Banner_Sondaggio.jpg

Mary Blindflowers

Scrittore
  • Numero contenuti

    16
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

5 Neutrale

Su Mary Blindflowers

  • Rank
    Mary Blindflowers
  • Compleanno 10 marzo

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  • Provenienza
    London
  • Interessi
    Letteratura, saggistica, pittura, teatro, cinema, musica, poesia, fotografia.
  1. No assolutamente. E' free la pubblicazione solo che non ti dà un soldo.
  2. Sì, esperienza diretta proprio.
  3. Marco Demma, sì esperienza diretta. Non parlo mai per interposta persona.
  4. Anche a me avevano detto che a dicembre se tutto andava bene mi avrebbero pubblicato il saggio con Castelvecchi, tutte sciocchezze, chi pubblica con Castelvecchi è perché già doveva pubblicare con loro, era deciso. Sono giochi editoriali.
  5. Eretica non chiede soldi pe pubblicare, è assolutamente free, per principio. Per principio neppure ti paga poi ma questi sono particolari trascurabili nel mondo della fantomatica editoria italiana.
  6. Serarcangeli è stato gentilissimo, preciso e puntuale nelle risposte, tutto questo prima che gli dicessi che io non pubblico MAI a pagamento, non ha alcun senso. Mi ha scritto che in Italia è impossibile pubblicare poesia senza pagare, il che non è vero perché c'è chi pubblica poesia senza chiedere soldi, poi non ti paga i diritti ma intanto ti pubblica gratis. L'editoria italiana fa totalmente e irrimediabilmente schifo.
  7. Chi si fa recensire a pagamento è un perdente e chi recensisce a pagamento un idiota. Mary Blindflowers.
  8. Non ho ricevuto nessuna denuncia...
  9. Io non ho ricevuto nessuna denuncia solo tanti messaggi anonimi al mio blog. Mary Blindlowers
  10. Leggerò il regolamento, grazie. Per il resto tranquillo, sono abituata nelle discussioni a mantenere un tono più che civile senza trascendere. Non è assolutamente necessario infatti. Quello che avevo da dire l'ho detto.
  11. @Nio59 e mi permetto di dirti che i generi trattati non sono tutti, dato che non hanno una collana di teatro. Buona giornata.
  12. Non sono molto pratica del sito e di informatica, ho visto solo ora che c'è un ingresso. Se i link danno fastidio, basta leggere quello che ho scritto, ho un contratto in mano e tutte le chat che dimostrano nero su bianco che quando ho fatto domande lecite e civili mi è stato risposto di non fare domande. Quello che affermo lo posso provare punto per punto. Detto questo, non mi sembra di aver usato modi incivili per definire una realtà editoriale.
  13. Ho rifiutato il contratto del Seme Bianco per *editato dallo staff* che ha trovato un editore scozzese, primo, perché non pagano i diritti sulle prime cento copie vendute, ti pagano alla 101 copia, ma ovviamente questo nel sito non c'è scritto, io fino all'arrivo del contratto (doveva arrivare a febbraio e invece è arrivato pochi giorni fa) non sapevo di certo che non pagassero i diritti d'autore per cento copie; secondo, le cento copie sono le uniche che stampano in prima edizione e non verranno messe nel catalogo librerie, ciò significa che verranno vendute solo nei canali on line, nei siti di vendita libri, ma il libraio non ha i titoli in catalogo e quindi non li può ordinare anche volendo, terzo non correggono refusi, non solo hanno fatto refusi impaginando e tagliando le parole e perfino lasciato una mia annotazione tra parentesi sui refusi, ciò significa che non controllano affatto il testo; terzo, hanno pubblicizzato illegalmente la copertina del mio libro, tristissima tra l'altro, senza che io abbia firmato e visionato il contratto, dando per scontato che lo firmassi, firma che non hanno ovviamente avuto. Quarto, hanno toni molti acidi e al limite della maleducazione. Scritto nero su bianco, quando chiedevo loro spiegazioni sul contratto, il prezzo di copertina e la data di uscita del libro, che doveva uscire a febbraio, mi rispondevano che ero aggressiva e non dovevo fare nessuna domanda. Quinto, il direttore editoriale ha precisato in conferenza stampa, linkata qua sotto, che i libri verranno distribuiti immediatamente con Messaggerie, cosa falsa perché in realtà non stanno neppure in catalogo. Per aver svelato questi meccanismi, sono stata bloccata su fb per una settimana da anonimi segnalatori. *Editato dallo staff* Questa è la conferenza stampa: http://www.saturno22.it/web/michele-caccamo-fonda-una-nuova-casa-editrice/