Banner_Sondaggio.jpg

errelogiudice

Scrittore
  • Numero contenuti

    55
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

10 Piacevole

Su errelogiudice

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere

Visite recenti

284 visite nel profilo
  1. Bambini = ban
  2. Sembra di leggere 10 piccoli indiani considerati i bambini che voleranno da qui a breve
  3. @Casta Editore grazie allora
  4. @Il Conte
  5. Ciao :). No non mi hanno dato questa informazione
  6. Congratulazioni allora e buona avventura. Quanto tempo ci hanno messo a risponderti?
  7. Indicare un target più alto di quello che ho espresso. (È partita la prima parte Sorry)
  8. Ho un dubbio che mi perseguita. Sono riuscito a contattare la Salani per valutare il mio libro, i primi due capitoli e la sinossi. Quando ho spedito il tutto nell'oggetto dell'email, senza pensarci troppo, ho indicato con target 16+. Ho ricevuto da loro una risposta in cui si capiva che effettivamente avevano consultato i primi due capitoli, ma per quanto interessati e stimolati dagli spunti, non volevano pubblicarlo perché il genere young adult è saturo e obbliga a scelte rigide. Dopo un lunga riflessione penso che quel 16+ sia stata una cavolata, basata su congetture personali sbagliate. Non saprei sinceramente indicare l'età media del pubblico del mio libro, potrei dire forse un 20+ o altro. Fatto sta che non mi riconosco nel settore young adult. Secondo voi avrebbe cambiato qualcosa?
  9. Uhm.. se ho capito bene ho scritto il commento nell' altra discussione? Chiedo scusa non mi ero accorto della cosa
  10. Praticamente prima dell'arrivo di trampolino editore ci si annoiava un botto bando alle battute. I tempi valutazione sono ancora impostato nel modo indicato all'inizio?
  11. @Alcheringa Edizioni
  12. Stiamo pensando tutti di regalarvi un calendario PS è una battuta che mi gira per la testa da qualche giorno a forza di aggiornare la vostra pagina dei manoscritti, solo per ridere. Mettete giù quella lama arrugginita
  13. Wow, ho letto praticamente un libro oggi. Sinceramente quando ho finito di scrivere il mio libro, probabilmente perché sono molto critico e polemico con il mio lavoro, ero certo di aver fatto un pessimo lavoro. Solitamente dopo la scrittura "esecutiva" eseguo la seconda stesura. Spesso in questa fase cambio quasi ogni pagina ma non l'indirizzo che ha preso la chiave stilistica, ne la trama, quella è chiara fin dalla prima battuta. Quando ho finito il mio libro dicevo, l'ho fatto leggere ad alcune persone fidate, ovviamente c'erano parti che a me apparivano cristalline da rivedere pesantemente, qualche errore sparso e magari qualche frase da riscrivere. Il mio libro è diventato dopo questo processo meno grezzo, (editing fatto in casa lo chiamo) ma mai potrei immaginare l'assenza di editing prima di una pubblicazione, però non nel senso di correzione di bozze, non serve a quello questa fase. Ma nemmeno una rivisitazione della storia, una casa mi aveva suggerito di inserire una trama amorosa nel romanzo. Credo che per editing leggero potremmo intendere quello che rende il libro fruibile al pubblico, ripulito dal caos creativo o dalla pessima arroganza dello scrittore. Mi dispiace ma non riesco a immaginare l'editing solo in una forma, come se fosse sacro e unico mezzo, perché è frutto di dinamiche di mercato e di pareri personali. Allora bisogna dire che c'è editor ed editor. Non possiamo secondo me pensare che una persona che non conosce il sacrificio dietro un libro, o peggio dire : come può una persona che non ha mai scritto decidere cosa è giusto e cosa no? ( Vi giuro che ho sentito questa frase da più di uno scrittore in erba, giusto per ritornare al fattore arroganza ) non merita di esprimere parere. Ma nemmeno dire che senza editor non vale nessun artista. Fifty fifty.
  14. Si, lo so io odio le sinossi. Su quello non c'è problema. Sto valutando se mandare la mia opera principale o quella nuova su cui sto lavorando. Grazie ancora
  15. @Romanzi in cerca d'autore chiarissima grazie. Devo rivedere la mia sinossi da 7200 battute ahahahah.