Banner_Sondaggio.jpg

Musidora

Scrittore
  • Numero contenuti

    201
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

15 Piacevole

6 Seguaci

Su Musidora

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 06/06/1988

Contatti & Social

  • Sito personale
    http://sbramami.tumblr.com/

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Monza
  • Interessi
    arte contemporanea, controculture, surrealismo, lettere moderne, dadaismo, teatro, lowbrow art, kawaii, psychobilly, Alice in Wonderland, weird, gothic, avant-pop, filosofia della differenza, ilozoismo, unheimlich, gender studies, letteratura comparata, unicorni, cupcakes, discordianesimo, eroptica, anoressia, camp, queer, body art, suicide girls, steampunk, realismo isterico, realismo magico, simbolismo, alchimia, corpi senza organi, rizomatica, estetica, Deleuze, Trevor Brown, Cindy Sherman, Schiele, Bacon, Bataille, Baudelaire, Rimbaud, Duchamp, Jenny Saville, Marina Abramovic, Gina Pane, Antonin Artaud.

Visite recenti

3.066 visite nel profilo
  1. A me hanno detto che prendono in considerazione tutti i testi che ricevono, ma chiaramente sono piccoli e pubblicano pochi libri che però curano nei dettagli, quindi prima di mettere mano a un testo devono essere molto sicuri della sua validità. Un autore che ha la fortuna di pubblicare con loro però, a mio modesto avviso, si trova la strada spianata verso pubblicazioni più grosse...
  2. Ho intervistato personalmente i ragazzi di questa bella CE (per un progetto di tesi di laurea) e posso solo dire cose positive sul modo di lavorare di Stefano e Emanuele. Hanno una cura e un'attenzione per l'oggetto libro che è pari a quella di Adelphi o Gallimard o Quodlibet, e tutti i libri di stranieri che hanno pubblicato gli hanno tradotti personalmente, proprio per stabilire un rapporto più confidenziale con il testo. Da pochissimo so che hanno pubblicato il loro primo autore italiano, un ragazzo giovane che hanno scovato sulla rivista Effe (per cui tenetela d'occhio la prossima volta che volete proporre un racconto inedito) in generale fanno molto scouting sul web, blog e riviste letterarie, chi ha intenzione di proporre loro qualcosa secondo me deve essersi già un minimo confrontato con il panorama letterario, appunto facendosi conoscere tramite riviste letterarie o concorsi. Non che non accettino esordienti assoluti, ma la selezione che fanno sulle opere è altissima, infatti prima di pubblicare un italiano hanno aspettato a lungo per trovare qualcosa che veramente li convincesse. Considerate che investono tanto nella promozione e sono distribuiti da Messaggerie, per cui i loro libri io li ho visto esposti praticamente ovunque qui a Roma, sia librerie di catena che indie.
  3. Ciao, non so dirti della magistrale alla Sapienza, ma io frequento la specialistica in Comunicazione e Editoria a Tor Vergata e mi sto trovando bene; certo per gli sbocchi lavorativi nessuno ti dà la pappa pronta, ma ti dà comunque una buona formazione sul mondo editoriale e della comunicazione, se scegli i corsi afferenti a quest'area.
  4. Almeno è stato onesto. Meglio lasciar perdere piuttosto che fare male e controvoglia questo lavoro, che pure paga pochissimo.
  5. L'editore, Massimilano Mistri, ha scritto tempo fa su FB questo post, lo riporto: "Con oggi comunico ufficialmente di non far più parte del mondo editoriale per un tempo indefinito. La Gru andrà avanti tranquillamente senza di me. Tornerò se e quando avrò voglia. Non darò spiegazioni a nessuno, quindi evitate di perdere tempo a scrivermi o commentare questo post perché non avrete alcuna risposta. Ve la do già la risposta: mi annoia. Mi annoia a morte. Non trovo nulla di più noioso". Non so se la casa editrice sta andando effettivamente avanti, ma di certo il suo abbandono ne farà sentire le conseguenze.
  6. Nessun problema! Questa "colonnizzazione" mi è molto utile dato che anch'io sono alle prime armi in quanto a presentazioni e sto giusto cercando di capire come/dove/quando organizzarle.
  7. RecenSbramami Tutti gli scrittori vorrebbero avere buone recensioni dei propri libri, giusto? Ebbene Sbramami dice NO! al buonismo delle stucchevoli recensioni prezzolate di blogger e amici, per promuovere altresì un nuovo e imperdibile contest: RecenSbramami. In cosa consiste? Scrivi una recensione di Sbramami di MINIMO 1000 battute (spazi esclusi) tenendo presente alcuni punti chiave: • I racconti di Sbrama mi sono sporchi squallidi e immorali, enuncia e argomenta il grado di perversione e malattia mentale delle protagoniste. • Perché una persona NON dovrebbe leggere Sbramami? Che cosa lo rende un libro precipuamente violento, sconcio e inverosimile? • Qual è il peggior racconto di Sbramami? Quale il personaggio più ignobile, assurdo e deviato? • Perché Claudia Porta è un’autrice meschina, fedifraga, e falsamente talentuosa? • A chi e perché sconsiglieresti con tutto il cuore di leggere Sbramami? In premio un buono di 20 EURO spendibile in tutte le librerie Feltrinelli. Hai tempo di leggere e recensire Sbramami fino all’ 8 OTTOBRE. Invia il tuo scritto a claudia_678@alice.it mettendo come oggetto della mail: RecenSbramami. P.S. l’autrice si riserva la facoltà di assegnare più premi a recensioni particolarmente meritevoli o al contrario di non elargirne alcuno in caso di materiale non ritenuto valido.
  8. Per dare forma all'assurdo. Perché quello che voglio leggere ancora non esiste...
  9. A me sembra già una cortesia che mandino una mail standard... Con le centinaia di migliaia di manoscritti che arrivano alle big è semplicemente impensabile che si mettano a scrivere per tutti una risposta personalizzata, contando che magari dopo aver letto solo la sinossi cestinano tutto.
  10. Sebbene sia abituata ad andare in giro da sola, a fare compere, al cinema, a teatro... L'idea di viaggiare da sola, soprattutto all'estero, non mi mette a mio agio. è più bello condividere le esperienze con qualcuno, e anche se a volte può essere stressante dover mediare tra esigenze diverse lo trovo comunque più divertente e sicuro. Poi di mio ho un carattere introverso, difficilmente viaggiando da sola socializzerei. E questa è una cosa su cui dovrei lavorare...
  11. @Sefora: Io l'ho sentito parlare a un festival letterario e confermo la mia ammirazione. Ha una proprietà di linguaggio rara di questi tempi... è un grande, sia come scrittore che come intellettuale. (chissà perché i due termini si sono sempre più scissi). Voglio leggere di suo Il tempo materiale.
  12. ho visto infatti volevo modificarlo, ma non sono riuscita!!
  13. Di suo ho letto Wintergirls, stupendo! L'ho amato e mi ha fatto piangere, cosa più unica che rara per me. Speak avevo iniziato a leggerlo, ma non era il momento...
  14. Stephen King non mi piace Ammaniti l'ho escluso Nick Hornby letto Lolita letto Kerouac mi piace, ma non è il momento per cui vorrei leggere qualcosa di suo. Andrea De Carlo lo detesto. Gli altri posso tenerli presenti, grazie!
  15. Grazie, in realtà vorrei stare sui contemporanei...