Mila75

Lettore
  • Numero contenuti

    10
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

9 Neutrale

Su Mila75

  • Rank
    Sognatore
  1. Fidati, te lo dico da editor: quello che fanno loro é correzione di bozze, non editing
  2. Che poi "fortunati" di cosa? Tra chi compra copie e chi ha un contratto Free non c'è la minima differenza... sempre vengono stampati e dimenticati. Le fiere, pure se gli autori arrivano a mostrarsi disposti ad una copartecipazione per il prezzo dello stand, non hanno la minima intenzione di frequentarle. Non fanno presentazioni. Non spendono un centesimo per promuovere su Facebook. E anche prima di questo non dimentichiamo che non fanno editing. Solo una veloce correzione di bozze.
  3. É purtroppo uno di quei classici casi in cui un presunto editore é in realtà solo una copisteria. Perché se stampi e poi non fai niente, niente di niente, per vendere il libro, non sei un editore. E non significa niente se sei piccolo e sconosciuto. Piccoli editori, che però sono davvero tali, si rimboccati le maniche e frequentano le fiere, contattano blog di recensione, promuovono su Facebook e altri social.
  4. @Alessandro66 Capito. Posso chiederti allora con quale editore hai pubblicato, per avere il libro in esposizione? Mi incuriosisce quel "con le mie sole forze", che io sappia una libreria non prenderà mai in considerazione un emerito sconosciuto per metterlo in bella mostra. Oddio, in realtà neanche per metterlo in un angolo polveroso. La Leone fa gravare il costo dell'opportunità sulle spalle dell'autore, e questo ovviamente è ignobile, pero credo che senza i suoi agganci sarebbe impossibile farlo.
  5. @Alessandro66 Ma pubblicando con la Leone?
  6. @MiaNonnaFuma Dopo un anno? Io sapevo che erano contratti standard da cinque anni
  7. O anche: "Comprare più libri di quanti se ne possano leggere significa avvicinarsi un po' all'infinito"
  8. Verissimo... i suoi canali sono buoni, molto buoni. Direi da editoria media/alta. Peccato che sia tutto, ma tutto a carico dell'autore. Oltre i seimila iniziali (con l'iva é questo il prezzo) poi continuano a chiedere. Vuoi la colonna di libri vicino alla cassa per una settimana? Paga 2.000/3.000 euro. Anche questo è uscito fuori dalla nostra chiacchierata... come anche se durante il contratto decennale un tuo libro ha bisogno di "molto" editing questo diventa a carico tuo.
  9. Mi è subito balzata agli occhi questa discussione. O più che altro sono sorpresa di trovare la Leone tra gli editori a Doppio Binario. Meno di due mesi fa ho parlato con il direttore, il signor Leone in persona, il quale, dopo che gli avevo domandato se volesse propormi un contratto free, mi ha risposto: "Noi chiediamo sempre un contributo iniziale di 5000 euro + iva". Ha calcato molto chiaramente su quel sempre. Quindi mi pare chiaro che dovrebbe andare tra gli editori a Pagamento.
  10. Mi chiamo Mila e sono una di quelle lettrici compulsive che hanno dozzine e dozzine di libri ancora da leggere, ma comunque si sentono male se non ne comprano almeno uno nuovo a settimana (al riguardo si ringraziano i mercatini di libri usati, eterni scrigni di tesori da esplorare) Leggo un po' di tutto e ho avuto qualche contatto con degli editori per il romanzo nel cassetto-che-probabilmente-nel-cassetto-ci-resterà. Quindi eccomi qui!