mandarino

Utente
  • Numero contenuti

    22
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1 Neutrale

1 Seguace

Su mandarino

  • Rank
    Sognatore
  1. Fanfiction

    Per me scrivere ff è stato utilissimo in un periodo in cui mi si era ingrippato il cervello: l'alibi del gioco è stato utilissimo per per sbloccarmi. Mi è capitato di leggerne di eccellenti (poche, ma ce ne sono), parecchie buone, e naturalmente tante bruttissime. Ma come è stato fatto notare, la qualità della scrittura è simile a quella delle storie orignali postate qua e là. Come esercizio funziona, secondo me. Tanto che è usato anche in certe blasonate scuole di scrittura, dove ti chiedono di riscrivere a modo tuo parti di romanzi illustri, e ditemi voi se non è lo stesso principio.
  2. Mamma Editori

    Ho pubblicato con loro e non mi hanno chiesto mezza lira bucata. Sono contrari al contributo.
  3. Mamma Editori

    Nome: Mamma editori Generi valutati: Fantasy contemporaneo, urban fantasy, paranormal romance, thriller, gialli, crime novel, youn adult, Invio manoscritti: http://www.ophiere.it/index.php/chi-siamo/come-inviare-il-mio-manoscritto Distribuzione: Vari, http://www.mammaedit...ges/Distrib.htm Sito: http://www.mammaeditori.it/ Nota dello Staff La pubblicazione effettiva avviene senza contributo; la casa editrice è stata però inserita in doppio binario in seguito all'introduzione del criterio secondo il quale l'accesso alla selezione avviene solo tramite gettone d'iscrizione. Specifichiamo quindi che Mamma Editori non chiede contributi per la pubblicazione effettiva, ma seleziona manoscritti solo tramite gettone a pagamento (che serve a dimostrare la motivazione dell'aspirante). ------------------------------------------------------------------------- Post originale di apertura topic: Oltre a varie collane di saggi, ne hanno una chiamata A cena con il vampiro, ovviamente dedicata al gothic nelle sue varie declinazioni, e accettano anche gialli e thriller. Hanno una politica sui generis: gli aspiranti devono iscriversi al forum e pubblicare il testo un capitolo alla volta, fin quasi alla metà, sottoponendosi al giudizio del gruppo di lettura-scrittura. Un po' quello che si fa qui, insomma. Chi propone un testo viene letto e legge a sua volta. A chi interessa provare con questa casa editrice, consiglio di scrivere una mail all'editore: ti rispondono in una giornata.
  4. Congiuntivo

    Il congiuntivo è sexy. Lunga vita al congiuntivo!!!!
  5. 68° CONTEST - HALLOWEEN TIME

    ci provo anch'io!
  6. Uso della virgola

    credo che sia preferibile la prima, perchè i due concetti non sono consequenziali, e dai al tuo lettore il tempo di immaginarsi la scena.
  7. "Porcaccia, un vampiro!" di Giusy De Nicolo

    utili però, a quanto mi dicono, per trovare gli oggetti al buio.
  8. "Porcaccia, un vampiro!" di Giusy De Nicolo

    Intanto grazie a tutti per avermi letto. Per le virgole. Ovviamente, secondo me stanno bene, sennò non le avrei messe così. Profondo, nevvero??? E no, non ho scritto io le righe introduttive alla collana, quello è lavoro del curatore. Comunque, per l'uso della virgola io mi attengo alle regole che ho esposto qui: http://writersdream.org/forum/viewtopic.php?f=11&t=1369&p=55776#p55776 Per l'incipit. Mi dispiace non vi sia piaciuto nè vi invogli a proseguire. Certo, la voce dell'io narrante lì è molto insistente, quasi isterica, ma è funzionale alla situazione che viene chiarita solo molto più avanti. O almeno spero! Tra l'altro, non date per scontato che la persona cui si rivolge sia il lettore. infine, anch'io detesto profondamente la Meyer e i suoi vampiri-calippo. Sui vostri scritti risponderò negli appositi topic, come è giusto che sia.
  9. "Porcaccia, un vampiro!" di Giusy De Nicolo

    emmm, scusa, non ho capito.
  10. Uso della virgola

    Vi copioincollo qui il topic che feci sull'argomento su un altro forum. Spero vi torni utile. La virgola è una pausa logica all'interno del periodo. Ha varie funzioni, fondamentalmente: 1) di coordinazione tra più proposizioni. In questo caso ha valore copulativo, che non è un porno tedesco, è solo lo stesso valore della "e". Es Mi pestai il dito, urlai e bestemmiai tutti i santi del paradiso. 2) lega elementi di ugual valore all'interno di una frase, in pratica un elenco. Es Picchiai il procione con il martello, la zampogna e la motosega. 3) Isola un elemento all'interno della proposizione, conferendogli importanza. Es: Anche il delirium tremens, tutto sommato, può essere un'esperienza interessante. 4) Isola la proposizione incidentale. Es: L'avevo detto io, le polemiche sarebbero fioccate come nespole. 5) Separa la proposizione principale dalla subordinata. In questo caso si deve badare se queste ultime sono logiocamente unite, nel qual caso è bene non mettere la virgola. Es se guardi il sole ti accechi. In questo caso tra il guardare il sole e l'accecarsi il legame è tale che la virgola risulta pleonastica. Es: Poiché sei un cretino, ti prenderò a sassate. Qui il legame logico, come noterete, non è immediato, ergo inserisco la virgola. Questi gli usi fondamentali, direi. Attenti solo a queste ultime cosette. MAI e GIAMMAI schiaffare la virgola tra soggetto e verbo, o tra verbo e complemento oggetto. Es:I principali esperti del settore, hanno dichiarato che i vampiri sono sexy. Questa NON si fa!!!!! I principali esperti del settore apprezzano, quel vampirozzo coi capelli blu. Anche questa NON si fa, è una ciofeca grammaticale. Ricordatevi che la virgola è, appunto, una pausa logica, perciò, nel dubbio, chiedetevi se il vostro lettore ha bisogno di respirare e offritegli il fresco riposo di una virgolina. Es, rileggete ad alta voce il periodo precedente senza virgole e alzi la mano chi non sviene per mancanza d'ossigeno. Infine, la virgola con la proposizione relativa ti dice di che cacchio stiamo parlando. Per intenderci, la frase. I lupi mannari, che erano stanchi, sbranarono i due emo scemi. è diversa da I lupi mannari che erano stanchi sbranarono i due emo scemi. Nella prima dico che tutti i mannnari erano stanchi e cenarono a base di emo, nella seconda dico che la cena emo fu consumata solo dai mannari stanchi, mentre quelli riposati non mangiarono.
  11. "Porcaccia, un vampiro!" di Giusy De Nicolo

    Certo che ti do il permesso! Spero solo che per questo non ti bannino da tutte le scuole d'Italia. Ok allora, attendo le tue impressioni.
  12. "Porcaccia, un vampiro!" di Giusy De Nicolo

    sì. In realtà, per una serie di motivi, è un ambiente alquanto consono.
  13. "Porcaccia, un vampiro!" di Giusy De Nicolo

    Dimenticavo. Qualche recensione: http://www.anobii.com/books/Porcaccia,_un_vampiro/9788887303469/0175bccecefbcb0827/ http://www.fragmenta.it/?X=page&P=20101005_093228
  14. Il predatore di anime in fuga

    Potrei avere anche io un estratto del libro in pm? la trama mi ha incuriosita, e vorrei un assaggio del tuo stile.
  15. "Porcaccia, un vampiro!" di Giusy De Nicolo

    Allora, dopo aver letto e taciuto per mesi, vi presento il mio "bambino". E' il mio primo romanzo, in precedenza avevo pubblicato racconti e un romanzo d'appendice su una rivista, oltre ad alcuni articoli e a recensioni letterarie. -Titolo: Porcaccia, un vampiro! (Fralezza) - Autore: Giusy De Nicolo - Editore: Mamma - Prezzo: € 9,80 - N. Pagine: 156 Il libro: «Allora Andrea Magli» iniziò, «ho due possibilità, ti uccido o ti lascio andare. Tu che consigli?» «Io...per favore...non...» «Lo immaginavo» sorrise. Pasta al burro a fine mese. Una città hard rock come Bari. La faida dello zerbino con la famiglia del secondo piano. Andrea "Cespuglio" Magli è uno studente con la sindrome del criceto. Ludovico, dark e fascinoso, sembrerebbe l'ideale per toglierlo dalla gabbia, se non fosse un vampiro pericolosamente bisex e per giunta nel mirino del racket. Qui ne potete leggere i primi due capitoli. http://www.mammaeditori.it/Immagini/Fralezza.pdf E infine, questo è il booktrailer. Se vi venisse una insopprimibile voglia di leggerlo, potreste trovarlo in libreria solo se abitate al centro-nord, Roma inclusa, altrimenti è disponibile su ibs, libreria universitaria e sul sito della casa editrice. http://www.mammaeditori.it/ Sicuramente mi sarò dimenticata qualcosa... intanto, attendo domande, prime impressioni, pomodori marci e tutto ciò che volete.