Lucky83

Scrittore
  • Numero contenuti

    16
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutrale

Su Lucky83

  • Rank
    Sognatore
  1. Grazie @Saraharley , qualunque riflessione e contributo è utile, concordo con te su molti punti, ma il mio obiettivo è analizzare un modello e arrivare a capirlo. Grazie @Eudes , mi metto subito a cercare la ragazza americana.. e grazie anche di avermi segnalato il tuo post.. lo rileggerò piu volte in questi giorni..  Se qualcun'altro ha altri consigli mi faccia sapere, e grazie a tutti.
  2. Carissimi e Carissime, qualche giorno fa ero a cercare su google alcuni consigli su come scrivere una trama d'amore.. e sono capitato su di un sito che  affermava che i libri piu venduti tra i romanzi rosa hanno spesso un inizio nel quale muore una nonna o una zia e lascia alla protagonista un eredità... una casa in campagna, o una pasticceria, una libreria.. Sapreste consigliarmi dei film con una trama simile? Vorrei analizzare questo tipo di trama, e per farlo al meglio penso di aver bisogno almeno di 4 o 5 titoli.. Voi che ne pensate? Se davvero questo tipo di trama è così diffusa.. penso che allora sia diffusa anche nei film, no? Grazie a tutt*!
  3. eventi non vissuti dal protagonista narrante(1^ persona)

    Penso che farei dei capitoli dove metterei lui come seconda voce narrante, se fosse possibile riassumere tutto ciò che accade a lui in dei capitoli che non hanno problemi di interruzione.. cioè se è possibile raccontare le parti dove c'è lui senza inframezzarle con altre parti dove c'è la protagonista femminile. Comunque potresti risolvere facendo che tipo il quarto capitolo, è la pagina del diario del ragazzo.. o una mail che lui scrive a qualcuno raccontando quel che gli è capitato.. Comunque.. anche scrivere in terza persona potrebbe essere la soluzione.
  4. Dunque.. vi spiego un pò la situazione che avevo in mente di creare, così almeno è tutto chiaro e possiamo ragionarci insieme con minor rischio di fraintendimento.. Un ragazzo vive in un paesino, prima frequentava sopratutto il fratello maggiore che ora è negli emirati arabi uniti.. comincia per solitudine a frequentare una ragazza.. tra loro le cose vanno bene ma a un tratto il padre si deve spostare per lavoro (è inizio autunno). Questo è l'inizio della storia..  Pensavo comunque a uno spostamento definitivo. Se vi servono nuovi particolari ditemi pure.. e cmq grazie a tutti @Tinucci @Saraharley @dizigrino
  5. Ciao carissimi! Sto costruendo pian piano una trama di una commedia romantica.. ho però una difficoltà, devo a un certo punto, costringere un padre di famiglia a spostarsi, cambiare paesino o trasferirsi in città.. Quali sono quei lavori che possono richiedere dei trasferimenti?
  6. Grazie mille a tutti!! @Eudes Domani vado a ordinare il libro di Patricia, partirò da lì. @Rewind Grazie, proprio oggi l'ho scaricato, sono andato a stamparlo e ho iniziato a leggerlo, molto pragmatico! @Sinoe Il tuo consiglio è fantastico  davvero!! Adoro questo genere di libri, sopratutto dopo che ho letto il viaggio dell'eroe! Grazie!
  7. Carissimi tutti,  Sto cercando un libro che mi faccia da manuale di sceneggiatura, avete qualcosa da consigliarmi? ( tra l'altro per chi come me è interessato a scrivere sceneggiature sappiate che online c'è un corso di sceneggiatura (svolto in passato, non aperto..) di Gianfranco Manfredi, grande cantautore, nonche scrittore e sceneggiatore.) In secondo luogo vorrei chiedervi se mi sapete consigliare un libro sul come ideare la trama di un giallo.. sto prendendo appunti per fare un giallo all'italiana, ma è la prima volta in assoluto che mi metto a pensare a un giallo, e dopo aver fatto i primi passi con successo (secondo me intendo) mi trovo un po spaesato sul come continuare. A questo proposito, se avete suggerimenti su come scrivere la trama di un giallo, fatemeli sapere. Grazie mille a tutti. 
  8. Ciao @Poldo , Grazie mille del tuo intervento. Conosco il disturbo post traumatico da stress, sono appassionato di psicologia da molti anni, adoro Erickson e Bateson, ma anche Nardone e Steve De Shazer.. li ritengo dei geni assoluti. Anche per questo do molta importanza ai ruoli degli psicologi nelle mie trame. Mi sei stato utilissimo, perché oltre a dar risposta alle mie domande, hai dato una risposta anche a una domanda che io non avevo posto, e che mi ponevo tempo fa. Ancora grazie mille.
  9. Carissimi, ciao a tutti! Volevo porvi una questione al quale non so dare risposta.. Immaginate che un ragazzo tornando a casa della sua fidanzata la trova morta.. accoltellata nel letto.. Vorrei sapere, nella realtà cosa succederebbe? Lo fanno parlare con uno psicologo e poi lo interrogano? Prima lo interrogano e poi lo fanno parlare con uno psicologo?? e nel caso lui sia già in cura da un terapeuta.. lo fanno parlare con il suo terapeuta o con un altro psicologo? e il suo terapeuta viene avvertito?? E ancora... nel caso lo facciano parlare con uno psicologo, a che fine viene fatto? Per fargli accettare il lutto o per capire se lui centra qualcosa..?? o magari per entrambi i motivi allo stesso tempo? Spero che mi possiate aiutare, perché ho molti dubbi su cosa succederebbe in questa situazione, e vorrei aiutare la mia scrittura percorrendo un iter il più possibile simile a quello reale.. Mi siete di grande aiuto, grazie a tutti voi.
  10. Informazioni sullo scambismo?

    Grazie @Quokka . Proprio mentre leggevo la tua risposta mi è sorta un idea che potrebbe divenire la mia scelta definitiva. Penso di fare che durante la sera precedente erano tutti e quattro nella stessa stanza, ma quando il racconto comincia, la mattina dopo.. solo due sono ancora a letto, mentre gli altri sono usciti per degli impegni.. Questa è un idea che mi sta dando qualche piccola soddisfazione.. in genere ho idee che fatico molto a continuare, ma con questa invece, trovo sempre quel piccolo particolare giornaliero che mi permette di continuarla..   Ancora grazie mille!
  11. Informazioni sullo scambismo?

    Carissimi, ciao a tutti.. dieci minuti fa mi è sorta un idea (io la chiamerei un idea preliminare..) per una nuova trama, e subito mi son fiondato da voi per chiedervi il vostro prezioso aiuto.  Su wikipedia c'è scritto pochissimo sullo scambismo, una delle poche info che vi si trovano dice "Il denominatore comune di tale gamma di comportamenti può essere considerato una attenuazione più o meno forte della monogamia della coppia, i cui membri, o uno di essi, possono trarre eccitazione o soddisfacimento da voyeurismo (guardare), esibizionismo (essere guardati) o da vari atti sessuali condotti con una o più persone o coppie." Insomma, wikipedia afferma che l'essere visti con un altro partner, o vedere il proprio partner con un altro partner è una cosa 'fondamentale' nello scambismo. La domanda che vi pongo è questa : Avrebbe senso una situazione nel quale c'è dello scambismo, ma i rispettivi partner dei due, non assistono e non si fanno vedere dai due? Insomma, avrebbe senso mettere due scambisti, soli, nella stessa stanza senza i rispettivi partner?  Ho bisogno di iniziare la trama con soltanto loro due da soli, e devo capire se devo inventarmi una scusa per far accadere questa situazione, o se oppure la posso far accadere tranquillamente perché è una cosa possibilissima. Vi ringrazio tutti anticipatamente.
  12. Grazie mille ElleryQ, ho già letto quel bellissimo libro.. non appena ho deciso di informarmi su queste questioni, è stato il mio punto di partenza.
  13. Grazie ElleryQ, c'è una grande chiarezza nella tua risposta, te ne sono grato. Spero di cominciare presto a scrivere qualcosa, ho in mente una trama, e devo solo delineare bene il finale, e aggiungere almeno una sottotrama.. poi spero inizierò a scrivere. Nel frattempo sto cercando di farmi piu cultura possibile, in modo da essere davvero pronto quando partirò.. in modo da non avere false partenze. Purtroppo sto vivendo un periodo un po assurdo, che in un certo qual modo mi oscura la creatività.. ma ho una voglia di futuro incredibile e quando il futuro arriverà spero proprio di scrivere tanto, e fin da subito.. Riguardo al discorso di capire i trucchi dell'attirare l'attenzione del lettore leggendo libri dedicati ai 12 enni... come vi sembra come idea? Sto pensando di comprarmi qualche libro della collana il battello a vapore.. magari mi ricompro di nuovo Ingo e Drago.. Voi avete altri consigli?
  14. Buongiorno a tutti voi!

    Grazie a tutti voi per il benvenuto! Spero di imparare tanto stando con voi. : )
  15. Carissimi tutti, vorrei parlare con voi delle due questioni che ho posto nel titolo, ovvero, come attirare l'attenzione del lettore? Come far affezionare il lettore a un personaggio? Sono due punti sul quale voglio essere ben preparato, prima di ripartire a scrivere, più seriamente, qualcosa di nuovo.. Come attirare l'attenzione del lettore? Tempo addietro lessi da qualche parte su internet che per imparare bene a catturare l'attenzione del lettore, consigliavano di leggere libri dedicati ai ragazzi di dodici anni, affermavano infatti che quell'età è l'età dove è più facile distrarsi, e che quindi i libri dedicati a quella fascia d'età sono pieni zeppi di trucchi atti a catturare e mantenere l'attenzione del giovane lettore. Effettivamente quando da piccolo mi lessi "Ingo e Drago" della collana il battello a vapore, mi diede proprio l'impressione di avere alcune frasi particolarmente coinvolgenti. Purtroppo questo libro l'ho regalato, e non è più di mia proprietà, mi sapete consigliare qualche libro che abbia queste caratteristiche per favore? Oppure, qualcuno di voi conosce bene la pnl e la reputa fondamentale per scrivere? se ha dei consigli saranno i benvenuti.. Come affezionare il lettore al nostro personaggio? Leggendo qua e la consigli su come sviluppare un racconto o una sceneggiatura, ho notato che molte persone indicano lo sviluppo del personaggio come una delle cose più importanti, affermano che il lettore continua a leggere non tanto per la trama o per il finale, ma perché affezionati al personaggio.. Quali sono i trucchi per creare questo legame?