Banner_Sondaggio.jpg

real life

Utente
  • Numero contenuti

    48
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutrale

1 Seguace

Su real life

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio

Visite recenti

1.490 visite nel profilo
  1. Ciao, beh, diciamo quattro mesi L'opera può venire classificata sotto il genere di crescita personale, self help, e simili. Comunque sì, è un buon risultato e sta continuando a crescere. Ma daltronde se così non fosse le informazioni all'interno dell'ebook si potrebbero considerare fasulle.
  2. Salve, dopo un paio di mesi posso farvi conoscere la mia esperienza. Ho scelto Narcissus, e devo dire che tutti i procedimenti per la pubblicazione sono talmente facili e veloci da rimanere quasi increduli, (non li elenco tutti perché sono davvero tanti). l'ebook sta riscuotendo un "buon successo" (500 copie circa) anche se devo ammettere che ho dedicato svariate ore da editore di me stesso, cercando di pubblicizzarlo al meglio. i servizi offerti sono impareggiabili, ma è chiaro che come ha già sottolineato qualcuno, dipende dal genere di libro che si vuole pubblicare. infatti non disdegno assolutamente Amazon per un altro tipo di pubblicazione (ne ho già in mente una). Quindi che dire, non cìè risposta alla domanda, o meglio, ne esiste una per ogni situazione.
  3. Thank you
  4. Comunque sì, sono io, e son contento che tu sia tu.
  5. Ok, non lo dico a nessuno, (non sto incrociando le dita)
  6. Riassumo il messaggio che volevo portare: La "nostra" meta finale è quella di venir pubblicati da una "seria" casa editrice. Perciò l'agente letterario è il mezzo, non il fine, tutto qua. È un mezzo a mio avviso molto efficace, ma, chiaramente, per arrivare ad esso ci sono altri ostacoli che sono similari a quelli che si incontrano nel percorso di ricerca di un editore, ma non sono identici. Per discuterli ci vorrebbe un alltro topic. Grazie delle utili opinioni.
  7. Grazie. Anche se il mio percorso mi ha portato a trovare un agente che per qualità-prezzo mi ha soddisfatto molto.
  8. Chiaramente il tuo discorso non fa una piega, infatti il mio era un appunto basato sulle probabilità, il quale porta come esempio la mia personale esperienza. Come insegna Sun Tzu, e come tu hai detto, per raggiungere la "vittoria" non esistono regole fisse, e sono d'accordo. Ma è risaputo che se non possiedi un'etichetta difficilmente verrai ascoltato, e non tutti padroneggiano l'arte della scrittura magistralmente (come molti utenti del sito). Con ciò non voglio fare lo "scoraggiatore" (mi scuso per il termine, ma ormai non lo cancello) anzi, io sono l'esempio che se uno lavora l'obiettivo lo ottiene. Infatti, non mi ritengo assolutamente uno scrittore nel vero senso del termine, il mio intento è soltanto quello di usare i libri come mezzo, perché ho qualcosa che voglio dire. Concludo col dire che comunque, il discorso sull'etichetta non è prerogativa del mondo editoriale, perché esistono settori che sono messi molto peggio. Buona vita
  9. Regalo la mia esperienza perché credo che possa essere utile a più di uno, così da evitargli enormi sprechi di tempo. Tranquilli, sarò breve. Ho semplicemente notato che la stragrande maggioranza delle case editrici, se non sei "nessuno", non ti calcola, ma se invece vengono contattate da un agente letterario allora ti danno ascolto, o meglio gli danno ascolto. Che dire, il mio consiglio? Se il mondo dell'editoria vi apassiona e siete ansiosi di imparare eseguite il classico percorso, ossia provate da soli. In questo caso, i miei migliori auguri. Altrimenti dedicate tempo ed energie alla ricerca di un agente SERIO che, chiaramente, non vi spenni ancor prima di cominciare la vostra avventura in questo meraviglioso mondo. Perché per quanto se ne dica, questo è un mondo fantastico (anche per chi non scrive ne legge fantasy). Sì lo so, la freddura è al quanto penosa. Sembra banale, ma se questo consiglio mi fosse giunto qualche anno fa, avrei risparmiato molte, e molte, e molte ore. Anche se devo amettere che, col senno di poi, non l'avrei seguito, perché da solo ho imparato moltissimo. Buona vita.
  10. Riporto la mia situazione: Ho pubblicato con Creativa, e tra un mesetto circa avrò finalmente in mano l'oggetto tanto agognato da ogni esordiente. Fin'ora la mia esperienza rimane positiva. Nel senso che sì, l'editore richiede un grande investimento di tempo nella promozione dell'opera da parte dell'autore, ed esorta all'acquisto di copie, ma non obbliga assolutamente quest'ultimo a nulla. Difatti io non ho ricevuto nessuna costrizione. Anzi colgo l'occasione per sottolineare le ottime tempistiche di editing e di conseguente pubblicazione. Ricapitolando, come ho già detto l'esperienza iniziale è molto buona. Vi terrò aggiornati per quanto riguarda la promozione editoriale. Buona vita.
  11. A leggere il bando sembra veramente un ottimo concorso: gratuito e con premi in denaro. Chissà se le mie dita avranno voglia di trasmettere alla tastiera 6000 battute entro il 31 dicembre? Comunque è veramente un'opportunità da non perdere, anche perché il tema offre molte strade.
  12. Salve. Voglio farvi conoscere questo breve manuale, utile alla crescita personale di ogni tipologia di persona; un testo asciutto ed efficace, adatto specialmente a individui ormai nauseati dalle inconcludenti parole, che ricercano risultati concreti. Tutto cominciò con The secret e con l'inarrestabile successo che portò in tutto il mondo. il libro afferma di rivelare il più grande segreto al mondo, ossia la famosa ma ormai accantonata legge di attrazione. dal 2007 ad oggi la famosa legge è andata sgretolandosi, perdendo la credibilità acquisita nei primi anni, ma esistono motivazioni precise che spiegano questa caduta. la legge di attrazione non funziona, anzi sarebbe meglio affermare, la legge di attrazione funziona ma non ci hanno spiegato perché non riusciamo ad attuarla facilmente. Infatti il mondo che si è creato attorno alla questione è saturo di informazioni astratte che vengono continuamente ripetute e rielaborate dai maggiori "guru" dei nostri giorni, e numerosi volumi sono stati pubblicati per spiegare un concetto così semplice. Colpa del profitto che divora ogni cosa? Voglio infine rassicurarvi, perché questo non è assolutamente uno scritto composto da tematiche surreali, non ha niente a che vedere con molte di quelle rielaborazioni di antiche teorie usurate che gonfiano i libri attuali. Questo non è pane per chi vuole autoilludersi con frasi amorevoli plasmate nella celata sofferenza dall'anima. Non contiene informazioni rivelate da chissà quale spirito o angelo, non è un dialogo con entità di dubbia provenienza, non è attinente alle argomentazioni New age che sono state utili a far superare qualche anno di noia alle persone maggiormente manovrabili. Non è niente di tutto ciò, ma solo un regalo fornito alle persone che ormai sono tediate dalle parole e desiderose di scoprire la concretezza di simili tematiche. Si è parlato abbastanza, adesso è il momento dell'azione consapevole. Titolo: Legge di attrazione per negati Autore: Andrea Di Lauro Editore: Narcissus self publishing Formato: E-book Prezzo: 0.99 E Anno: 2014 Isbn: 9786050333183 Lo si trova su molte librerie digitali tra cui: http://www.amazon.it/Legge-di-attrazione-per-negati-ebook/dp/B00PHXNLGA/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1416854880&sr=1-1&keywords=andrea+di+lauro https://itunes.apple.com/it/book/legge-di-attrazione-per-negati/id940289831?mt=11&ign-mpt=uo%3D4
  13. Ringrazio per le risposte, specialmente per l'esperienza di alenunzia. Dopo aver formulato questa domanda mi sono informato ed ho scoperto molte nozioni utili, rendendomi conto della mia profonda ignoranza. In sostanza la soluzione ottimale sarebbe quella di pubblicare con Narcissus o eventualmente sempre con loro ma tralasciando amazon, per far tutto da soli su quel portale, (dato che è quello in cui si riscontrano vendite maggiori). Mi scuso con gli altri utenti per la domanda banale
  14. Senza fare tanti giri di parole introduco il discorso rivelando semplicemente la mia volontà di provare la risposta del self publishing. Oramai ne abbiamo sentiti molti, ma a livello di visibilità penso che il migliore sia Amazon. Tuttavia, da poco ho scoperto Narcissus (qualcuno di voi ha avuto esperienze con loro?), che mi sembra veramente una cosa a dir poco fantastica, senza contare che può distribuire gli scritti su molti portali compreso Amazon. La domanda, come già si capisce dal titolo, è: con quale dei due portali si può ricevere maggior visibilità. Ora, ammetto che sono un novellino nel settore e-book e relative autopubblicazioni, quindi per logica ho pensato che Narcissus, avendo la possibilità si utilizzare sia Amazon sia molte altre (Kobo, Apple ibook, IBS, La feltrinelli, Libreria rizzolli, Il giardino dei libri ecc.) sia nettamente superiore. Però, ritenendomi appunto inesperto non sono a conoscenza del preciso funzionamento di questo settore, infatti c'è come un qualcosa a me sconosciuto che continua a farmi pensare che Amazon abbia più potenziale. Non lo so, per questo chiedo gentilmente a chi ne mastica di più di indicarmi la via. Grazie, aspetto con ansia. Sono ben accetti anche poemi chilometrici in cui viene spiegato al dettaglio tutto ciò che può riguardare questi due portali.