Gianluca

Utente
  • Numero contenuti

    10
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su Gianluca

  • Rank
    Sognatore
  1. Lampi di stampa

    Nome POD: Lampi di stampa Sito: http://www.lampidistampa.it/it/IT/Home/Home/IndexHome Lingua: Italiano Informazioni sui costi: accessibili solo nel processo di creazione Facebook: https://www.facebook.com/lampidistampa.it  
  2. Fermento

    a conoscervi prima avrei evitato le spese di spedizione.. è arrivata anche a me la loro mail che rabbia
  3. Viaggiare da soli

    viaggiare fa bene
  4. Viaggiare da soli

    viaggiare da soli è bellissimo, a patto di parlare con tutti quelli che ti capitano sottomano poi io ho la fortuna di avere una ragazza con cui nei viaggi mi trovo splendidamente anche viaggiare con gli amici alla fine è divertente ... vabbè si è capito il messaggio?
  5. Bernardo l'eremita

    guarda, il senso è esattamente quello, solo una postilla. in francese il paguro si chiama proprio "bernardo l'eremita", da cui l'ovale palafitta è il suo guscio. poi, ovviamente, il paguro diventa figura dell'uomo che si fa i fatti suoi e bla bla bla (ammetto che non era semplice arrivarci!)
  6. Bernardo l'eremita

    scritta un po' di tempo fa per la SARS, estremamente attuale anche in questo periodo di psicoipocondria da influenza suina Bernardo l’eremita sta silente raccolto dentro ovale palafitta a ricordare invano il miserabile singulto biogenetico dell’uomo. Due donne mangiano voracelente la loro dose di menzogna fritta pensando all’accoppiarsi astutolabile di cromosoma sopra cromosomo. Il pollo Jonny vola impertinente sopra le voci circolanti in citta che fan di lui sicario inafferrabile scolpito in quotidiano monocromo. Ti acciufferemo, morbo dell’oriente – i cacciatori armati di sagitta fanno di lui un nemico incontestabile – il ghetto tuo sarà nel pennodromo. (Se c’è morale avrà un perché latente disperso in gas d’industria o di marmitta che trova nel dolore negoziabile l’implicito alter ego al superuomo)
  7. Finito

    complimenti. bello il titolo, bella l'idea, scritto sorprendentemente bene. impeccabile la metrica, non solo tutti endecasillabi ma - e questo è molto più raro - endecasillabi con accenti secondari messi sulle sillabe giuste. però però però... come ti è sfuggito quel verso? è stato lasciato ipermetro appositamente? non credo. penso sia una banale (fatale) distrazione, a cui fossi in te rimedierei correndo
  8. Ma dov'eravate?

    no davvero, niente sentimentalismi né elogi ipocriti, però io cercavo un sito come il vostro da non so quanto tempo! comunque: 26 (sic) anni, ho passato da poco quel limite occulto oltre il quale la società non ti considera più abbastanza giovane da poter ottenere sconti scrivo da sempre, ho vinto qualche concorsuccio, ho pubblicato qualcosina, ma insomma mi aspetto ben altro nel frattempo faccio il dottorato in filologia romanza, sono stato sei mesi in brasile a sbucciare patate ed occupare latifondi, vivo a roma ma ogni tanto riesco ad andare a studiare all'estero, e poi insomma cose che forse nemmeno è necessario dire qui (presentarsi va bene, ma esaurire tutte le cartucce in un colpo è riprovevole) bene, vi saluto e passo ad altri lidi (altre discussioni!) gianluca
  9. intanto questa è la quarta di copertina: Cosmogonia in dieci canti, nascita e morte di un Dio paurosamente Umano, storia di tutto ciò che esiste; l’autore racconta l’universo attraverso la lente deformante di dieci intuizioni stilate in levigati endecasillabi, dieci squarci nel velo di Maya che corrono in parallelo, si scontrano ed infine si intersecano rivelando al lettore – nello sguardo d’insieme – quella caotica semplicità che è all’origine stessa del cosmo, quell’Armonia del Mondo vagheggiata da poeti di ogni tempo e luogo, dagli autori biblici a Goethe, da Platone a Newton, dai più remoti asceti induisti fino a Paul Hindemith. in pratica è un poemetto, dieci canti, un migliaio di versi, che racconta per argomenti significativi le tappe della nascita e (futura) morte dell'universo, dal punto di vista di un'ateo disperatamente intenzionato a credere. la prefazione è di corrado bologna, e chi lo conosce sa che questo vale molto più della condicio sine qua non (comunque rispettata) della pubblicazione non a pagamento. questo è l'indice: I. Sulla nascita del genere umano II. Sulla nascita di Dio III. Sulla menzogna IV. Sulla scrittura e sue conseguenze V. Su uomini illustri VI. Sulla ricerca della verità VII. Sulla pace e suoi cataclismi VIII. Sulla morte del genere umano IX. Sulla morte di Dio X. Sulla speranza di vita eterna ed infine questi sono un po' di link che vi potrebbero interessare: il sito dell'editore: http://www.arduinosacco.it/catalogo/ind ... %20Valenti la scheda su anobii: http://www.anobii.com/books/Vanitas/978 ... 09ebaf254/ catena di lettura: http://www.anobii.com/forum_thread?topi ... new_thread