Miss Ribston

Scrittore
  • Numero contenuti

    138
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

52 Popolare

Su Miss Ribston

  • Rank
    Istigatore di storie che dormono

Contatti & Social

  • Sito personale
    www.eachmagazine.com

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Dipende
  • Interessi
    Scrittura | Lettura | Correzione bozze | Editing | Arti marziali | Pasta al pomodoro | Narrativa fantastica | Giallistica | Thriller | Noir

Visite recenti

283 visite nel profilo
  1. Una storia travagliata

    Vale se dico che i personaggi della mia saga fantasy (solo quelli di quel filone, gli altri miei romanzi e scritti ne sono esclusi) li ho abbozzati quando avevo tre anni? Erano i miei amici immaginari che derivavano a loro volta da dei giocattoli: un brachiosauro di trenta centimetri, un unicorno del MacDonald's e una foca di plastica gonfiabile. Poi nel corso della mia vita si sono evoluti, finché non ho deciso di farli uscire dalla mia testa per metterli sulla carta... posso dire che la "gestazione" mentale di costoro e della loro storia è stata abbastanza lunga?
  2. Delrai edizioni

    A quanto ho visto dal sito e rispetto a quanto detto qui sopra nella discussione, sembrerebbe che le valutazioni siano chiuse, ma che la CE sia disponibile ad accettare in visione manoscritti di genere: fantasy, steam-punk, thriller e artbook: sono le uniche collane che al momento risultano vuote, senza nessun titolo. O, almeno, questa è una mia valutazione rispetto ai fatti.
  3. Lunghezza di un romanzo

    Questo direi che è sacrosanto Mitico! Mi hai risollevato il morale!
  4. Lunghezza di un romanzo

    cit. Obsessive Devotion In tutta sincerità: non ci riuscirei mai a darmi dei paletti così fissi. Già è stato un dramma costringermi a scrivere un romanzo che avesse solo otto capitoli (lunghi), ma con una scansione così matematica mi tarperei da sola. Allora sono fregata: 870.000 caratteri credo che possa rientrare nel termine
  5. Schianto di un'auto in corsa

    Il veicolo è molto fuori norma anche nel mondo in cui è ambientato il passo della storia. Le esplosioni le lascio stare: suonano davvero troppo filmiche e scontate. Inoltre, tutta la scena di per sé è piuttosto "forte" e rasenta l'improbabilità anche nel mio regime di fantasia, per cui l'esplosione la tolgo proprio Grazie mille!
  6. Effetti dell'alcolismo e dell'astinenza

    Conosco il problema, ma vedrai che ci riuscirai e il risultato, alla fine, ti soddisferà.
  7. Effetti dell'alcolismo e dell'astinenza

    Dunque, @Crispi, vedo di risponderti al meglio per quanto mi hai detto: per fortuna del personaggio, è poco tempo perché si siano già sviluppate malattie come l'ascite, ma a seconda di quanto beve, potrebbe già essere affetto dal tremore degli arti, per cui le mani gli dovrebbero tremare di continuo. Così come per il tremore, potrebbe anche essere già andato incontro al dimagrimento e la pelle dovrebbe risultare lattea, di un bianco-pallido poco salutare. Con grande probabilità cercherà comunque di arrivare all'alcol, ma al contempo cercherà di sembrare agli altri il più normale possibile. Crisi e attacchi d'ansia al suo stadio non si manifestano, a meno che non si tratti di un individuo con altre patologie annesse: non sono anni che beve, ma solo pochi mesi, volendo un'astinenza obbligata potrebbe addirittura giovargli facendolo smettere. Aggressività no, quanto più tenderebbe a isolarsi dalle persone. Se trovo altro ti faccio sapere! Spero, intanto, di esserti stata utile
  8. Schianto di un'auto in corsa

    Oh, perfetto! Allora anziché una berlina userò un suv... e farò in modo di piazzare anche una bella esplosione del motore, giusto per dare quel tocco "trash" alla narrazione
  9. Avverbisti anonimi

    Credo di potermi aggiungere alla lista degli avverbisti anonimi, dopo che in un mio testo di qualche anno fa ho trovato questo: "...lo fece calare delicatamente a terra e lo abbracciò; con le mani gli strofinò lievemente i bracci, mentre lo cullava dolcemente". Adesso mi posso sotterrare.
  10. Schianto di un'auto in corsa

    io ho un debole per quark e leptoni! Ho persino usato i trattati di t'Hooft e Susskind nei miei romanzi per giustificare le leggi della magia (inoltre t'Hooft è diventato pure un mio personaggio... nei miei fantasy questo passaggio tra realtà e finzione non è raro che accada...) Scusa, mi sono fatta prendere dall'entusiasmo. Torno in tema: il panettone non è un vero e proprio panettone, nel mio caso l'ho usato come "metro" per misurare la possibile altezza dell'oggetto ben fissato a terra contro cui l'auto si schianta. In particolare, l'oggetto è un poco più basso del muso dell'auto e l'idea che questa si ribalti, nel mio immaginario della scena, ci sta davvero bene. Grazie per le ipotesi! Quelli che sono sull'auto schiantata ci restano secchi, come è abbastanza logico che sia. La coerenza mi sta molto a cuore, anche in tema di fantasia.
  11. Effetti dell'alcolismo e dell'astinenza

    Ciao @Crispi, ci sono grosse variabili che potrebbero interagire con la questione della tua ricerca. Quanto alcol al giorno? Beve già alla mattina? Da quanto tempo beve? Da quanto tempo beve quella precisa quantità alcolica giornaliera? A seconda delle tue risposte cambia anche in modo radicale il responso ai tuoi quesiti, nonché l'aspetto fisico che il tuo personaggio deve assumere e i problemi di salute connessi. Fammi sapere e vedrò di rispondere al meglio!
  12. Schianto di un'auto in corsa

    Ciao a tutti, qualcuno, magari pratico di fisica, come mi sembra di ricordare che @Yaxara sia (chiedo perdono se ho preso un abbaglio, ma in una discussione mi era parso di leggere che tu fossi un fisico), saprebbe dirmi che cosa può capitare a un'auto (peso 1600kg circa, alta 1440mm al tettuccio, larga 1840mm e lunga 4690mm) che corre a 280km/h nel momento in cui si schianta frontalmente con un oggetto fermo, di un'altezza simile a quella di un dissuasore a "panettone", in grado di fermarla del tutto? Si ribalta o si accartoccia? Grazie!
  13. Cercasi Beta Reader

    Ciao! Un .pdf lo trovo molto più comodo: non ho dispositivi di lettura digitale davvero consoni a questa attività (leggere sullo schermo dell'iPod mi farebbe peggiorare la miopia). Attendo tue per quando avrai ultimato!
  14. Cercasi Beta Reader

    Credo di essermi persa il primo appello. Se posso dare una mano, in questo periodo sono disponibile e leggerei volentieri il tuo lavoro!
  15. Tempo di decomposizione di una testa mozzata

    Ciao @Ella Gange! Credo di poterti rispondere in modo abbastanza esauriente: non sono un medico, ma ne ho uno a disposizione a cui chiedere, e tanto di libri orrendi da cui trarre informazioni Innanzitutto non è solo la temperatura a fare la differenza, ma anche il grado di umidità, la presenza di saprofagi e l'esposizione del cadavere, nel tuo caso solo la testa. Capelli, peluria e unghie si decompongono per ultimi, per cui puoi trovarli tranquillamente anche accanto alle ossa dopo decenni. Gli occhi vengono presi d'assalto dai saprofagi, spesso uccelli (gli insetti si infilano degli orifizi, quindi, nel caso della testa, orecchie e naso; bocca se aperta). Ovvio che, se la testa è nascosta in un albero (albergo credo sia un errore di battitura), gli uccelli faranno più fatica a cibarsi delle parti molli, mentre per gli insetti la fai facile. Tuttavia, la neve e le basse temperature è molto probabile che congelino il morto, per cui né gli insetti, né altri animali se ne ciberanno con troppa facilità. A meno che non ci sia un disgelo di qualche giorno, è molto probabile che la testa si decomponga in un tempo molto lungo, nell'ordine di settimane o mesi. Se al disgelo il clima è molto umido e l'umidità è trattenuta dal legno dell'albero, avrai un processo di decomposizione detto saponificazione (che è una delle cose più disgustose che abbia mai letto). In questo caso, è molto difficile che gli insetti attacchino il cadavere (fa schifo pure a loro). Spero di esserti stata utile. Se hai altre specifiche da chiedere, specificandomi meglio anche gli altri attributi ambientali, fai pure!