Banner_Sondaggio.jpg

cashh

Scrittore
  • Numero contenuti

    14
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

4 Neutrale

1 Seguace

Su cashh

  • Rank
    Sognatore
  1. Grazie Elleryq
  2. Grazie mille Asopo e scusa per la risposta in ritardo. Il mio e'un progetto semplice ma ritengo interessante. Almeno lo spero. Ciao e ...a presto.
  3. Forse mi sono risolto il problema. Penso. Almeno. Consultando il sito ISBN.it e altri Forum a riguardo, ho eliminato il codice ISBN dal mio account Create Space in quanto mai attivato poiché non insiste nessun libro, né file. Niente in sostanza. Ritengo sia sufficiente per iniziare un cammino con una casa editrice in modo trasparente. Inoltre il codice ISBN, associato al mio nome e al titolo del libro, non risultava nel sito www.adozioniaie.it/ricerca.html. Scusate la ridondanza.
  4. Un informazione a riguardo: tre anni fa ho aperto un dominio in "Create Space-Amazon Self Publishing" con il titolo di un libro che non ho mai cominciato, ma mi fu assegnato un codice ISBN a 10 e 13 cifre. Gratis. Stop Mai scritto nulla. Progetto abbandonato per lavoro all'estero. A distanza di 3 anni, riprendo in mano il progetto (il titolo rimane uguale),comincio e termino il libro, trovo un editore e mi sovviene che ...: vado nel sito di Create, provo una serie di password, e alla fine salta fuori il titolo del libro, col codice ISBN ma, chiaramente, senza niente di scritto. Come devo comportarmi?
  5. Salve a tutti. Avrei bisogno di un consiglio relativamente ad un romanzo che vorrei scrivere. Non mi dilungo sulla trama che risulterebbe articolata ma, essendo appassionato di Storia ( mi sto laureando studiando alla sera), vorrei impostare un lavoro "leggero", facendo riferimento alle centinaia di libri storici letti negli ultimi vent'anni. Come posso utilizzare alcune informazioni,passi,statistiche, etc.senza ledere il diritto d'autore? E' sufficiente fare riferimento alle note a fine capitolo? Devo sempre citare la fonte? Altro? Grazie in anticipo.
  6. Ciao Ragazzi scusate il ritardo nella risposta. Vi ringrazio molto. Siete utilissimi. Anch'io ho la mia policy: e deriva dalle esperienze lette in questi forum. Cashh
  7. Grazie Giuliano G. delle delucidazioni. Cosa ne pensi di AmazonCrossing? E' un'utopia entrare nella scuderia "Amazon", un suicidio letterario, un'opportunità, o cosa?
  8. Ciao nuwanda: ti leggo nei tuoi vari interventi e devo dire che apprezzo la tua visione.

    Domande mai banali, osservazioni mirate.

    Ho trovato questo sito per avere una bussola (parolone, ma rende) per sondare il terreno dell'editoria che personalmente non conosco nello specifico ma MOLTO bene sui numeri.

    Spiegami perchè un'agenzia pubblicitaria si incazza quando gli spieghi che non caccerai mai un quattrino "a babbomorto"

    Feticisti dell'ultima mail ( cosa che abbandono volentieri quando prende una certa piega...) dimmi che non sono tutti così

    Ciao

     

     

  9. ciao emanu
  10. ciao luna
  11. grazie della delucidazione a riguardo
  12. Vorrei capire perchè un agente non investe " a babbo morto" su un dilettante meritevole? Due sono le parole magiche: investire e meritevole. Investe l'imprenditore: l'agente è un imprenditore che sostiene i rischi d'impresa . Nessun dubbio in merito. Art.2082 cod.civile. Lo scrittore è fornitore, a volte di castronerie, a volte si cose normali, a volte di buoni lavori, a volte di gemme nascoste. Poniamo il caso che nessuno scrivesse più...per fortuna l'offerta è superiore alla domanda. Meritevole : per esperienza lavorativa trentennale, affari ne esistono pochi. E il buon libro è un affare. Ma è un buon libro perchè vende o se vende è un buon libro? Se tutti riuscissero a capirlo non ci sarebbero agenti. Io assumo agenti in svariati ambiti merceologici e devo dire che i più bravi sono coloro che non demordono, che non si arrendono, che sostengono il cliente, che fanno giri a vuoto. Chi misura il tempo e il denaro con l'orologio è destinato a fallire. Ps sono stato agente per oltre 5 anni
  13. hola patrona. Il mio nickname deriva dal lavoro che faccio. Da anni: un mondo molto concorrenziale, grigio ma dove alla fine tutti convergono, in un modo o nell'altro. Leggo molto, almeno 2 libri x week Scrivo x lavoro, penso in modo bastevole allo scopo. Alcuni amici mi hanno spinto x vedere se riuscivo a pubblicare: ritengono abbia nelle mie corde qualcosa da dire ma non ho ancora capito se mi stanno prendendo x il sedere. Stiamo a vedere. Voi siete forti.
  14. Grazie dell'esaustiva presentazione. Nei prox giorni magari approfondiro' meglio alcuni passaggi . Cashh
  15. Ciao a tutti. Scrittore dilettante. Lettore affamato.