paolati

Lettore
  • Numero contenuti

    98
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

16 Piacevole

Su paolati

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Perpignan

Visite recenti

258 visite nel profilo
  1. @Exper grazie per la tua disponibilità. Devi fare esattamente quello che hai detto così come lo hai detto: le due righe di spiegazione te le mando in privato. Grazie ancora.
  2. Ma no! Tu non devi essere coinciso, anzi. Tu mi devi segnalare ogni cosa, mi piace molto il tuo modo di procedere, è che volevo anche un altro giudizio esterno. Vorrei capire se oltre alla forma, devo cambiare anche la sostanza. Se c'è del buono lì dentro o no. Grazie @Il Conte, il punto è: siccome qui siamo tutti molto cortesi, non si capisce mai, o almeno io non capisco, quando è cortesia e quando invece diventa piacere. E io voglio piacere! (So che a te piace quando inizio la frase con la e) Caro @Il Conte , dammi un po' di tempo e non ti deluderò
  3. ciao @Exper , tu sei proprio la persona che mi serve. A dire la verità, io un beta reader ce l'ho già ed è @Il Conte Lui è attentissimo e molto preciso, secondo me va anche oltre il beta reader e non lo cambierei per nessuna ragione al mondo, anzi, se dopo "avermi finita" , o anche durante, avrà ancora voglia di leggere altri inediti, approfittatene che è perfetto, ma io vorrei avere ora, un giudizio secco, senza fronzoli, senza correzioni, solo un giudizio. E il tuo modo di proporti mi è piaciuto. Potresti darmi una mano?
  4. Ciao @Elisabeta Gavrilina, per un attimo ho pensato che dessi del lei a me e mi hai spiazzata. Lei, la protagonista sa che lui non vive più perché sono cresciuti insieme, conosce la famiglia, gli amici e le brutte notizie, si sa, volano. Nonostante questo continua a inviargli lettere che tornano indietro perché non vuole accettare la situazione. Questo non è scritto da nessuna parte, mi rendo conto, ma spero sempre che il lettore faccia la sua parte e ci metta del suo
  5. Ehi @Renato Bruno è proprio quello che ho intenzione di fare. Sono qui per imparare da voi, per ascoltare i vostri consigli, tutti. Poi prenderò quelli che secondo me sono buoni e lascerò andare il resto. Quando sento però, che il consiglio che mi date "suona" bene, rimango incantata e mi entusiasmo. Togliere la frase finale è per me la giusta soluzione! E proprio perché la frase finale vale doppio, come suggerisce bene @Macleo, bisogna starci molto attenti. "... dovrebbero dire che non vivi più e basta" è già la frase finale. Tutto il resto... rami secchi. Ma tu, hai mai giocato con le palline clic clac? Io ricordo il rumore assordante provocato dallo scontro delle palline e il dolore sulla mano provocato dal non-scontro delle palline, il filo... era solo contorno. Grazie ancora.
  6. Io invece credo, caro @Macleo , che il tuo "vizio" di intervenire sia un grande pregio. È dal confronto che si imparano cose nuove e io da voi imparo molto. Forse però, il vostro obiettivo non era quello di insegnarle a me.
  7. Non so se la mia opinione possa interessare, ma ritengo che quanto detto da @Renato Bruno sia esattamente quello che io, in un modo maldestro e inutile, avevo intenzione di dire. :-) Comunque, trovo meraviglioso che voi discutiate di Dio in un mio racconto. Grazie @Macleo e che Dio ci benedica tutti
  8. Benvenuto @Renato Bruno Hai ragione, hai ragione tu. Grazie per avermelo fatto notare. È vero, non c'è altro da aggiungere, se non: bravissimo! Grazie.
  9. va bene, niente virgole! @Elisabeta Gavrilina e @Macleo Ciao @Elisabeta Gavrilina benvenuta nel mio racconto e grazie mille per i tuoi suggerimenti.
  10. Ciao @Bruno Traven Uff, va bene la prossima volta proverò a fare un racconto con i personaggi, le loro vite e tutto il resto. Mi avete convinta Su questo, non posso proprio far niente. A me questa frase piace. La sento viva. Vibra secondo me. Capisco che possa non piacere a tutti, credimi lo capisco, ma io ne sento il riverbero. Per me questa frase "è" la descrizione dei personaggi. Grazie mille @Bruno Traven per essere passato di qui. Ciao.
  11. grazie @Anglares , messaggio arrivato forte e chiaro. Ci lavorerò sopra. Inutile dire che "ossimoro" ha un posto d'onore nella mia scatola delle belle parole.
  12. Ciao cara @Floriana , scusami, ma non ho capito bene la domanda. Perché sembravano le palline clic clac intendi? Posso capire che "in casa tua" non piaccia, ma mi ricorda troppo “Natale in casa Cupiello”. Era un modo per omaggiarlo sottovoce Brava! non avrei saputo dirlo meglio di te. Grazie per essere passata.
  13. Caro @camparino tu sei troppo avanti per me e mi sa che mi hai scoperta. Non riuscirò mai a scrivere gialli, se mi leggi tu Credimi, i fiammiferi-personaggi, hanno un senso, solo che lo si capirà alla fine (speriamo). Alunni del Sole? ... con le mani ingiallite facevi fotografie, ... con le mani sbiadite facevi fotografie, ... con le mani truccate facevi fotografie. e io a mani nude. Così: click.
  14. Ciao @Anglares , ti ringrazio immensamente per essere passato di qui e per l’attenzione che hai dedicato al mio “arancione”. Mi fa piacere tu abbia letto in quest’ottica queste righe. Era un esperimento, come ho già detto ad Andrea28. Volevo far capire come, in un momento cruciale della vita, le cose accadono e noi nemmeno ce ne rendiamo conto. Volevo si capisse che la vita va avanti veloce, velocissima, nonostante noi. Questo è quello che volevo. Mi pare di non esserci riuscita. Rifaccio! Cavolo! Mettendola in cortocirtuito non so cosa voglia dire o come si possa rendere, ma ci penserò. Istintivamente mi sembra una cosa meravigliosa, ma… non so come si fa. Non è che tu saresti così gentile da spiegarmi in modo che io possa capire? Non dico in questo testo eh, intendo in linea generale. E’ vero, ma queste non sono storie, sono solo fiammiferi che mi servono per il gran ballo finale. Ho un’idea in mente e se riesco a portarla a termine, secondo me, può funzionare. Ci ho provato, ce l’ho un manoscritto. Adesso vediamo come va Grazie mille davvero e… spero di ritrovarti ancora.
  15. Ciao @Andrea28 , niente da dire sulle tue correzioni, se non... grazie. :-) Sicuramente "buona" andrebbe sostituito, ma ci ho pensato prima di sciverlo. E buona è una parola dell’infanzia, una parola che sta cadendo in disuso purtroppo, visto che siamo tutti cattivi ormai. Volevo salvare quella parola. E la salverò! Buona non si cambia Perché non è proprio lui a parlare. È la voce del ricordo, ma mi semplificherò le cose e metterò le caporali, come suggerisci. :-) Hai ragione, il mio intento era quello di "buttare là" cose di fondamentale importanza, senza dargliene alcuna. Volevo far capire che lì succede qualcosa, che quello potrebbe essere il momento svolta, ma che per velocità, superficialità, scelte sbagliate non c’è. Ovviamente non ci sono riuscita, ma l’intento era bello :-) E di questo mi dispiace, perché le loro vite erano arancioni quando andavano ad ovest. :-) Io mi immagino un’auto inondata di arancione. Grazie per essere ripassato. Ci vediamo al "tuo" grigio