G.A.M.T.

Scrittore
  • Numero contenuti

    85
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

18 Piacevole

Su G.A.M.T.

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  • Interessi
    Modellismo statico, musica, filosofia
  1. Adesso comincio a capire perché ho tutta questa difficoltà a ricevere delle copie da mettere nella cartolibreria di paese. Di promozione e diritti d'autore manco l'ombra...
  2. Sono dei vostri anche io, anche se col rischio di venir sbattuto fuori all'istante. Ho scritto qualcosa di simile alla Fattoria degli Animali, a IoScrittore molti lo hanno etichettato fantasy sebbene non fosse questo il mio intento. Allora che ho fatto? Ho scritto sulla pagina FB di Neri Pozza dicendo che avevo questo romanzo (con tanto di paragoni per rendere l'idea) e che volevo sapere se fosse adatto. Mi rispondono che non sanno dirmi se sia adatto o meno, quindi di spedirlo comunque a scanso di equivoci. Saranno degli ecoterroristi che amano mandare carta al macero? Soffriranno di una compulsione per l'accumulo di manoscritti? Non lo saprò mai
  3. Ci sono sparuti tratti di ridicolezza in alcune frasi, tipo quello a cui ha fatto senso il sangue, quello del gergo altisonante e quello che mi dà del banale, ma a uno sguardo critico non posso lamentarmi più di tanto. Perlomeno mi è stato riconosciuto che sul lato ortografico/grammaticale posso stare tranquillo. Una lezione importante invece ammetto di averla imparata: devo stare attento a come traspongo in narrativa questioni molto complesse. In 3 hanno più o meno intuito l'allegoria, ma può darsi che io non sia stato sufficientemente limpido. Anche col mio primo libro edito mi sono accorto di aver dato vita a una letteratura "difficile", forse troppo "impegnata" e concentrata sul messaggio. Qui ho creato un mondo di fantasia alla "A bug's life" per parlare di naturalismo etico, bigottismo clericale e pragmatismo, insomma, cose che non si mangiano usualmente a colazione e che devo rendere fruibili a una platea più estesa di persone. Adesso è ora di metter da parte il bruciore al deretano e sperare che qualche CE sia attratta dall'idea (pur magari necessitando di editing). Per l'anno prossimo dovrei aver pronto il romanzo di fantascienza, ma fa riferimento a Schopenhauer: che il cielo mi aiuti! In bocca al lupo ai promossi!
  4. E anche quest'anno nisba. Provo a ripiegare sul Neri Pozza
  5. Anche io l'anno scorso, alla mia prima esperienza, ci tenevo tantissimo e ci sono rimasto maluccio per i voti ricevuti (meta sufficienti senza picchi, metà insufficienti). Ho capito solo in un secondo momento che il romanzo (un sentimentale di formazione) aveva potenzialità, ma non nell'incipit. Non aveva una forma che potesse incuriosire il lettore, quindi ho deciso di sospendere quel progetto per trasformarlo in qualcosa di diverso (ho ricevuto nel frattempo due proposte di pubblicazione, una free, una con l'acquisto di copie, rifiutate entrambe). Quest'anno mi sento più forte, perché propongo un'idea diversa, più stramba, e perché ho inserito qualche mistero che possa incuriosire il lettore. Il mio maggior problema può essere la ricettività: faccio critica sociale attraverso una distopia surreale (no fantascienza), e chi non la coglie potrebbe vedere nelle mie pagine un romanzetto fantasy-fantascientifico (sì, molti continuano a etichettarlo come fantascienza, e non ne capisco il motivo) qualunque (invece è una fiaba morale, più vicina al Gabbiano Jonathan Livingstone, Z la Formica ecc.). Insomma, mantengo ancora delle aspettative un po' alte per quello che riguarda il passare alla seconda fase. Tuttavia, rispetto alla prima partecipazione, sono più rilassato, e nel caso prendessi pesci in faccia anche questa volta, diventerei ancora più rilassato per le prossime edizioni.
  6. @jacopa Del Gado Sì ne ho trovati tre perchè il mio libro è molto facile da individuare. Mi trovo con un 5 e due 8, mi illudo e incrocio le dita. PS Mare vince su Milano
  7. Io mi trovo con 8 incipit ora Sono altrettanti i voti che si riceveranno quindi? (dalle indagini sul "cazzeggio", conoscendo tre voti, ho la media del 7 spaccato. Non resta che sperare nel fortunato connubio buoni ma pochi)
  8. Fino a
    Con piacere annuncio l'incontro organizzato dalla Società Dante Alighieri di Parma all'interno del ciclo di attività culturali e sociali "I Lunedì della Dante". Col prof. Gino Reggiani discuteremo degli elementi filosofici che stanno alla base del mio libro "Nel Battito del Colibrì". L'evento si terrà al primo piano dell'istituto storico ISREC di Parma, in Vicolo delle Asse, n. 5 (traversa di Borgo del Parmigianino). SINOSSI Passato, Presente e Domani sono i tre protagonisti che incarnano la coscienza di un uomo. Il primo è un vecchio rugoso ed elegante, custode della memoria e della storia. Il secondo, che subisce in prima persona ciò che l’uomo vive, è un ragazzino vestito con un pigiama che cambia sempre colore a seconda delle emozioni. Il terzo, Domani, è un manichino dalle forme appena abbozzate, sempre triste perché non riesce a dare senso al proprio essere. I protagonisti osservano il mondo reale all’interno di uno stanzone bianco e risentono in modo diverso degli eventi a cui assistono. Una serie di circostanze sfortunate porta Passato a diventare grande e violento, mentre Presente risponda al dolore con l’apatia. Entrambi vorrebbero una vita migliore eppure, nonostante i moniti di Domani, non riescono a costruire un futuro felice. A un certo punto, Passato diventa così forte da sottomettere i fratelli e impadronirsi della coscienza dell’uomo. Le cattive memorie cancellano ogni sentimento positivo, la voglia di crescere scompare e la depressione riempie il vuoto di un’esistenza alla deriva. Solo l’intervento di un amore inaspettato permette a Presente di risollevarsi e colorare il suo pigiama di tinte bellissime. BIOGRAFIA Giuseppe Turchi, nato a Parma nel 1989, è diplomato come perito informatico ed è laureato in filosofia. Nel 2016 pubblica il suo primo romanzo breve, Nel battito del Colibrì, con la casa editrice free Edizioni La Gru (libro presentato durante la rassegna culturale ‘Un autore al mese per Solignano’) e un articolo scientifico sulla rivista RIFAJ dal titolo Per un naturalismo pluralistico e (realmente) non antiscientifico.
  9. @Architeo Mmm, allora forse l'ho schivata questa volta. Il mio testo è estremamente facile da identificare, ma il tema principale non c'entra con la bruttezza.
  10. @Architeo Dammi un indizio sul narrativa generale che ti sembra un fantasy che così mi rassegno
  11. Tranquilla, è la prima volta che li trovo Il gruppo facebook si chiama "Il cazzeggio di Io Scrittore". Il blog invece, se non ho sbagliato, sono l'insieme dei commenti nella sezione notizie 2017 del sito del concorso: http://ioscrittore.it/doc/68910/IOSCRITTORE/novita-ioscrittore-2016-stampa-su-carta-il-tuo-e-book-e-raggiungi-sempre-piu-lettori.htm
  12. @Edison Ti ringrazio per l'esperienza che riporti. In realtà, lo confesso: voglio vedere come va a finire (Come ho detto, non ho alcuna pretesa di vincere o arrivare tra i 10 ebook, ma vorrei che il libro venisse letto dalle CE del gruppo GEMs che, come hanno ammesso loro stesse, scrutano solo tra i 300). L'unico vincolo è la scadenza del Neri Pozza, che purtroppo è il 7 aprile - credo che per quest'anno lascerò correre.
  13. @jacopa Del Gado Sul gruppo di facebook è stato facile. Ci sono pochi post dedicati al genere NG (per esempio), guardi tra i commenti e via. Sul blog ho guardato le prime 10 pagine in cerca di indizi, ma di mio non ho trovato nulla. Poi mi sono stancato, perché una trafila del genere mette solo ansia. Visto l'andamento, sono corso subito ai ripari, e sto seriamente pensando se iscrivermi al Neri Pozza. Non perché mi aspetto la pubblicazione, ma perché almeno, se venissi scartato, non sarebbe per un gioco al massacro.
  14. Spulciando tra blog e gruppi facebook ho intuito che uno ha dato 5 al mio romanzo. Aggiungendo questo al fatto che sono partite più segnalazioni per fake o fuori concorso, la vedo dura passare alla seconda fase (che è quello che m'interessa, perchè ti leggono gli editori del gruppo GEMs). Ergo: mi sono messo alla ricerca di qualche CE ben distribuita e interessata al mio genere
  15. @Ambra... IoScrittore prevede l'accettazione di un vincolo di riservatezza con cui l'autore si impegna a non divulgare nè il suo libro nè le opere da recensire. Nel tuo caso puoi decidere te cosa fare: se accetti la proposta di pubblicazione, semplicemente ti ritiri (puoi non caricare l'opera integrale se passi alla seconda fase, o comunicare agli organizzatori che ti squalificheranno), altrimenti come qualcuno ha già tentato, chiedere alla CE se può attendere la fine del torneo, giusto per ricevere i pareri. Mossa direi rischiosa, perchè con la mole di libri che gira, le CE non sono tanto disposte ad aspettare.