Roslyn

Scrittore
  • Numero contenuti

    17
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutrale

1 Seguace

Su Roslyn

  • Rank
    Sognatore
  1. Io ho inviato la mail allo stesso indirizzo da cui mi era stata inviata la mail con la proposta di pubblicazione. Il giorno stesso ho comunicato direttamente col direttore. Quindi inizialmente ho ricevuto risposta. Solo dopo aver esaminato il contratto e aver inviato richiesta di chiarimenti su alcuni punti e aver proposto alcune modifiche (credo sia legittimo), non ho ricevuto alcuna risposta. Dopo 10 giorni, quasi alla scadenza del periodo di validità della proposta (15 gg), il direttore mi ha risposto dicendomi di contattarlo per telefono. Ho chiesto quale orario preferisse, ma silenzio. Poi due giorni fa ho deciso di chiamarlo, ma squillava e nessuno rispondeva. Ho inviato un'altra mail per avvisare della chiamata che avevo effettuato, ma niente di niente. Il termine è scaduto, credo. Il contratto normalmente è bilaterale, se uno dei contraenti non è d'accordo su qualche punto o vuole modificarne qualcuno, può comunicarlo all'altro. Se l'altro non concorda, non si conclude il contratto. Tutto qui. Basta farlo sapere, comunicando una risposta negativa. Il silenzio come deve essere interpretato? Normalmente assenso, ma in questo caso non credo proprio. Mi spiace dare un parere negativo. Dalla proposta di pubblicazione e dal contratto, L.A. mi era sembrata una CE seria. Forse ho sbagliato io a chiedere chiarimenti.
  2. Ciao a tutti. Io ho ricevuto la proposta di pubblicazione da L.A. il 6 maggio. Dopo qualche giorno ho inviato una mail per chiarire dei dubbi sul contratto. Ancora oggi non ho ricevuto risposta. Ho chiesto se l'avessero ricevuta, ma nessuna risposta. Non so cosa pensare.
  3. All’ombra di un riflesso è un avvincente romanzo che può essere annoverato nel genere “fantasy psicologico”. Il lettore, infatti, entrando nel mondo interiore della protagonista, Roslyn, s’immedesimerà con lei, dando voce alle emozioni, il fulcro del romanzo. Grazie a un linguaggio semplice, che l’autrice ha volutamente adottato per rendere il suo romanzo accessibile a tutti, ciascun lettore verrà, dunque, chiamato a destreggiarsi in un regno che sfida di continuo l’essere umano, tra luoghi infernali e paesaggi incantati, vere e proprie metafore che ognuno interpreterà, in base al proprio vissuto. Sinossi: Granelli di sabbia che scivolano tra le dita. Questo sembra essere il destino dell'amore, nato in segreto, tra Carlos e Roslyn. Insieme alla famiglia, lui viene allontanato dalle maldicenze del paese, e costretto a non mettere più piede a Crevillente. In una notte gelida, in preda alla disperazione, Roslyn si ritrova a inseguire le piroette di una lucciola, credendo di poter raggiungere il luogo in cui Carlos le aveva dato l’ultimo abbraccio prima di lasciare il paese. “Portami da lui”, ripete lei, rivolgendosi al piccolo insetto luminoso, quasi fosse l’ultimo bagliore della sua speranza. Così, girovagando sola in cerca di quel posto, oltrepassa la Collina del suo paese e s’imbatte in un luogo che non appare su alcuna mappa. In principio crede di esser preda di un'allucinazione, ma ben presto scoprirà che si tratta del regno di Zarokon, visibile solo sotto la luce della luna, il cui popolo multietnico, tutt’altro che ospitale, possiede straordinarie abilità legate alle emozioni umane. Non sapendo come tornare a casa e costretta così a permanere in quel regno, Roslyn, alla ricerca di un’uscita, intraprende un avventuroso viaggio, tra storie agghiaccianti e appassionanti leggende, imbattendosi in profondi misteri che riguardano la specie umana. Durante il tortuoso cammino, tra “apparenze reali e realtà apparenti, tra pericoli nascosti dietro meraviglie e preziosi tesori sepolti sotto brutture e luoghi infernali”, verrà messa spesso a dura prova, e più volte crederà di non farcela. Comincerà così, la sua inconsapevole lotta contro una forza maligna che si alimenta della sua fragilità umana, e che comunica con lei attraverso i sogni. Quando tutto sembra giocare a suo sfavore, s’imbatterà in un dettaglio che riaccenderà in lei quella speranza su cui aveva soffiato il vento gelido della rassegnazione, e sarà essa a darle quella spinta in più per lottare. E così, pian piano, crescendo nella volontà e nel coraggio, comprenderà le ragioni della sua presenza a Zarokon, forse non del tutto casuale.
  4. All’ombra di un riflesso è un avvincente romanzo che può essere annoverato nel genere “fantasy psicologico”. Il lettore, infatti, entrando nel mondo interiore della protagonista, Roslyn, s’immedesimerà con lei, dando voce alle emozioni, il fulcro del romanzo. Grazie a un linguaggio semplice, che l’autrice ha volutamente adottato per rendere il suo romanzo accessibile a tutti, ciascun lettore verrà, dunque, chiamato a destreggiarsi in un regno che sfida di continuo l’essere umano, tra luoghi infernali e paesaggi incantati, vere e proprie metafore che ognuno interpreterà, in base al proprio vissuto. Sinossi: Granelli di sabbia che scivolano tra le dita. Questo sembra essere il destino dell'amore, nato in segreto, tra Carlos e Roslyn. Insieme alla famiglia, lui viene allontanato dalle maldicenze del paese, e costretto a non mettere più piede a Crevillente. In una notte gelida, in preda alla disperazione, Roslyn si ritrova a inseguire le piroette di una lucciola, credendo di poter raggiungere il luogo in cui Carlos le aveva dato l’ultimo abbraccio prima di lasciare il paese. “Portami da lui”, ripete lei, rivolgendosi al piccolo insetto luminoso, quasi fosse l’ultimo bagliore della sua speranza. Così, girovagando sola in cerca di quel posto, oltrepassa la Collina del suo paese e s’imbatte in un luogo che non appare su alcuna mappa. In principio crede di esser preda di un'allucinazione, ma ben presto scoprirà che si tratta del regno di Zarokon, visibile solo sotto la luce della luna, il cui popolo multietnico, tutt’altro che ospitale, possiede straordinarie abilità legate alle emozioni umane. Non sapendo come tornare a casa e costretta così a permanere in quel regno, Roslyn, alla ricerca di un’uscita, intraprende un avventuroso viaggio, tra storie agghiaccianti e appassionanti leggende, imbattendosi in profondi misteri che riguardano la specie umana. Durante il tortuoso cammino, tra “apparenze reali e realtà apparenti, tra pericoli nascosti dietro meraviglie e preziosi tesori sepolti sotto brutture e luoghi infernali”, verrà messa spesso a dura prova, e più volte crederà di non farcela. Comincerà così, la sua inconsapevole lotta contro una forza maligna che si alimenta della sua fragilità umana, e che comunica con lei attraverso i sogni. Quando tutto sembra giocare a suo sfavore, s’imbatterà in un dettaglio che riaccenderà in lei quella speranza su cui aveva soffiato il vento gelido della rassegnazione, e sarà essa a darle quella spinta in più per lottare. E così, pian piano, crescendo nella volontà e nel coraggio, comprenderà le ragioni della sua presenza a Zarokon, forse non del tutto casuale.
  5. Buongiorno a tutti. Da qualche giorno ho ricevuto una proposta di pubblicazione da Lettere Animate. Ho inviato il mio manoscritto a febbraio e mi hanno risposto qualche giorno fa. Al momento sto valutando la proposta. Comunque mi sembra una casa editrice seria.
  6. Io ho appena inviato il mio manoscritto.. Vi farò sapere.. Intanto mi hanno detto che riceverò la copia omaggio del mio romanzo tra dieci giorni con la proposta editoriale. Vedremo..
  7. Io uso Narcissus. Ho autopubblicato l'anno scorso una raccolta di racconti come prova. A breve pubblicherò il mio romanzo, un fantasy psicologico se così si può definire. Oltre all'ebook, chiederò il POS, un servizio di Print on Sale che permette di trovare il libro anche in versione cartacea ma solo su Amazon. Così il libro viene stampato solo al momento in cui il cliente lo acquista. Per il servizio si pagano, una tantum, solo 40 euro, indipendentemente dal numero di pagine. Anche io mi trovo bene, e sono molto disponibili le persone che lavorano all'assistenza.
  8. Vorrei capire se mi conviene oppure no!
  9. Bookabook ha accettato un mio romanzo e posso dirvi che non ne accettano qualunque perché, prima ne avevo inviato un altro che avevano rifiutato. Io al momento non ho firmato, perché dovendo cominciare con amici e parenti che ancora non conoscono il crowdfunding, avrei iniziato male. Posso comunque tornare sui miei passi se le cerchie di miei amici e parenti dovessero,nel frattempo, convincersi di questa iniziativa. Molti sono scettici.
  10. Io vorrei pubblicare con lo pseudonimo perché non vorrei farmi riconoscere. Ma una volta usato lo pseudonimo, come fare per farsi riconoscere almeno dagli amici, per esempio su facebook? Ne ho 400 e dovrei rivelare loro che sono io? Non avrebbe senso!
  11. Eh si...io devo decidere!! Non si se altre CE sono disposte a farlo!
  12. Non ho ancora firmato il contratto. Sto valutando. Grazie :-)
  13. Nome: Nuova Narrativa Italiana Generi trattati: narrativa non di genere, gialli, thriller, umorismo, sentimentale, raccolte di racconti Modalità di invio dei manoscritti: http://www.nuovanarrativaitaliana.it/per-gli-autori/invio-manoscritti/ Distribuzione: attraverso il loro stesso store Sito web: http://www.nuovanarrativaitaliana.it/per-gli-autori/ Facebook: https://www.facebook.com/pages/Nuova-Narrativa-Italiana/1414382685523640 È nata l'anno scorso. Pubblicano solo e-book e lasciano l'autore libero di proporre il proprio manoscritto ad altre CE per il cartaceo. Vendono esclusivamente sul loro sito. Non chiedono alcun contributo, sono molto rigidi nella selezione. Mi sembra un editore serio che potrebbe crescere con il tempo.
  14. Ciao a tutti. Una casa editrice no EAP che pubblica esclusivamente in e-book mi ha proposto la pubblicazione del romanzo e mi lascia libera di rivolgermi ad altre case per il cartaceo. Ma le altre case accetterebbero di pubblicare un manoscritto edito in e-book?
  15. Ciao a tutti sono Roslyn e ho pubblicato il mio romanzo "cinquanta sfumature di niente". Scherzi a parte...lieta di essere tra voi!