dyp74

Utente
  • Numero contenuti

    56
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutrale

Su dyp74

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Provenienza
    Reggio Calabria
  • Interessi
    Medicina, Fisica, Bodybuilding

Visite recenti

1.898 visite nel profilo
  1. Editfloor

    A meno che non sia coinvolto anche tu in questa probabile farsa, in realtà tu non sai ciò che è accaduto REALMENTE, ma sai ciò che hanno spiegato a te...dunque tutto ciò che resta certo fino ad ora è che dallo stesso pc si sono connesse 6 persone di cui 4 fingevano di essere estranei all'agenzia...la incensavano, si complimentavano e chiedevano notizie su di essa. L'indirizzo IP è uno. Certo hai perfettamente ragione. Io so solo quello che la mia agente letterario mi ha riferito. Dimentichi, però, che io a differenza vostra da 6 mesi circa ho rapporti continui con lei e quantomeno un po' penso di aver capito come è fatta e come ragiona. La mia esperienza è stata positivissima per cui è normale che nel momento in cui mi dice una cosa, e non avrebbe nessun obbligo a farlo intendiamoci, io ci credo. Poi , per carità, ognuno può pensarla come vuole, la cosa che mi è dispiaciuta, e per questo sono intervenuto, sono stati alcuni toni usati senza conoscere tutti i fatti. Non necessariamente una cosa che sembra ovvia nella realtà si dimostra tale. Scusate per l'ennesimo intervento.
  2. Editfloor

    Ripeto: io so cos'è accaduto realmente, ma voglio che sia la stessa Chiara a spiegarlo. Se non l'ha già fatto penso che si metterà in contatto con gli amministratori per chiarire la faccenda.
  3. Editfloor

    Buongiorno a tutti, rispondo adesso perché solo adesso il mio account è stato ripristinato dopo una mia mail in cui segnalavo l'errore commesso. Vi garantisco che non sono un fake ma una persona reale o almeno questo sembra. Non frequento spessissimo il forum e non ero al corrente degli ultimi sviluppi della faccenda. Quello che mi sorprende, anche in relazione alle numerose diatribe che spesso nascono qui, è che mentre da una parte vi sono numerosi capi d'accusa e sono state usate parole pesanti come "vergogna" e "schifo", non è stata data all'agenzia, bloccando il profilo, la possibilità di spiegare come sono andate realmente le cose. Di questo, comunque, se ne occuperà Chiara De Persio una volta che, come spero, verrà reintegrato il suo profilo. Io mi limiterò a raccontare la mia esperienza con Editfloor per tentare di far capire a voi tutti, soprattutto a quelli che si sono lasciati andare a giudizi così pesanti, di che persone si tratta e come lavorano. La mia esperienza con Editfloor comincia proprio qui sul forum. Per caso notai una conversazione che riguardava questa agenzia letteraria in cui si offriva, entro una certa data, un servizio di redazione di una scheda di lettura gratuita. Dal momento che ero molto interessato alla cosa, ma fuori tempo massimo, inviai una mail alla redazione chiedendo se potessi usufruire ugualmente del servizio. Per farla breve, il servizio era stato sospeso, mi dissero, però, di inviare ugualmente il manoscritto per un'eventuale rappresentanza e così feci, prima inviando sinossi e 50 pagine e poi il manoscritto completo. Premetto che il romanzo in questione era risultato finalista al premio "Tedeschi" e in virtù di questo avevo ricevuto una proposta di rappresentanza da due agenzie letterarie, conosciute anche qui sul forum, entrambe rifiutate per via di elementi che non mi convincevano appieno. Dico questo solo per fare capire che non ho accettato la prima proposta che mi è stata fatta e che sono a conoscenza delle dinamiche delle agenzie letterarie. Dopo circa un mese venni contattato direttamente da Chiara De Persio, la titolare dell'agenzia. Avevo già letto qualche suo intervento qui sul forum che mi aveva colpito per dolcezza e serietà e dopo la discussione al telefono durata più di mezz'ora mi convinsi anche della sua professionalità. Mi recai a Roma e firmai il contratto a Gennaio di quest'anno. Ci tengo a precisare che trovai delle persone squisite, da Chiara a Silvia a Romina, mi fecero sentire come in famiglia. Il romanzo fu sottoposto a editing un mese dopo senza che mi fu chiesto neanche un euro e successivamente fu presentato a una grossa casa editrice romana che si è detta molto interessata al progetto e tutt'ora siamo in attesa che l'interessi si concretizzi nella pubblicazione. Nel frattempo Chiara ha creato sul blog dell'agenzia una rubrica tutta mia che parla di romanzi gialli e circa dieci giorni fa è cominciato l'editing sul mio secondo romanzo, sempre gratis. Dopo questa premessa che mi sembrava doverosa, anche per avere una testimonianza proveniente "dall'altra campana", vorrei solo dire una cosa: sono stato sempre il primo a gettare la spada addosso alle agenzie letterarie che adottavano delle politiche poco trasparenti e i miei post lo testimoniano, ma vi assicuro che in questo caso state prendendo una grossa cantonata. Se vorrà anche anche Eledie potrà confermare quello che ho scritto. Se un giorno Chiara verrà reintegrata nel forum e vorrà spiegare quello che è realmente accaduto, come ha fatto con me, vi renderete conto che tutti questi commenti che state inserendo, senza conoscere i fatti reali, sono fuori luogo. Ciao e scusate il disturbo.
  4. cercasi editing

    Guarda ti consiglio il servizio di un'agenzia letteraria di Roma, la Editfloor. Nel mio caso hanno fatto un lavoro straordinario. Il loro indirizzo email è redazione@editfloor.it
  5. Inizia l'esperienza con la mia nuova agenzia letteraria. Felicissimo della cosa. http://www.editblog.org/p/diego-pitea.html

  6. Editfloor

    Non ci sarebbe bisogno di questo mio intervento, dal momento che le qualità traspaiono chiaramente dagli interventi precedenti della titolare Chiara De Persio, nondimeno confermo la grande professionalità, serietà e competenza dell'agenzia.
  7. TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Se sono stato frainteso scusate. Non è mai stata mia intenzione criticare la Trentin e Zantedeschi, basta dare un'occhiata agli autori che rappresenta, tanto che abbiamo deciso di risentirci a settembre ed è mia intenzione chiamarli, pertanto lungi da me parlarne male. Il mio era un discorso fatto più sulle agenzie letterarie in generale
  8. TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Ciao innanzitutto. Non ho mai detto che l'agenzia Trentin e Zantedeschi non sia seria, mi sembra di essere stato chiaro dicendo che non ho esperienze in merito e di non poter dare un giudizio. Non mi sembra di avere parlato male di nessuno. Il mio era più un discorso sull'opportunità di fare pagare un autore prima che questo venga pubblicato. A parte che io sono contrario anche al pagamento per l'editing, ma comunque non è questo l'argomento. Il discorso qui è molto semplice: supponiamo che io accettassi di pagare gli 850 euro che mi hanno chiesto per l'editing e supponiamo che alla fine della collaborazione non si approdi alla pubblicazione, cosa avviene? Che l'agenzia ha fatto il suo guadagno (per guadagnare quella cifra con la vendita dei libri di un autore ci vogliono centinaia di migliaia di copie vendute) e io sono rimasto molto più povero e dovendo ricominciare tutto daccapo. Ci sono poi stati degli elementi che mi hanno dato da pensare: la mail identica per contattare me e Auryn e la quasi totale mancanza di autori italiani fra i loro assistiti, anche se la cosa che mi ha insospettito maggiormente è stata la posticipazione di qualsiasi discussione riguardante il contratto stante le ferie di mezzo e la necessità di un editing che invece andava fatto immediatamente. Per farla breve io penso questo: un'agenzia letteraria che ha fra i suoi assistiti uno scrittore che vende un milione di copie a quindici euro l'una guadagna 7500 euro... una miseria, pertanto è necessario che accanto allo scouting si muova alla ricerca di "polli" che gli facciano guadagnare la stessa cifra con l'editing, dato che trovare qualcuno che vende un milione di copie è molllllllto difficile.
  9. TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Il problema non l'invidia. Io sono stato scelto dall'agenzia e ho dovuto rimandare solo per la storia della Mondadori, quindi nel mio caso l'invidia non c'entra. Dico solo che un'agenzia dopo che intasca 850 euro per un editing non ha nessun interesse a proporti a case editrici in quanto il suo guadagno l'ha già fatto. Poi Trentin e Zantedeschi saranno i migliori del mondo, non contesto questo, contesto l'usanza di pagare prima di pubblicare. Vorrei, inoltre, chiedere a NotOneOfThem se ha pagato e se poi è stato pubblicato, perchè sta tutto lì il succo della questione. ciao
  10. TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Guarda Auryn, penso possa esserti d'aiuto. Due giorni fa ho ricevuto una mail identica, per filo e per segno, a quella alla quale tu fai cenno, con addirittura il riferimento "ad alcune ingenuità" presenti nel manoscritto. Il giorno dopo, come da istruzioni nella mail, ho contattato il signor Trentin che si è detto favorevolmente impressionato dal romanzo, il quale avrebbe buone possibilità di essere pubblicato. Durante la telefonata ho fatto presente al signor Trentin di essere uno dei finalisti del "Premio Tedeschi 2012" sentendomi rispondere che disconosceva l'esistenza del premio e che pubblicare con Il giallo Mondadori non è una cosa che fa curriculum e altre cose del genere. Per farla breve, ho proposto al signor Trentin l'invio da parte sua di una bozza di contratto per farmi un'idea, ma mi sono sentito rispondere che, con l'estate alle porte, era necessario rimandare il tutto a settembre; quello che, però, era necessario fare in tempi brevi era un editing accurato alla modica cifra di € 850.00. Non voglio dare giudizi in quanto non è mio costume farlo, spero, però, che ognuno di noi possa ragionare a mente fredda sull'attività di certe agenzie letterarie. Spero di esserti stato d'aiuto. Ciao.
  11. Preio Tedeschi 2012

    Volevo segnalare che sul blog del "giallo Mondadori" è stato pubblicato l'elenco dei cinque finalisti del premio Tedeschi 2012 per il miglior romanzo giallo inedito.
  12. TZLA - Trentin e Zantedeschi

    Volevo segnalare che la lettura è divenuta gratuita.
  13. Trama o prosa?

    Guarda io poco tempo fa avevo iniziato a leggere "Insomnia". Nulla da dire sul modo in cui è scritto, ma ho dovuto abbandonare la lettura perchè dopo non so quante pagine lette non era accaduto ancora niente. Capisco la prosa meravigliosa, la sintassi ineccepibile, la padronanza della lingua, ma leggere un libro in cui non accade niente mi sembra assurdo. Il libro è prima di tutto trama, altrimenti leggo poesie.
  14. Ricerca di un termine esatto

    Non so se redenzione potrebbe andare bene. ciao
  15. Trama o prosa?

    Preferireste leggere un libro con una trama avvincente e originale ma con una prosa non delle migliori o uno con una trama traballante e che sa di già visto ma scritto in modo superbo? In pratica qual è l'aspetto che prendete più in considerazione nella scelta di un libro?