Banner_Sondaggio.jpg

Margherita Fasano

Scrittore
  • Numero contenuti

    12
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutrale

Su Margherita Fasano

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 18/09/1991

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    Roma
  • Interessi
    Letteratura, Arte, Musica e Scienza

Visite recenti

92 visite nel profilo
  1. @Aldo Raccagni in bocca al lupo!
  2. @Marcello @Rica , purtroppo ho avuto un imprevisto e stasera non potrò venire, me ne scuso immensamente. Divertitevi e la prossima volta spero di esserci!
  3. @Rica , grazie a te. A presto, allora!
  4. Mi piace pensare che il pianto sia prerogativa di un'anima sensibile, in contatto con quel mondo che sembra esulare la materia. Gli animali possiedono quest'anima? Chi lo sa! Intanto, ti prego, continua a scrivere poesie, che sono un balsamo per le persone afflitte dal Sublime. Mi permetto di concordare pienamente con quanto detto. Poiché la poesia è sentimento la considero nobile, importante e imprescindibile!
  5. Trovo questa poesia molto intensa: nella sua brevità riesce a sublimare in parole il momento esatto in cui il "tiepido vapore" si trasforma in pianto. La musicalità della parola "rugiada" si discosta dalle assonanze dei precedenti versi, riuscendo così a comunicare quel quieto disagio che di solito caratterizza le lacrime che risalgono "i declivi del pensiero". I momenti in cui si piange son così importanti che personalmente li ritengo quasi sacri. Grazie mille per questi bei versi!
  6. Il racconto è ricco di contenuti e spunti di riflessioni sia sulla scrittura che sulla figura dello scrittore, che risultano insieme opposti e complementari; lo stile incalzante lo rende scorrevole e di piacevole lettura. Mi ha aiutato molto a mettere a fuoco alcune mie caratteristiche interiori: la scrittura come droga imprescindibile, l'incomprensione da parte dello psichiatra (che invece di aiutarlo sembra affossarlo), la testardaggine a continuare una strada che si sente adatta malgrado i segnali apparentemente negativi della realtà. Tra l'altro offre un compendio di sinossi che aiutano a rispondere alla domanda "che cos'è una sinossi?", un mistero che, prima o poi, chiunque abbia un libro nel cassetto con il desiderio di mandarlo a un editore si trova ad affrontare. Complimenti e grazie davvero!
  7. Grazie a te, e complimenti!
  8. Trovo il personaggio tratteggiato nel racconto molto interessante: sembra apparente a quella categoria di artisti consapevoli dei limiti e delle storture che caratterizzano la società (da cui fuggono o che li rigetta?) ma nello stesso tempo le sono fondamentali, poiché possiedono infinite qualità. Apprezzo anche lo stile, che proietta in una dimensione fiabesca ed è molto scorrevole.
  9. Cara Luna, apprezzo molto il tuo stile di scrittura, e mi è piaciuto molto l'incipit: con quella semplice immagine struggente riesci a introdurre subito il tema dell'allontanamento. La dedizione del protagonista verso il suo insegnante è tratteggiata in maniera accattivante e misteriosa. Per quale motivo il giovane studente gli è così affezionato? si tratta di semplice gratitudine per chi lo ha introdotto alla musica oppure hanno condiviso qualche segreto? Quando lo continuerai facci sapere!
  10. Grazie mille, siete tutti gentilissimi e molto accoglienti!
  11. Grazie!
  12. Concepisco la Scrittura come un'amante passionale, capricciosa, irresistibile e piena di fascino; e non posso fare a meno di coltivare questo amore clandestino. Un tempo ritenni giusto celebrare il mio amore sposandola e allora ho dichiarato a tutti con voce potente: "Ho capito che nella mia vita voglio fare le scrittrice!" Ben presto, però, io e la Scrittura abbiamo scoperto che la convivenza non funzionava: lei richiedeva un gran numero di risorse ma non ne forniva altrettante. Così io tornai a frequentare la mia vecchia moglie (che si chiama Astrofisica) e siamo tornati ad essere amanti clandestini. L'amore per la Scrittura, comunque, non è rimasto infruttuoso: ho scritto racconti, poesie e un libro. Ho provato a inviare il libro a un po' di case di editrice, ma quelle non a pagamento mi hanno riposto con lo sconfortante silenzio che affligge numerosi esordienti. La mia vita non avrebbe senso senza la Scrittura, ma mi pone davanti numerosi conflitti interiori. Nel cercare di risolverli, mi sono imbattuta in questa comunità e mi sono iscritta perché penso che il confronto e la condivisone siano ottimi modi per comprendersi e migliorarsi.