Banner_Sondaggio.jpg

Sygrid

Utente
  • Numero contenuti

    2.088
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    2

Sygrid ha vinto il 17 gennaio 2012

Sygrid ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

144 Popolare

Su Sygrid

  • Rank
    Sostenitore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Donna
  1. Swetty! Sono felicissima di averti ritrovata
  2. Grazie Linda, di cuore. Nel WD ho mosso i primi passi nel mondo della scrittura, ho incontrato tanti amici e persone favolose con cui crescere e irrobustire le mie capacità, ho trovato informazioni sulla Casa Editrice con cui ho pubblicato il mio primo romanzo. Spero che, malgrado i cambiamenti, il WD rimanga così: un luogo accogliente, un rifugio per ogni persona che ama il mondo della narrativa.
  3. Avevo detestato Il cavaliere d'inverno di Paulina Simmons; eppure, ho deciso di farmi del male e comprare anche Tatiana & Alexander. E' lo stesso libro (proprio così: trama identica, flashback a profusione), ma scritto un po' meglio, per cui sto cominciando ad apprezzare il personaggio di Alexander. Ma tutta la mia attesa va al prossimo romanzo che leggerò: Legami di sangue di Diana Gabaldon, che attendevo da almeno un paio d'anni
  4. Una recensione sul blog Toglietemi tutto, ma non i miei libri: http://chelibroleggere.blogspot.it/2015/05/lorologio-della-verita-chiara-zanini.html
  5. A me succede un po' di tutto, quando scrivo. La maggior parte delle volte brucio la cena, anche se sono seduta in cucina e sono praticamente a mezzo metro dai fornelli non mi accorgo dell'odore di bruciato e solo all'ultimo istante, quando alla fine mi rendo conto che qualcosa non va, schizzo su dalla sedia come un gatto buttato in una vasca da bagno piena d'acqua, mi precipito sulla pentola e cerco di salvare il salvabile (cioè nulla, visto che rimane solo un mucchietto di carbone attaccato alla padella come mastice a presa rapida). Una volta ho dimenticato acceso il ferro da stiro, mentre, presa da raptus scrittevole, mi ero buttata sul divano a scrivere storie di pirati senza badare più a nient'altro. Un'altra volta mi sono messa a scrivere sul notes camminando, la mattina alle sei e trenta, per arrivare in ufficio. Esperienza da non ripetere, ora lo so, perché rischiavo a ogni metro di andare a sbattere contro un lampione o un cassonetto della spazzatura Una cosa mooolto bizzarra mi è capitata di recente, mentre stavo scrivendo il mio primo horror. Dunque, sono una persona facilmente impressionabile e scrivere racconti di questo genere per me non è proprio il massimo. Mentre stavo descrivendo, con gran pathos e non poca tensione, una scena in cui in un castello la luce va e viene, è saltata per davvero la lampadina sopra la mia testa. Giuro che stavo per restarci secca per lo spavento.
  6. Aramiiis! Eheheh, già, bella... trama e ottima interpretazione di ognuno, e Aramis, poi! Comunque, con questa serie sono stata perfettamente democratica: mi piacevano proprio tutti gli attori, perfino Rochefort Quanto a Black sails, l'ho già inserito nella mia wishlist. Prima devo finire Supernatural, però! Sono parecchio indietro e devo rimettermi in pari
  7. Carino Castle! Non lo seguo con regolarità, però l'ho sempre trovato divertente. E Nathan Fillion è uno spasso già solo a guardarlo in viso
  8. Bellissimo! Io sono in contatto con una rivista letteraria specializzata nel genere fantastico, a distribuzione gratuita, con cui pubblicherò a breve un racconto. Posso avvisare la rivista di mettersi in contatto con voi, per concordare l'eventuale inserimento del vostro locale nei loro canali di distribuzione?
  9. Vero, anch'io in Stargate l'ho trovato piuttosto inutile. In Blacklist, invece, è così intenso ^^ Molto in parte, davvero spettacolare. Anche il biondino, però... Non male, anche se poveretto gli fanno dire due battute in croce.
  10. @ witchblue: The blacklist? Anche a me è piaciuto tanto, Reddinghton è fenomenale! L'unico personaggio che non digerisco molto è quello di Elizabeth: mi pare così sprovveduta...
  11. Scopro adesso che anche Agave ha guardato The musketeers? Evviva! Ormai è chiaro che amiamo le stesse serie Guardatela: è ben fatta (anche se, in effetti parecchio diversa dai libri), con ottime scenografie e, soprattutto, splendidamente interpretata. Io sono in fissa da anni con i libri di Diana Gabaldon della serie di Outlander e mi sono divorata ogni puntata della prima parte del telefilm. In questi giorni, con l'uscita delle prime puntate della seconda parte, sono al settimo cielo
  12. Una recensione positiva del mio racconto sul blog I miei magici mondi http://imieimagicimondi.blogspot.it/2015/02/lorologio-della-verita-di-chiara-zanini.html
  13. Per la prima volta posso dare per davvero libero sfogo alla mia anima romantica, scrivendo un racconto d'ammore senza mascherarlo da fantasy, fantascienza o racconto storico. Però, uhm... a pensarci bene non è amore vero. Alla fin fine, qualcosa non quadra
  14. Io ho un metodo di 'organizzazione al contrario', che farà storcere il naso a chi ama scrivere solo quando ha le idee ben chiare in testa ma che a me è perfettamente congeniale. Quando ho l'ispirazione, scrivo, punto. Qualsiasi cosa mi venga in mente, qualsiasi storia che senta la necessità di raccontare, ogni personaggio che si affacci nella mia mente e con cui mi senta in sintonia. Narro quasi tutto per scene. Faccio un esempio. Mi salta nella testa l'immagine di due personaggi che stanno litigando: non so nulla di loro, non so da dove arrivano, dove sono nati, che psicologia hanno, né so qual è l'antecedente della storia o il suo finale, ma scrivo lo stesso tutto quello che posso su quella scena che vedo con gli occhi della mente come se fosse reale. Terminata la scena 1, metto il testo a riposo e aspetto che maturi un po', in attesa di nuova ispirazione. Quando arriva (perché, per fortuna, arriva sempre), scrivo una scena 2, una 3 e così via, disponendole nel file word in modo che ci sia una consequenzialità. Se proprio sono disperata, nel senso che ho tante idee ma troppo poco tempo a disposizione per scriverle, annoto in fretta, sempre nel testo, degli appunti sullo svolgimento della trama, se so dove dovrà andare a parare e come si completerà. Vado avanti finché non ho terminato la prima bozza, senza preoccuparmi di buchi di trama o incongruenze dei personaggi, che spesso cambiano nome e caratteristiche fisiche in corso d'opera. Dopodiché, quando ho terminato la prima stesura e mi pare di non avere nulla da aggiungere sull'argomento, rileggo tutto, preparo a parte una scaletta sull'andamento della trama e correggo via via il testo, fino a farlo diventare fluido e coerente.
  15. Grazie a entrambi, mi avete chiarito le idee