Tinucci

Scrittore
  • Numero contenuti

    690
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

177 Strepitoso

5 Seguaci

Su Tinucci

  • Rank
    Sognatore

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere Non lo dice
  • Provenienza Ci sono notti che non accadono mai (A.Merini)

Visite recenti

4.065 visite nel profilo
  1. Lorem Ipsum

    @Bandit in verità se scorri la pagina "l'agenzia", dopo la dichiarazione di intenti ci sono i nomi e i curriculum di chi ci lavora. La pagina degli autori è ancora vuota ma stanno ancora valutando i primi testi sottoposti (hanno aperto da un paio di mesi), immagino metteranno nomi e biografie quando avranno finito le prime selezioni.
  2. Lorem Ipsum

    Ok, grazie @Fides per le informazioni. Evidentemente l'innovazione vale solo per chi ha mandato e manderà un manoscritto da febbraio in poi, non per chi aveva inviato prima.
  3. Lorem Ipsum

    Come funziona la cosa? Sul sito non vedo niente. 
  4. Lorem Ipsum

    Concordo con @carillon14 : in effetti un sistema che permetta agli autori di sapere a che punto è la notte e di controllare le proprie ansie senza dovere per forza rompere le scatole con mail e messaggi sarebbe fantastico 
  5. IoScrittore

    Scherzi a parte, se riuscirò a finire in tempo il nuovo romanzo parteciperò, malgrado le mie numerose perplessità, perché non so in quale altro modo far arrivare il manoscritto sulle scrivanie delle c.e. GeMS. Mi auguro (nell'ordine): 1) di non incontrare sulla mia strada gli stessi troll deficienti dell'anno scorso, coi loro incomprensibili giudizi non sense; 2) di trovare qualche lettore onesto che mi faccia delle critiche costruttive e utili al miglioramento del testo; 3) di vincere il contratto milionario di cui sopra o, in alternativa, di essere eliminata subito;   4) di non finire in nessuna situazione intermedia che mi tolga il sonno per l'indecisione su cosa fare.
  6. IoScrittore

    @Isadora io sono un bel po' più vecchia di te, e di esperienze di vita volente o nolente ne ho già fatte parecchie di mio. Da Ios mi aspetto esattamente  se no ciccia 
  7. IoScrittore

    Più leggo le condizioni della pubblicazione in ebook (per i finalisti), più mi convinco che sia meglio l'autopubblicazione. Ha senso partecipare per vincere l'unica pubblicazione degna di questo nome, quella cartacea; tra l'altro a molti editori della GeMS arrivi solo tramite questo torneo. Però se arrivi solo in finale, la pubblicazione in ebook+ cartaceo POD (che ti devi comprare e vendere da solo in caso di presentazioni, a prezzo caro e pieno; almeno le piattaforme di autopubblicazione qualche sconto te lo fanno) non mi sembra per niente conveniente. Domanda a chi ha già partecipato ed è arrivato in finale: se hai vinto il cartaceo lo sai prima o dopo aver firmato il contratto? Quando vieni a sapere che sarai pubblicato solo in ebook puoi ritirarti e rinunciare o ti sei già impegnato ad accettare? Non sarà di sicuro un mio problema, però sono curiosa 
  8. IoScrittore

    @heightbox se leggi il regolamento e/o i vari vademecum presenti sul sito, vedrai che per "incipit" intendono le prime 25.000/50.000 battute del romanzo. Quando ti iscrivi, inoltre, devi compilare uno spazio apposito per la "sinossi".
  9. Quello che i manuali di scrittura non dicono

    Credo che davvero ognuno funzioni a modo suo, e va bene così. Io, dopo l'ideazione della storia e prima di iniziare a scrivere, ho un periodo che potrebbe sembrare di "blocco". Prima mi angosciavo e cercavo a tutti i costi di superare questa imprevista resistenza alla scrittura, senza riuscirci; adesso ho capito che è tempo che mi serve per "vivermi" in testa tutta la storia, per far venir fuori i personaggi (come parlano, i tic che hanno, queste cose qui), ripassarmi scena per scena quello che deve accadere. Quando tutto è a posto, quando ho fatto esperienza diretta (immaginaria, ma comunque mi pare di esserci ) di tutto, allora scrivo la scaletta, sto attenta a sistemare le incoerenze e poi comincio a scrivere. A scrivere, a questo punto, ci metto pochissimo (se ho il tempo per farlo). 
  10. Bottega editoriale

    Non li conosco, ma per curiosità sono andata adesso a vedere il sito. Occhio che, tra le case editrici con cui dicono di "interagire" ce ne sono (oltre a Einaudi e Adelphi) parecchie a pagamento. 
  11. Confusione; lo scopo di scrivere

    @Alberto E. Long io ho capito questo: scrivere è una gran perdita di tempo e tutti dovrebbero assolutamente evitare di farlo, tranne quelli che a scrivere si divertono da pazzi o quelli che magari soffrono molto, però inspiegabilmente non possono farne a meno. 
  12. Quello che i manuali di scrittura non dicono

    Concordo assolutamente con la necessità della scaletta, per qualsiasi genere. Io le uso anche per i racconti, se non sono brevissimi. A parte Bibisco, io uso a volte delle schede cartacee (una per ogni capitolo previsto) numerate; così posso ev. spostare avanti o indietro nell'intreccio certi episodi. Oltre alle indicazioni temporali di quello che succede, io mi annoto, su schede a parte, tutti i dati sui personaggi (date di nascita, eventi rilevanti della loro vita, ev. morte, etc) in modo da poter controllare che non ci siano incoerenze nella storia (tipo far diventare nonno qualcuno a 25 anni ) e nei rapporti tra i personaggi.
  13. IoScrittore

    Concordo: non c'è una logica. Se sei fortunato e finisci in mano a lettori onesti, valuteranno (come devono fare) quello che leggono, non la sinossi, nella prima come nella seconda fase. Se capiti in mano a lettori disonesti, che hanno già deciso a priori di farti fuori (anzi, più il testo è buono, più trovano pretesti per abbassarti il voto), non puoi fare nulla, comunque sia la tua sinossi e comunque sia il tuo testo. Quindi sì, fai del tuo meglio e spera di essere fortunato coi giudici 
  14. IoScrittore

    @Pennywise eh, sì, perché la sinossi alle c.e. serve per poterti cestinare senza perdere tempo a leggere il testo. Al Torneo invece, in teoria, dovremmo leggerli, i testi, e giudicare quelli non le sinossi. Ma, appunto, poi ognuno fa come gli pare e vale tutto 
  15. IoScrittore

    Io le sinossi non le ho nemmeno lette. Tanto dovevo giudicare l'incipit, e, nella seconda fase, leggere direttamente il romanzo. Io personalmente preferisco non sapere come va a finire la storia, anche perché uno degli elementi di giudizio sulla validità dell'incipit è: quanta voglia ho di andare avanti con la lettura? Quanto mi ha incuriosito questa parte iniziale del romanzo? Di conseguenza ho pensato che non fosse né utile né necessario raccontare tutto nella sinossi. Comunque vedo che ognuno ha la sua idea, quindi, anche qui, fai come ti pare e incrocia le dita. Agli organizzatori del Torneo credo non interessi più di tanto, a meno che tu non arrivi tra i primi 10, ma allora spero si leggeranno il romanzo per giudicare