Banner_Sondaggio.jpg

Giuliano G.

Utente
  • Numero contenuti

    162
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

55 Popolare

2 Seguaci

Su Giuliano G.

  • Rank
    Viaggiatore ultracorporeo
  • Compleanno 24/05/1975

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Uomo
  • Provenienza
    Milano

Visite recenti

614 visite nel profilo
  1. Devo ammettere che essere davanti al Trono di Spade nelle classifiche dei bestseller di Amazon è una soddisfazione che non avrei mai pensato di togliermi!
  2. Per i più pigri, il primo capitolo di Alter Ego letto (e musicato) dal sottoscritto: Buon ascolto
  3. Grazie @Niko per la bella e completa recensione! Sono davvero molto felice che ti sia piaciuto
  4. Un felice e tenebroso Halloween a tutti! Vi ricordo che oggi è l'ultimo giorno per poter acquistare Alter Ego in formato eBook al prezzo speciale di € 2,99! Fate come il tristo mietitore, non lasciatevelo sfuggire: http://bit.ly/AlterEgoKindle
  5. La scalata di Alter Ego nelle classifiche di Amazon continua! Se vado avanti così tra un po' tallonerò Harry Potter Vi ricordo che il romanzo in versione Kindle sarà in offerta a € 2,99 fino a fine mese
  6. Buona domenica a tutti Oggi vi presento il nuovissimo book trailer di Alter Ego: Buona visione!
  7. @Artemisia Winter ci si può proporre qui per Amazon Crossing: https://translation.amazon.com/submissions
  8. @JPK Dike questo è quello che vedo in KDP in questo momento, fai pure le tue considerazioni: Anche le copie lette in KU hanno il loro peso sulla classifica. Non capisco che senso possa avere comprarsi copie da soli. Non credo che essere in una posizione comunque molto indietro nelle classifiche possa risultare in un incremento sulle vendite. Penso che in verità le classifiche di Amazon le guardino più quelli che pubblicano rispetto a chi acquista... Io personalmente preferisco spendere i miei soldi in campagne mirate su FB in modo da trovare nuovo pubblico piuttosto che buttare letteralmente dei soldi per comprarmi da solo. Poi magari qualcuno lo fa, forse perché è più facile rispetto a imparare come fare delle campagne pubblicitarie che convertano. Boh!
  9. @JPK Dike giusto per completezza d'informazione, io ultimamente gravito tra la 600esima e la 1.100esima posizione nella classifica globale degli eBook a pagamento vendendo 1-2 copie al giorno di media. Non mi sono mai comprato copie da solo (piuttosto investo quei soldi in campagne su FB) ma forse i periodi precedenti in cui ne vendevo 6-8 al giorno stanno ancora avendo il loro influsso sulla classifica. Studiando l'algoritmo di Amazon per un articolo che ho scritto per il portale È scrivere ho scoperto che tutte le vendite dello storico vengono tenute in conto per il ranking. Se vi interessa l'articolo è qui: Link
  10. @cashh non ne so molto. So che si può provare a sottoporre il proprio romanzo per farlo tradurre in inglese da loro ma poi non ho idea di come funzioni a livello di royalties, ecc. Mi informerò!
  11. Segnalo che Alter Ego in versione Kindle è attualmente in offerta a € 2,99 (prezzo di listino € 4,99): LINK
  12. @Vainamoinen se hai l'ultima versione di Word (io uso quella per Mac) dovrai aprire la tab Trova e Sostituisci nella barra di sinistra. Lì inserirai ^p nel primo campo e ^l nel secondo: No, per i rientri ho usato nuovamente il trova e sostituisci, questa volta inserendo ^l nel primo e ^l [seguito da due spazi] nel secondo. Come già detto è un accrocchio purtroppo e ti verrà utile solo se poi passerai poi da Kindle Create. Se carichi il Word direttamente in KDP tutti questi passaggi puoi ignorarli. Quello che ho fatto manualmente in Kindle Create è stato rimuovere i doppi a capo e inserire i salti di paragrafo, dove vuoi spaziare un paragrafo dall'altro per intenderci: Credo sia sufficiente, se il tuo Word è sillabato anche Kindle Create manterrà attiva la sillabazione. L'allineamento a sinistra credo non sia fondamentale, ad ogni modo Kindle (il dispositivo o l'app) gestisce lato utente l'opzione relativa all'allineamento.
  13. @Vainamoinen trovi QUI i vari template da utilizzare in base al formato che sceglierai. Io ho scelto il formato 5x8", l'ho modificato un po' (ho cambiato il font, i margini e l'intestazione/piè di pagina) e personalmente non ho riscontrato particolari difficoltà. Una volta creato il PDF e caricato in KDP potrai vedere un'anteprima interattiva dove dovrai anche dare la tua approvazione per la stampa. Da lì potrai anche scaricare una "print proof" in PDF da conservare. Per la copertina KDP offre uno strumento interattivo, oppure puoi caricare direttamente la tua completa in PDF (ma in questo caso va fatto un calcolo per lo spessore della costa, mentre con il loro strumento viene calcolato automaticamente).
  14. @camparino sono completamente d'accorto con te. In un mondo super-saturo far arrivare il proprio lavoro (di qualsiasi tipo, non solo in ambito editoriale) agli occhi di chi potrebbe apprezzarlo è sempre più complicato e costoso. Credo che anche il migliore dei capolavori, in qualsiasi ambito "artistico", senza un piano di marketing adeguato rischi di finire nel nulla. Ci sono passato lavorando per gruppi musicali, videomaker e artisti di vario genere e ho potuto appurare che purtroppo ormai la sola qualità non basta. La questione delle recensioni è un'arma a doppio taglio, basti pensare alla guerra che si fanno tra loro i ristoratori e gli albergatori su TripAdvisor. Ci sono realtà che hanno fallito per una serie di recensioni negative, per giunta false. Allo stesso modo esistono veri e propri servizi che lasciano recensioni positive a pagamento. La gente che in buona fede ignora questi meccanismi si affida al parere degli altri e talvolta incappa in spiacevoli sorprese. Se fossi Amazon, consentirei di recensire solo ed esclusivamente a chi ha acquistato un prodotto. Credo che questo semplice accorgimento risolverebbe già da sé molti problemi. Ho studiato tutte le varie iterazioni delle policy di Amazon e ho scoperto che per lo meno non si può creare un'utenza fasulla e recensire direttamente qualcosa, occorre aver speso un minimo di 50€ prima di poterlo fare. Questo per loro significa avere un minimo di tracciabilità di eventuali scorrettezze: devi registrare una carta di credito e su quella non puoi barare più di tanto, credo sia uno dei motivi per cui non accettano PayPal, dove è più facile "nascondersi" dietro a un account fasullo.
  15. Grazie @Vainamoinen , mi fa piacere che tu abbia trovato utile la discussione. Per trasformare un Doc in Kindle, a meno che non si tratti di un libro illustrato, non si deve passare dal PDF, altrimenti le pagine non potranno essere "fluide" (l'impaginazione che scorre in base alla dimensione del font scelta dall'utente, ecc.). Questo processo è invece fondamentale per la versione cartacea, in cui quello che vedi in PDF è quello che verrà stampato. Per Kindle ci sono varie strade, io ho utilizzato l'applicazione offerta gratuitamente da Amazon (Kindle Create, la trovi qui: LINK - vedrai un avviso che dice che è disponibile solo per i libri in inglese ma in realtà credo sia una vecchia info, a me ha funzionato senza problemi), che consente di importare direttamente un file .docx e modificarlo utilizzando gli strumenti dell'applicazione, vedendo un'anteprima di come risulterà effettivamente su Kindle. Potrai anche scegliere i punti dove cambia capitolo (di default li crea dove hai inserito un salto di pagina in Word) e realizzare automaticamente l'indice dinamico. Da questa applicazione viene creato un "pacchetto di pubblicazione" in formato .kpf che poi caricherai direttamente in KDP. Io ho avuto un problema relativo ai salti di paragrafo (che ho spiegato in questo post) e ho risolto sostituendo con un find/replace tutti i cambi di paragrafo in line break (nel search di Word cerchi ^p e lo sostituisci con ^l, usando i caratteri speciali di Word che consentono di fare questa operazione). Poi in Kindle Create ho aggiunto i cambi di paragrafo manualmente (i doppi a capo per intenderci). Un'operazione un po' tediosa che però nel frattempo consente di ricontrollare bene tutto. In alternativa, in KDP puoi importare direttamente il file in vari formati (incluso Word) e lasciar fare al sistema la conversione. In questo caso dovrai formattare bene il file, io avevo problemi con l'indice dinamico in questo caso. Ho anche provato a realizzare un ePub con Pages dal file di Word, teneva l'indice ma avevo problemi nell'anteprima di Amazon (in questo caso bisogna mettere mano all'HTML, rinominando il file .epub in .zip, unzippandolo e mettendo mano al codice per poi zipparlo nuovamente e rinominarlo in .epub. Una roba un po' da smanettoni ). Buona giornata