Banner_Sondaggio.jpg

Lorenzo

Scrittore
  • Numero contenuti

    7
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

3 Neutrale

Su Lorenzo

  • Rank
    Sognatore
  • Compleanno 15 aprile

Contatti & Social

Informazioni Profilo

  • Genere
    Maschio
  1. Titolo: Verso le nebbie Autore: Lorenzo Zampieri Casa editrice: Bookabook ISBN-10: 8899557063 ISBN-13: 978-8899557065 Data di pubblicazione (o di uscita): Gennaio 2016 Prezzo: Ebook 5€ Versione cartacea 20€ Genere: Fantasy Pagine: 671 Quarta di copertina o estratto del libro: Le terre del nord sono crudeli. L’autunno è breve, e l’inverno morde con zanne di ghiaccio e vento. Jarren lo gnomo è preoccupato per l’arrivo delle nevi, la sua vita da girovago e menestrello ha avuto un momento di quiete al suo arrivo nella città portuale di Acquascura, ma le cose si stanno facendo complicate ed è arrivato il momento di andarsene. Ma come sopravvivere da solo all’inverno nelle terre selvagge? Exer è uno studioso, un accademico dalle misteriose doti. Viaggia accompagnato da un animale mostruoso, forse un lupo o forse qualcosa di peggio. Potrebbe essere lui la soluzione ai problemi dello gnomo cantastorie? L’offerta di un rapido viaggio verso la capitale è allettante, anche se la fama della città non conforta Jarren. Il Porto delle Anime, Gloor Kay, è sede di mausolei e culti religiosi, una città di segreti e complotti. Sprofondata nelle nebbie perenni della Desolazione, la capitale del Kay nasconde qualcosa che l’uomo ammantato di nero brama ardentemente, e che Jarren non sospetta minimamente possa segnare profondamente la sua vita. Le terre del sud sono crudeli. Primavere piovose ed estati torride in cui il sole martellante batte sull’incudine di steppe aride e desolate. L’immane esercito dell’Impero sta terminando la conquista dei nove regni di Raeon, e il sovrano è ad un passo dal diventare l’unico dominatore del continente. Cal Ronal, Testa dell’Idra e Generale Scarlatto è a capo di una schiera di soldati che devono sfondare le prime difese del sultanato di Bas. Ma sebbene l’esercito del Sangue immortale sia sempre stato vittorioso, gli astuti e folli dervisci delle terre meridionali non intendono cedere le proprie terre senza combattere, e non useranno alcuno scrupolo per ottenere la vittoria. Dal profondo nord all’estremo sud le sorti di tutte le genti di Raeon dovranno plasmarsi attorno alle gesta di pochi individui, molto lontani dall’essere eroi ma con un grande destino all’orizzonte. Tutto comincia con un viaggio verso le nebbie… Link all'acquisto: https://bookabook.it/prodotto/verso-le-nebbie-3/ https://www.amazon.it/Verso-nebbie-Lorenzo-Zampieri/dp/8899557063
  2. Chiedo scusa, la discussione risale a un anno fa e non ricordo di aver scritto di vessazioni (ma conoscendomi è del tutto probabile che me ne sia dimenticato). Correggo il mio elenco!
  3. Ho letto le critiche al modello di Bookabook, ed essendoci dentro con un mio romanzo penso di poter dire la mia. 1) Leggo alcune modifiche al mio post iniziale, in cui si aggiunge che si debba vessare il proprio parentado per arrivare alla pubblicazione. Trovo sia una terminologia non proprio corretta: la responsabilità della campagna di crowdfunding è sulle spalle dell'autore con qualche aiuto da parte dell'editore, cosa ben chiara fin da principio, ed è normale che una persona non professionista abbia come primo cerchio di sostegno la famiglia e gli amici. 2) Credo sia naïf pensare che il ruolo dell'autore si limiti alla scrittura del romanzo. Pensate che un musicista emergente possa limitarsi a consegnare i propri demo ad una casa discografica per poi aspettare di sentire i propri brani in radio? Ogni artista, compositore, creativo e appassionato deve per forza cercare di trovare un contatto con il proprio pubblico di riferimento, e non c'è persona più preparata di lui nel presentare la propria opera. È lui a conoscerla più a fondo e non credo che questo passaggio promozionale, che con Bookabook è solo più esplicito che in altri casi, possa essere evitato. Tutti ci siamo immaginati impegnati in eventi grandiosi quali firmacopie in importanti librerie o presentazioni presso trasmissioni culturali o di costume. Penso sia una cosa possibile (ma non comune) solo per i grandissimi editori, ma quanti sono gli autori esordienti effettivamente promossi da colossi quali Mondadori o simili? Nel suo piccolo Bookabook mi ha fatto partecipare a un evento quale Bookpride, a Milano, a cui hanno partecipato davvero tante persone, e mi ha promosso attraverso i suoi canali. 3) La politica di crowdfunding è cambiata nel tempo, ora il traguardo prevede un numero di copie e dei traguardi aggiuntivi (tutte cose che vedo riportate qui sopra nella risposta dell'editore). In ogni caso io da autore non mi sono sentito né abbandonato a me stesso né ignorato. Ero consapevole che la forza di marketing di una realtà appena nata (parlo del 2015) fosse limitata, ma in ogni caso ci sono stati post sulle loro piattaforme per far conoscere il mio e gli altri romanzi in corsa verso la pubblicazione, e ho apprezzato molto la loro precisione nella comunicazione e nel dialogo lungo tutte le tappe del percorso. In definitiva non credo sia una strada percorribile da tutti, ma è un sentiero che mi ha permesso di arrivare alla pubblicazione. Certo, se ci si considera il nuovo caso editoriale italiano e si pensa di aver diritto a un investimento di marketing di svariate migliaia di euro senza alcuna garanzia di vendita... beh, penso che in tal caso si debba mettere in conto di dover aspettare parecchio tempo prima di trovare una casa editrice. La mia considerazione personale è che il mondo degli esordienti non sia al momento un terreno di investimento interessante per i grandi attori sul mercato, e riuscire a mettere delle basi è davvero importante se si desidera diffondere il proprio lavoro e farsi un nome: questo però deve avvenire attraverso il proprio lavoro, e sebbene lo scrivere un ottimo romanzo sia fondamentale, non è che il primo passo sul cammino della propria storia editoriale. In questo devo ringraziare Bookabook per avermi dato la possibilità di costruirmi una credibilità e un nome (nel mio piccolo, che è proprio piccolo piccolo ma pur sempre maggiore di zero) nel mondo dell'editoria.
  4. La discussione ha quasi un anno alle spalle, ma mi permetto di intervenire consigliando i romanzi della serie Vaporteppa, pubblicati su Amazon in versione e-book. Io ho letto Abbadon e, pur con i limiti di uno scrittore emergente che forse deve ancora affinare alcuni aspetti, si tratta di un buon romanzo. Inizialmente forse un po' scontato nella caratterizzazione dei personaggi, ma interessante nello sviluppo e con qualche colpo di scena relativamente ben riuscito.
  5. [Crowfunding iniziale richiesto] Nome: Bookabook Generi trattati: tutti, ad eccezione della poesia Modalità di invio dei manoscritti: https://bookabook.it/proponi-il-tuo-libro/ Distribuzione: Messaggerie Sito web: https://bookabook.it/ Facebook: https://www.facebook.com/bookabook.ita/?fref=ts Premetto che io sono stato selezionato con il mio romanzo da Bookabook, e sposso portare qualche informazione in più, sperando di non cadere nella tentazione di fare pubblicità a questo editore. La mia esperienza è iniziata qualche mese dopo aver terminato le ultime correzioni al romanzo che ho scritto e ho inviato una sinossi e dei capitoli dimostrativi. Un paio di settimane dopo il team di bookabook mi ha contattato dicendomi che il mio libro era piaciuto, e mi hanno chiesto la versione integrale del testo. Anche qui ho dovuto attendere qualche tempo per poi avere l'okay alla prosecuzione del progetto. Questo mi ha dato l'idea che effettivamente ci fosse un qualche tipo di selezione: mi è stato detto che il team si appoggia a un'agenzia esterna per la seconda fase, ma non ho idea di quale sia. In ogni caso hanno certamente letto almeno parte del testo e l'hanno approvato. La piattaforma fa partire una campagna di crowdfunding in modo simile a kickstarter. Ci sono una pagina dedicata alla campagna, una presentazione del libro, un link per scaricare un estratto e - soprattutto - diversi livelli a cui chi è interessato può contribuire. Si parte dalla copia elettronica per pochi euro per salire con le copie cartacee o altri benefit (dediche, volumi firmati, copie multiple etc.). Il team ha un modello standard che l'autore a suo desiderio può decidere di modificare. Una volta stabiliti tutti questi particolari, parte la campagna: da quel momento l'autore ha sei mesi per convincere i suoi potenziali lettori a dargli fiducia e investire qualche euro nella pubblicazione del romanzo. Se al termine di questo periodo è stata raccolta la cifra stabilita inizialmente allora il romanzo viene pubblicato e proposto in seguito alle case editrici più grosse. Inoltre, al termine di tutto il processo, la cifra raccolta (al netto delle spese di pubblicazione) viene divisa al 50% tra autore e piattaforma online. La campagna di promozione è quasi tutta a carico dell'autore, che quindi deve lavorare molto e dedicare qualche risorsa nella promozione se vuole arrivare a concludere i sei mesi con un risultato positivo. Spesso inoltre i fondi arrivano in buona parte da amici e parenti, vessati dallo scrittore per contribuire alla realizzazione del suo sogno. Questo è il punto più controverso a mio parere per considerare la piattaforma un editore a pagamento; in verità se la campagna ha successo, l'autore ha effettivamente un (piccolo) guadagno, ma per arrivare a quel punto non solo deve lavorare, ma investire spesso qualche euro per promuovere pagine facebook o simili. Il proprio romanzo sarà presente su Amazon, Ibs e sui cataloghi di tutte le librerie che sono consorziate con questo distributore. Se c'è qualcuno che ha qualche domanda, sono a disposizione. Aggiornamento al settembre 2017 su richiesta di @bookabook: Bookabook è una casa editrice che sceglie i libri da pubblicare attraverso un doppio processo di selezione: prima una valutazione qualitativa da parte della redazione, poi una campagna di crowdfunding volta a testare l’interesse del pubblico verso un progetto editoriale e a costruire una comunità attorno a un inedito. Riportiamo qui le regole e i servizi offerti ad oggi (settembre 2017). Questo thread è antecedente e quindi alcune esperienze potrebbero riportare informazioni non più corrispondenti alle modalità di pubblicazione. Bookabook pubblica i libri che raggiungo 200 pre-ordini entro un termine massimo di sei mesi. Naturalmente possono essere raggiunti prima e il lavoro editoriale inizia non appena è raggiunto l’obiettivo. Ecco come funziona. Una volta selezionato un manoscritto, il team prepara una campaign strategy su misura per l’autore e per il suo libro. Mette a disposizione un servizio di tutoring durante tutta la campagna e crea i materiali grafici per i social network. Lo scopo è generare un passaparola tra i lettori, andando il più in fretta possibile oltre i contatti personale (o professionali) dell’autore. È fatto divieto all’autore di auto finanziarsi. Una volta raggiunto il goal, l’autore riceve il 10% su ogni copia venduta, sia sulle prime 200, sia su quelle che saranno vendute attraverso i diversi canali (librerie, fiere di settore, eventi, Amazon, ecc…). Se la campagna non raggiunge il goal, bookabook non pubblicherà il libro e i diritti torneranno all’autore, che sarà libero di proporlo ad altri o di pubblicarlo attraverso altri canali. Sopra le 50 copie complessivamente pre-ordinate, bookabook effettuerà comunque una revisione del testo, l’impaginazione, la realizzazione della copertina e i lettori riceveranno la loro copia. Sotto le 50 copie pre-ordinate i lettori riceveranno un rimborso integrale. Quanto alla promozione dei libri pubblicati, bookabook garantisce la distribuzione con Messaggerie Libri e un’attività di marketing attraverso l’ufficio marketing interno. Per i libri che riescono a costruire una comunità più larga durante la campagna di crowdfunding, raggiungendo l’overgoal di 350 copie pre-vendute, è previsto che l’ufficio stampa sia curato da un ufficio stampa partner (Mara Vitali Comunicazione, l’ufficio stampa di Susanna Tamaro e Alessandro D’Avenia). Bookabook ha recentemente introdotto un Social Club, dove giornalisti, blogger e lettori forti possono scegliere e sostenere gli autori prima della pubblicazione. Si è dotato anche di una community riservata agli autori nella quale è possibile confrontarsi con gli altri scrittori e con il team. Tutti i servizi sono rigorosamente gratuiti.
  6. Che domande: entrambe! In realtà mi piace scrivere tutti i generi che hanno a che fare con la fantasia, quindi Fantasy ma non solo. Anche mistery, horror, sci-fi, racconti ucronici, weird etc. Ma per ora di pubblicato ho solamente un romanzo fantasy, che resta la mia area principale di interesse (che sia colpa di Dungeons & Dragons? Dei videogames? Dei rettiliani? Chi lo sa!)
  7. Hallo. It's me. I was wondering if after all this time... insomma, era ora di iscriversi in un luogo in cui confrontarsi con altri scrittori. Sono Lorenzo (sì, ho anche un cognome, ma non credo sia così fondamentale parlando tra amici), ho 35 anni e scrivo narrativa fantastica. Datemi il tempo di familiarizzare e orientarmi nel forum e mi farò sentire. A presto