Banner_Sondaggio.jpg

ElleryQ

Moderatore
  • Numero contenuti

    5.271
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni vinti

    43

ElleryQ ha vinto il 17 novembre

ElleryQ ha inserito il contenuto più apprezzato di quel giorno!

Reputazione Forum

3.750 Divinità della community

Su ElleryQ

  • Rank
    Sognatore

Informazioni Profilo

  • Provenienza
    New York
  • Interessi
    Giallista nonché investigatore dilettante, laureato all'Università di Harvard e interessato al crimine solo per curiosità. Bibliofilo, amante della matematica.

Visite recenti

3.852 visite nel profilo
  1. Su questo non saprei darti una risposta sicura, per cui lascio che sia qualcun altro a farlo.
  2. Il che è automatico proprio perché previsto dalla normativa. Riguardo il tuo quesito specifico: Se c'è un accordo tra le parti, non vedo il motivo per cui tu non possa farlo. Quello che mi chiedo, piuttosto, è: in tal caso sarai tu l'unico a versare le ritenute d'acconto (visto che la vendita dovrebbe avvenire dietro rilascio di ricevuta)? Immagino quindi che il ricavato che dovrai redistribuire agli altri autori sarà al netto di ritenute.
  3. Di nulla. Il tuo browser è stato aggiornato di recente o si è autoaggiornato? Firefox, per esempio, lo fa spesso e in tal caso i livelli di protezione variano, perché seguono i parametri preimpostati per quella determinata versione.
  4. Se c'è un contratto dovrebbe esserci specificata anche la durata, altrimenti si applica sempre il limite dei vent'anni (su qualsiasi opera tutelata da Diritto d'Autore). In ogni caso, avendo gli stessi titolari della rivista dichiarato che considerano la cessione del racconto non esclusiva, vuol dire che tu hai piena facoltà di pubblicarlo su altre riviste e in antologie. Se si tratta di un web magazine, è molto probabile che rimarrà on-line a lungo, ma se la rivista è un periodico cartaceo varrà il tempo in cui è in commercio (quotidiano, mensile, settimanale, almanacco, ecc...); ci sono anche le possibili ristampe, ma in mancanza di un contratto che determini le tempistiche vale sempre e comunque in automatico il termine dei vent'anni. La clausola di non esclusiva nella pubblicazione, a cui fai riferimento, ti dà comunque la possibilità di ripubblicare quando e con chi vuoi. In genere, per le antologie collettive, il contratto è "a edizione" e vale solo per quella pubblicazione, inoltre di solito sono fatti salvi i diritti dei singoli autori, i quali hanno quindi facoltà di ripubblicare lo stesso racconto su un'antologia personale senza che il primo editore abbia nulla a che pretendere. Comunque sia, anche in questo caso, in presenza di un contratto in cui l'editore rinuncia già in partenza al diritto di esclusiva sull'opera il problema non si pone. Se invece l'antologia è legata a un concorso, spesso il regolamento richiede che il racconto in gara e da pubblicare sia inedito (in tal caso non potresti partecipare con un racconto già pubblicato altrove).
  5. Non mi è molto chiaro: tu ti colleghi sempre da cellulare (a volte con modem a volte con scheda)? Dovresti verificare con più dispositivi e con modem diversi, potrebbe trattarsi solo di un problema d'impostazione dei livelli di sicurezza del tuo.
  6. È bene distinguere cosa si intenda per "esclusiva". La pubblicazione di un'opera è sempre esclusiva, perché un autore non può riservarsi il diritto di cedere una stessa opera a più editori a danno del primo, fatti salvi i casi in cui il contratto preveda espressamente che l'editore rinunci ad alcune forme di pubblicazione dell'opera (esempio: pubblica solo in cartaceo e lascia libero il diritto di pubblicazione in e-book con altri editori, o viceversa solo e-book e non cartaceo). Per diritto di esclusiva non si può intendere invece il diritto di cui un editore si avvale per pubblicare qualsiasi opera futura dell'autore, perché tale contratto saebbe nullo: È fatto salvo, invece, il diritto di opzione su un'opera futura o su quelle rientranti nel tempo di validità del contratto. Tornando alla tua domanda, @dri , la cessione del diritto di pubblicazione non può mai essere superiore ai vent'anni (non esiste la cessione a vita e sarebbe illegittima). Lì dove non è specificato che siano 5, o 8, o 10, ecc... si applica in automatico la durata massima dei vent'anni. Per questo è sempre importante leggere ogni clausola del contratto e nell'eventualità contrattare e negoziare, è un tuo diritto ed è bene non vincolarti a lungo. 5 anni è un tempo congruo per ambo le parti.
  7. Buon compleanno @queffe! E torna presto, perché ci manchi! Visto che la torta te l'ha gia spedita @Marcello, ai regali ci penso io.
  8. Mi spiace, essendo di un'altra generazione per me sono il Galaxy Express 999. Benvenuta @Ebe .
  9. Ciao @Alexandra_Ge , benvenuta in WD anche da parte mia. Se sei una blogger e hai un blog letterario, puoi usufruire della sezione "Blog tour" per pubblicizzarlo, seguendo lo schema indicato dal regolamento di sezione. In ogni caso potrai anche inserire un link nello spazio firme del tuo account e sui tuoi aggiornamenti di stato.
  10. In realtà, ogni detective che si rispetti ha i suoi fidi aiutanti!
  11. Ciao @giulianonamato , ti andrebbe, per cortesia, di presentarti in Ingresso, come consigliato dal Regolamento del WD?
  12. In effetti è molto interessante quanto è specificato nel link, la risposta che hai ricevuto dal forum di Polizia mi sembra un tantino laconica.
  13. È molto semplice in realtà: vai sul singolo post che vuoi linkare e noterai che tutti hanno in alto a destra un simboletto arancione in trasparenza con tre palline. Se ci passi il mouse sopra si evidenzia. Se ci clicki su con il tasto destro del mouse si apre un menu a tendina: seleziona "copia indirizzo" e dopo di che lo incolli dove vuoi, o direttamente all'interno di un post o in una parola scritta (selezioni la parola, premi il simboletto in alto con la catenella e inserisci il link nella finestrella pop-up che si apre).
  14. Benvenuto anche da parte mia @kiavik.
  15. Ciao @Davide Carrozza , ho corretto il tuo post perché il link che avevi inserito era all'intero racconto commentato e non al tuo singolo commento.