti :-D Kiccar ovvio, deve essere dura, e aggiungo che dovrebbe essere ancora più dura, troppa robaccia nelle librerie e troppi imbrattacarte che si fanno passare da Scrittori.
  9. Edelweiss

    Capito. Beh aspetteremo altre esperienze e vedremo se è un caso o una tendenza! Comunque nel frattempo in bocca al lupo.
  10. Edelweiss

    Kikkar mi spiace per la tua avventura, certo è che sono piuttosto sorpreso, ti direi che mi sembra quasi un'altra agenzia quella che hai contattato! Effettivamente le critiche che ti hanno fatto, se da una parte possono avere una qualche giustificazione (i temi della classificazione, della profondità storica del romanzo, le stonature di alcuni episodi rispetto alla trama del romanzo sono tutti punti che vengono rilevati anche da agenzia prime in Italia, te lo assicuro per esperienza personale), dall'altro mi sembra assurdo che non abbiano approfondito molto sulle critiche. Io ti consiglierei di chiedere spiegazioni, sono soliti essere molto cordiali ed esaustivi, magari alla base c'è anche soltanto una incomprensione di quello che hai letto e sarebbe un peccato non sfruttare invece una critica che potrebbe essere molto più oggettiva di ciò che credi! O magari confermeranno quel che dici e allora in questo caso non saprei che dirti davvero. Per la Icaro: boh, vedi tu, mi sembra una agenzia che sinceramente non fa molto l'agenzia ma piuttosto manda il tuo romanzo così alle c.e. senza aver dei contatti con queste, che sono fondamentali. La c.e. che ti ha dato parere positivo qual è? (Se si può sapere chiaramente...) è no-eap?
  11. Edelweiss

    è un mainstream, realista con punte di distopia, visionario e onirico.
  12. Edelweiss

    Kikkar alla fine hai ricevuto la scheda di valutazione? Sei stata soddisfatta? Com'è andata?
  13. Edelweiss

    Ciao ragazzi, scusate ma sono stato fuori per parecchio tempo. Dunque: sì, ho firmato con loro e devo dire che sono non felice, di più. Perché? Dopo tre giorni che Frassinelli ha chiesto di loro spontanea volontà di leggere la sinossi estesa e la scheda di lettura da loro stilata, ha richiesto anche il manoscritto intero. Mondadori in meno di due mesi ci ha mandato la loro scheda di valutazione del romanzo - né bocciato né promosso, in sospeso - chiedendo comunque di inviargli miei futuri lavori. Il romanzo è in mano ad Hacca che si sono molto interessati. Oltre a questi: Baldini e Castoldi, 66thand2nd, Guanda, E/O (che però ha il piano editoriale pieno fino al 2016 compreso O.o'), Tunué e ISBN. Stanno cercando di ottenere contatti interni con Minimum Fax e Fazi. Non inviano da esterni, inviano a C.E. se hanno contatti interni o se comunque riescono prima a stabilire una connessione. Non inviano email nell'anonimato ecco. E nemmeno le inviano tutte insieme, ma tipo una massimo due a settimana (intendo email con il dattiloscritto alle c.e.). Sono in gambissima, rispondono sempre, sono molto cordiali e mi stanno seguendo da dio. Non potevo chiedere di più. Ci aspettiamo almeno una risposta positiva al massimo entro febbraio 2015. Ah, hanno fatto anche la correzione della bozza finale (dell'editing me ne sono occupato io). Soldi richiestimi (a parte quelli per la scheda di valutazione): zero. Ho fiducia nel credere che da qui a qualche anno diventeranno una agenzia con i controcazzi. Nel frattempo sono una agenzia con i controcoglioni. A settembre dovrei andare a Roma a trovarli. Vi terrò aggiornati.
  14. Riscrivimi

    Pure quanto concerne i miei, forse leggono alla buona il romanzo e si inventano complimenti su misura (o, forse, chissà, lo dicono seriamente, ma ho dei forti dubbi in merito) per ogni opera pervenuta. Comunque sia sarebbe da segnalare come, a mio avviso, non sia una agenzia di rappresentanza ma un'agenzia di servizi editoriali.
  15. Riscrivimi

    Denise, pure a me hanno scritto che non ho problemi di scrittura in sé per sé, proprio come a te, con la medesima formula. In sostanza: alla larga da questa pseudo agenzia.